Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / The End: Paerma in Serie A, Entella in Serie C

percorso post 30

mauro morosky moroni(Mauro “Morosky” Moroni) – Così, tanto per esser chiaro circa le mie previsioni e “gufanti.speranze anti.sportive”, ma quandoce vò ce vò: ciò che è successo a metà agosto 2017, quando la documentazione per il trasferimento di Francesco “Ciccio” Caputo era pronta (in un albergo di Ostuni con il calciatore, il procuratore ed il nostro ds Daniele Faggiano), solo per essere controfirmata da parte del responsabile legale dell’Entella, Presidente, Amministratore Delegato o Direttore Sportivo che fosse, nessuno si è presentato e tutto questo non mi è andato giù, mi è proprio rimasto nel “gozzo di Gozzi”: anche se nella intervista di oggi alla Gazzetta di Parma dice che ormai col Parma l’incidente diplomatico è chiuso e c’è anzi un ottimo rapporto, c’è una dinamica non scritta la quale dice che il mondo è una ruota che gira e prima o poi tocca a tutti, non sempre le “carognate” vanno a buon fine, qualche volta si rimane in mezzo alla tagliola, indipendentemente dal potere economico, dai soldi e dal peso politico, si ricordi Gozzi,, mi creda: un caro sincero augurio di pronta retrocessione, il giusto epilogo per una “squadretta” che, nel breve, disputerà il derby con Rapallo, Sestri Levante, Sarzana e Portofino! Ciao Chiavari, “se vedemu” !

Recuperi di martedì 13/03 ore 18.00 (gara 28, 7^ di ritorno)

1-1 Bari-Spezia

0-1 Pescara-Carpi

Le prossime 6 gare dei Crociati *

31 Entella-Parma        sabato 17/03  ore 15.00

32 Parma-Foggia      domenica 25/03 ore 12.30

33 Avellino-Parma     giovedì  29/03  ore 20.30

29 Parma-Palermo  lunedì 02/04  ore 15.00 (recupero 8^ giornata di ritorno)

34 Parma-Frosinone  sabato 07/04  ore 15.00

35 Parma-Cittadella sabato 14/04  ore  15.00

Sto pensando di immaginare, alla fine di questo filotto di gare, sicuramente decisive per tanti, ma soprattutto per noi, quanti punti (su 18) avremo incassato: ci accontentiamo di 14? 4 vittorie e due pareggi? Meglio 15, vero? 5 vittorie secche, sarà pura utopia oppure posso sognare? Bisognerebbe assolutamente battere le prime, giusto per accorciare le distanze, ma mi rendo conto che non sarà facile per nulla, però, io, un pensierino l’ho già fatto: ragazzi dateci la gioia della svolta, tirate fuori ogni energia, chi ha giocato poco, chi è stato infortunato, chi è arrivato dopo, date tutti il massimo, spaccate il mondo di questo Campionato che ci ha aspettato, che non è impossibile da andare a riacciuffare, ci sono tutti i termini, i presupposti e le gare per poterlo fare: è inutile parlare per frasi fatte, 12 finali, no, sono 12 partite da cercare, con ogni mezzo, di vincere, con ogni mezzo, ca$$$o !!

prossimo turno

Numerose partite interessanti nelle quali ci saranno scontri diretti o, quantomeno, gare difficili da parte delle prime della classe: insidie e pericoli a vista in questa Serie B poco incline alla regolarità e, come sempre, bisognerà andare a vincere, comandando, a Chiavari, poi vedremo il tabellino delle altre gare tra le quali vado a sottolineare Cittadella-Bari, Empoli-Venezia, Frosinone-Salernitana, Novara-Palermo e Perugia-Spezia, gare nelle quali il risultato non è sicuramente scontato né facile da pronosticare.

Recuperi della 8^ giornata, gara 29 *

Lunedì 2 Aprile

Foggia-Empoli    ore 12.30

Avellino-Bari       ore 15.00

Carpi-Venezia     ore 17.30

Parma-Palermo  ore 20.30

Martedì 3 Aprileore 18.00

Brescia-Entella

Pro Vercelli- Perugia

L’avversaria di turno, Virtus Entella* – 29 gare disputate, 29 punti, 6 vittorie, 11 pareggi, 12 sconfitte – 31 gol fatti e 40 subiti; ruolino in casa: 15 partite, 17 punti, 4 vittorie, 5 pareggi e 6 sconfitte con 18 gol fatti e 20 subiti: migliori realizzatori La Mantia – 9 reti e De Luca 7 reti. Squadra allenata da Mister Aglietti, adotta il sistema di gioco 3-5-2 ed ha i suoi punti di forza nei seguenti atleti: Iacobucci, Ceccarelli, Di Paola, De Luca e La Mantia.

* Legge SALVA Parma CALCIO *

septicDecreto “Morosky 4-4-2/comma 4.3.1.2” del 16/03/2018 in favore delle 2 punte* – Torno a martello, cioè a piedi pari, sul sistema di gioco: se, come dice il mister, questa squadra non supporta due attaccanti, allora è inutile fare altre tipologie di pensiero, così come è inutile avere 6 attaccanti esterni per soli 2 posti! Se, come scrivevo in altro articolo, tutti, e scrivo tutti gli altri giocano con due punte, non vedo perché non lo si possa fare qui a Parma, partendo da Collecchio:

  • 4 “defenders”, difesa solida anche nei ricambi, 3 su 4 fermi dietro ed uno a turno, dalle fasce, a sganciarsi per dare manforte, e qui ci siamo;
  • 3 centrocampisti (si scelgano i migliori ed i più in forma, in considerazione di chi sta davanti);
  • le due punte, non ci sono dubbi, Ceravolo e Calaiò, ora come ora, entrambi in forma smagliante e, come ciliegina sulla squadra (torta), si metta Ciciretti  (quando si riprenderà dall’ennesimo infortunio) oppure Dezi (Insigne, Di Gaudio) tra le linee, a fare da guastafeste incursore!

Questo campionato è nato così, con gli acquisti per il 4-3-3, ma, se gli attaccanti esterni devono fare anche i terzini, a me non sta bene: io lascio volutamente due la davanti e vedrai che gli avversari rimangono in 3 (anche nei calci da fermo a loro favore) non ci sono dubbi: provare per credere, provare, provare: il calcio non è stato inventato né sui banchi di Coverciano né sui manuali di tattica dei seguaci di questo o di quel santone predicatore: il calcio è fatto di corsa, di tecnica, di velocità, di intelligenza, di movimenti appropriati nei tempi e nei modi giusti. Il calcio è fantasia, è creare superiorità numerica, è far girare la palla veloce, muoverla in continuazione, cambiare fronte di campo ma poi, bisogna anche verticalizzare improvvisamente, puntare l’uomo e la porta, creare profondità, fare aprire le difese! E noi i grimaldelli li abbiamo, ma bisogna anche farli giocare insieme, bisogna osare se no si cambia parrocchia e mestiere, cavolo!

Ci siamo capiti o no che i buoni e pericolosi (per gli altri) vanno fatti giocare?

Se io devo marcare solo una punta è un conto, se devo marcare Caputo e Donnarumma l’è n’ etra storia: e, alla stregua di costoro, pure i nostri due non sono tanto da meno, sia come gol che, soprattutto, come esperienza (vedi Calaiò, oltre 170 gol in carriera, il 100° in B appena festeggiato, in questo primo scorcio 8 reti con 8 partite non giocate per infortunio, non so se mi spiego!).
Mister dai, fatti coraggio, forza, “butta il prete nella… nutella”: non guardare in faccia nessuno: tutti utili, ma nessuno indispensabile, da Lijzhang al fattorino delle commissioni; spremili come dei limoni, fai uscire tutto ciò che hanno e metti in campo i più “figli  ‘e ‘ntrocchia”: cà s’à d’arrivA’ in Alto, o per vie dirette o per vie traverse ma, s’A’ d’ArrivA’ (poi daremo ragione a Luca Ampollini che ti ha predetto, già dall’anno scorso, un futuro in Serie A; bene allora, dapprima portaci noi, poi, sia fatta la tua volontà, con il tuo secondo Tarozzi, così in Lega Pro come in Serie B, ma liberaci dai play off, altrimenti vincili, amen).

Roberto nostro, che sei nei campetti, sia santificato il tuo girone di ritorno,

venga bene il tuo secondo campionato, sia fatta la nostra volontà, come al Tardini così in trasferta.

Dacci oggi il nostro calcio quotidiano,e rimetti a noi i nostri schemi

come noi li rimettiamo ai nostri calciatori, e non ci indurre in arrabbiature,

ma liberaci dalla Serie B.

Amen.

Io sostengo ed affermo che la stagione si deciderà in queste prossime 6 gare: quindi, chi deve agire lo faccia ora, chi deve prendere decisioni, in base alle risorse a disposizione (oggi ci sono quasi tutte anche considerando che, senza Ceravolo i primi 4 mesi, eravamo comunque arrivati in vetta alla classifica), faccia tutto il possibile e l’impossibile per centrare il maggior numero di punti, da qui alla fine, punto e basta!

