mercoledì, Febbraio 21, 2024
In EvidenzaNews

Viaggio di sola Andata, di Luca Tegoni / LA CONCRETA AUTOREVOLEZZA CON CUI IL PARMA HA ANNICHILITO IL FROSINONE DA’ SOSTANZA E MATERIA AFFINCHE’ I SOGNI SI POSSANO REALIZZARE

parma frosinone 3(Luca Tegoni) – I gol son fatti della stessa sostanza di cui son fatti i sogni. La concreta autorevolezza con cui il Parma ha annichilito il Frosinone induce a dare sostanza e materia perché quei sogni si possano realizzare. Non è stata una prestazione casuale, quella di ieri e, soprattutto, la partita è stata condotta per tutti i novanta minuti e oltre con continuità. Continuità nell’ambito della gara che corrobora la continuità di risultati che le ultime partite hanno avuto.

Dopo nemmeno un minuto il Frosinone esaurisce praticamente tutto il suo potenziale offensivo con un tiro di Ciano da fuori area che Frattali, in tuffo, sulla sinistra, devia in angolo.

Intorno al decimo minuto Calaiò dalla trequarti di sinistra vede lo scatto di Di Gaudio e gli passa la palla in area. Di Gaudio controlla e in velocità oltrepassa il difensore che, in ritardo, lo mette a terra. Rigore. Si appresta alla battuta Calaiò. Questa volta decide di prendere quelle rincorse infelici e indecise che non gli hanno portato mai fortuna. Interrompe la rincorsa nel tentativo di spiazzare il portiere ma l’indugio non inganna nessuno e la palla va a sbattere sul palo. Occasione sprecata.

Dopo dieci minuti, Siligardi va a battere un angolo sul lato sinistro dell’attacco. La parabola è insidiosa ma nessuno riesce a intervenire se non che, quando giocatori del Parma a terra protestano e la palla sembra ferma in area nel disinteresse generale, spunta Di Gaudio in anticipo, un altro anticipo, che colpisce la palla con decisione per spedirla, tra la confusione di gambe in precario equilibrio, in rete. Uno a zero per il Parma e Di Gaudio manda baci. La partita continua dominata dal Parma che non consente al Frosinone nemmeno una reazione. Poco prima del quarantesimo minuto di gioco Munari sulla trequarti destra passa la palla verso il centro a Siligardi, detta il triangolo ed entra in area. La palla toccata da Siligardi forse a chiudere il triangolo, forse no, finisce a Di Gaudio davanti alla porta solo che, con un tocco, mette la palla tra le gambe del portiere e raddoppia.

Di Gaudio sotto la curva ostenta, plasticamente, la propria felicità. Anche Di Gaudio sogna. Il primo tempo si conclude con un’azione d’attacco di Calaiò che con eleganza e abilità si libera di un paio di avversari e va al tiro mirando all’angolo più lontano senza però trovare la porta. Si va al riposo con una fiducia mai avuta finora. Un due a zero che non dice della superiorità che il Parma ha dimostrato sul Frosinone.

Per tutto il secondo tempo il Parma si limita a controllare il Frosinone che non riesce praticamente mai ad essere pericoloso se non negli ultimi cinque, dieci minuti quando D’Aversa ripete la stessa mossa fatta contro il Parma inserendo un quinto difensore. La squadra si abbassa e il Frosinone, giocando più vicino alla porta, va al tiro due o tre volte senza però mai mettere in discussione il risultato finale.

Peccato per gli infortuni che continuano a togliere alternative alla squadra. Anche Dezi e Di Cesare sono usciti anzitempo, speriamo solo in via precauzionale. La squadra si dimostra molto solida e ormai tutti i giocatori della rosa possono entrare in campo per dare un contributo positivo. Ieri bene Siligardi anche se dopo un’ora cominciava a boccheggiare e bene anche Vacca presente in tutto il centrocampo senza mai buttare il pallone, purtroppo conserva l’abitudine di prendere dei cartellini gialli inutili. Gran giornata di Di Gaudio che speriamo non esaurisca in quarantacinque minuti la sua voglia di vincere. Nota per Gagliolo, eccellente prestazione.

