PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / SMS e calciomercato. Play off: the winner will be?

play off moro finale

moro accappatoio slide(Mauro “Morosky” Moroni)  – Dopo l’uscita del Bari e, alla luce dei risultati dell’andata, tenendo conto del turno casalingo e dei due risultati a favore (leggasi pareggio), sono in finale le due squadre più accreditate cioè la terza e la quarta del Campionato, questo a dimostrare il reale valore delle forze in campo: a voi il doppio match Palermo-Frosinone! Vinca il migliore? O dig chis rangion ? (o digli che si arrangino?): dig chis rangion alora!

 

*Mercato, date, nominativi circolanti*

da domenica 1° luglio a venerdì 17 agosto 2018 ore 20.00;

da giovedì 3 gennaio a venerdì 18 gennaio 2019 ore 20.00.

tab mercato difesa 11 06

tab mercato centrocampo 11 06

tab mercato attacco 11 06

prob formaz 11 06

morosky accapatoioHo provato a “sognare”, in quanto, allo stato attuale delle “voci/nomi“ del *fantacalcio.bazaar*, quella sopra potrebbe essere una ipotetica bozza di formazione, giusto per dare corpo e idea in merito a ciò che si starebbe muovendo, trattando e valutando (sempre ascoltando i bisbigli del mercato), tra contatti, trattative, telefonate, sms, whatsapp, mail, post it, pizzini, inchieste aperte, giornali imbottiti, panini illustrati, comunicati stampa e sussurri vari–assortiti: la novità, come potete notare, è il cambio di sistema, anche perché, se venisse veramente acquistato il “pacchetto”  (sarebbe un kit completo con Quagliarella) giocatori della Sampdoria, l’esterno destro Jacopo Sala è il classico pendolino che ricopre tutta la corsia, dalla fase difensiva in avanti, a tutta fascia; Viviano e Silvestre sarebbero due ottimi elementi, affidabili ed esperti, non dei top player, ma di sicura e buona affidabilità; come sempre, queste sono solamente le mie “supposte-supposizioni”, tuttavia, rimanendo sempre attenti e in ascolto sulle news, parrebbe proprio molto vicino il perfezionamento dell’affare con i gemellati liguri doriani: staremo a vedere, in attesa di nero su bianco, ergo, deposito deglaccordi preliminari in Lega.

balotelli arabia sauditaAl di là del business di cui sopra, proprio non mi dispiacerebbe portare in Serie A gli elementi citati in griglia, sarebbe un centrocampo giovane, fresco, nuovo, (anche se inesperto per la Serie A in 3 elementi su 5), ma soprattutto molto tecnico oltre che di grande gamba-corsa: parlando di centrocampo, si è letto pure il nome di Zajic, ma visto che è dell’Empoli, già in Serie A da un mese, non credo che se ne privino così facilmente: in tutti i casi, se son rose, dai “Faggià”, fa spesa c’andema in ritir con quesi tutt col ca serva par la causa di 40 pont  (acquista così andiamo in ritiro con tutto con quasi tutto ciò che serve per l’obiettivo dei 40 punti).  Come avevo scritto nell’articolo precedente, sarà fondamentale portare a casa un centravanti importante, carismatico, esperto, nonché catalizzatore finale della manovra offensiva, un vero uomo squadra, un leader: con tutti i pro e contro, problematiche e difficoltà oggettive, se devo esser sincero, Balotelli mi farebbe impazzire!

spezia locandineSMS, scandali, inchieste e spetteguless di fine primavera *  E’ da poco terminato il Campionato, non è nemmeno iniziato il mercato ufficiale, i giocatori sono già in vacanza e, cosa ti salta fuori ? Procura, indagine federale, interrogatori, SMS “pseudo galeotti, ma di fatto, del tutto innocenti”, giornali che sguazzano in periodo in cui si vende poco (anzi, tira poco la carta stampata) e cosa ti sbattono in prima pagina? I nostri due “mostri” C. & C. che avrebbero “digitato”:
1) ci vediamo prossimamente
2) non picchiatemi troppo (cit. Gazzetta di Parma).
No dai, non ci posso credere che ci siano ancora queste faccende surreali, assurde e fuori dal tempo dei giorni nostri: e si pensa che con due SMS si possano manipolare partite, effettuare eventuali accomodamenti, combine o quant’altro?
Secondo me in questo sistema c’è qualche buco grosso, qualche vuoto legislativo, come una sorta di idiozia collettiva che, a seguito di “una corretta e legittima segnalazione” (calciatori dello Spezia, integerrimi), fa partire l’apparato giudiziario controllore, controllante, e, alla fine delle indagini, giudicante!

spezia parma verso archiviazioneMa si pensa che questi due calciatori, C & C, siano degli sciocchi, analfabeti e sprovveduti? Oppure si vuol dimostrare che la grande macchina della giustizia si mette in modo, anch’essa integerrima, appena esiste il minimo spiffero di qualcosa di strano? Tutto giusto, tutto corretto, ma, alla fine dei conti, dei controlli e delle indagini, come ipotizza già stamani Repubblica che ha scritto che si va verso l’archiviazione – SE NON DOVESSE EMERGERE NULLA DI STRANO, NULLA DI PIU’, RISPETTO A DUE SMS, del piffero fin che si vuole ma, di fatto, normali ed innocenti, come ognuno di noi invia al proprio amico, conoscente, ex commilitone – come la mettiamo? Danno d’immagine, realtà distorta artatamente? Di cosa si potrebbe parlare? Di studiata campagna diffamatoria? Parma-Ancona insegna con i residui e le sue tracce negative, e questo, se permettete, mi da un po’ fastidio, mi fa schifo, in questa “Italietta ridicola”, piena di casini, di robe fuori dal mondo, di sospetti, invidie e chi più ne ha più me metta, cacchio!

la nazione strilla pressioni allo spezia per perdere col parmaAnche perché, in questi climi di “terrorismo” mediatico, succede che il titolone della locandina (artatamente esagerato e messo in modo tale da comunicare grossolane sentenze a priori, non Matteo, però…)  comporti anche che, il nostro amico “vecchietto” dell’edicola, solito appuntamento delle 7.15 per la “Gazza” fresca di giornata, mi chieda: elora co ani fat chi du la? Ani telefonè a Speszia? (allora cosa hanno fatto quei due là? Hanno telefonato a Spezia?): ma cosa vuoi mai che abbiano fatto? Hanno mandato tre sms, alcune emoticons ironiche, giusto come facciamo tutti noi, quotidianamente, per prenderci in giro, goliardicamente, tra amici/conoscenti, tutto qui e niente di più: ma fa molto più notizia gridare al complotto, questo da parte di una certa frangia di giornalisti-stampa. Io rivoglio subito il calcio giocato, lo spogliatoio, l’allenamento, Collecchio ed infine, il ritorno all’Ennio, alla seconda giornata di campionato!

Dalla “parabolica Moro.Sky.Zar8”,

con immensa felicità perché, con Antonino Barillà, siam tornati in Serie A,

cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni       

Stadio Tardini

Stadio Tardini

24 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / SMS e calciomercato. Play off: the winner will be?

  • 11 Giugno 2018 in 16:15
    Permalink

    io ritengo che aldilà dei nomi , il Mister dovrebbe interagire maggiormente con il Faggianone per allestire una rosa che adotti prevalentemente il 3-5-2 come giustamente disegnato dal moro.
    sicuramente conta l’ atteggiamento, come si va in campo, l’ agonismo etc etc ma per NOI neopromossa meglio partire coperti.
    di fronte avremo Roma, Napoli, Juve etc .
    poi con quelle abbordabili si può osare…

    • 11 Giugno 2018 in 17:16
      Permalink

      Albano ….sono dacordo con Te per Noi il 3 – 5 – 2 …va da ” Puta Madre ” con Cigarini ( nostro Pirlo Xavi )…..
      Magari le voce Quagliarella non sono solo voce …..

  • 11 Giugno 2018 in 16:59
    Permalink

    Kouame’ del Cittadella e’ un giocatore che merita attenzione e non dovrebbe essere impossibile come obiettivo. Ha tecnica, fisico e corsa. Ci si potrebbe fare un pensiero.
    Quanto all’archiviazione dell’indagine, se gli elementi in mano agli inquirenti sono sms di quel tenore, e’ piu’ che probabile che vada a finire cosi’. Ma per il futuro occorrera’ che la societa’ prenda provvedimenti per evitare comportamenti superficiali ed inutili come quello tenuto dai due suoi tesserati che hanno creato una sorta di procurato allarme…in senso sportivo

    • 11 Giugno 2018 in 19:17
      Permalink

      Sarei d’accordo sul discorso Kouame ma,
      come prima punta a noi serve un

      CENTRAVANTI PRONTO, COMPLETO, CARISMATICO:
      i profili di
      QUAGLIARELLA e BALOTELLI, per ora, mi sembrano i migliori

      gente che segna, che tira in tutte le occasioni, rigori, punizioni, uomini da area ma pure dai 20-25 metri ….
      SECONDO ME A NOI SERVE QUESTO PROFILO ..

      il colored del Cittadella andrebbe bene come contropiedista o sbaglio ??
      e poi, la A non l’ha mai fatta, sarebbe una scommessa da vincere, siamo sicuri che sia pronto ??
      e il nostro DA CRUZ che io ho dimenticato ?
      mi sovviene ora…1997, 21 anni, in tanti lo considerano in rampa di lancio …chissà ?
      scommessa per scommessa tengo il nostro …o no ?
      ti assicuro che non è scarso e che farà parlare di se …

      • 11 Giugno 2018 in 21:27
        Permalink

        Balotelli sarebbe la prima punta ideale, magari si riuscisse a prenderlo. Kouame’, personalmente, mi sembra più pronto di Da Cruz, in ogni caso è una seconda punta. Questo mercato è importante perché occorre ringiovanire la squadra, migliorarla sul piano tecnico ed atletico acquistando giocatori senza ricorrere ai prestiti privi di diritto di riscatto. Faggiano ha un compito impegnativo.

  • 11 Giugno 2018 in 17:15
    Permalink

    Beh caro il mio Morosky io inserirei
    all’attacco Pablito.
    Tu so lo so. non sei d’accordo ma
    io lo conosco lo sento almeno una volta la settimana,
    e so che non sta bene ma benissimo.
    HA VOGLIA DI SPACCARE IL MONDO
    me lo dice sempre quando gli telefono
    Ha una grinta che mi fa perfino paura
    La scommessa che voglio fare conte è questa.
    Se Pablito non verrà da noi, scommettiamo
    che dove andra’ sarà il capocannoniere
    della squadra in cui giocherà e
    vedra anche. la Nazionale?
    Se accetti ricordati questa data
    in cui ti smetira’ coi fatti e
    LO RIPIANGERAI
    11-06-2018 ore 17.15
    Accetti?

    • 11 Giugno 2018 in 19:58
      Permalink

      Io che non lo sento tutte le settimane lo conosco come Pepito…Pablito Rossi segnava ai mondiali del 1982 se non erro.

  • 11 Giugno 2018 in 18:14
    Permalink

    Condivido tutto quello che hai detto.
    Purtroppo siamo in Italia
    Perche’ invece di queste minchiate
    non si è aperta un’inchiesta
    sull’arbitro Orsato dopo la scandalosa
    direzione di Inter Juventus?
    Li si che c’era qualcosa di marcio ma sai
    la Juventus è la,Juventus e il Parma
    è …Il Parma.
    .
    .

  • 11 Giugno 2018 in 19:07
    Permalink

    Ciao Velenoso,
    io conosco il valore di Giuseppe RosSi ….PRIMA
    sinceramente non conosco quello di oggi..11/06/2018 ..

    credo alle tue/vs parole ma…cosa posso dirti se non :
    l’anno scorso sai cos’ è successo sia con CERAVOLO che con CICIRETTI ma pure SILIGARDI …..quanto hanno tribolato, penato e passato ( del tempo intendo ) prima di arrivare a giocare ?
    prima di rendersi effcienti e utili al Parma ?

    non vorranno ribadire per niente quei trascorsi ..
    fai una cosa FAGLI MANDARE 2..3 SMS a Faggiano …se viene da svincolato, a miti pretese, come terzo attaccante, si potrebbe pure fare ma..lo sai cosa succederebbe se non fosse al 100% ??
    io credo che, al 100%, NON TORNERA MAI, certe botte, traumi ed incidenti ( operazioni comprese ) lasciano segni indelebili, sia nelle gambe che nella testa …e GLI AVVERSARI NON GUARDANO IN FACCIA NESSUNO …PICCHIANO MENANO E STECCANO….DI BRUTTO ..LO SAI QUESTO VERO ???
    ..
    è una scommessa che non faccio,, ti dico solo che auguro a ROSSI tutte le migliori fortune e vicende possibili, di giocare, di segnare e pure di tornare utile alla nazionale ma….QUESTO DIPENDERA’ DALLE SUE REALI CONDIZIONI FISICHE ..
    ..
    se dovesse venire da noi lo accetterei volentieri ma non bisogna farci pensieri troppo grandi …è troppo rischiosa come operazione ..RIPETO, A MENO CHE NON VENGA AD UN COSTO MOLTO MA MOLTO CONTENUTO ….

    moro

  • 11 Giugno 2018 in 20:21
    Permalink

    Morosky ma ora lui non è rotto.
    Si è svincolato dal Genoa, è a parametro zero
    non ha pretese, chiede solo di giocare e
    dimostrare che è ancora quello.di Parma.
    In quanto agli SMS è una comica cosmica
    Tra un poco non si potranno nemmeno piu’
    mandare gli auguri di Natale nemmeno
    a un tuo compagno che gioca in un’altra squadra.
    Procura federale?
    Ma che vadano all’osteria
    Scommetto che stanno preparando un dossier
    per due SMS do chiaro stampo goliardico.
    Tra un poco ci sara’ la fucilazione in.piazza.
    Poi se uno ruba veramente se la cosa puzza di marcio
    veramente, come la partita Inter Juventus
    la procura nemmeno interviene.
    Qualcosa mi dice che “il palazzo” ci vuole incastrare.
    Vedrai che finira’ cosi
    Bisogna sempre prendersela coi deboli ( il Parma) e non
    con i forti ( Juventus)………

  • 11 Giugno 2018 in 20:39
    Permalink

    Mi piacerebbe il cambio modulo ma non vorrei in squadra gente a fine carriera e con la pancia piena senza dimenticare che silvestre rifiutò Parma in passato. A me di tutti i nomi fatti non mi piace nessuno, viviano mediocre nulla di che,Quagliarella finito o quasi snche se quest’anno ha fatto 20 gol oltretutto si muove come ceravolo. Spero di sbagliarmi ma cosi facendo si buttano soldi senza aumentare il tasso tecnoco. È la prima volta che sono in disaccorfo con te Mauro.
    Forza Parma

    • 11 Giugno 2018 in 21:37
      Permalink

      Certi rifiuti avvenuti in passato potrebbero spiegarsi con il fatto che tra gli addetti ai lavori, procuratori in testa, non ci fosse molta fiducia nell’affidabilità di chi gestiva il Parma allora.

    • 11 Giugno 2018 in 21:51
      Permalink

      Ci sta Luca, le opinioni personali sono queste, ognuno esprime le proprie, nessun dissenso nei tuoi confronti …
      capisco le remore ma…
      VIVIANO
      SILVESTRE
      QUAGLIARELLA
      sarebbero buoni rinforzi ..
      siamo il PARMA NEO PROMOSSO ..
      non dimentichiamo le origini ..
      ..bisogna, necessita fare piccoli passi legati alla lunghezza della gamba …
      poi ..tutto è opinabile, discutibile e …quant altro ..
      ..se ti dicessi …vorrei …DONNARUMMA…BONUCCI…IMMOBILE…
      BELOTTI …sarebbe, ovviamente, improponibile, quindi bisogna riconoscere chi siamo, come siamo messi e cosa abbiamo da mettere …come posta in palio
      mi segui vero ?
      moro

  • 11 Giugno 2018 in 20:43
    Permalink

    Poi il ragionamenti che non quadra è: cosa è servito spendere tanto precedentemente se poi arrivando in serie A smantelliamo tutto. A sto punto cambiamo pure D’Aversa e chi a’è visto s’è visto. Io sono sempre sel parere che con 5 acquisti nuovi potremmo salvarci senza patemi, lo zoccolo duro già c’è. Qua sopra leggo 8/11 nuovi. Soldi sprecati

  • 11 Giugno 2018 in 22:03
    Permalink

    Mo co vol dir “the Winner will be”?
    Et magnè pudding o pastasutà?

    • 12 Giugno 2018 in 16:48
      Permalink

      Ho magnè i anolen …

      tal se col vol dir dai ..fa miga al sidroon

      cmnq significa : il vincitore sarà…??

      sta ben pramszan con la morosa arszana …

      • 12 Giugno 2018 in 18:22
        Permalink

        dal anolen …. famiglia mia di Cassio – Parmense facevanno ” in cot …in crud ” …. quando estavanno facendo anolen …tagliando la pasta …. i pezzi extra di pasta butavanno dentro una spentola di brodo caldo …. insomma alcuni che hanno meso prima eranno coto e le ultime crudo ( al dente )

      • 12 Giugno 2018 in 19:15
        Permalink

        colpito!

        At salut anca mì

  • 11 Giugno 2018 in 22:17
    Permalink

    My opinion …
    Mi piacerebbe avere Cigarini in Parma ….
    Qualita’ …visione di gioco …. molte classe …
    una razza che se vede poco oggi

  • 11 Giugno 2018 in 23:37
    Permalink

    E Terranova del Frosinone disse a
    fine partita a Kragl del Foggia
    dopo il pareggio dei satanelli
    discorso ripreso interamente da Sky
    ” Ma cosa ve ne fate di guesto punto”
    come a dire
    ” dovevate lasciarci vincere”
    Non mi risulta che si sia mossa la procura….
    Non mi risulta nemmeno che ci siano stati
    titoloni in materia sui giornali.
    Mi risulta invece che col Parma
    si usano sempre
    DUE PESI E DUE MISURE.

  • 12 Giugno 2018 in 00:06
    Permalink

    Con quella formazione ti salvi tranquillamente e puoi anche finire nei primi 10. Ma vediamo e comunque sempre un passo alla volta.

  • 12 Giugno 2018 in 10:38
    Permalink

    Morosky te l’avevo detto
    Me la sentivo.
    Quando capirai che non ci vogliono
    in A, avrai capito tutto.
    Stacchiamoci da questo mondo
    calcistico, ritiriamo la squadra
    dal campionato.
    Il prossimo anno se centrare la A
    s’inventeranno qualcosa d’altro.
    È un calcio marcio, non merita più
    la nostra attenzione.
    Andare allo stadio è una
    perdita di tempo.

    Se il Parma verrà condannato, al sabato
    andrò a fare altro e poi disdico il
    calcio da Sky.
    VOGLIO RIACQUISTARE LA MIA
    LIBERTÀ PERDUTA.

  • 12 Giugno 2018 in 20:30
    Permalink

    Anolè e miga “anolen”, ma chi vi ha dato quella “n” lì, che arrotonda la parola? Forse dei reggiani che arrotondano le parole causa la testa quadra? Sto accarezando la testa della mia compagna, carezze squadrate per seguire la linea…
    il dialetto pramsà original tronca violentamente e sarcasticamente le parole (bombè, anolè, dabò) , niente “n” svolazzanti ed ammorbidenti come il coccolino in lavatrice.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI