CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO, IL PARMA CALCIO COMUNICA DI AVER PROVVEDUTO AL SALDO DEL PREZZO DI AGGIUDICAZIONE

(www.parmacalcio1913,com) – Parma Calcio 1913 comunica di aver provveduto questa mattina (venerdì 6 Luglio 2018) all’integrale saldo del prezzo di aggiudicazione per l’acquisto del Centro Sportivo di Collecchio, ultima condizione necessaria per l’acquisizione a titolo definitivo del bene, il cui trasferimento avverrà per decreto del Giudice Delegato, dott. Pietro Rogato.

CLIP DAL PROFILO UFFICIALE FACEBOOK DEL PARMA CALCIO 1913

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

IL PARMA CALCIO SI RIAGGIUDICA PROVVISORIAMENTE IL CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO: OFFERTI 3.210.000 EURO

COLPO DI SCENA: RIAPERTA LA GARA PER L’AGGIUDICAZIONE DEL CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO. ARRIVATA NUOVA OFFERTA DI 3.150.000 EURO: SOSPESA LA VENDITA AL PARMA, NUOVA ASTA IL 9 MAGGIO

IL CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO SE LO E’ AGGIUDICATO PROVVISORIAMENTE IL PARMA CALCIO 1913. LA CURATELA: “8 GIUGNO TERMINE ULTIMO PER IL SALDO DEL PREZZO DI 2.8 MILIONI”. – LA CLIP DEL CLUB: “BENTORNATO A CASA” (VIDEO)

Stadio Tardini

Stadio Tardini

27 pensieri riguardo “CENTRO SPORTIVO DI COLLECCHIO, IL PARMA CALCIO COMUNICA DI AVER PROVVEDUTO AL SALDO DEL PREZZO DI AGGIUDICAZIONE

  • 6 Luglio 2018 in 12:56
    Permalink

    Bella notizia! Un altro pezzo del mosaico che va a posto grazie alla nuova società.
    Adesso lo stadio!!!!!!!

  • 6 Luglio 2018 in 13:40
    Permalink

    Da Palermo subito è partito lo sciacallaggio di Zamparini e del suo collaboratore, tramite Corriere. Dicono che attendono con fiducia l’esito, perché credono nella giustizia e meritano la A , per quello che stanno passando , perché gli illeciti si pagano sottolineando anche che una squadra del sud in A sarebbe una bella cosa. Dico io, considerando che a parlare è uno che spero passi i prossimi anni in tribunale e non solo, per lo schifo che si evince dalle intercettazioni, ma perché , per una volta, la nostra società non fa un comunicato bello tosto a difesa , non dico della loro dignità, dato che si fanno bullizzare senza reagire, ma almeno per i tifosi ? Altro che perbenismo, valori e calcio biologico, sono cavie da laboratorio.

    • 6 Luglio 2018 in 14:17
      Permalink

      Il canto del cigno…. si agitano perché sanno che il baratro è prossimo.
      Bellissima notizia l’acquisto definitivo di Collecchiello, segno tangibile della bontà e della validità del progetto sportivo ed imprenditoriale intrapreso.
      Sempre e solo forza Parma

      • 6 Luglio 2018 in 14:53
        Permalink

        Il vostro ottimismo è figlio di una ragionevole certezza che il tutto debba essere almeno derubricato ad art.1 , alla luce del parere degli esperti .Il problema è un altro. La giustizia dei tribunali non è garante di ciò come dovrebbe essere. Qualcuno più importante di me disse ” il più grande errore è credere che la legge e la giustizia siano la stessa cosa”. Nell’ambito della giustizia federale contano tante altre cose, come ad esempio l’impatto mediatico, gli interessi che si potrebbero smuovere o meglio , i personaggi che si attivano per i propri interessi. Da un punto di vista della comunicazione, dell’esperienza, dei legami forti, Zamparini sta avanti anni luce ai nostri azionisti, i quali sono convinti del fatto che nel calcio italiano si vada avanti con il moralismo, il perbenismo ed i toni pacati. Nulla di più falso. Nel calcio italiano vieni rispettato se sei potente, come gli Agnelli o il Berlusconi dei bei tempi, oppure se alzi la voce mediaticamente, al momento giusto. A livello di esperienza non c’è confronto, a livello di legami e comunicazione neanche. Personalmente già mi sono messo l’anima in pace su questa sentenza. Da tifoso del Parma, mi sono rotto il cazzo di vedere bullizzata la mia squadra senza che qualcuno ne prenda le difese, quantomeno querelando, come ha fatto Stirpe con Zamparini, dopo la seconda dichiarazione fuori posto. È dal 2015 che tutta Italia ci accusa di tutto. Peggio dei cani bastonati. Ci hanno preso per il culo gente come Lovisa, Tedino, Foschi, Fedeli, Lugaresi, Zamparini, quello della pro vercelli… e basta. Dal prossimo anno solo calcio estero.

        • 6 Luglio 2018 in 15:12
          Permalink

          Almeno tre di quelli che hai nominato si è vista la fine che stanno facendo. Per gli altri aspettiamo tranquillamente in riva al fiume.

          • 6 Luglio 2018 in 15:43
            Permalink

            Spero vivamente che sia come dici tu ma è un destino annunciato. Troppa la differenza di potere tra Zamparini e tutti i nostri messi insieme.

        • 6 Luglio 2018 in 17:35
          Permalink

          Zamparini è inquisito e le intercettazioni fanno riferimento a situazioni molto più gravi rispetto ad una chat imbastita cazzeggiando. Le sta provando tutte per arraffare la promozione che ha gettato alle ortiche per la sua mania di protagonismo, è comprensibile. Ma se, malgrado l’evidenza delle immagini circa i palloni gettati in campo da giocatori del Frosinone in panchina, gli hanno dato torto….dubito alquanto che abbia maggior fortuna nel caso Calaio’.
          Una penalizzazione che privasse il Parma della Serie A scatenerebbe una caterva di ricorsi. Qualcuno di sicuro si rivolgerebbe alla giustizia ordinaria con tanto di ricorso al Tar per bloccare i calendari.
          La Figc rischierebbe di essere sospesa dalla Fifa…addio Coppe e attività delle Nazionali. Tutto questo sulla base di una chat condita da cuoricini….
          Troppi interessi contrastano con quelli di Zamparini, che potrebbe trovare un appiglio più consistente nel caso Chievo relativo alle presunte plusvalenze irregolari. Il deferimento in questo caso è per responsabilità diretta

          • 6 Luglio 2018 in 19:16
            Permalink

            Ma il ricorso di chi? Se ci mandano in B, al massimo fa la conferenza Carra dicendo che la società non partecipa al circo mediatico e che Parma deve dimostrare di sapersi rialzare. Solita fuffa , tipico delle cavie bullizzate da sciacalli.

        • 6 Luglio 2018 in 19:50
          Permalink

          Il ricorso di chi ha disputato i play-offs che, di fatto, avrebbero avuto una diversa composizione a seconda dell’eventuale penalizzazione del Parma…oltre a quello del Parma stesso che non ha avuto la possibilita’ di disputarli. I soci del Parma non hanno certo intenzione di farsi mettere i piedi in testa da Zamparini

          • 6 Luglio 2018 in 21:56
            Permalink

            Certo oltre che del Crotone che vorrebbe essere ripescato al posto del Palermo…. sarebbe un casino globale

          • 7 Luglio 2018 in 09:49
            Permalink

            Il Crotone più che altro è attento al caso Chievo…

          • 7 Luglio 2018 in 10:16
            Permalink

            Fermo restando il fatto che sarebbe un’ingiustizia, non solo il deferimento ma praticamente la doppia sanzione, dato che gli verrebbe negato il diritto ai playoff, non è possibile ripeterli, dato che la stagione è terminata e quindi può far solo fede la classifica.

  • 6 Luglio 2018 in 14:02
    Permalink

    Pasquale, ottimo in-topic

  • 6 Luglio 2018 in 14:04
    Permalink

    o che bel macello torneremo a collecchiello http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    Majo sta gia’ preparando la fuga da Alcatraz attraverso un condotto di aerazione

  • 6 Luglio 2018 in 14:50
    Permalink

    ALTRO CHE BELLA NOTIZIA , questo è un mattone, anzi, una piramide di storia del ParmaCalcio.1913:

    – i fatti si continuano a fare COI FATTI, non con i giornali, non con gli avvocati nè coi tribunali: ad ognuno il proprio mestiere, giustamente:

    QUESTA PROPRIETA’, FORSE, e sottolineo forse, NON SI OCCUPERA’ DI CALCIO ( automobili, grandi costruzioni, pasta, abbigliamento sportivo, management, informatica, start-up, marketing , studi legali , ecc ecc )
    ..
    MA, SUL FRONTE DELLE ATTIVITA’ che contano NON MI PARE SIA SECONDA ALLA CONCORRENZA …
    piano piano il progetto avanza …questo era un tassello FONDAMENTALE da portare a casa e mettere tra i fiori all’occhiello
    FORZA PARMA 1913 ..

    ad ognuno il proprio mestiere …VOI FATE I FATTI …concreti, solidi, tangibili e sotto gli occhi di tutti…chiari e trasparenti …
    moro

  • 6 Luglio 2018 in 16:18
    Permalink

    Questo è il nostro top player

  • 6 Luglio 2018 in 22:06
    Permalink

    Morosky tu che sei sempre ben informato quando arrivano i cinesi
    a Collecchio? Dal 1 luglio non c’era il cambio al comando da quello parmigiano al sol levante?

    • 7 Luglio 2018 in 18:00
      Permalink

      Nella conferenza stampa di oggi non è emerso nulla in merito a questo argomento:

      da quello che presumo io, oggi come oggi, al vertice della piramide tecnica c’è il Direttore Generale Cordon il quale sovrintende su tutte quelle che sono le gestioni sportive della Hope, società che fa capo a Jiang Lizhang ( Stadio Tardini mi corregga se sbaglio )..

      visto che nessuno ha effettuato comunicati in merito, PRESUMO, ma solo per intuito, non avendo sentito nulla in contrario..
      presumo che l’apparato tecnico sia ancora, per la normale gestione ordinaria, presieduto da Daniele Faggiano…sempre di concerto con le direttive generali e/o linee guida diramate dalla Società / maggioranza !!

      questo è quanto ho intuito io …
      ripeto, nessuno ha comunicato modifiche sostanziali ..
      ..saluti
      moro

  • 6 Luglio 2018 in 22:53
    Permalink

    Beh abbiamo preso Matino. Adesso sì che sono tranquillo. Etor che bàli.

    • 7 Luglio 2018 in 09:37
      Permalink

      Si dai continuiamo pure cone le battutine dell’asilo che ci divertiamo!! L’hai mai visto giocare o anche solo sentito nominare? Lo sai tra tre o quattro anni come sarà? Si riesce a ficcarsi nella testa che il Parma di Tanzi che comprava Chiesa e Crespo non esiste più? Il Parma adesso è questo, rendiamocene conto, acquistare 10 giocatori che possono avere una prospettiva e magari uno lo sarà davvero. Quando era stato preso Edera, purtroppo solo in prestito i commenti li ricordo, adesso gioca in serie A e tante società lo vorrebbero ma il Torino se lo tiene! La Juventus ne avrà 50 di situazioni simili: quando ha preso Cerri pensava di metterlo a fianco di Cristiano Ronaldo? Lo ha venduto al Cagliari per 10 milioni e come lui tanti altri. Caliamoci nella nuova era del Parma perchè ci sarà da accontentarsi e magari avere qualche bella sorpresa.

  • 7 Luglio 2018 in 00:24
    Permalink

    Un altro bel segnale che la società è tranquilla. Avanti così!

  • 7 Luglio 2018 in 09:39
    Permalink

    Al posto di Paperino Carra arriva Mulan.

  • 7 Luglio 2018 in 10:07
    Permalink

    Direttore,
    “Crescere significa imparare ad avere paura”
    La storia è semplice, questi messaggi hanno fatto il giro del mondo, manco fossero messaggi mafiosi, da rivoluzione di uno stato.
    Ne parlano tutti, giornali, tv, addirittura Sky da il Parma in serie B.
    Ecco direttore “crescendo” la paura viene dall’esterno, dai fatti di cronaca che abbonda attorno al Parma Calcio1913, e al comportamento dei propri tesserati, o di conoscenti occasionali.
    La vita giornaliera del club e dei suoi componenti cambia radicalmente con l’arrivo di queste paure e di questa caccia alle streghe. Poi se ci mettiamo uno stolto di aspetto e comportamento inquietante che continua a gettare fango e parole avventate per sensibilizzare l’opinione pubblica siamo belle fritti. O no?
    Crescere in un mondo così ipocrita vuol dire anche sapersi difendere dagli squali che vivono in acque torbide.
    Sapere di non aver fatto nulla di male in un mondo così vomitevole, così indebitato, così sporco, non ci fa stare tranquilli, la paura dentro di noi c’è sempre.
    ABBIAMO SOFFERTO TROPPO NOI TIFOSI, PER RESTARE SERENI E ASPETTARE LA FARSA DI QUESTO PROCESSO .

    • 7 Luglio 2018 in 11:07
      Permalink

      Condivido pienamente. Se vogliono far parte di questo mondo, bisogna togliersi di dosso questo velo di pseudo eleganza. Il calcio italiano è una jungla. Ci vuole gente con i controcazzi. Zamparini avrà tutti i difetti del mondo ma potrebbe insegnare tante cose ai nostri. E parlo di sopravvivenza. Se fa calcio da quasi 30 anni ed i nostri da 3, evidentemente conosce molti più modi per rimanere a galla.

    • 7 Luglio 2018 in 11:46
      Permalink

      L’effetto domino che scatenerebbe una penalizzazione del Parma sarebbe devastante. È del tutto improbabile che la Figc voglia farsi coinvolgere in un vortice di azioni legali. Fa bene il Parma a tenere una condotta distaccata ed a difendersi nel processo e non sui giornali. Anche perché, essendo il deferimento per responsabilità oggettiva, una sovraesposizione potrebbe risultare controproducente.

  • 7 Luglio 2018 in 18:05
    Permalink

    ABBONATI A IERI ……4.073

    un passetto avanti …
    ricordo che dal giorno 11 p.v ….si andranno ad abbonare i NUOVI TIFOSI ….
    quelli che vogliono vedere le partite di SERIE A
    coloro che vogliono vedere

    juve, napoli, roma, inter, milan, fiorentina, sampdoria,
    ..
    quelli che, negli anni scorsi erano un po’ dubbiosi
    la Serie D no…
    la Lega Pro …no
    ..
    venghino signori venghino ….ABBIAMO LA SERIE A al TARDINI ..
    potrete vedere i vs. campioni, siete tutti ben accetti ..
    lo so che tifate per altre squadre ma …non c’è problema..

    ABBONATEVI ….+ PERSONE ENTRANO ..è UN Po’ COME AL CIRCO …+ TESTE SI VEDONO ..
    ..MORO

I commenti sono chiusi.