Frosinone schiacciato, vince il Parma per due a zero. (In vantaggio anche con il Frosinone in caso di classifica avulsa)

Stadio Tardini

Stadio Tardini

15 pensieri riguardo “Viaggio di sola Andata, di Luca Tegoni / LA CONCRETA AUTOREVOLEZZA CON CUI IL PARMA HA ANNICHILITO IL FROSINONE DA’ SOSTANZA E MATERIA AFFINCHE’ I SOGNI SI POSSANO REALIZZARE

  • e pensare che fino a 15 giorni fa (invito a rileggersi il pezzo firmato ) qualcuno crticava ancora ferocemente d aversa mettendolo al bando come incompetente e suqadra senza gioco . Abbiamo visto tutti che gran gioco hanno le due piu forti squadre di serie B !!!!!! la realta’ che conto solo l attegiamnto e’ dimostrato dalle parole di tdino e longo andate a rileggre le interviste post partite tutti dicono le stesse cose di d aversa . D etto questo la squadrea a livello organizzatio e da tempo che era messa bene sopratutto in difesa (siamo sempre satati tra le miglior difese e spesso gli allenatori dicevano e’ diffiile giocare contro il parma e molto organizzata (qualcosa vorr dire ) ora sono mancati ceravolo e calaio in contemporanea per 7 paartite e li si e’ perso terreno e un po’ di morale ma d aversa ha rewagito bene alle avversita’ altri avrebbero fatto vittimismo e bsta. Chinque vada a vedere gli allenamenti asserisce che sono i piu intrressanti dopo sacchi insomma non e’ cosi balordo come l avete descritto d aversa l anno scorso ha vinto i play of in maniera impeccabile gestisce la rosa molto lunga bene facendo giocare tutti senza sconti o guardando i n omi e’ un perfezionista insomma ha avuto la rigione la societa’ a dargli fiducia e dove l avete visto il gran calcio in serie B ?

    • Sono gli stupidi non cambiano mai idea 🙂

      D’Aversa è un allenatore strano: come lo scorso anno, si sta riprendendo nei momenti decisivi. Sembra quasi che non gliene freghi niente di iniziare bene. Però se non inizi bene, poi rischi una rincorsa affannosa.

    • Siberianhusky

      La domanda che chiude il tuo intervento spiega il perché delle critiche che D’Aversa ha ricevuto. In Serie B quest’anno il livello non è esaltante e le 10 sconfitte sono davvero troppe, dato che spesso sono state lo specchio di prestazioni insufficienti.
      Poi è cambiato qualcosa e lo spirito è cambiato in positivo.
      Ora che tecnico e squadra sono in piena sintonia ed i risultati stanno arrivando siamo tutti contenti e bisogna lasciare il passato alle spalle.

      • Il tecnico con la squadra o i senatori con i fedelissimi di faggiano? Sai a volte quando una squadra non va, è perché non c’è unità di intenti nello spogliatoio

        • Siberianhusky

          Focalizziamoci sui risultati pratici e lasciamo da parte il gossip, quello che è stato è stato. Ora che le cose funzionano, e funzionano perché evidentemente tutti hanno saputo correggere quanto era necessario correggere, pensiamo solo all’obiettivo da raggiungere

    • Eh beh no eh ferma n’atim. Non ci piove, abbiamo giocato due grandi partite e siamo in serie positivissima, ma quando si criticava il mister per la totale assenza di gioco mica eravamo una banda di loggionisti viziati… facevamo schifo per davvero e sfido chiunque a dire il contrario.
      C’è troppa faziosità: quelli che fà tutto schifo e quelli che adesso (e solo adesso) son qua a dire “ve lo avevamo detto di avere pazienza”.
      Io lo ammetto: non ci avrei scommesso un gran che, ma resta il fatto che le somme si tirano alla fine (e spero che… beh vabè non lo dico perchè sono troppo scaramantico…).
      Il nostro problema attuale e da risolvere in fretta sono gli infortuni: troppi e sistematici, dai e dai poi arriva la volta che non ce la fai a compensare le assenze. Urgono rimedi!!!
      E Venerdì c’è il Cittadella: sono in crisi pesa ma hanno il miglior rendimento esterno della serie B, ben 9 vittorie fuori.
      Sono tutto meno che una squadra che si può prendere sotto gamba.

  • certi scribacchini che non sanno di calcio dovrebbero fare un mea culpa dopo le feroci critiche a d aversa……… alla fine e’ stato dimostrto anche che il tanto contestato 4 3 3 di d aversa e’ un ottimo modulo e puo anninetare le squadre piu forti se interpretato dai giocatori corettamente ovvero correndo e pressando ……….non era il modulo sbagliato ma l netrpretazione dei calciatori forse anche la condizione fisica mconta molto in questo modulo se non e’ al massimo finisce in passaggi laterali se c e rierca profondita e devastante

    • No caro mio. Dissento.
      Il Parma faceva schifo e le critiche erano sacrosante!
      Non rinnego nulla di ciò che ho scritto prima, per me D’Aversa era da esonerare, ma ammetto anche che ha avuto ragione chi ha tenuto duro.
      (E ti faccio notare che da qualche partita col piffero che giochiamo con il 4-3-3, quello è solo nei nomi. E’ diventato un 4-5-1 e in mezzo al campo c’è gente che fà della gran legna)

      Ma ha altrettanto ragione chi dice che occorre valutare solo alla fine,e credo che il finale che speriamo quello lo concordiamo tutti.
      Dalla porta o dalla finestra spereremmo di… vabè ci siam capiti che dirlo porta sfiga.

  • critiche troppe feroci a d aversa ho visto gente che non sapeva allenare a parma trattata con i guanti di velluto mentre a d aversa non si sa perche e sempre satto criticato ………..alla fine e uscito sempre da momenti delicati alla grande e solo i grandi allenatori sanno ricompattare le squadre a certa gente vero tgoni andrebbe detto che ahnno esagerato ………..

    caro luca ma d aversa all inizio ha avuto anche molti alibi vedi ceravolo e poii ciciretti o scozzarella da un bel po out e claio nel momento topico alla fine del girone d andata era senza punte pensate se quelle 6 gare avessimo avuto caio almeno 2-3 punti in pèoiu li avremmo ………..la realta’ e che e’ un buon allenatore sottovalutato a parma non si sa perche

  • I think the best posture for us all is ” Do not cry over spilt milk ” ..
    the recent past ” questa stagione fino da poco ” is water under the bridge … Vediamo avanti ….. che adesso é bello ,,,, inspired …scuadra compata …che fa dei goles … Lets enjoy ” Man ” and Woman ” …..nothing is done yet …. but …. it is looking better …
    Godiamo che Grande é Parma in tutto su storia e presente …questo scudo che tutti Noi difendiamo a morte …
    Sorry to remind you all …but all season I have said …
    ” Parma will be in A next season ” … se no ricordate …..domanda Mauro …perche Lui ricorda perfetamente le mie parole ..
    Forza Parma

  • Speriamo niente di grave per dezi e di Cesare

  • diciamo che piove d aversa ladro ecco la situazione era questa aniche governo ladro senza soppesare che la campagn acquisti e criticabile (giocatori spesso fuori forma o da recuperare fisicamnete per infortunio iciretti e un altro esempio ) la societa spesso assente giocatori che non interpretavano cio che voleva l allenatore e un po svogliati ecccc ma la colpa era solo di d vaersa quando la societa’ ha chiarito che non lo cambiava tutti dico tutti hanno capito che il tiro al bersaglio era finito e la squadra ha inziato a giocare e i gufi sono sapriti

  • Che non scappi detto che abbiamo giocato bene mi raccomando.
    Qua adesso salta persino fuori che era colpa di scizzarella, che se giocasse adesso coi compagni che si muovono (spesso pure bene)..
    Ognuno è giusto che abbia i suoi gusti però le prese per il culo sull atteggiamento quelle erano gratuite, il sistema è sempre quello, i giocatori pure (anzi qualche assente di troppo) quindi vuol dire che è cambiato l atteggiamento
    Non ci esaltiamo ne illudiamo però finalmente si vede una squadra che ti coinvolge

  • Il fatto che ora la squadra giochi ed arrivino i risultati, non cancella le prove altamente negative e le conseguenti giuste critiche. Meno obiettivo chi oggi se la prende con chi ha criticato giustamente certe prestazioni scandalose.
    Forza PARMA

    • Pienamente in accordo.

I commenti sono chiusi.