IL MATCH WINNER DI GAUDIO: “QUESTA E’ STATA LA PARTITA PIU’ BELLA DA QUANDO SONO A PARMA, E’ STATO UN POMERIGGIO PERFETTO, DA QUI ALLA FINE CHI PASSA DAL TARDINI DEVE LASCIARCI LE PENNE” (VIDEO)

antonio di gaudio dopo parma frosinone(Andrea Belletti) – Non usa giri di parole Antonio di Gaudio al termine della gara con il Frosinone. “Siamo a due punti dal secondo posto, se saremo in grado di offrire sempre prestazioni di questo tipo, sognare non costa nulla. Oggi non abbiamo mai mollato sospinti da un pubblico favoloso. Da qui alla fine chi passa dal Tardini deve lasciarci le penne”. Per avvicinare i crociati ad un obiettivo inimmaginabile appena un mese fa. “Oggi abbiamo offerto una prestazione maiuscola al cospetto della squadra più forte della serie B dopo l’Empoli, abbiamo preparato bene la gara in settimana e i risultati si sono visti. A livello personale è stata una giornata da ricordare, sicuramente il mio miglior match da quando sono qui”. Condito anche da due gol. “Li dedico a mio figlio e a mia moglie, ma il mio pensiero va anche a tutta la squadra soprattutto a quei giocatori che giocano meno. In occasione dei gol si è alzata tutta la panchina e questo testimonia la coesione del gruppo, un elemento che sta portando la squadra ad esprimersi su questi livelli”. Come dimostra anche la forza mentale mostrata dagli uomini di D’Aversa, abili a non disunirsi dopo il rigore sbagliato da Calaiò. “Nonostante l’occasione mancata, non ci siamo fasciati la testa. Adesso dobbiamo pensare ad una partita alla volta, siamo nella fase calda, ora arrivano quelle contese dove occorre dare di più a livello mentale. La condizione fisica è importante ma ancor di più la personalità. Poi alla fine faremo i conti”. Andrea Belletti

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELL’INCONTRO STAMPA DI ANTONIO DI GAUDIO DOPO PARMA-FROSINONE 2-0

13 pensieri riguardo “IL MATCH WINNER DI GAUDIO: “QUESTA E’ STATA LA PARTITA PIU’ BELLA DA QUANDO SONO A PARMA, E’ STATO UN POMERIGGIO PERFETTO, DA QUI ALLA FINE CHI PASSA DAL TARDINI DEVE LASCIARCI LE PENNE” (VIDEO)

  • 7 Aprile 2018 in 21:12
    Permalink

    Per me se giochiamo sempre così da qui alla fine le vinciamo tutte in casa e fuori e andiamo in A sparati.

  • 7 Aprile 2018 in 21:16
    Permalink

    Sia con il Frosinone e sia con il Palermo, se finissimo al termine del campionato a pari punti passeremmo noi in quanto negli scontri diretti siamo avvantaggiati.

  • 7 Aprile 2018 in 21:47
    Permalink

    Quello che mi ha colpito di più è stata appunto la reazione dopo il rigore sbagliato. Un mese fa saremmo letteralmente crollati psicologicamente, ma non oggi. Un bravo a tutti, dal mister fino all’ultimo panchinaro per questo cambio di passo.

  • 7 Aprile 2018 in 22:04
    Permalink

    Bravo non me lo aspettavo, mi aveva deluso molto ma oggi mi ha fatto ricredere perché è stato decisivo

  • 8 Aprile 2018 in 00:03
    Permalink

    Decisivo chi scusa ?

  • 8 Aprile 2018 in 00:05
    Permalink

    Ah, certo, Di Gaudio ma….occhio ragazzi che …
    Antonio pista-pocci, oggi ha giocato , a grandi linee, la stessa partita come ha fatto altre volte …solo che…se procuri un rigore e la metti dentro due volte …è evidente che le cose cambiano …diciamo il risultato …alla fine, quella che è …la cosa + importante …

  • 8 Aprile 2018 in 00:08
    Permalink

    E’ lo stesso discorso di >Dezi, se nellarco del campionato avesse messo dentro …5…6 gol…sarebbe stato valutato in modo diverso ma ….a parte tanti errori nei passaggi, negli appoggi…e , appunto nei gol mancati…..nell’ultimo periodo ha sempre fornito buone prestazioni per corsa, lotta, impegno, recuperi, inserimenti in area,,,,
    ..
    tutti noi siamo condizionati dai gol….dai passaggi …da qualche atteggiamento errato…ecc ecc..

  • 8 Aprile 2018 in 01:11
    Permalink

    Se vuoi scrivere sono in francese allora si scrive suis e non sus altrimenti se intendi altro chiedo scusa….
    da come scrivi mi ricordi qualcun’altro.
    Vacca oggi gran regia e ha fatto un lancio in verticale che a Parma se ne vedono pochi….Timone a dritta e a tutta forza , non fermiamoci ora !

  • 8 Aprile 2018 in 08:29
    Permalink

    Guarda che lo so come sivl scrive in frsncese Je suis ( io sono)
    colpa delle mie dita e della memorizzazoone.

  • 8 Aprile 2018 in 11:59
    Permalink

    Molti diranno
    Come mai il Parma che era ddistanziato di ben 12 punti dalla promozione diretta ora è a soli due punti dal miracolo, dalla missione MPOSSIBILE e ora questa missione è diventata POSSIBILE?
    Come mai il Parma è cambiato e da notte nera fredda e ghiacciata senza stelle si è trasformato in un giorno d’estate luminoso e caldo?
    Come mai gli zombie si sono trasformati tutti e sottolineo TUTTI in speedy gonzales?
    Come mai i rivoltanti bruchi di Empoli si sono trasformati in leggiadre e meravigliose farfalle colorate?

    Se avete la pazienza di leggermi, ve lo spiego io in 10 punti

    1) Il gruppo si è coeso.
    Uno per tutti e tutti per uno.
    Quello che sta facendo la Fiorentina dopo la morte di Astori lo sta facendo il Parma dopo la morte del Parma di Empoli perché quel Parma spesso deriso e umiliato, a Empoli è veramente morto.
    I giocatori gialloblu avevano capito dopo quella partita vergognosa che se erano veri uomini dovevano tirare fuori le palle

    2) La crescita di Dezi e Munari.
    Ora il centrocampo è forse il migliore della B
    Fa filtro per la difesa e da finalmente palloni per l’attacco.
    Dezi da bruco vomitevole si è trasformato in un’aquila reale.
    Munari ora sembrabun nazionale.

    3) La società
    Merito della societa è di aver abbassato i prezzi in curva rendendo così più diponibile a piu tifosi il poter tifate gialloblu
    Ora gli avversari che verranno al Tardini sapranno che inferno dantesco li attende
    Ovvio che l’abbassamento dei prezzi in curva deve essere fatto per tutte le partite da qui alla fine del campionato.
    Altro merito della società è il non aver esonerato l’allenatore quando tutti chiedevano io compreso la sua testa.
    Sbagliavamo noi, per onestà intelkettuale, dobbiamo ammetterlo

    4) L’ esplosione di SILIGARDI e DI GAUDIO.
    Questa è stata un esplosione inattesa, nessuno se lo aspettava
    Ora questi due sono diventati
    TITOLARI INAMOVIBILI.
    Ciciretti Insigne e Da Cruz possono ora andare al mare.
    SILIGARDI ieri è stato devastante e noi lo volevamo mandare in Giappone?
    Ma quando volevamo fare questa cazzata epocale, dando un calcio in culo a uno dei migliori giocatori che ha attualmente il Parma, eravamo capaci d’intendere e di volere?
    Ne dubito fortemente.

    5) La sconfitta per 4-0 ad Empoli
    Questa sconfitta è stata UN TOCCASANA.
    Avessimo perso per uno o due a zero, tutto sarebbe rimasto come prima invece quell’umiliazione ci ha fortificato facendoci capire che la strada fino a quel momento da noi intrapresa era una strada che ci portava in un burrone che ci portava dritti all’ inferno.
    Abbiamo avuto la forza di capire questo rientrando in carreggiata.

    6) D’Aversa è maturato.
    Dagli errori fatti è nato un allenatore diverso.
    Anche i cambi che ora fa, sono sempre azzeccati.
    Prendiamo per esempio Lucarelli, messo in campo negli ultimi 15 minuti.
    Ricordo tre suoi prodigiosi interventi risolutivi in area saltando come un ventenne con un balzo di reni prodigioso, cosa che entrando dall’inizio, causa l’età, non sarebbe stato in grado di fare.

    7) La preparazione atletica.
    Ieri nella prima giornata di sole primaverile i nostri eroi correvano come mai avevano corso in tutto il campionato.
    Il Frosinone sembrava il vecchio Parma di qualche tempo fa, quando più che correre camminavano come zombie.
    Ieri gli zombie erano loro.
    Questa preparazione credetemi è AL BACIO.

    8) La consapevolezza di poter centrare la A diretta e questo ti fa aumentare l’ autostima e poi le squadre in rimonta sul piano fisico e specialmente mentale hanno, come si suol dire il coltello per il manico, hanno quel qualcosa che chi è davanti non può avere.

    9) La panchina immensa.
    Giocatori che non giocano mai entrano e risultano tra i migliori in campo e questo penso sia un merito di D’Aversa, un merito non da poco.

    10) Nessun giocatore è sicuro del posto.
    Tutti titolari ma anche tutte riserve.
    Se entri in campo e non dai tutto e……. di più, . chi subentra e gioca bene ti frega il posto e poi rientrare sarà dura.
    Insigne Ceravolo e Scozzarella sono usciti, il primo per carenze tecniche abbastanza palesi mentre gli altri due per infortunio e per loro sarà dura rientrare, trovare i tempi di gioco e altro.
    Sara’ dura anche per Ceravolo.
    Soffiare il posto a Calajo’ sarà impresa TITANICA.
    Sarà un caso ma con Calajo’ in squadra si segna sempre, quando è mancato per infortunio, non si segnava nemmeno se mancava il portiere avversario.
    Sarà dura per Ciciretti e altri rientrare dall’inizio, se non in spezzoni di gara
    SQUADRA CHE VINCE NON SI TOCCA.
    IL GIOCATTOLO FUNZIONA E NON VA TOCCATO.
    Teniamoci stretti come titolari SILIGARDI DI GAUDIO E VACCA e fin che giocano così per loro la panchina è solo un lontano ricordo.

    SPERO DI AVERVI ILLUMINATO

  • 8 Aprile 2018 in 14:36
    Permalink

    L’unica ragione della missione impossibile, sono i miei pronostici sbagliati ( non ne ho mai azzeccato uno in vita mia e non sono più un bambino da almeno 60 anni), quindi aumento di poco il mio pronostico 15% le possibilità di andare in Serie A.
    Come sempre comunque
    Forza Parma

    • 8 Aprile 2018 in 21:47
      Permalink

      Può essere il 15 % di non andarei serie A se affronteremo le ultime della classe come abbiamo affrotato l’Entella ma se l’affrontiamo le gare che ci aspettano umili e concetrati come col Frosinone abbiamo si il 15 %…….. di NON ADARE in serie A in modo diretto

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI