mercoledì, Febbraio 21, 2024
In EvidenzaNewsVideogallery Amatoriale

Viaggio di sola Andata, di Luca Tegoni / HO SOGNATO IL SOGNO SBAGLIATO, MA NON SMETTERO’ DI SOGNARE…

(Luca Tegoni) – Ho sognato il sogno sbagliato, ma non smetterò di sognare…

Abbiamo avuto fortuna ad andare in vantaggio e hanno avuto fortuna loro a pareggiare. Non siamo stati bravi a raddoppiare e loro sì. La partita è stata giocata come fosse una finale da parte di tutte e due le squadre. Finale di livello scarso ma la tensione e la partecipazione emotiva è stata la medesima. Il Cesena ci ha creduto un po’ di più, forse. Moncini che anticipa di ginocchio, con tutta la forza che ha in corpo, il nostro difensore, esausto e sofferente ha fatto la differenza. All’ultimo secondo però potevamo pareggiare ma Gagliolo non ci ha creduto come l’attaccante del Cesena.

In fin dei conti i motivi di una sconfitta non si capiscono mai altrimenti dopo la prima non si perderebbe più o quasi. Il Parma ha perso per dodici volte e, se non ricordo male, è la prima sconfitta che ha subito in rimonta. Sarebbe bello trovare un colpevole assegnarli una punizione e risolvere il problema. Non funziona così, la squadra è questa, l’allenatore è questo, il Parma è ancora vivo, un po’ stordito ed ha ancora la possibilità di lottare per la promozione diretta o meno. Si tratta di avere un po’ più di convinzione, un po’ più di convinzione.

La partita non comincia bene e il Cesena spinge molto mettendoci in difficoltà per varie volte soprattutto con Laribi che appare imprendibile. Dopo i primi dieci, quindici minuti di frastornamento, il Parma riesce a prendere più spazio in campo, alzare la squadra e ad essere abbastanza pericoloso con qualche giocata di Di Gaudio e Ciciretti. Il Cesena va vicino al vantaggio verso la mezzora ma Di Cesare riesce a ribattere il pallone in angolo.

La giornata sembra molto calda ma D’Aversa rimane con il maglioncino. Si va all’intervallo sullo zero a zero dopo una partita molto combattuta con continui capovolgimenti di gioco, ritmi alti nonostante il caldo. Al rientro in campo il Parma attacca con maggiore continuità e pericolosità. Al nono Di Gaudio, da dentro l’area, manca clamorosamente il pallone da posizione molto favorevole, perde l’equilibrio, vola a terra e l’arbitro fa continuare il gioco. Un minuto dopo il Parma va in vantaggio su calcio d’angolo. Ciciretti va alla battuta a cercare sul primo palo Ceravolo che però viene anticipato da un difensore che colpisce il pallone con forza nella direzione sbagliata e manda la palla in rete. Forse, dopo il tocco del difensore la palla sfiora la testa di Ceravolo. Difficile da vedere, comunque il Parma è in vantaggio.

Il Cesena deve recuperare il risultato e si spinge all’attacco. Il Parma risponde con almeno due buone occasioni in contropiede ma, prima Insigne colpisce il palo dopo una bella azione di Ceravolo simile a quella di sabato scorso con la Ternana e poi Frediani, dopo un contropiede condotto da insigne è lento ad aggiustarsi il pallone in area e non colpisce con la giusta determinazione.

Mancano cinque minuti alla fine, la tensione è molto alta, in campo, sulle tribune e sul divano.

Parte un cross dalla destra d’attacco del Cesena, la palla finisce addosso a Dezi, forse su un braccio che però è aderente al corpo, il rimbalzo finisce sui piedi di un giocatore del Cesena che, da fuori area, colpisce di prima intenzione e va sbattere su una coscia di Iacoponi, il rimbalzo termina su un ginocchio di Insigne che rimanda il pallone a centro area, dove attende, inaspettatamente Moncini. Pareggio, maledetto pareggio.

tifosi crociati cesena parmaPoi quasi alla fine del tempo di recupero, un altro ginocchio, maledetto ginocchio, ci punisce. Davanti ad una meravigliosa Curva Crociata il Parma non deve perdere il coraggio di provarci ancora.

Cesena vince contro il Parma due a uno.

Ho sognato il sogno sbagliato, ma non smetterò di sognare…

(Video amatoriale dagli spalti di Chiara Bergamaschi)

Stadio Tardini

Stadio Tardini

Un pensiero su “Viaggio di sola Andata, di Luca Tegoni / HO SOGNATO IL SOGNO SBAGLIATO, MA NON SMETTERO’ DI SOGNARE…

  • Rivisto il gol del pari del Cesena. Letteralmente assurdo, roba amatoriale! Che rabbia!

I commenti sono chiusi.