“QUESTA NOTTE E’ ANCORA NOSTRA”: LA FESTA GIALLOBLU AL TARDINI E LE PAROLE DEL PRESIDENTE LIZHANG (VIDEO INTEGRALE)

COME NOI NESSUNO MAI – CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO INTEGRALE UFFICIALE DELLA FESTA PER CELEBRARE LA TRIPLA STORICA PROMOZIONE CROCIATA

festa parma finale(Andrea Belletti) – E’ una notte leggera quella del Tardini. Si respira una brezza che preannuncia un’estate ormai imminente, mentre l’estate è arrivata in anticipo nei tanti cuori gialloblu accorsi allo stadio per questo flashback di emozioni. “Questa notte è ancora nostra” perché le imprese vanno assaporate, allora è giusto riavvolgere il nastro fino alle 22.30 di venerdì 18 maggio quando allo stadio Picco è scoppiato il boato dei 2000 supporters crociati. C’è stato questo ma anche tanto altro nella festa dedicata al ritorno in serie A del Parma Calcio. Già serie A, a scriverlo non mi sembra ancora vero, sono passati tre anni forse è accaduto tutto troppo in fretta, ormai avevamo incominciato ad apprezzare anche un calcio di provincia vissuto da protagonisti, forse le vicissitudini dell’ultimo Parma nella massima serie avevano già fatto presagire al pubblico un futuro incerto. Invece il nuovo Inizio gialloblu partito da Arzignano mattone dopo mattone ha costruito una favola che non ha precedenti nel calcio italiano. Dalla D alla A in soli tre anni. Se c’era una squadra che avrebbe potuto conquistare tutto questo quella era proprio il Parma. Perché c’è un’alchimia magica in questi colori c’è l’orgoglio di una città, c’è una storia senza mezze misure fatta di grandi conquiste e di altrettante fragorose cadute. Chi avrebbe scommesso sul Parma di Scala nei primi anni novanta? Eppure quella matricola in serie A andò a scombinare i piani di tante grandi, mentre in Europa si presentò senza timori reverenziali fino alla magica notte di Wembley, la via che proiettò i crociati nell’olimpo dell’universo pallonaro. Adesso siamo in serie A e mi sembrano ancora lontani quei ricordi ma quando leggo la Gazzetta dello Sport e vedo Balotelli accostato al Parma allora mi convinco che è tutto vero. E mi riaffiora alla mente quando da bambino andavo in curva nord con mio papà un’ora prima dell’inizio della partita. Da poveri illusi cerchiamo un posto, ma la nostra speranza è vana e allora come al solito ci accomodiamo sui gradoni. Quella per me è la serie A l’orgoglio, l’attaccamento alla maglia, l’entusiasmo che si respirava in quegli anni quando il Tardini registrava ventimila abbonati. Allora era nuova la categoria, era nuovo tutto. E si è scritta la storia. Ora sembra una serie A ancora tutta da spianare come la prima volta, grazie alle tre anime societarie, la proprietà cinese, la componente imprenditoriale parmigiana e Parma partecipazioni calcistiche. A loro va il merito di essere riusciti a creare un legame molto stretto tra squadra e tifosi. Tifosi che hanno abbracciato idealmente e fisicamente il capitano Alessandro Lucarelli, uno di noi, come lui nessuno mai, il primo giocatore della storia crociata per il quale venga ritirata la maglia, la mitica numero 6. Adesso per Ale si aprono le porte di un futuro fuori dal campo ma sempre all’interno del sodalizio ducale. Il finale della serata è stato riservato ovviamente alla proprietà cinese che per bocca del presidente Li Zhang mantiene alta l’asticella dei sogni. “Ora puntiamo ad un futuro luminoso, noi non facciamo proclami ma parliamo con i risultati. Venerdì 18 maggio non sono riuscito a trattenere le lacrime. Abbiamo compiuto un miracolo sportivo grazie ai giocatori, veri e propri eroi, a capitan Lucarelli che è caduto e risalito, non ha mai abbandonato la nave, e adesso ha portato a termine la sua missione. La guida di Nuovo Inizio è la base su cui poggiarsi per far crescere questo club. Senza dimenticare i tifosi che con la loro voce e i loro cori hanno sempre dimostrato la loro vicinanza alla squadra”. Grazie a questi ingredienti ci si appresta a vivere una massima serie con un abito tutto nuovo quello che si sfoggia per le grandi occasioni. Forse sarà un Parma che continuerà a dare fastidio alle grandi, o forse no, intanto, a distanza di venti anni, mi basterebbe ritornare in Curva Nord, stavolta con mio figlio, e non vedere nessun posto libero. In fondo i gradoni non sono così scomodi. Andrea Belletti

IL DISCORSO DI LIZHANG

Video di Alex Bocelli

8 pensieri riguardo ““QUESTA NOTTE E’ ANCORA NOSTRA”: LA FESTA GIALLOBLU AL TARDINI E LE PAROLE DEL PRESIDENTE LIZHANG (VIDEO INTEGRALE)

  • 28 Maggio 2018 in 07:59
    Permalink

    Penso che il nostro obiettivo dovrebbe essere quello di prendere piano piano il posto dell’Atalanta. Inoltre, puntiamo anche sulla Coppa Italia.

  • 28 Maggio 2018 in 11:42
    Permalink

    Adesso il prossimo passo è ammodernare il Tardini, che se ben fatto alla fine dell’anno porta qualche punto in piu’….

  • 28 Maggio 2018 in 14:01
    Permalink

    Io direi di riprendere il posto lasciato vuoto, anno 2015, proprio dal PARMA stesso, non tanto per i punti di penalizzazione o per demeriti, quanto per quello SPORCO GIOCO DI PRESIDENTI FANTASMA, DI COMMERCIANTI DI CARNE UMANA, DI MILLANTATORI, TRUFFALDINI, ARRAFFATORI, FILIBUSTIERI E FALLITI: loro erano e sono dei falliti, il PARMA CALCIO e la sua TIFOSERIA, sono risorti dalle ceneri, dall’inferno calcistico e dal dramma sportivo compiuto asi loro danni: altro che RAPINA E FURTO…CHIUSO PER OMICIDIO COLPOSO, DISASTRO AMBIENTALE ed OCCULTAMENTO DI CADAVERI …
    ..
    tra un po ritorna l’estate di un 2018 che è stato foriero finale del triplo salto in alto, d c b A…..
    si riparte col VAR
    sicuramente in trasferta, certamente difficile in casa di una big…
    è la legge del calendario “istruito” da regole, codici, piazzamenti, posizioni…..
    FORZA PARMA CALCIO 1913..
    morosky c è
    con un anno di + ma c’è…

  • 28 Maggio 2018 in 15:25
    Permalink

    Morosky chapeau. L’unico a crederci sempre.

  • 28 Maggio 2018 in 16:08
    Permalink

    Parma = Uccello Fenix
    Parma sempre Grande ,,,,
    Ieri . Oggi e Domani
    Forsa Paerma

  • 28 Maggio 2018 in 20:09
    Permalink

    Rifare il Tardini…. molto bello.
    Se rifacessero le strade però, ne guadagnei anch’io e le sospensioni della mia Fiat Uno sarebbero ancor più liete.

  • 29 Maggio 2018 in 09:01
    Permalink

    Eh si, Pencroff, hai ragione pure tu: non solo sport ..ma pure un occhio al sociale, al degrado, ai quartieri ghetto – droga – residenti barricati in casa dopo le 20 di sera….

    mille temi ci sono in giro…anche lo Stadio fa parte di questi …
    ognuno di noi pensa al proprio orticello ( me compreso )
    e, ovviamente, dei problemi globali, della città e della collettività, dovrebbe pensarci l’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ..visto che tutti vogliono fare politica, vincere le elezioni, uscendo nelle strade ben 3/4 mesi prima delle elezioni …poi, però, BISOGNA ANCHE FARE E NON SOLO PROMETTERE …O NO ?
    giusto ?
    TUTTO QUESTO SENZA GUARDARE A QUESTO O QUEL PARTITO, COLORE, CORDATA O RAGGRUPPAMENTO …
    hai voluto la bicicletta nuova, adesso, però, pedala ….
    con la politica del FARE, mo miga del ciacri…NON CHIACCHIERE , fatti, non pugnette, concretezza, solidità, certezze,
    farsi su le maniche e lavorare…per la città ed i suoi cittadini, per noi stessi, per tutti ….
    e, a chi non piace il sistema, può sempre tornare a casa propria,
    di casini ne abbiamo già anche troppi ..
    spero di essermi spiegato …grazie per l’assist Pencroff
    ..non solo calcio ..
    moro

  • 29 Maggio 2018 in 10:25
    Permalink

    Non so chi abbia la capacità di far notare a chi ha scritto l’articolo stamani su parmalive su Henderson, che sorgono dubbi sulla conoscenza calcistiche di chi pubblica le foto : quella pubblicata non e’ di Liam Henderson ma di Jordan Henderson che difatti indossa la maglia dei Reds dove mai Liam ha giocato.
    A riguardo mi viene in mente quando al tardini quando al tabellone appariva al momento dell’annuncio delle formazioni una foto totalmente errata di Mendes ….qualche genio di fatto faceva apparire un’altro Mendes di cui non ricordo il nome ma giocava nello Sporting e nemmeno gli somigliava….questo e’durato almeno per 3/4 partite…che professionalità!

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI