BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / PARTITA STORTA, CI SALVANO GLI ALTRI CAMPI

claudio mastellari(Claudio Mastellari per www.destrosecco.it) – Finisce dunque a Vercelli la striscia positiva di risultati che ha risvegliato il cuore e la mente del popolo crociato.

Checché se ne dica, le assenze di Lucarelli e soprattutto Munari nella zona nevralgica del campo si sono viste eccome. Gli infortuni saranno l’ago della bilancia in questo scorcio finale di campionato.

Vercelli un altro nuovo cliente per l’infermeria gialloblù: Pasquale Mazzocchi. Purtroppo l’uscita di “Pako” ha condizionato in negativo tutto l’andamento del primo tempo, dovendo arretrare Gazzola e inserire Dezi, visibilmente non al top.

Un vero peccato non essere riusciti a pareggiare nel finale, gli innesti di Ceravolo e Ciciretti hanno dato un po’ di brio alla manovra dei ragazzi di d’Aversa, ma tutto inutile di fronte al muro innalzato dalla difesa vercellese. Un punto sarebbe stato oro colato, in virtù dei risultati di Palermo e Frosinone, entrambe sconfitte, rispettivamente a Venezia e Cesena.

Occasione sprecata, tutto invariato dalla seconda alla quarta posizione.

Pubblico crociato da applausi, numerosissimi i tifosi al seguito della squadra. Ora bisognerà conquistare con le unghie i tre punti martedì al Tardini contro la Ternana di Gigi de Canio, travolta oggi dal Pescara.

Tutto molto impegnativo, ma nelle difficoltà si sa, ci arrangiamo sempre per uscirne a testa alta!

Stadio Tardini

Stadio Tardini

18 pensieri riguardo “BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / PARTITA STORTA, CI SALVANO GLI ALTRI CAMPI

  • 29 Aprile 2018 in 07:20
    Permalink

    Si, è vero, gli infortunati hanno contato, però ieri si vedeva che mancava soprattutto la grinta giusta.

  • 29 Aprile 2018 in 08:13
    Permalink

    Siamo ai titoli di coda… le interviste di d’aversa sono da neuro deliri…. speriamo di non arrivare sesti anche se cambierebbe poco siamo finiti….

  • 29 Aprile 2018 in 08:16
    Permalink

    Come mai no scrive quel porta rogna di MOROSKY, lui è la sua promozione in tre anni, visto che è amico dei calciatori gli chieda cosa hanno pensato ieri per fare una prova cos’i indegna…

  • 29 Aprile 2018 in 11:05
    Permalink

    Luca, visto che ti conosco, ti posso mandare a ca…..re subito:
    oggi vai a Collecchio, visto chè si allenano, e glielo chiedi tu…

    dire che porto rogna è una delle stronzate colossali del terzo millennio mi pare…
    in campo ci vanno loro, in panchina ci va lo staff e, circa l’ENNESIMA PARTITA INDEGNA, INGUARDABILE E VOMITEVOLE , i miei pensieri e previsioni non c’entrano proprio un kaiser di una minchia di nulla !!!
    ..
    Detto questo, ieri, gli infortuni, le assenze e l’uscita pronti via di Mazzocchi, non c’entrano nulla:
    eravamo 11 + 3 proprio così coME loro…
    la differenza, prima della gara, era di 29 punti tra la seconda e l’ultima, loro 60 gol subiti e NOI NON ABBIAMO FATTO NEMMENO UN TIRO NELLO SPECCHIO DELLA PORTA …ZIO CANE ….

    VIVES E MAMMARELLA sembravano Pirlo e Cabrini dei tempi d’oro, REGINANDO, a tratti, sembrava Pelè….mo co dit…vado la e gli faccio magiare l’erba fino negli spogliatoi..

    • 29 Aprile 2018 in 13:29
      Permalink

      Quoto Luca

      • 29 Aprile 2018 in 18:14
        Permalink

        Quoto Luca su Morosky

        • 29 Aprile 2018 in 20:30
          Permalink

          Accetto la quotazione e ribadisco che …siete ancora giovani per disquisire di calcio con me…
          …rispetto te e Luca che, ripeto, conosco personalmente, ma ..mi tengo le mie convinzioni, ribadisco il fatto che questa squadra andrà in Serie A, COME SECONDA e ..poi ci risentiremo …
          ..io ho il coraggio, razionale, di esprimere le mie idee e convinzioni:
          non sono un addetto ai lavori né faccio parte della società quindi…con educazione e motivazioni…posso esprimere il mio parere in grande ed ottimistica previsione …ma non da oggi, bensì da ottobre…anche nei momenti bui e difficili ..
          lo spessore c’è, i giocatori ci sono, lo zoccolo duro è rimasto integro e…se siamo qui, al secondo posto, lo dobbiamo alla squadra che ha vinto i play off di Lega Pro con il contributo di GAGLIOLO, DI GAUDIO e INSIGNE …
          Ceravolo non ha mai giocato, Ciciretti neppure, Siligardi, una volta guarito, ha fatto vedere di che pasta è…
          ma cosa volete ragazzi …la luna ?

          mi sbilancio ancora ca$$o:
          se avessimo avuto in panchina TEDINO avremmo 15 punti in +….già promossi da 3 giornate …cavolo ..
          meditate prima di scrivere ..
          morosky

    • 29 Aprile 2018 in 17:14
      Permalink

      Mauro dammi retta, siamo cotti pensiamo al prossimo anno con nuovo allenatore nuovo ds e nuovo staff medico..

      • 30 Aprile 2018 in 00:08
        Permalink

        Ci sono quattro partite da giocare e vincere, questo deve essere il solo ed unico obiettivo. Si è persa l’occasione di distanziare le avversarie, ma la classifica è quella di prima.
        Il passato non può cambiare ed è inutile a questo punto criticare direttore sportivo, tecnico e giocatori.
        A fine campionato la società farà le sue valutazioni

  • 29 Aprile 2018 in 11:53
    Permalink

    Al momento dell’infortunio di Mazzocchi la partita era gia in sofferenza…capire che controllare la partita era vitale!
    Gazzola torna terzino (si ma ciccio devi metterci piu grinta il gol preso e’ grazie anche ad una tua dormita, e non solo in quell’occasione), ….per me si passa al 4411 inserendo Ciciretti e Siligardi passa mezz’ala (cosi non rischi Dezi non al 100%) e Baraye dietro a Calaio’ marca Vives in fase difensiva annullando il gioco della Pro , che aveva di fatto scelto i lanci lunghi per le ali che raddoppiavano e crossavano ripetutamente, aspettando il loro calo fisico Poi si tornava all’antico per castigarli.
    Ho voluto solo tramutare qui in pratica cio’che ho scritto in un altro mio commento per lasciare una mia idea tattica (giuro, non a risultato ottenuto…sarebbe troppo comodo ) per portare a casa almeno un misero punticino piu facilmente…forse!
    Siamo tutti allenatori no?

  • 29 Aprile 2018 in 12:20
    Permalink

    Ecco che rinizia il mio omonimo, quello del “non saliremo mai in B”. Siamo secondi, con ancora il destino nelle nostre mani. Calma&gesso.

  • 29 Aprile 2018 in 13:54
    Permalink

    11 statuine del presepe!!!! come si fa a rincoglionirsi cosi????
    Già finita la benzina? ma non ci dovrebbe essere entusiasmo alle stelle per la promozione diretta??? invece ieri sembravano una squadra demotivata, già retrocessa in serie C… MA COME C…SI FA?????
    La società dopo una prestazione così disonorevole determinata dalla assoluta non voglia di giocare la partita dovrebbe mandare subito in ritiro la squadra, per motivarla, tenerla concentrata e mantenere alte le motivazioni… ritiro di 18 gg fino alla partita con lo Spezia, o raggiungimento matematico della promozione!!!!!

  • 29 Aprile 2018 in 17:14
    Permalink

    magari le statuine ,solo muschio …sintetico

  • 29 Aprile 2018 in 17:58
    Permalink

    ma cosa vi incavolate a fare. anche le altre pretendenti al secondo posto non hanno benzina e se non avessimo tanti infortuni ………,ma purtroppo li abbiamo. Dobbiamo smetterla di criticare così contro una squadra che sta facendo il proprio dovere al limite delle loro possibilità. I giocatori, l’allenatore e la società sono questi. Sosteniamoli in queste ultime partite. Per adesso siamo in serie A e lo saremo ancora di più dopo la partita contro la Ternano. FORZA PARMA NON CI DELUDERAI !!!!!!!!!!! NOI CI CREDIAMO.

  • 29 Aprile 2018 in 18:26
    Permalink

    niente siamo tutti felici di aver perso contro una squadra gia’ retrocessa che giocava fuori casa e di non aver dato la bastonata decisiva alle altre,che potevano anche attaccarsi al tram anzi a stocazzo

  • 29 Aprile 2018 in 20:19
    Permalink

    La sconfitta eccita, escono i Cornacchioni come l’erba dopo la pioggia.
    Fará piacere un bel mazzo di rose ed anche il rumore che fa il cellophane, ma una sconfitta piace ancor di più.
    Vietato farsi trainare

    • 30 Aprile 2018 in 09:30
      Permalink

      quanta strada nei tuoi sandali…..dag n’oceda sòta second mi et piste’ na merda ,a ghe n’odor

  • 29 Aprile 2018 in 22:29
    Permalink

    Io ricordo a tutti che come Ds abbiamo Daniele Faggiano, che era ds anche l’anno scorso quando abbiamo perso con Ancona,Fano, Sudtirol..etc.. Non si diventa brocchi tutto a un tratto…e sarà un caso, ma siamo ancora secondi nonostante la sconfitta. La partita di martedì ci dirà se sono cotti o se invece ieri erano frenati da altro.

I commenti sono chiusi.