Considerate le probabili assenze di Ciciretti, Scozzarella e Di Cesare, la formazione sembrerebbe facile facile da mettere in campo:

Frattali

Gazzola Iacoponi Lucarelli Gagliolo

Dezi Munari Scavone

 Insigne (Di Gaudio)

Calaiò Ceravolo

P.S. per la fase di non possesso lasciamo che si preoccupino gli altri di marcare i nostri: mi creda, Mister: li lasci là davanti, al netto del fuorigioco e larghi: vedrà che gli avversari rimarranno in tre, 3 uomini per marcarne due! Ci starei a scommettere la pensione (Pensione Bagno Maria, tot su e scapa via, 100 mt dal mare in località Botteghino Night.Beach).

Forza Parma Calcio 1913, ancora una volta, tramite Tv.sky.zar.8, direttamente dal salotto di “Casa Morosky”, mi accingo a “bruciare” guardando il Paerma vincere contro quella “squadrasa” (solo per il presidente che si ritrova chiaramente) che gioca in riva all’Entella quindi, come sempre, per tutti i  tifosi lettori e non , un cordiale saluto,

Mauro “Morosky” Moroni

 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

19 pensieri riguardo “Parmaland 1913 di Mauro “Morosky” Moroni / The End: Paerma in Serie A, Entella in Serie C

  • 16 Marzo 2018 in 13:20
    Permalink

    Quello sopra sarebbe il mio sogno di formazione mentre invece , domani, presumo che giocheremo così:

    ……………………….FRATTALI
    …GAZZOLA IACOPONI LUCARELLI GAGLIOLO
    …………….DEZI MUNARI SCAVONE
    ….INSIGNE CERAVOLO DI GAUDIO ( Da Cruz – Baraye )

    …l’importante sarà solo vincere, chi giocherà faccia il proprio compito ..il resto non conta molto….14 UOMINI DURI E SOLIDI ..CATIV, GRINTOS e CODIGN A BOTTA …

    morosky

    • 16 Marzo 2018 in 14:36
      Permalink

      Chi vincerà faccia il prorio compitino”?
      Altro che compitino
      Se fai solo il tuo compitino perdi.
      DI BRUTTO
      Devi dare il 120%
      Morosky bevi……acqua.
      A proposito parli sempre in dialetto
      BASTA. ! ! ! ! ! ! !

  • 16 Marzo 2018 in 13:23
    Permalink

    sarà come sempre 4-3-3
    difesa e centrocampo come sopra, attacco Insigne Calaiò Baraye

    cambi salvo dovuti :
    staffetta Ceravolo/ Calaiò
    Da Cruz per Baraye
    Frediani o Anastasio (dipende come procede) per Insigne

    non sarà una passeggiata ma i 3 punti arriveranno.

  • 16 Marzo 2018 in 14:13
    Permalink

    Grande mauro mi fa ridere la tua preghiera . Comunque domani parte calaio titolare. Anche io spero retrocedano in serie C cosi come Cesena e Sassuolo dalla A. http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 16 Marzo 2018 in 14:20
    Permalink

    Mi pronuncierò il 2 aprile sera….

  • 16 Marzo 2018 in 14:30
    Permalink

    Fare giocare addirittura DiGaudio dopo la bella prova di “Barayen” mi sembra unao
    BESTEMMIA SPORTIVA.
    MORO’ vat a confesser dal Vescuv
    Traduzione
    MOROSKY vatti a confessare dal Vescovo

  • 16 Marzo 2018 in 15:32
    Permalink

    fai senza tradurre per me….io capisco

  • 16 Marzo 2018 in 15:34
    Permalink

    dalle ultime news….dovrebbe giocare ancora BARAYE

    ……………………….FRATTALI
    …GAZZOLA IACOPONI LUCARELLI GAGLIOLO
    …………….DEZI MUNARI SCAVONE
    ….INSIGNE…. CERAVOLO …..BARAYE

  • 16 Marzo 2018 in 16:42
    Permalink

    Scusate ma Caputo siccome è così forte da risultare devastante mi sapete spiegare perchè gioca nel peggior Empoli degli ultimi 15 anni e fino all’anno scorso ha giocato nel campetto da calcetto di Chiavari?C’è qualcosa che non mi quadra. Idem Donnarumma, non mi risulta fosse un top player appetito con la bava alla bocca da tutti. Forse rendono così perchè la squadra p messa bene in campo?

  • 16 Marzo 2018 in 16:52
    Permalink

    Parma Palermo si gioca alle 20:30.

  • 16 Marzo 2018 in 18:04
    Permalink

    Ceravolo non ha esordito da esterno alla Reggina? Provare una cosa del genere potrebbe essere interessante:

    Frattali

    Gazzola Iacoponi Lucarelli Gagliolo

    Scavone Munari

    Ceravolo Scozzarella Insigne

    Calaiò

    • 17 Marzo 2018 in 13:10
      Permalink

      Gli uomini ci possono anche stare ma per me deve cambiare il modulo con calaio e Ceravolo perché è vero che per tanti anni Ceravolo ha fatto la punta esterna però ora fa la punta centrale e non so se renderebbe adesso da esrerno. (Vedi anche mertens del Napoli che da esterno non fa più la differenza)

  • 16 Marzo 2018 in 18:17
    Permalink

    Magari se avesse cercato l’accordo prima col club e poi col giocatore le cose sarebbero andate diversamente. Solo supposizioni, ogni protagonista da la propria versione dei fatti e qui da noi è normale che sia circolata quella del ds

  • 16 Marzo 2018 in 18:54
    Permalink

    MA ALLORA SEI DI COCCIO MORONI MOROSKY !!!!!!!! per tua cronoca dopo BOSMANN decide il giocatore dove andare mica la societa’ tu sei rimasto agli anni 70 ……… ma credi alle favole ? lo stesso caputo l ha detto piu volte da giugno l empoli mi cercava e ho scelto il loro progetto ( mica quello del parma e non ha sbagliato ) attenzione l entella giustam,ente si era incazzata ( e’ normale e educato chiedere il giocatore prima alla societa’ faggiano che cazzo faceva ? ) ma attenzione lo stesso faggiano lo ha detto alla fine visto che il giocatore voleva andare gozzi aveva dato ok e l entella ha mandato le carte per il trsferimento ( detto a tv parma ) poi testuali parole non abbiamo pou sentito nessuno , nessuno inteso cmme caputo e procuratore …………caro mio il giorno dopo e’ stato ufficilaizzato caputo all empoli e faggiano non lo sapeva guarda che caputo ha firmato mica io !! capisci caputo non avvisa faggiano che va all empoli a parita’ di offerta si ripeto a parita’ di offerta !!!!! ora se il giocatore vuole nadre veramnete a parma e non a empoli come finiv secondo te ? vredi veramente che l entella che aveva gia mandato le carte si opponeva ? cosa e succesoo caputo e procuratore avvisano l empoli il parma sta chiudendo con l entella per 2,5 ml l empoli esce allo scoperto chiama offre 2,5 ml l emtella a questo punto a parita’ accetta e gli sta bene dare lezione al parma l empoli offre di piu a caputo il procuratore chiede di piu all empoli che accetta e firmano !!!!!!!!!!! et capi’!!!! di chi e la colpa ? faggiano si incazzo con caputo non capisci ora crdi alle favole se caputo voleva venire a parma il giorno dopo firma per l empoli ? oppure si imputa con l entella e a parita’ vuole andare a parma secondo te come finiva arrivavav a parma ma se caputo invce chiama l empoli e firma per l empoli !!!!!! caro mio svegliati e andata cosi …….poi lo ha detto anche,ui l empoli e la cosieta’ che piu mi ha cefcato e voluto vai am leggere l intervista per cui il parm a non l ha voluto come l empoli ? hai capito quello prende per il culo !!!!!!!!!!!!

  • 16 Marzo 2018 in 18:58
    Permalink

    leggiti l intervista di caputo da giugno l empoli mi cercava ho sposato il loro progetto e’ la societ a che piu mi ha volito solite frasi strappalacrime per cui il parma non lo voleva abbastanza hai capito in soldoni l empoli mi dava piu di stipendio e io ho scelto empoli a parita’ di offerta all entella …………faggiano lo sa benissimo infatti caro mio alla gazetta dello sport a faggiano hanno chiesto ha fatto la pace con caputo ? mica con l entella con caputo perche’ e ovvio che fosse caputo che ha scelto mica l entella

  • 16 Marzo 2018 in 20:09
    Permalink

    Pochi commenti vuol dire che andiamo bene. per Caputo di che al staga in do le.par me le anda cki a scanciava pu pilà. I campionati si son sempre decisi a primavera (più o meno) FORZA CROCIATI dai che andema in A.

  • 16 Marzo 2018 in 20:21
    Permalink

    ———–

    bravo ..meno male che ci sei tu che hai capito tutto e ce lo stai spiegando con dovizia di particolari…

    secondo me qualcuno dei protagonisti ha fatto il bastardo, nonché il FIGLIO DI MIGNOTTA ……poi, alla fin fine, la sapranno loro la verità…

  • 17 Marzo 2018 in 17:22
    Permalink

    gozzi ti saluta con due pappine moroni morosky a casa………….

  • 17 Marzo 2018 in 19:46
    Permalink

    ma davvero di senti pago dei commenti dei microcefali ?

    dai moro da te non me l’aspettavo ,alla prochaine

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI