CATTIVO CITTADINO, di Gianni Barone / Il calciomercheto del Parma? Non ho afferreto…

gianni barone(Gianni Barone) – In attesa di tutto ciò che ragionevolmente sarebbe lecito attendersi, dobbiamo accontentarci di citare un’icona del calcio, non giocato, non vero, ma sempre presente e sempre attuale quando si tratta, non solo di sdrammatizzare, ma di rendere più lieve e meno annosa la situazione di una squadra che ancora non riesce, ad avere, suo malgrado, le certezze che meriterebbe in vista di una campionato, quello di serie A, conquistato, meritatamente sul campo. Quest’icona, rispondente al nome di Oronzo Canà, alias Lino BANFI, ci riporta a vedere a rivedere, con il sorriso, il ruolo dell’allenatore di calcio, vittima, di situazioni avverse, e non sempre dipendenti dalla sua volontà. In effetti, dalla pellicola “L’ALLENATORE NEL PALLONE”, ormai un cult, non solo del genere commedia comica all’italiana, i riferimenti con la situazione del nostro calcio di oggi, oltre che essere attuali sono sempre pertinenti e azzeccati. Ricordiamo infatti, nel film, il calciomercheto, così definito da mitico Canà, della sua neopromossa Longobarda, molto difficile e giorgio martino oronzo canàcontroverso, come quello che stanno affrontando molte compagini di seria A, non di prima fascia, tra le quali anche il PARMA. E la battuta (in slang) “Non ho affereto”, buona per tutte le stagioni e tutte le evenienze, ben fotografa, lo stato di incertezza e di smarrimento che accompagna, talune operazioni di mercato, non comprese o non accettate da una parte, un po’intollerante e un po’ bizzosa delle tifoseria. Però l’esperienza di chi ha cominciato a seguire le vicende del calciomercato attraverso le penne dei maestri Franco Rossi, Giglio Panza e Gian Paolo Ormezzano, insegna che, come conviene nelle partite di calcio per non essere subito smentiti – cosa che non tutti i telecronisti moderni fanno – il calciomercato di una squadra va giudicato solo alla fine, e non duranfranco-rossite lo svolgimento delle varie sessioni, quindi le sentenze tranchant, dovrebbero lasciare il posto all’attesa, alla pazienza e alla riflessione. Lo sappiamo il vero volto sarà svelato solo alla fine del mercato, coincidente con l’inizio del campionato, e solo alla fine saremo in grado di conoscere il tutto e potremmo finalmente essere in grado di emettere giudizi sensati non avventati e provvisori, frutto dell’emotività e della superficialità. Parafrasando Ennio Flaiano, ripreso, anche, nel finale del primo film “I Laureati” di Leonardo Pieraccioni, che diceva “I giorni indimenticabili della vita di uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno solo volume”, verrebbe da dire che gli acquisti indimenticabili, del PARMA, saranno cinque o sei (forse anche meno), di sicuro non ancora realizzati, mentre tutto il resto, ritiro precampionato, amichevoli contro dilettanti (paragonabili ad allenamenti tattici undici contro zero), arrivi e partenze di oggi, fanno solo volume (o casssino, troppo casssino). Si tratta di un volume provvisorio, fatto della ricerca della condizione fisica ottimale dei presenti (molti dei quali fra un po’ assenti) al ritiro e del ripasso di quei principi di gioco, già rappresentativa val venosta parmaaccennati nella prima conferenza del tecnico D’Aversa, che oborto collo, deve lavorare, con una rosa incompleta, che di sicuro, sarà stravolta, da qui all’inizio del Campionato. Si sa: non si può avere tutto e subito, nel calcio, come nella vita, quindi accontentiamoci, parzialmente, delle goleade che non servono a niente, delle interviste a chi si presume possa rimanere, e a tutto il clima che, si spera, possa tornare sereno, al più presto a sentenza emessa. Tutto questo volume è una sorta di tattica di principio, come quella scelta in prospettiva delle gara che si trasforma in tattica applicata, la stessa su cui si sta lavorando ora, che presuppone varianti in funzione Sandreanidell’evoluzione della partita, e cioè cambi di marcatura, cambi di posizione di giocatori in campo, ricerca o abbandono di soluzioni, sviluppo di giuoco in un senso o in un altro, aumento o diminuzione del pressing, cambio di giocatori e soprattutto ritardare o velocizzare il gioco. La metafora della tattica, in questo caso, pare più che mai calzante, perché il gioco del calcio ha nel tempo, e nei tempi di gioco, appunto, la sua chiave più importante. Quindi tempo di marcatura, tempo di battuta, tempo di passaggio, tempo di presa di posizione, tempo d’entrata, tempo di movimento… sul campo, si tramutano nella ricerca del tempo migliore per gli acquisti, e per costruzione vera della squadra con il suo assetto definitivo. Se la tanto, vituperata tattica, di cui molti vorrebbero fare a meno, diventa un modo ulteriore ed importante per rompere l’equilibrio, per ricercare una valida diversificazione di soluzioni sul terreno di gioco, il movimento coordinato di tutte le componenti, in questo momento, fuori dal campo, d'aversa parma val venostadiventa di capitale importanza. Ogni movimento preordinato presuppone tecnica, quindi capacità, dentro o fuori dal campo, per non fare la fine di coloro i quali snobbano tutto, e si accontentano, come esercitazione tattica, di uno sterile undici contro zero che serve a poco o a niente. E’ dalla tattica che si nota l’abilità dell’allenatore, la disposizione in campo, il modo di giocare, gli equilibri, le variabili, lo smarcamento, il marcamento, il modo di riconquistare la palla, le soluzioni su palla inattiva, le lettura contemporanea della situazione, la comprensione univoca del gioco, tutti questi che potrebbero apparire come semplici dettagli, oltre a fare il volume di cui sopra, potrebbero concorrere a rendere indimenticabili, una partita, più partite, una stagione, aldilà dei nomi, dell’età, dell’esperienze di chi è venuto e di chi verrà, di chi entusiasma con il suo arrivo, di chi si farà, e di chi b zoneal momento fa solo storcere il naso agli esteti o agli eterni incontentabili che si allineano con chi definisce prudente l’allenatore della squadra che ha vinto il Mondiale, solo perché  gioca all’italiana, sulle ripartenze. Anche questo fa volume, ma rende indimenticabile uno di quei cinque o sei giorni felici, che prima o poi capitano o capiteranno a tutti noi. Sempre ammesso che tutto si possa compiere. Nel senso che tra arrivi e partenze e sentenze vi sia sempre la possibilità di trovare ottimismo e speranza. Nel frattempo auspichiamo che cambi qualcosa, perché anche se nessuno lo ammette, e anche se era già stato programmato, speravamo di vedere di qualcosa di meglio o di diverso rispetto alla solita sbornia di gol, senza, senso, contro volenterosi dilettanti. Ormai, sono state del tutto abolite le sfide di fantozziana memoria fra scapoli e ammogliati, perché non fare la stessa cosa con le amichevoli pre-campionato fra squadre di differente valore tecnico, per sostituirle con partite a ranghi contrapposti, per poter vedere oltre che gli attaccanti, all’opera anche i difendenti, portieri compresi. Sarebbe senz’altro più proficuo per tutti. AVETE AFFERRETO O NO? Gianni Barone

Gianni Barone

Gianni Barone, al secolo Giovanni Battista, nasce a Casale Monferrato (Alessandria) nel 1958 e si trasferisce a Parma nei primi anni 60. Qui matura la sua grande passione per il calcio, prima in qualità di calciatore dilettante fino alla Prima Categoria e poi, di allenatore, direttore sportivo, radio-telecronista, conduttore e opinionista di talk show sportivi. Giornalista pubblicista dal 1990, inizia con Radio Emilia nel 1983, prosegue con Onda Emilia (dal 19849 e Radio Elle (dal 1990). In Tv cura i collegamenti da Parma per "Il Pallone nel 7" (1991-92) di Rete 7 (BO) e collabora con la redazione di Retemilia. Negli anni Novanta effettua telecronache e servizi per il TG sulla squadra Crociata per Teleducato. Dal 2002 al 2008 produce servizi dal Tardini per Telenova di Milano all’interno della trasmissione "Novastadio". Nel 2009 commenta per La7 digitale terrestre e per Dahlia Tv, le partite del Parma Calcio in Serie B. L’attività di telecronista, conduttore e opinionista lo vede nel tempo collaborare anche con San Marino Tv e 7 Gold. Dal 2016 è titolare della rubrica «Cattivo Cittadino» sul quotidiano on line Stadiotardini.It, di cui è vicedirettore esecutivo. Attualmente, per il service Edirinnova, commenta le partite di serie D del Lentigione trasmesse da Telereggio ed è frequentemente ospite di Bar Sport su 12 Tv Parma. Allenatore UEFA B, istruttore qualificato Scuola Calcio, è stato direttore sportivo di settore giovanile alla Langhiranese Val Parma dal 2010 al 2013, e al Juventus Club Parma dal 2014 al 2015. E' autore del libro «Il metodista (Storia della tattica calcistica) edito da Edizioni Progetto Cultura, Collana Sempre Sport (Anno 2006).

19 pensieri riguardo “CATTIVO CITTADINO, di Gianni Barone / Il calciomercheto del Parma? Non ho afferreto…

  • 17 Luglio 2018 in 06:42
    Permalink

    La B è sicura al 99,9999999% e ve ne spiego i motivi
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Il vulcanico Zamparini prima fuoco & fiamme improvvisamente tace.
    sembra improvvisamente divenuto un agnellino
    Perché lo fa?
    Semplice gli hanno detto di stare buono tanto ormai è tutto deciso
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Non vi siete mai chiesti per quale motivo pur essendo il Parma innocentissimo vogliono farci scontare quei punti nel campionato di B è non in quello di serie A?
    Non vi siete mai chiesti come mai non ci vogliono dare un punto di penalizzazione ma due?
    Semplice
    Con un punto il Palermo rimarrebbe in B, con due andrebbe in A
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Non vi siete mai chiesti che quando ballano milioni di euro e. in questo caso decine di milioni di euro
    TUTTI SONO CORRUTTIBILI?
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Non vi siete mai chiesti che il palazzo non vuole che la Sicilia non abbia nessuna squadra di A mentre l’Emilia ne ha addirittura 4 e per questo per non farla fallire ha preso a pretesto degli emoticon per farci retrocedere proibendoci i play off che sarebbero nel nostro diritto e dandoci non 2 punti di penalizzazione ma dandoci e come 28 Infatti che differenza c’e tra una penalizzazione di due punti e una di ventotto?
    NESSUNA
    Infatti si rimarrebbe sempre in B
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Non vi siete mai chiesti che la mafia è nata in Sicilia e ha la sua capitale a Palermo e vuole il Palermo in serie A è ha agganci molto sostenuti in federazione e nel calcio in generale?
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Non vi siete mai chiesti come mai il Palermo indagato per riciclaggio dalla finanza per aver falsificato i bilanci, per poter acquistare giocatori che non avrebbe mai potuto acquistare, ha taroccato di fatto il campionato ma per la giustizia sportiva è tutto a posto?
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Non vi siete mai chiesti come mai i giornali di questo non ne parlano dando un risalto pazzesco a degli sms con emoticon stupidi mentre
    di quello che ha fatto Zamparini dimettemndosi un giorno prima dell’avvento in società della finanza, grazie a una soffiata è riuscito ad evitare la galera?
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    FATEVI QUESTE DOMANDE e non meravigliatevi quando oggi saremo rispediti in serie B nonostante noi c’entrano in questa storia come I cavoli a merenda.
    Cosa avrebbe potuto fare il Parma per evitare l’invio di quegli SMS?
    Non avrebbe potuto fare NIENTE anche per via della legge che tutela la privacy.
    Se Calajo’ ammazzava un giocatore dello Spezia, finiva in galera il Parma?
    QUINDI DI COSA STIAMO PARLANDO?
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Stiamo parlando di mafia di corruzione che i niente ha a che fare col nostro modo di concepire il gioco del calcio.
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Che fare ora?
    A sentenza avvenuta NON AVERE PAURA e adire le vie legali con la giustizia ordinaria.
    Fermare i campionati.
    E LA LEGGE CE LO PERMETTE fino al terzo grado di giudizio.
    Questa sarebbe la nostra vittoria più bella.
    Spaccare il cazzein al PALAZZO che nonostante i nostri siano i bilanci migliori della serie A. proprio non ci vuole.
    Se poi andremo in D tanto meglio
    Come se il Parma fosse un cigno e non un maiale meglio sguazzare in una.pozza d’acqua pulita in campagna che in un grande lago ma inquinato dove vengono scaricate le fogne e i residui industriali cancerogeni
    FERMIAMO I CAMPIONATI
    SCONFIGGIAMO LA MAFIA DEL PALAZZO
    FACCIAMO CAPIRE A CHI DI DOVERE che mandarci in serie B per il “nulla” non sta ne’ in cielo né in terra.
    Facciamogli capire che nessun giudice al mondo ci condannerebbe
    SOLO CON LA CORRUZIINE POTREBBE FARLO
    e…verrà fatto.
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Questi emoticon con occhiali scuri vogliono dire solo una cosa.
    MAFIA & CORRUZIONE
    Cose aberranti che non abbiamo nel nostro DNA.
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

    • 17 Luglio 2018 in 12:02
      Permalink

      VELENOSO,
      Ma basta fai venire l’ansia,
      Ma basta dici sempre le stesse cose ma basta.
      Che razza di due maroni!!!!
      Come ho gia detto sd si va in B bisogna togliere la squadra

      E bo la storia è finita…

    • 17 Luglio 2018 in 16:33
      Permalink

      Potevi essere tu il nostro avvocato. Che requisitoria!

  • 17 Luglio 2018 in 08:11
    Permalink

    Oggi è D-Day.

    Il campionato del Parma 2017 / 2018 è finalmente finito (forse…)

    Ma in quale posizione??

    Alle 11 l’udienza, poi sapremo…

  • 17 Luglio 2018 in 08:33
    Permalink

    Buongiorno,

    non condivido ma QUESTO SI CHIAMA PARLARE CHIARO :

    TI SEI COME UN ESORCISTA, evochi il peggio ben sapendo che non avverrà…in quanto non ci faranno una BENEDETTA MAZZA di niente ..

    non fraintendermi, NON CONDIVIDO il piangersi addosso a priori, il pensare sempre alla SPORCA CULTURA DEL SOSPETTO..
    NON CREDO CHE CI SIA NESSUN GIOCO POLITICO, DI STATO, DI MAFIA O DI POTERE OCCULTO….

    …sono fiducioso del fatto che, 3 sms, unica prova nei capi di imputazione, non siano nemmeno da prendere IN SERIA CONSIDERAZIONE …. sono il nulla al vento, ARIA FRITTA
    ARIA FRITTA
    ARIA FRITTA
    ..oggi alle 11 si apriranno i giochi , sentiremo cosa dirà il giudice dopo che un Ufficio Indagini e una Procura hanno esamitato il caso, voltato e rivoltato come un calzino in ben 37 giorni: mia nipote di 4 anni avrebbe impiegato meno tempo ed avrebbe risposto a quei messaggini..
    NADOR, GONDON, PICIU, GIANDUIOTTO…ZUZZURELLONE ..

    a ieri gli ABBONATI sono arrivati a 5.708 ….
    ..
    Secondo me, tornando al punto di cui sopra, SIAMO SU SCHERZI A PARTE:

    BARI, CESENA, PALERMO, FOGGIA, CHIEVO …
    hanno tante di quelle problematiche serie da far venire giù lo TSUNAMI DELLA GIUSTIZIA ( se vogliono fare pulizia devono indagare sulle cose serie, sui crimini amministrativi, sulle operanzioni pompate, gonfiate, sugli sporchi giri di denaro,
    PROPRIO COME E’ SUCCESSO AL PARMA NEL 2015 ..
    per colpa e danno di 2 AMMINISTRATORI DISTRATTI, SIAMO STATI COSTRETTI AD USCIRE DALLA SERIE A..
    ci hanno radiato, gettato nel fanco ( in realtà era emme…e puzzava molto ) ..nei bassifondi della Lega Nazionale Dilettanti..
    ..
    VOGLIO SOLO CHE VENGA APPLICATA LA MEDESIMA GIUSTIZIA, CHE PAGHINO I COLPEVOLI E CHE VENGANO PUNITI I DISONESTI, SANZIONI ECONOMICHE DA RIDURRE SUL LASTRICO E, OVE FOSSE NECESSARIO…
    IL CARCERE ….
    ma, se li tocchi sul lato money, sequestri beni, immobili, titoli, conti nascosti….li tocchi in modo + duro….
    VOGLIO UN GIUSTO PROCESSO
    a noi in primis e a tutti coloro che hanno creato DOLO, RUBERIE, SOTTERFUGI e MANNELLI …..
    moro

  • 17 Luglio 2018 in 08:56
    Permalink

    chiedi a Lizhang cosa ne pensa ,mi sembra che sia proprietario e presidente o mi sbaglio

    • 17 Luglio 2018 in 09:35
      Permalink

      La accetto come provocazione ma …

      LIZHANG, fino ad ora, si è comportato da SIGNORE,

      EDUCATO, CORTESE,
      agli antipodi dalla figura dei presidenti a cui siamo abituati noi…

      SCHIVO, SILENZIOSO, DEFILATO ….non dimenticando che, i soldi pattuiti negli accordi, SONO ARRIVATI, FORSE POCHI MA, SONO ARRIVATI …

      gli italici esempi degli altri cinesi sbarcati nel nostro calcio non sono dei migliori ma…così come noi ITALIANI, NON SARANNO MICA TUTTI UGUALI NEMMENO LORO,
      buoni e cattivi, guardie e ladri…come da tuttE le parti …o no ??

      • 17 Luglio 2018 in 10:36
        Permalink

        si ma cosa ne pensa

        • 17 Luglio 2018 in 10:38
          Permalink

          dagli antipodi ce lo avra’ un pensiero un idea una aspettativa

      • 17 Luglio 2018 in 11:08
        Permalink

        mi basta gia’ l’anamnesi di nuovo inizio ,non farmi anche quella di DDMC, desport,link international sport limited e hope group per favore che stiamo parlando di un presidente di una squadra di calcio che rappresenta il territorio ma mica quello di hong kong o restiamo al mero discorso dei soldi donati

        • 17 Luglio 2018 in 11:35
          Permalink

          Come posso sapere io cosa ne pensa il Presidente con gli occhi a mandorla ?
          Mi posso mettere nei suoi panni ma..mi vanno stretti e ….comunque..

          LIZHANG tace
          HOPO sapiens
          JENA ridens
          ZAMPA sbraja
          CHIACCHIO ci difenderà
          MASTROCOLA giudicherà
          e….RICORSO non ci sarà..

          ha detto che, nel dubbio, invierà un plotone di SAMURAI, 2 DOZZINE DI LOTTATORI DI SUMO, 7 CUGINI ALLIEVI DI BRUCE LEE che, una volta arrivati saranno i famosi cugini cinesi di BRUCE qui

          …AS SENTIMA INCO DOP MESZDI ..

          • 17 Luglio 2018 in 12:45
            Permalink

            gia’ stiamo parlando di una entita’ spirituale ,siamo nelle mani dello spirito santo amen

  • 17 Luglio 2018 in 09:29
    Permalink

    EQUILIBRIO

    COMPOSTEZZA

    RAZIOCINIO

    CALMA

    …ragionare a bocce ferme, non per sentito dire nè per ipotesi..
    aspettare il verdetto …CHE SARA VERDE ..come il semaforo …
    che ci consentirà di by p A s A re anche questa lunga estate calda, afosa …e che verrà ricordata come la
    CALDA ESTATE DEGLI SMS birichini

  • 17 Luglio 2018 in 09:35
    Permalink

    Morosky tu sei un puro credi al pulito pensi che tutte le persone siano candide invece ti sbagli.
    Oggi ci rimarrai male perché….. leggiti e rileggiti quello che ho scritto sopra.
    Ogni uomo ogni giudice salvo eccezioni rarissime si vendono
    Uno lo compri per un piatto di lenticchie, un altro per 100.000 euro o un milione di euro e un altro più integerrimo magari devi salire fino a10 milioni di euro per fargli fare quello che vuoi e avendo a disposizione 40 milioni, 10 milioni.per ottenerne 30 sono bruscolini
    Ma lo sai Morosky che esiste la mafia?
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Come dicevo girano più tangenti in Italia che biciclette ma per far vedere che la giustizia funziona colpiscono come è successo ultimamente il gelataio che regala a un disabile su una carrozzella, un gelato e la Finanza lo multa perché doveva fargli pagare il gelato con IVA.mentre magari a 100 metri di distanza dal gelataio c’è qualcuno che evade milioni.
    Noi è come se fossimo quel disabile.
    COLPIRNE NUNO PER EDUCARNE 100.
    Tu insisti sugli abbonamenti ma la società non da garanzie.
    Se si va in B e uno non vuole più fare l’abbonamento la società che farà?
    Restituirà la somma per intero se uno la serie B non gl’ interessa più?
    Che brutta estate causa SMS demenziali ma anche a un vero cretino.
    Il Venezia vuole andare in A ma non ha nemmeno lo stadio adeguato alla A.
    Ci hanno obbligato a fare milioni di lavori per rendere il Tardini uno stadio di A è allora chi ci paga queste spese se si rimane in B?
    Morosky vai in farmacia a prendere i sali, sempre che ce siano ancora.
    Ciao.

  • 17 Luglio 2018 in 11:15
    Permalink

    Non ti sei mai chiesto che se un ” signore” non avesse scritto ciò che ha scritto non saremmo qui a tormentarci l’animo in attesa di un verdetto che può avere diversi risvolti a seconda di come si vuole interpretare? in ogni caso io sto con la società. FORZA PARMA Supereremo anche questo.

    • 17 Luglio 2018 in 12:12
      Permalink

      Io , per esempio, non me lo sono mai chiesto anche perchè, nella mia ottica, anche se c’è un protocollo o delle linee guida tali che
      ( NELL’AMBITO CALCIO ) non si possa “comunicare” con un ex compagno, seppur prossimo avversario di giornata, ritengo che sia una “raccomandazione” stolta:

      CHI VOLESSE, CONDIZIONALE, eventualmente, AGGIUSTARE, SISTEMARE, MODIFICARE, ALTERARE o ” combinare” una gara di qualsiasi sport si tratti,
      NON LO FA CERTO col criptico codice colorato delle emoticons di whatsapp ….ne coi msggini PIPPINI…

      va in una cabina telefonica …
      chiama il telefono amico…senza fare nomi ( ne cognomi ) apre una conversazione lampo e si accorda per un incontro vise a vise …proprio come nei film…
      in un luogo affollatissimo o in pieno deserto ..
      sia l’uno che l’altro …inintercettabili …
      ..
      fatto il mestiere ..se ne tornano ognuno a casa propria..
      cambiando treno, auto…percorso..ALMENO 5 VOLTE ALL’ANDATA E 4 AL RITORNO…
      ..
      ricordo che una 15 ina di anni fa, un emissario del Presidente GIOIELLI , fu fermato con una valigetta contenente banconote per mezo miliardo di lire….

      LA MIA PAURA E’ PER L’IPHONE coinvolto iscritto nel Registro degli Indagati, ma, il peggio penso che lo avranno le EMOTICONS…arrestate, trattenute in custodia cautelare e in celle isolate per il rischio che potrebbero inquinare le prove o REITERARE IL REATO ( delittuoso, in concorso di colpa fra di loro nei confronti di Cazzein ma, soprattutto di Claudiein )
      ..
      è una brutta storia davvero : a proposito, se si venissse a conoscenza del gestore telefonico…tale notizia creerebbe il panico alle borse, il titolo scenderebbe a picco e le compagnie telefoniche avrebbero danni enormi …
      della vicenda ne hanno parlato ieri anche TRUMP e PUTIN in video-circonferenza con la MERKEL, MACRON, il MAGO FORREST e CICCIO GRAZIANI , reduce da Balalajka …
      una roba scandalosa…

  • 17 Luglio 2018 in 11:24
    Permalink

    Caro Claudio,
    non mi ritengo un ingenuo nè un puro ,
    cerco di stare al di sopra delle parti pur se, nelle mie disamine, c’è sempre un pò d’occhio di riguardo per questa Società Sportiva, fondata da UOMINI, che hanno creato o mandato avanti aziende da fatturati mondiali, aziende sane che occupano decine di migliaia di persone e che portano il made in Parma non solo oltre i confini di Basilicanova ma..nel mondo..
    Voglio pensare positivo perchè le leggi le conoscono pure i nostri, gli avvocati li abbiamo pure noi…e prima che ci venga negata una conquista sportiva, RICEVUTA DAI CAMPI DI GIOCO ( non da Tribunali, fallimenti, procure, avvocati o magistrati )
    nè dovranno succedere di grosse ..
    gli ZETA, i PINA, i …CHE’ …la…FIA…
    tutte robe che esistono, vivono, prosperano ma …non sono i soli…
    non dobbiamo crearci nemici o fantasmi..
    ognuno tira l’acqua al proprio mulino…
    noi…di mulini ne abbiamo di grossi …
    pure un inceneritore…
    è un attimo sbagliare il forno..
    e zac….tutto diventa cenere …
    RICORDATI UOMO CHE POLVERE SEI E IN POLVERE RITORNERAI ..
    ..
    rammenta anche che IL MALE, alla fine viene SCONFITTO
    ..mi rendo conto che noi stiamo esagerando …

    stiamo parlando del processo dei cachi ( sms )
    PROCURA SI, PROCURA NO

    aria fritta
    ARIA FRITTA

    il Giudice Cesare Mastrocola non avrà bisogno di molto tempo per
    dirimere tale “garbuglio” composto da tre sms, 15 emoticons, faccine sorridenti, scherzose e prendiculeggianti…( da bomber a difensore ) ..
    alle 12.30, tra 70 minuti avranno già chiuso ed archiviato il ccaso…
    poi toccherà ai Pandori di Campedelli …ad ognuno il proprio processo…
    in realtà il caso era già chiuso anche prima ma..devono pure giustificare le robe di legge, il protocollo, la prassi…le linee procedurali…l’accusa di qua, la difesa di la…
    il martelletto del giudice che batte i tre colpi classici e ..fine della farsa…
    l’unico a subire l’ergastolo ..l’Iphone di Calaiò…sequestrato e cacciato giù dalla finestra dal 7 piano del Palazzo della Procura..

  • 17 Luglio 2018 in 11:55
    Permalink

    Praticamente stiamo preparando i giocatori per chi li vorrà prendere, il ritiro dovrebbe essere parte fondamentale della stagione e invece si riduce a ben poca cosa. Non è colpa di nessuno ma soprattutto in serie a si fa tanto all’ultimo e poi sono cavoli di chi allena

  • 17 Luglio 2018 in 11:59
    Permalink

    Grazie morosky per ottimismo che trasmette. Forza ParmAAA

I commenti sono chiusi.