PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Fiumi di parole & sms: Storie di fallimenti, plusvalenze, terzi babalani & cornacion nostran

mauro morosky moroni(Mauro “Morosky” Moroni) – Tutti a parlare di processi, deferimenti, squalifiche, tribunali, penalizzazioni; nessuno che discorre più di calcio giocato, di amichevoli estive (anche se contano poco, ma almeno si vede rotolare la palla!), però, nel frattempo, Daniele Faggiano opera in silenzio e porta a casa giocatori, gli ultimi arrivati sono Rigoni (34, già ufficializzato e Biabiany (30, a breve l’ufficializzazione): noi non possiamo permetterci sogni “aereospaziali di caratura inteplanetaria”, ma concrete, seppur piccole, realtà; un giocatore solido ed esperto, di affidabile rendimento e un giocatore che rivediamo ancora a Parma dopo averlo svezzato e, come sempre, sarà il campo a darci le risposte circa la loro utilità al “Progetto Paerma” così come per gli altri precedentemente arrivati: eppure, ciò nonostante, fermo restando la libertà di esprimere ognuno la propria opinione, leggo che questo è vecchio, quest’altro è in pensione, bollito, nonno, l’altro è giovane, inesperto, non ha mai fatto la Serie A; noi possiamo acquistare solamente elementi sostenibili dal punto di vista economico sia per l’acquisto e sia per l’ingaggio, su questo mi pare che non si transiga, o sbaglio ? Siamo sempre alle solite, servirebbe la capacità di sapere chi e dove siamo, usare il buon senso ben conoscendo che, dopo aver visto le recenti e numerose realtà catastrofiche-fallimentari (noi per primi dovremmo ricordare il vecchio ed infausto recente passato, non solo coppe e trofei, non solo blasone europeo, ma pure disastri sportivi ed economici), bisognerebbe saper cogliere alcune considerazioni legate a questo Parma Calcio 1913:

barillaSocietà nuova, giovane, fresca, piccola, ma seria e solida (fino a prova contraria, oppure qualcuno ha dei dubbi?), rampante, silenziosa senza sprecare parole, parca di proclami o comunicati stampa, concreta, attenta e poca propensa a fare del fumo: in compenso, ricordo sempre volentieri i tre “arrostini” legati alle tre promozioni (qualcuno le ha partorite, non sono arrivate per divinità celeste), bisognerebbe sempre tenerle a mente, ora sembra tutto fatto, ma qualcuno, in tre anni ha pensato, ideato, progettato, speso, investito e vinto: grazie a tutti gli attori, chi ha tirato fuori denari (cacciato i soldi), chi ha lavorato nell’ombra, chi sul campo, chi dagli spalti.

gavettoneinVogliamo raccoglierci intorno a questo piccolo mondo antico ? Vogliamo condividere ed apprezzare le scelte societarie? Promozioni, vittorie, gioie e sbagli, errori o cattive scelte: tutto ci sta nel calderone, non tutto viene perfetto, a volte ci sono scelte sovrastimate, a volte il raccolto non viene bene, si semina, si semina, ma qualche volta capita che le galline vadano a depositare le uova altrove, capita, anche nei migliori pollai.

Nel frattempo il ritiro continua, il solito lavoro fisico per incrementare, gradualmente, velocità e resistenza non che l’affiatamento del gruppo tra i già presenti ed i nuovi arrivati: tutto ciò a suon di doppie sedute di allenamento, partitelle, amichevoli, torelli, gavettoni e selfie coi turisti-tifosi.

calaiò durante udienza foto da gazzetta di parmaDa Roma nulla di nuovo, la Procura Federale (accusa), “picchiando forte”, ha sottoposto al Giudice del Tribunale la sua richiesta sanzionatoria e la Difesa (Avv. Rodella per Calaiò e Avv. Chiacchio per la Società) ha ribattuto le proprie controdeduzioni; a mio avviso, con pensiero del tutto “ignorante e profano”, ritengo che siano alquanto sproporzionate, grottesche, dubbiose, soggettive e oltremodo “curiose”, quelle che sono le proposte modalità di applicazione della sanzione stessa:

  1. Penalizzazione -2 punti da comminare nel Campionato 2017-18 Serie B

in subordine (testuali parole)

  1. Penalizzazione -6 punti da scontare nel Campionato 2018-19 Serie A

Sempre proseguendo nel mio ragionamento “ignorante” mi chiedo: ma cosa stiamo mercanteggiando? O questo o quello? Mo co enin ? Di vu’ cumpra’? Il senso della duplice proposta dove sta? Lasciare la palla di vetro (oppure il dado?) in mano al Giudice? Dargli l’opportunità di scegliere? Peraltro quello sceglie lo stesso già da solo, al di là delle indicazioni/richieste di accusa e difesa… In base a quale criterio legale? Soggettivo? Discrezionale?

jalisse fiumi di paroleFiumi di parole sono già stati versati pure dai Jalisse, dai lettori di Stadio Tardini, dagli esperti, dagli incompetenti come me, da autorevoli e prestigiose firme del giornalismo, da avvocati esperti in materia, dall’uomo della strada, da tutti: la concezione comune, forse, anche dettata dal fatto di essere di parte, è che siamo davanti ad una farsa, ad un caso probabilmente “prima volta” (e si spera pure “unica”), ad un qualcosa che, a campionati e play off terminati, sembra di estrema e difficile collocazione, da una parte l’assoluta “ridiculess” delle prove a carico, dall’altra il fatto che, dopo due mesi di indagini, testimonianze, citazioni, deferimenti, fuga di notizie, titoloni, processi mediatici già stampati e propinati dai media, stiamo ancora a chiederci: ma siamo su Scherzi a Parte? Cos’è il tormentone estivo summer 2018?

cor sport parma in bI titoloni contribuiscono ad agitare i tifosi buttando benzina sul fuocherello, ma pure noi stessi, sempre tifosi-lettori, diamo una mano al propagarsi delle più disparate storie di malaffare, di congiure del palazzo, di massoneria, di lobby, di poteri forti e decisioni già prese col criterio geo-politico delle conoscenze, amicizie e raccomanluca carra prato allo stelviodazioni; mettiamoci tranquilli, seduti, chi al mare, chi in montagna, chi deve ancora prender le ferie: noi non possiamo fare nulla, anche se tutto ciò fosse vero, non si invochi il ”, basta l’Avvocato che ha ricevuto il mandato, basta l’Avv. Malmesi (che qualcosa, forse, magari più di me/noi, ne mastica) e basta pure l’Amministratore Delegato Luca Carra che, di fatto, è il Legale Rappresentante della Società e che, naturalmente, è la voce della proprietà: questo per dire basta coi nomignoli, con le cattiverie gratuite, con le malelingue e con l’assurda pretesa che, per ribattere ad un sistema di “babalani, non serve “sbrajare forte”, a volte basta scrivere (a chi di dovere), spesso è sufficiente parlare sottovoce, lentamente, e, di sicuro, il tuo interlocutore ti ascolterà e si farà più attento. Credetemi.

lizhang traduttriceNoi siamo troppo abituati a leggere e scrivere sui social,  a cominciare dai politici, i quali, così facendo, si perdono la visione ed il consenso di milioni di persone che i social non li frequentano, non li vogliono e non interessano loro: l’elettorato deve sentire e vedere il candidato, deve annusarlo, deve fidarsi, non deve leggere il blog o le sue dichiarazioni roboanti, l’elettore deve sentirlo vicino, suo amico, l’assessore o il Sindaco della porta accanto; da questo parallelo chiudo dicendo che noi, a Parma, viviamo una realtà sportiva pulita, un’oasi verde, dal Tardini a Collecchio: dobbiamo abituarci ai tempi, ai modi ed ai ritmi di questa proprietà e del proprio management che ha ricevuto l’impronta, sia dai “sette soci” sia dal Presidente (seppur a distanza), di adottare un old style, un codice comportamentale legato alla massima pacatezza, ai zamparini by la duchessatoni bassi, al low profile e non alle chiassate di piazza che tanto piacciono alle masse facilmente infiammabili e plagiabili; questo stile può piacere o meno, ma non deve dare adito a nessuna paura, nessun timore: non siamo le vittime sacrificali di nessuno, non ci sono né ci saranno condizionamenti di sorta, né dal Palazzo né da parte di chi dovrà emettere un verdetto equo e giusto; io ho la massima fiducia che, ovviamente, siamo e rimarremo in Serie A (almeno fino a maggio 2019, oltre non saprei, profeta d’accordo, ma non esageriamo troppo!) e, una volta finite le beghe processuali, con ancora un mese di mercato davanti, vedremo arrivare ancora altri giocatori (ribadisco che bisogna saper volare basso e non ci si dovrà aspettare gente da troppi zeri, si dovrà fare il mercato consentito dal tesoretto, magari, qualche buon saldo, verso i primi di agosto, salta fuori anche per noi, chissà?)

Mercato & rosa in costruzione (stato avanzamento lavori 70%)

Da “mercatino iniziale” a buone scelte (in attesa del colpo grosso)

bruno alvesSempre ricordando chi noi siAmo e da dove veniamoquesto per continuare a volare basso (soprattutto noi, esigenti tifosi o tifosi esigenti), facendo piccoli passi, equilibrati investimenti (anche i due nonnetti, 37-38 enni, faranno la loro parte, hanno un contratto annuale e ci daranno una mano a ritornare nel clima Serie A, dove, le potenze economiche delle prime 7/8 squadre, non si discutono e non ci appartengono e dove la qualità, seppur fuori dai recenti mondiali, è molto elevata), un pezzo di qua, un giovane di là, un ritocco in mezzo, una buona copertura di tutti i ruoli, con la speranza che ci sbocci magari qualche giovinotto di belle speranze (di proprietà) che ci consenta di elevare il tasso tecnico e, magari, in futuro, darci soddisfazioni!

Portieri:

SEPE, Frattali?, Dini?

Difensori:

Iacoponi, Gazzola, Gagliolo, Di Cesare? DIMARCO, SIERRALTA,

 BRUNO ALVES, GOBBI (toh, chi si rivede, il  prossimo Capitano!)

Centrocampisti:

Barillà?, Dezi, Scavone, Scozzarella, STULAC, RIGONI

 Munari (a Collecchio, in fase di recupero fisico  post infortunio)

Attaccanti:

Baraye?, Calaiò?, Ceravolo, Da Cruz?, Di Gaudio?, Siligardi?, GALANO

BIABIANY (in attesa di ufficializzazione) 

Oggi saremmo così: 4-3-3 ma pure 4-3-1-2 

SEPE

Gazzola  Iacoponi  BRUNO ALVES  GOBBI

Dezi STULAC RIGONI

(Siligardi)?

GALANO  Ceravolo (Siligardi)?

 

ma potremmo pure diventare così: 3-5-2

SEPE

Iacoponi  BRUNO ALVES  Gagliolo

GALANO Dezi STULAC RIGONI GOBBI

Ceravolo ATTACCANTE TOP

*Appuntamenti del Parma.Calcio.1913:*

  • 14/07: 13-0 PARMA-Rappresentativa Val Venosta
  • 17/07: Udienza Processo c/o Procura Federale Sportiva di Roma ( -2, -6 ? )
  • 17/07: 6-1 Naturno
  • 21/07: PARMA–Foggia
  • 23/07: ? Verdetto Tribunale Giustizia Sportiva “scandalo.so.sms
  • 26/07: Sorteggio Campionato Serie A 2018-19
  • 28/07: PARMA-Sampdoria
  • 04/08: Triangolare Sportitalia Cup a Carate Brianza con Folgore Caratese e Sassuolo (diretta tv su Sportitalia)
  • 12/08: Turno Coppa Italia
  • 19/08: Inizio Campionato Serie A 2018-19

CAmpAgnA  AbbonAmenti – Serie A 2018-19 *

5826

Abbònati, abbonati al 18/07:  5.826

 Dall’Aula Magna”food & drink” del Tribunale Federale della Procura Sportiva di Roma,

in attesa del verdetto finale,  con la partecipazione contemplativa dei Legali della Capitale del Regno Siculo, di rosa griffati,

Vi saluto cordialmente,

sempre con ironia e buonumore,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

108 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Fiumi di parole & sms: Storie di fallimenti, plusvalenze, terzi babalani & cornacion nostran

  • 19 Luglio 2018 in 11:41
    Permalink

    A me viene in mente la mitica Sora Lella nel film Bianco Rosso e Verdone… Quando pronuncia la frase ” ho in nipote così fregnone che no distingue neanche una sorca da una mutanda” . Abbiamo pertanto in PM (pecoraro) che non distingue un illecito da una battuta…. quello da squalificare a vita sarebbe proprio lui… un PM serio avrebbe archiviato subito… al primo pippein…. senza neanche arrivare al cazzein…. tempo perso per discutere di aria fritta… i problemi del calcio italiano sono ben altri…. Chievo Foggia Bari Cesena Reggiana Palermo…. tutte squadre che sono passate per la serie A e che ora… Se la passano male….

  • 19 Luglio 2018 in 12:36
    Permalink

    non mi sembra ne il momento ne il modo per affermare che e’ tutta una sciocchezza ,te lo dico cosi’ perche’ secondo me non hai ancora focalizzato al netto della squalifica da dare a un giudice fedrale

  • 19 Luglio 2018 in 13:06
    Permalink

    infatti io ho sempre scritto di

    ARIA FRITTA

    solo che il verdetto lo emetterà il giudice del Tribunale G.S.

    poi, a seguito di questo, QUALCUNO FARA’ RICORSO, forse uno solo o forse + di uno …vedremo ..

  • 19 Luglio 2018 in 13:36
    Permalink

    Serie A senza SE senza MA !!!!
    Ora un attaccante TOP
    Stulac farà benissimo, la squadra mi piace pra via gli esuberihttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 19 Luglio 2018 in 16:23
      Permalink

      Anche a me, per ora, piace molto …
      ora io godrei molto FABIO QUA…
      altri 3 buoni rinforzi ed è fatta
      ma …serve FABIO QUA

  • 19 Luglio 2018 in 14:21
    Permalink

    Voglio PARMA – SPEZIA in Coppa Italia

  • 19 Luglio 2018 in 14:22
    Permalink

    Ingaggiare Galano è stata un’ottima scelta, è un giocatore in cerca di affermazione che garantisce quantità e qualità.
    Non penso che in entrata ci saranno molti altri arrivi, diciamo uno per reparto al massimo…con massima attenzione all’attaccante in grado di garantire almeno 15 reti.

  • 19 Luglio 2018 in 14:51
    Permalink

    Direttore Ma Faggiano va via il prossimo anno?

    • 19 Luglio 2018 in 15:46
      Permalink

      Non saprei. Non è materia di mia competenza, né rientra nell’argomento dell’emergenza del mio temporaneo ritorno al dialogo coi lettori, cioè il processo.
      Sorry

      • 19 Luglio 2018 in 16:37
        Permalink

        Dott. Majo mi “deve” una risposta. Dato che concordo con lei che l’unico esito accettabile per il Parma di questo processo farsa non può che essere l’assoluzione totale, lei sa se in questo caso esista tecnicamente la possibilità di rivalersi sulla procura per i danni di immagine subiti? Non le sto chiedendo se il Parma lo farà o dovrebbe farlo perché ovviamente è una risposta che non può darmi….le chiedo solo se è una possibilità contemplata dal diritto sportivo.

        • 20 Luglio 2018 in 00:46
          Permalink

          Non essendo dottore (come certifica il Cinese, che è un Maestro) non sono qualificato a rispondere alla sua domanda. Però più che diritto sportivo a mio avviso per quel tipo di contestazione esiste la magistratura ordinaria

  • 19 Luglio 2018 in 15:19
    Permalink

    Mauro ma Biabiany?

    • 19 Luglio 2018 in 16:10
      Permalink

      diciamo che non è stato ufficializzato e, a questo punto, non saprei cosa aggiungere …
      certo che GALANO , con 3 anni di meno e qualche gol in + ..
      non è da sottovalutare…

      aspettiamo news ..

  • 19 Luglio 2018 in 15:20
    Permalink

    Io voglio Spezia Parma…non Parma Spezia…
    Domanda, ma il pioccinese non aveva annunciato Lucarelli con un ruolo in società?Non mi risultano annunci o sbaglio?

    • 19 Luglio 2018 in 16:04
      Permalink

      esatto Lucarelli e Faggiano in partenza…

  • 19 Luglio 2018 in 15:42
    Permalink

    quoto Siberianhusky.
    Galano farà bene. è pronto per una realtà di media classifica in A.
    grande acquisto.
    ora manca una punta di peso e ancora un centrocampista importante.
    la difesa secondo me può essere a posto.
    Sepe sarà una piacevole rivelazione.

      • 19 Luglio 2018 in 19:39
        Permalink

        Certo anche LaGumina pagato 9 mln non ha mai giocato in A. Il Parma ha preso Galano gratis e peraltro è di una caratura molto più alta.
        Sempre e solo forza Parma

  • 19 Luglio 2018 in 15:56
    Permalink

    L’aria fritta è buona col salume ed un bianco fresco

  • 19 Luglio 2018 in 15:59
    Permalink

    Io spero manchino 4-5 possibili titolari altrimenti sarà molto dura, anche senza penalizzazione. ci sono alcuni giocatori su cui non puoi fare affidamento per 38 partite e neppure 30

  • 19 Luglio 2018 in 16:13
    Permalink

    Personalmente, e sto parlando di fatti concreti, cioè ACQUISTI EFFETTUATI:

    allo stato attuale SONO DISCRETAMENTE SODDISFATTO,
    sono stati coperti quasi tutti i ruoli, come giustamente è già stato rilevato sopra, in ORDINE DI PESO MANCANO ANCORA

    1 ATTACCANTE BOMBER DABON
    1 DIFENSORE
    1 CENTROCAMPISTA

  • 19 Luglio 2018 in 16:21
    Permalink

    SEGUE …

    e forse, un altro attaccante ancora ..ESTERNO

    anche perchè …NELLE AMICHEVOLI ..sta continuando a macinare il suo caro 4-3-3 : spero ardentemente che, in campionato, per certe partite idonee, vengano presi in considerazione anche altri sistemi di gioco in quanto…così come abbiamo giocato l’anno scorso ….in Serie A non si segna facilmente e si costringono i due attaccanti esterni a fare i terzini …
    provare per credere …
    questo è solo ciò che penso io…

    la capacità di cambiare tattica, uomini e sistemi di gioco E’ FONDAMENTALE, A QUALSIASI LIVELLO, TI RENDE CAMALEONTICO, TI AIUTA A TAMPONARE EVENTUALI CARENZE IN CAMPO
    …sto parlando delle gare nelle quali potremo fare parte attiva, contro le squadre lato destro della classiifca ..
    contro le prime 6/7…potremo giocare come vogliamo ma CI SARA’ POCO DA ROSICCHIARE, POC BOMBEN..
    prepariamoci a saperlo….
    PREPARIAMOCI A PRENDERE DELLE RUGIADE DI GOL…

    …non andremo + ad Arzignano nè a Meletole

    • 19 Luglio 2018 in 16:37
      Permalink

      Mauro ..¨ per certe partite idonee, vengano presi in considerazione anche altri sistemi di gioco ¨.per esempio un bel 3 – 5 – 2

  • 19 Luglio 2018 in 16:28
    Permalink

    Scusate ma Galano dove ha giovato fino ad oggi?

    In Europa League?

    Nel Gubbio, Vicenza e Bari.

    Se ha 27 anni e non ha ancora scalato la serie A ci sarà un motivo.

    Certo che noi parmigiani facciamo passare dei giocatori mediocri

    dei campioni….siamo proprio messi male….

    (SVINCOLATO)

    • 19 Luglio 2018 in 18:43
      Permalink

      In Italia abbiamo avuto tanti esempi di giocatori che non sono riusciti ad arrivare presto in Serie A per svariati motivi del tipo non avevano l’agente “giusto”, venivano impiegati in un ruolo dove non potevano esprimersi al meglio, oppure avevano acquisito solo dopo qualche hanno la mentalità del professionista.
      Immagino ti ricorderai di Torricelli, Schillaci, Grosso, Liverani, Bazzani…
      Galano arriva in Serie A a 27 anni dopo diverse stagioni disputate ad ottimo livello in Serie B, farà sicuramente bene ed il Parma ha fatto un ottimo affare ingaggiandolo senza dover pagare il Bari, purtroppo fallito.
      Quel che vedrai sul campo ti farà cambiare opinione

      • 19 Luglio 2018 in 22:21
        Permalink

        Il correttore automatico è una brutta bestia…

    • 19 Luglio 2018 in 19:42
      Permalink

      Qualche alternativa concreta di gradimento?????
      Criticare senza essere costruttivi è demenziale.
      Sempre e solo forza Parma

  • 19 Luglio 2018 in 16:35
    Permalink

    Se al Parma dovessero dare anche
    UN SOLO PUNTO DI PENALIZZAZIONE
    lascio questo calcio malato malavitoso
    mafioso e corrotto perché mi farebbe
    S
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    C
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    H
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    I
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    F
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    O
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

    • 20 Luglio 2018 in 15:37
      Permalink

      Velenoso, ma non era Serie B sicura e con 100 punti di penalizzazione 2 giorni fa? E non ti eri già ritirato un mese fa da questo calcio?

  • 19 Luglio 2018 in 16:42
    Permalink

    Volevo chiedere al direttore Majo un mio dubbio…perché la procura chiede una pena afflittiva alla società Parma? Mi spiego…io procura considero calaio’ colpevole di tentato illecito e voglio che sia condannato…pena minima 4 anni di squalifica. Ok…ma la società Parma? Viene comunque condannata per responsabilità oggettiva pena minima-1…quindi se chiunque dotato di cervello comprende che la società non ha colpe perché la procura non ha chiesto il minimo della pena cioè-1 e invece vuole una pena afflittiva? Io mi do’ 3 possibilità…
    1 la procura considera la società Parma consapevole della tentata combina e vuole fargliela pagare (in questo caso ci troviamo di fronte a persone senza cervello)
    2 vogliono dare in messaggio a tutte le società sul controllo dei tesserati (gran cavolata perché ovviamente le società non possono controllare la vita sociale dei giocatori)
    3 la procura è in malafede e pur sapendo della estraneità della società vuole colpirla per scopi che forse non sapremo mai.
    La ringrazio per la risposta

    • 20 Luglio 2018 in 00:44
      Permalink

      Vede Ciccio, le ipotesi da Lei formulate sono tutte e tre delle dietrologie alle quali io, da professionista, non posso dar credito.

      Resta il fatto che è un unicum la richiesta di punti in meno a seconda dell’annata in cui dovebbero essere scontate. Ma secondo me han voluto prevenire quanto accaduto col Foggia con una penalizzazione che avrebbe dovuto essere afflittiva (con annessa retrocessione in primo grado se applicata alla passata stagione, come previsto dalle Noif) e che invece è stata disposta per la stagione prossima ventura.

      Credo anch’io che un certo accanimento della Procura specie nei confronti di Calaiò possa celare una sorta di frustrazione per, chiamiamole così per semplicità, ruggini del passato: ma il giudice dovrebbe essere equidistante e non farsi condizionare da questo. Poi se la Procura ha un retropensiero per cui ritiene il Parma consapevole della tentata combine, avrebbe dovuto in tutto questo lasso di tempo trovare le prove per dimostrarlo, non basta il sospetto solo perché ci sono tizio e caio in organico. Troppo comodo. Se sospetti una responsabilità diretta deferisci per quello, non fai richieste fuori dal mondo e da ogni logica (i 6 punti) per una semplice responsabilità oggettiva, ergo alcuna colpa del club che per questo residuato dovrebbe pagare – visto che è ancora in vigore – appunto col minimo della pena alias -1.
      Più che dare un messaggio alle società di controllare i propri giocatori penso che l’input della Figc sia quello di moralizzare le squadre affinché non facciano più plusvalenze (Chievo) o illeciti. Ma quello del Parma non lo è!

  • 19 Luglio 2018 in 16:59
    Permalink

    Eh oh i cinesi comprano i bar sulla via Emilia mezzi falliti pagandoli due spicci in contanti ed accontentandosi dei magri introiti che per loro magri non sono vivendo nel bar e facendo quattro caffè con un unica carica. Le premesse sono di una gestione così. Svincolati, vecchi, autogestione, budget miseri. Va bene tutto ma ovviamente così è anche dura crescere. Il socio di maggioranza così di fatto tira fuori tre soldi per acquistare poi tutto in autogestione. Continuo a non capire che senso ha aspirare a una serie A quando poi si piociona per mantenerla quasi fosse un lusso e non una manna dal cielo da conservare a tutti i costi.

    • 19 Luglio 2018 in 21:33
      Permalink

      1) la gestione cinese si sapeva da prima di iniziare che era al risparmio. Non gliene può fregare di meno del parma calcio.
      2) il mercato è quello che è, fatto di prestiti e svincolati. Ma anche il primo anno di Ghirardi post promozione fu simile. Certo arrivarono dzemaili galoppa e Zaccardo oltre a lanzafame mirante e Bojinov ma Leonardi , sul mercato era mille volte meglio di foggiano
      3) unico acquisto identico biabiany.
      4) la serie A non è a rischio e alla peggio in primo grado daranno due punti riducibile a 1 o zero. Ma è assurdo. Hanno chiesto una pena maggiore per calaio per due messaggi che per Masiello reo confesso di aver venduto una partita. Va processata la procura federale

      • 20 Luglio 2018 in 00:26
        Permalink

        Vede Elio, al di là delle altre valutazioni sulle quali non entro avendo deciso di circoscrivere gli spazi del mio ritorno al dialogo coi lettori alla sola vicenda processuale, penso sia sbagliato rassegnarsi all’idea che il Parma debba subire una penalizzazione. Non mi piace affatto che da ieri, da quando improvvidamente si è ventilata l’ipotesi della serie A salvata, ma con penalizzazione, ci sia una sorta di accettazione di un verdetto che sarebbe iniquo perché quello commesso da Calaiò non è un illecito e un qualsiasi giudice di normale raziocinio non può che convenire che, semmai, le pene più giuste sono quelle correlate alla semplice slealtà sportiva.
        Sono convinto anch’io che il primo obiettivo sia salvare la serie A, e i 40 milioncini che fanno gola a Zamparini, ma non è che per questo si debba come patteggiare una penalizzazione in cambio. Giuridicamente sarebbe un abominio.

  • 19 Luglio 2018 in 17:00
    Permalink

    Di sicuro i bar dei cinesi i falisan mia ma al café al ta fa gnir la sciolta.

  • 19 Luglio 2018 in 17:31
    Permalink

    a granada per adesso sono a+ 5milioni col calciomercato ,ultimo machis all’udinese ,ci tengono a restare in liga 2 spagnola

  • 19 Luglio 2018 in 17:53
    Permalink

    Proprio questa mattina mi sono fermato in uno di questi bar cinesi,
    e precisamente a Calerno di Reggio Emilia……
    mo mama che tristesa…..

  • 19 Luglio 2018 in 18:33
    Permalink

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif
    Pippein
    Non mi rompere il cazzien
    amico mio
    Dillo anche a. Claudien
    Visto i buoni rapporti
    che ci sono tra noi
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif
    ANCHE LO SCEMO DEL VILLAGGIO
    capirebbe che non c’e’ niente
    ma proprio niente
    Calajo’ dice in parole povere di
    NON ROMPERGLI IL CAZZO.
    E BASTA
    Leggete bene tutti e 3 gli SMS
    dice chiaramente di non rompergli IL.CAZZO
    E BASTA e sottolineo E BASTA.
    Penalizzazioni retrocessioni
    Ma siamo sicuri che chi ha emesso
    una sentenza simile sia capace d’intendere
    e di volere?
    Io non ci scommetterei per niente
    mettendo la mano sul fuoco, rischierei di rimanere con un
    MONCHERINO
    Per loro ci vorrebbe un TSO d’ufficio
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif
    Chiacchio se usciamo da questa pagliacciata
    anche con un solo punto di penalizzazione
    HAI FALLITO ALLA GRANDE.
    Il Parma verrebbe condannato per
    non aver fatto niente e Calajo ‘ per aver detto di non farlo incalzare.
    Mamma mia da quando hanno chiuso
    I MANICOMI…..

    • 19 Luglio 2018 in 22:22
      Permalink

      Ti informo che non è stata emessa alcuna sentenza ancora…. piantala di sbraitare….

    • 19 Luglio 2018 in 22:26
      Permalink

      Ma piantiamola con questa storia dei pocioni….. abbiamo fatto 3 promozioni in 3 anni, ritornando in serie A. Ogni anno sono stati investiti dei bei soldini per ottimi giocatori. Usciremo indenni pure da pippein e cazzein…. dopo la sentenza verranno conclusi poi i contratti con i giocatori più importanti finora in stand by in attesa della sentenza…. la società saprà allestire una squadra che si salverà….

  • 19 Luglio 2018 in 18:36
    Permalink

    Esatto ed è la stessa sensazione che trovi in qualunque esercizio commerciale cinese in cui entri. Ed è la stessa sensazione che trasmette Bruno Alves, Gobbi, Stulac e gli altri poveri svincolati di cui stiamo facendo incetta come di bar sfitti da Reggio Emilia a Piacenza.
    Beva mia al cafè o at vena la sciolta.

  • 19 Luglio 2018 in 18:39
    Permalink

    Sperema che al bar dal Tardini i cines i slongan mia il borghetti con l’acqua par risparmier.

    • 20 Luglio 2018 in 08:46
      Permalink

      eh no li li gestisce manfledini

  • 19 Luglio 2018 in 18:43
    Permalink

    4 anni e mezzo a Calajo”per aver scritto a un suo ( presumo ora ex) amico di non farlo incazzare?
    Bisaglia Bisaglia cosa hai fatto……
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif

    • 20 Luglio 2018 in 01:47
      Permalink

      Basta gia Velo …
      adesso Je suis Calaio’ …
      Fino al finale …..
      Difendo a morte my people ….if you do not understand Google translations … no more cry baby ..Parma is great ..
      the rest is pure bullshit

  • 19 Luglio 2018 in 18:49
    Permalink

    NON C’È NEMMENO
    Slealta’ sportiva
    UN PUNTO DI PENALIZZAZIONE
    È un’offesa alla
    Città di Parma
    Al calcio pulito
    Alla nostra tifoseria.
    Cacchio datti da fare
    se non riesci a smontare
    queste circensi accuse o
    c’e corruzione
    o c’è mafia
    o tu……a buon intenditor

  • 19 Luglio 2018 in 20:33
    Permalink

    Condivido quasi tutto: low profile societario, campagna acquisti, aut aut della procura. A tal proposito volevo sapere proprio da un punto di vista giuridico che senso ha, o addirittura se fosse possibile ciò! Sul mercato spero, però, che sia quanto già fatto solo il contorno, in attesa della portata principale, a sentenza definitiva (quindi dopo anche i sicuri ricorsi!), cioè un bomberone e un difensore centrale top (Tonelli!). Anche perché il famoso budget da 12 milioni è stato usato fino a ora solo per Stulac (1,5) e Biabiany (1,5) se e quando sarà ufficiale. Quindi ne restano circa 9, dato che dalle cessioni (che saranno tante) non si ricaverà tanto.

    • 19 Luglio 2018 in 21:49
      Permalink

      Tieni conto che in questo budget dovrebbero essere conteggiati anche gli ingaggi e le spese di gestione. Detto questo anch’io, magari a venti minuti dalla chiusura del mercato, mi aspetto il colpo in attacco.

      • 20 Luglio 2018 in 10:07
        Permalink

        tfoso

        mi scusi LINGUISTA una domanda ,quando arriveranno i 35-40 ml dalla lega , quale destinazione avranno,? (non sapendo nulla in fatto di conti leggo con interesse i vs commenti) grazie

        • 20 Luglio 2018 in 15:32
          Permalink

          Forse mi sono espresso male, non ho idea della cifra budget, volevo solo dire che quando si usa quella parola bisogna considerare anche gli ingaggi non solo i costi dei cartellini. Ci sono dei giocatori svincolati che noi non ci potremo mai permettere, perché magari chiedono ingaggi di un milione di euro (che lordo vuol dire quasi due). Stesso discorso per i prestiti gratuiti.

  • 19 Luglio 2018 in 20:52
    Permalink

    Piocioni qui, piccioni lá. Mi chiedo se il Davide dovesse essere chiamato al ruolo di consulente della societâ avrebbe il coraggio di ripetere gli stessi insulti de visu

  • 19 Luglio 2018 in 23:44
    Permalink

    Pippein mancano 18 ore al verdetto della ns assoluzione completa!!

  • 19 Luglio 2018 in 23:44
    Permalink

    Oggi un grandissimo capitano. A chi ti infanga devi rispondere per le rime.

    • 20 Luglio 2018 in 00:12
      Permalink

      non ha perso il vizio di fare il capopopolo. ora che è dirigente farebbe meglio a tacere

  • 20 Luglio 2018 in 00:40
    Permalink

    Forse perché è un capo popolo

    • 20 Luglio 2018 in 08:43
      Permalink

      Si ma quando c’è un giudizio in corso non si può dire che è ridicolo quello che sta succedendo . Si aspetta dopo.
      Non si può dire quello che ha detto del Palermo proprio per non scendere al loro livello di peracottari.
      Un dirigente non è un capopopolo. E’ un dirigente di società

  • 20 Luglio 2018 in 01:00
    Permalink

    Il più grande capitano che il Parma abbia mai avuto.
    Grazie Lucarelli di esistere.
    Fossi il Vescovo farei Alessandro SANTO SUBITO.
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_heart.gif

  • 20 Luglio 2018 in 01:10
    Permalink

    Se dire all’avversario che si deve incontrare di non farlo incazzare comporta 4 anni e mezzo di squalifica per tentata corruzione OCCHIO
    perché fare gli auguri di Natale all’avversario che si deve incontrare può portare a 2 anni di squalifica come minimo.
    Queste sono le nuove disposizioni volute dalla Lega Calcio.
    e i processi sportivi come nel caso del Parma prenderanno spunto dai processi delle SS che si facevano ai tempi di ADOLPH HITLER
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

  • 20 Luglio 2018 in 08:39
    Permalink

    Buongiorno a tutti,
    venerdì 20 luglio…..dalla “Gazza” rilevo il numero abbonati a ieri :

    5.901….SIAMO A META’ GUADO ??
    ..
    che dire ? che i parmigiani si siano spaventati dagli sms ?
    dai titoloni dei giornali ?
    cavolo MA LA SERIE A vi fa schifo ?

    …noi siamo il piccolo Parma , d’accordo ma ….arriveranno fior di squadre e fior di giocatori …ITALIANI E STRANIERI…alcuni anche molto bravi…quelli che, gli anni scorsi, guardavamo solo in televisione …al ritorno da Mezzolara, da Valdagno, Abbiategrasso, Forlimpopoli, Sambenedetto, Pordenone, Cesena, Bari, Palermo, Mapei Stadium….eh si, il caro stadio del Sassuolo che nel non lontano 19 dicembre 2016 ci diede una delle partite + belle e significative per la NUOVA STORIA DEL PARMA CALCIO 1913 …
    Davide codino GIORGINO e Yves Bertrand BARAYE – 0-2 , eravamo oltre 3.000, NON TUTTI GIOVANI E FORTI MA, SIAMO VIVI, ci siamo ancora no ?
    …quella gara, in piena emergenza infortuni, la finimmo con in campo una banda di gioventù ..
    ZOMMERS MESSINA RICCI SAPORETTI MAZZOCCHI SIMONETTI …CICCIO …CODINO …BARAYE …….

    ALLORA ????
    ….IN 3.000 AL Mapei Stadium e solo in 5.901 dopo un mese di campagna-città abbonamenti ?
    che delusione !!
    boh…domani vado a Pergine , amichevole col FOGGIA ( din don din don din don ..vi interrompo dallo Stirpe, Floriano ha fatto gol !!! )

    …Roberto Floriano uno di noi….uno dieci cento FLORIANO..

    abbonatevi dai ….cavolo

    SERIE A ,,,non stiamo a pettinare gli SMS …qui si lavora !!

  • 20 Luglio 2018 in 09:02
    Permalink

    Vi racconto l’ultima :

    qui siamo sottoposti ad un processo
    PER SPACCIO DI EMOTICONS, SMS CRIMINOSI
    ( atti delittuosi all’arma bianca ),

    reiterati, minacciosi e tali da provocare il tonfo delle borse ( la mia soprattutto ma pure quella di tanti appassionati che ho già sentito dire : che do baliii ) ..

    il tormentone summer 2018, SMS, PROCURA, PECORARO, UFFICO INDAGINI,
    AVVOCATI ( solo per pagare il pool degli avvocati, rispettivamente quelli dell’accusa, il nostro della difesa, quello di Calaiò, il bomber accusato di SMS-CIDIO VOLONTARIO A IPHONE ARMATO, recidivo perchè aveva già mandato gli auguri di pasqua a Felice EVACUO ( lasciatemi evacuare…lasciatemi gridareeeee )

    …poi, gli avvocati del Palermo, gli avvocati personali del Sig. Zeta , GLI AVVOCATI DEGLI AVVOCATI NONCHE’ LE RISERVE, IN PANCHINA …insomma tutta questa schiera di ILLUSTRI PROFESSIONISTI..
    dai MAGISTRATI, DAGLI INQUIRENTI, DAI SEGUGI DELLA PROCURA AI PRINCIPI DEL FORO ( mi sa che sia un buco grosso quello delle voragini sicule in fatto di casini giudiziari ed amministrativi legati al calcio ) ..
    AVVOCATI DELLE PLUSVALENZE
    AVVOCATI AZZECCA GARBUGLI
    AVVOCATO Massimo De La Pena
    …tutta questa serie di Avvocati verranno a costare, rispettivamente a:
    UFFICIO INDAGINI
    PROCURA
    TRIBUNALE GIUSTIZIA SPORTIVA
    PALERMO CALCIO
    sig. zeta
    sig. gianmarva si chiama l’altro scienziato ?

    Emanuele Calaio ( la parcella dell’avvocato dell’arciere verrà saldata dal Comitato Calciatori pensionati e dal Centro Bombers dell’Area di Rigore )

    ParmaCalcio: la parcella dell’Avvocato Cracchio, già saldata in anticipo da Calaiò stesso ( per sua spontanea volontà ) verrà devoluta in beneficienza per i calciatori svincolati che sta acquistando il Parma

    no perchè, sembra che , di questi tempi, acquistare uno SVINCOLATO sia una cosa di cui vergognarsi, l’anno scorso era spropositato INVESTIRE 3 milioni per Da Cruz, quest anno sono pochi 300.000 per la cessione di Mazzocchi …
    allora come la mettiamo ?
    400 MILIONI PER PRENDERE RONALDO ???
    ..
    ma noi possiamo permetterci 40 milioni per acquistare BONUCCI e poi dargliene 8 a lui di ingaggio netto ?

    uno svincolato non è un lebbroso, è un calciatore che, nell’imminente scadenza del contratto, lascia decorrere quest ultima e, da quel momento in poi…..E’ LIBERO DI ACCASARSI DOVE GLI PARE ….E DOVE PERCEPISCE IL MIGLIOR INGAGGIO …mi sembrerebbe tutto molto semplice e logico …

    …vedi la vecchia storia di POGBA

  • 20 Luglio 2018 in 09:14
    Permalink

    So perfettamente che la Direzione non gode i miei lunghissimi, prolissi e logorroici pistolotti ma…quando arriva il venerdì…
    in una calda estate di piombo ( Ispettore Callaghan pensaci tu ),
    e dopo aver fatto una sontuosa colazione a base di pane e mortadella dop, mi scatta quel …qualcosa di pancia ..
    che non riesco a fermare, è + forte di me ..
    e mi costringe a riversare queste pagine nere di
    …. fiumi di parole …jalisse permettendo ..

    comumque, in attesa del verdetto, ho già assoltdato il Tenente Colombo, Perry Mason, il comandante dei RIS, quello dei ROS e quello deI RICCHI E POVERI: non sono potuti intervenire il MAGO FORREST, QUI QUO QUA

  • 20 Luglio 2018 in 09:19
    Permalink

    ….IL SERVER rema contro di me …
    ..beh ..insomma …tutti costoro erano già impegnati in un altra indagine …
    NON DI PLUSVALENZE, NON DI RICICLAGGI, NON DI CASTRONERIE, RUBERIE VARIE ED ASSIMILATE..
    NON DI GIOCHI DI POTERE, DROGA , FONDI NERI O RICICLAGGIO DI LAVANDERIE INDUSTRIALI …
    NON DI SMS
    ma in un caso molto + impegnativo di tutti questi…

    CHI HA RUBATO LA MERENDINA di Scozzarella ?

  • 20 Luglio 2018 in 09:29
    Permalink

    Il budjet stimato è pari al budjet della Spal….

    alè drè spendar pù sè il Frosinone…fa ti….

    I commenti di Faggiano sono da pelle d’oca….

    “Faremo un mercato per poterci salvare”,

    grandi ambizioni…….

    • 20 Luglio 2018 in 09:53
      Permalink

      Si, grandi ambizioni. Se non arriva a capire che per il Parma la massima ambizione è salvarsi andiamo molto male. Adesso è davvero tempo di consolidarsi. E salvarsi è la massima ambizione.

  • 20 Luglio 2018 in 09:59
    Permalink

    Intanto… oggi è il D-Day +3

    Il campionato del Parma 2017 2018 in serie B è ancora in corso.

    Mancano 27 giorni alla fine del calciomercato e ad oggi siamo a 0 acquisti per la serie A

    • 20 Luglio 2018 in 10:01
      Permalink

      Le ho già detto ieri che – ad oggi, e per me anche a domani – il Parma è in Serie A. Pertanto La invito ad evitare di scrivere che la B è ancora in corso.

      Del resto se lei ritiene che il Parma sia in B perché poi si lamenta che non ha fatto acquisti per la A?

    • 20 Luglio 2018 in 10:14
      Permalink

      Vorrei sempre ricordare, gentimente con cortesia che :

      SEPE
      BRUNO ALVES
      DI MARCO
      SIERRALTA
      GOBBI
      STULAC
      RIGONI
      GALANO

      sono acquisti del Parma ..per la SERIE A…

      lei vuole Bonucci, Icardi, Perisic, M’Bappè, Chiesa, Perin,
      ..
      qualcuno di voi che se ne intende ..
      MI POTREBBE SUGGERIRE CHI PUO’ ACQUISTARE IL PARMA ??
      se ho 20 milioni per fare il mercato ..non posso acquistare un giocatore che ne costa 20 da solo , poi devo pure dargli l’ingaggio cavolo ..o no ?

      e prendero alcuni svincolati, altri in saldo ( guardate che comperare spendendo bene è meglio che buttare i soldi dalla finestra e, siccome questi parmigiani o cinesi, sono SOLDI BUONI e non BOND O CARTA IGIENICA….hanno il loro costo, valore ed un proprio perchè )
      ..
      poi, PER ULTIMO, COME SEMPRE, CERCHEREMO DI

      ACQUISTARE LE PRESTAZIONI SPORTIVE
      di un pezzo da 90, per il nostro campionato-squadra-spogliaioio ..
      che ci dia RINFORzO, PESO E SALTO DI QUALITA’..
      ..
      NON POTRA’ ESSERE ICARDI ..DIBALA…nè BELOTTI ne’ IMMOBILE nè Milinkovic-Savic…quello buono buono non il portiere ….
      NON CREDO SIA DIFFICILE DA interpretare …

  • 20 Luglio 2018 in 10:02
    Permalink

    …………………Oggetto: primo verdetto della Procura……………………

    Il mio arci noto ottimismo ,non che il fatto di pensare positivo, non mi distoglie da quella che potrebbe essere la realtà dei fatti:

    da un lato.. VORREI L’ASSOLUZIONE COMPLETA E TOTALE

    sia per il CALCIATORE ( diciamo pure incauto nella tempistica )

    sia per la SOCIETA’ ( assolutamente estranea ad ogni possibile capo di imputazione, onere, colpa, responsabilità di nessun genere )

    se però esamino con fredda razionalità e dicessi ciò che PENSO ARRIVI COME PRIMO VERDETTO, presumerei, seppur a malincuore, che il primo verdetto …possa anche essere non gradito

    4/6 mesi al calciatore …….oltre ad un ammenda
    …..
    NESSUNA SANZIONE PER LA SOCIETA’ …

    …..nessun complotto, nessun verdetto pilotato o già scritto ma…
    presumo che qualcosa verrà comminato…

    prima volta ?

    esempio importante da impartire ?

    Sapete tutti come la penso ( per me…ARIA FRITTA ERA ED ARIA FRITTA RIMANE ) ma ….quando si ha ha che fare con gli ingranaggi burocratici della (in) GIUSTIZIA non sai mai dove si andrà a parare …..questo lo si è già visto in passato, sia per quanto concerne la giustizia sportiva sia per quella ordinaria…

    CON QUESTO PERO’..sono pienanmente convinto, ARCI CONVINTO …che NESSUNO METTERA’ IN DUBBIO LA SERIE A e che la Società, per se stessa e per il calciatore, tutelerà fino in fondo le proprie posizioni e ragioni…FINO IN FONDO significa …
    ADOTTARE TUTTE LE MISURE LEGALI PER TUTELARE LA PROPRIA IMMAGINE, SERIETA’, POSIZIONE, promozioni e successi, RISULTATI OTTENUTI DALLO SPOGLIATOIO AL CAMPO, SENZA SCORCIATOIE, SENZA FARMACIE, SENZA DROGHE AMMINISTRATIVE…..

    eravamo polvere, eravamo nessuno,
    siamo nati, cresciuti, sani e vispi,
    cibandoci di Serie D,
    sbocconcellando in Lega Pro,
    anche tribolando in Serie B
    ma il pane duro, col sudore e la fatica, ce lo siamo guadagnato,

    nessuno ci ha regalato nulla,
    nè col Pordenone ( che ha sempre giocato meglio )
    nè col Palermo od il Frosinone ( hanno perso entrambe lo scontro diretto del ritorno e, quindi MUTI )

    INVIDIE, MALELINGUE, GENTE CHE REMA CONTRO, BRUCIORI DI ..CIANO, MAL DI PANCIA ???

    ognuno deve piangere se stesso ( PALERMO ..vedi rigore di Coronado sbagliato contro il Cesena 0-0 – noi a Cesena, la giornata precedente, abbiamo perso addirittura )
    del FROSINONE si è già detto mille volte …al 89° dell’ultima gara erano già in Serie A, come secondi classificati, si sono lasciati infilare da “carneade” Roberto Floriano….ho colpa io ? morosky ? ha colpa il Parma ? …o ha colpa una difesa ridicola …??
    ..
    il CLUB MANAGER, ex capitano, maglia numero 6, ieri, ha detto, giustamente che…..chi vuole andare in SERIE A…deve-dovrà fare come noi, IL PARMA , farlo sul campo….non con le sceneggiate ( aggiungo io ) non con le manfrine pseudolegali, non con gli avvocati nè coi ricorsi: fatelo con i giocatori, coi gol, con le vittorie …e smettela di rompere le scatole a noi PRAMSZAN …
    se no mi arrabbio e profetizzo ….DISSENTERIA
    moro

  • 20 Luglio 2018 in 10:17
    Permalink

    Non ci posso credere. C’è ancora gente che spera di andare in Champions? C’è ancor gente che aspetta di comprare il nome di spicco, tipo non so, benzema o Cavani? Non ho capito veramente parole. Ancora qui a criticare la società dopo i risultati ottenuti in 3 anni è dopo i problemi che si stanno affrontano in questa maledetta estate? Ragazzi, di squadre da tifare ce ne sono altre 19 in serie a, non fate complimenti..

  • 20 Luglio 2018 in 11:14
    Permalink

    Velenoso prova a mandare un CV a Zamparini….secondo me ti assume come suo braccio destro
    https://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif

  • 20 Luglio 2018 in 11:33
    Permalink

    Ma davvero ancora leggete quello che scrive Velenoso e i suoi Alias ??? Lo salto a pietto appena intravedo la V di Velenoso…. lasciatelo sfogare nella sua grafomania !!! Sono tutti soldi risparmiati dai contribuenti ! Curarlo in modo tradizionale costerebbe molto di più !!! Scrivi scrivi Velenoso….sfogati !!!

  • 20 Luglio 2018 in 11:44
    Permalink

    Scusi direttore,
    ma i soci del Parma chi sono?
    L’idraulico di Via La spezia o il prosciuttaio di Langhinaro?
    Almeno tre soci sono di fama internazionale con investimenti
    all’avanguardia….in tutto il mondo.
    Il socio di maggioranza “il cinese” sta investimento in Uefa.
    e lei caro direttore mi parla che per il Parma la massima ambizione è salvarsi….???
    Direi piuttosto che come sostengono alcuni,
    la pioccioneria va per la maggiore….
    e che il nostro budjet è quello di una squadra parrocchiale….
    Buona giornata….

    • 20 Luglio 2018 in 11:54
      Permalink

      A Lei, come a chi la pensa come lei, le recenti lezioni (nostre e dei nostri vicini) non sono bastate. I soci di fama internazionale che sono nel pacchetto azionario di Nuovo Inizio sono tali proprio perché hanno sempre saputo gestire le proprie aziende, sapendo così costruire e mantenere le proprie fortune. Se costoro hanno deciso – a mio parere giustamente – che il prossimo gradino è consolidarsi nella categoria, senza evitare di sbracare penso che la tifoseria debba capire che è bene così. Poi se Lei è della schiera di coloro a cui va bene tutto – anche che fornitori e dipendenti siano vittime di buchi megagalattici come quelli già vissuti sulla pelle di questo territorio – pur di fare un anno o due di gloria e chi se ne frega del resto è un altro discorso. Io penso, invece, che le fondamenta siano alla base di tutto. Se lei pensa che 30 milioni investiti per arrivare in serie A (quando ne sarebbero potuti bastare anche di meno) sia roba di piocioni e che il budget attuale (che peraltro non credo Lei possa conoscere nei dettagli, se non nelle informazioni sempre imprecise o distorte della stampa) sia da squadra parrocchiale, Le consiglio di trovare uno specialista bravo…

      • 20 Luglio 2018 in 15:28
        Permalink

        Grandissimo direttore!!! Sono mancati molto su questo sito i suoi commenti! So’ che è una cosa temporanea ma mi sto godendo molto questo ritorno!!

        • 20 Luglio 2018 in 15:34
          Permalink

          Grazie, anche a me mancava il dialogo con Voi, diciamo che mi sto concedendo questa piccola vacanza come ai vecchi tempi, sperando che tutto alla fine bene…

  • 20 Luglio 2018 in 13:50
    Permalink

    ……………………..Partita tra scapoli e ammogliati:

    GHIRARDI =…………. 1 Europa League ( andiamocela a riprendere)
    …………………………… 1 retrocessione, e i tifosi MUTI ( miga tant )

    MAGNIFICI SETTE = 3 promozioni ( e i tifosi….IN FESTA )
    …. ………………………. 1 Serie A ..ce la siamo andati a riprendere

    • 20 Luglio 2018 in 15:25
      Permalink

      Per la cronaca Ghirardi ha anche una promozione in serie A

  • 20 Luglio 2018 in 13:50
    Permalink

    Vede Direttore,
    qui si parla di società sportive non di aziende alimentari,
    che a fine anno devono maturare utili.
    Sfido ad oggi una società calcistica che abbia degli utili,
    forse l’Atalanta..che un settore giovanile coi fiocchi,
    riesce ad avere plusvalenze.
    Io sono schierato con coloro che vogliono una squadra
    competitiva e un bel gioco.
    Ma pensa d’avvero che con Galano, Alves e Gobbi
    si arrivi ad una piena salvezza???
    Ma per piacere…..

    • 20 Luglio 2018 in 14:05
      Permalink

      Qui entriamo in un territorio non di mia competenza: quale dipendente del Parma non posso permettermi di commentare il calciomercato. Posso solo dire che è consigliabile attendere la fine prima di esprimersi perché è facile poi essere smentiti. Comunque sia esiste una direzione sportiva e uno staff tecnico che sono qualificati, più di Lei e di me, a valutare cosa possa esser utile al loro progetto tecnico.
      Però resto dell’idea che è bene che xi ficchiamo tutti in testa che ci aspetta uma stagione in cui l’obiettivo è salvarsi. Non sono ammessi voli pindarici. Se poi ci si salva col bel calxio tanto meglio, ma la mission numero uno è salvarsi e consolidare la categoria senza sputtanare soldi a vanvera. Quando saremo piu solidi allora si potrà iniziare a pensare un po’ più in grande, ma sempre tenendo massimo rispetto del territorio che ci ospita, non vincere a prescindere…

    • 20 Luglio 2018 in 14:41
      Permalink

      Dopo tre promozioni consecutive criticare la società può capitare solo a Parma. Dovresti essere contento che la proprietà non voglia investire in perdita, lungo la Via Emilia in direzione est ci sono tre esempi di estrema attualità che dimostrano cosa può capitare se ci si discosta da queste linee guida: quello che è successo al Parma di Ghirardi

  • 20 Luglio 2018 in 14:12
    Permalink

    Direttore complimenti!

  • 20 Luglio 2018 in 15:33
    Permalink

    Quando non si hanno argomenti concreti,

    caro direttore, si tira fuori sempre la “fola”

    del bresciano, dei reggiani, di Zamparini e i gli sms di Calaiò.

    Resta il fatto che si vuole creare una squadra ambiziosa,

    e con un futuro roseo bisogna acquistare giovani di prospettiva,

    mica gli over o svincolati. Come Gobbi, Alves e c.

    Mi chiedo ma il presidente Jiang Lizhang dov’è?

    In Tibet a meditare?

    Suvvia…

    • 20 Luglio 2018 in 15:45
      Permalink

      Il presidente “delega”…

      Quella del bresciano o della reggiana non sono fole ma tangibili storie reali

      E per non finire a gambe all’aria serve restare coi piedi per terra, senza perniciosi voli pindarici.

      La sua ricetta, personalmente, mi piace anche, ma evidentemente chi è stato delegato a svolgere le operazioni di mercato del Parma e chi le avalla con il proprio prezioso autografo, sono liberi di scegliere la linea che preferiscono, assumendosene, ovviamente, le responsabilità in prima persona. Abbiamo uno staff dirigenziale vincente e di successo, sicché…

  • 20 Luglio 2018 in 16:04
    Permalink

    E i soci di maggioranza delegano pure loro?

    Carra sarebbe un dirigente vincente e di successo?

    Mo mama….è impresentabile….

    Ascoltare una sua intervista è come ascoltare il carosello,

    al fa dormir…..

    • 20 Luglio 2018 in 17:05
      Permalink

      L’attuale management può vantare tre promozioni consecutive, come loro nessuno mAi. Sicché ziti e muti. Sono dirigenti vincenti e di successo

      • 21 Luglio 2018 in 13:03
        Permalink

        si ma lo scontrino ?

  • 20 Luglio 2018 in 16:28
    Permalink

    io pensavo che il presidente aprisse …i cordon della bors ,a proposito cordon che fa delega anche lui ?

  • 20 Luglio 2018 in 16:30
    Permalink

    al melograno stanno vendendo l’impossibile ,con delega

  • 20 Luglio 2018 in 16:30
    Permalink

    Di coloro che NON SONO CONTENTI DEL MERCATO ACQUISTI…

    c’è nessuno che mi scriva qui sotto…il nome di

    1 PORTIERE
    3 DIFENSORI
    3 CENTROCAMPISTI
    3 ATTACCANTI

    gente che possa arrivare a Parma, gente che vada bene per la vostra

    • 20 Luglio 2018 in 17:18
      Permalink

      Te lo scrivo io… anche se prendi
      1 ZOFF
      2 BARESI
      3 ZICO
      4 MARADONA
      non andrebbe bene comunque…per me i commenti di chi scrive “piocioni” e di chi ha ancora il coraggio di criticare la società’ hanno lo stesso valore dei commenti di velenoso…

      • 21 Luglio 2018 in 13:02
        Permalink

        mo co dit dabo’ ? ti sei fatto un autogol alla ..niccolai

  • 20 Luglio 2018 in 16:32
    Permalink

    eterna lucha dona a loro signore riposino in pace amen

  • 20 Luglio 2018 in 16:34
    Permalink

    SEGUE

    ….gente che VADA BENE PER LA VOSTRA SERIE A…
    gente che ( visto che gli svincolati non piacciono ) si dovrà pagare come acquisto e si dovrà pagare come ingaggio..oppure a voi li regalano ???

    gente raggiungibile..siamo intesi no ?
    NON I NAZIONALI –NON GLI UNDER 21 — NON IN PRESTITO
    NON QUI, NON LA, NON SU , NON GIU…
    ma chi sbirulino dovremmo comprare ?

    me lo sa dire qualcuno …proposte concrete …nomi e fatti ..non chiacchiere da bar sport….

    aspetto

    moro

  • 20 Luglio 2018 in 16:42
    Permalink

    Spero solo che il pioccinese sia un Thoir, un traghettatore e che rivenda a soggetti più disponibili a cacciare moneta. Siamo andati all’altro capo del mondo per trovare uno più pidocchio di Amadei e Dallara messi insieme. Spende di più quel tizio della Spal, che ha un’aziendina che fattura si e no 50 milioni di Euro… e noi in 7+1 siam qui a comprare vecchi svincolati.

  • 20 Luglio 2018 in 17:24
    Permalink

    Moro quelli scontenti vivono in un altro mondo surreale!

  • 20 Luglio 2018 in 17:41
    Permalink

    Morosky

    ti possono raccontare che Gesù è morto dal freddo che tu

    subito…ti emozioni…suvvia….

    Quando vai a Collecchiello fatti accompagnare da un tuo amico

    di briscola….trovi sempre una coppia pronta a giocare con te

    ….basta andare negli spogliatoi….

    • 20 Luglio 2018 in 18:21
      Permalink

      Eh sì na briscola la farei volentieri…
      Però la provocazione era… scrivere dei nomi abbordabili x questo Parma qui….non quello targato soldi facili ..palloni d oro o sbregon way simile manenti o precedessori

  • 20 Luglio 2018 in 17:43
    Permalink

    Direttore….non so se le conviene continuare coi commenti.

    Io non ci rimetto nulla…lei non so….

    Stia bene…

  • 20 Luglio 2018 in 18:26
    Permalink

    I giocatori buoni li conosco pure io ma se non sono nemmeno avvicinabili come si fa ??

    Se non si può prendere il culatello coi riccioli di burro ..si può mangiare pure la mortadella o la cicioleda

  • 20 Luglio 2018 in 18:34
    Permalink

    Anca pàn e spùd al costa anca meno ad la cicioleda

  • 20 Luglio 2018 in 18:44
    Permalink

    At fe schifo!

  • 20 Luglio 2018 in 20:18
    Permalink

    Ho bele vist che a paroli a si tutt american mo, SEMPAR COI SOLD ED CHIETAR …
    ..
    nessuno che ricorda gli anni d’oro ?

    appena la MUCCA ha smesso di produrre LATTE ..la barca è andata a putemburgo..
    ..insomma qui siamo alle solite ….
    io voglio essere realista …
    so che arriveranno ancora 3.. 4 giocatori poi ….all’ultimo ..come tutti auspicano…
    UN BEL CENTRAVANTI TOSTO CARISMATICO ED IMPORTANTE ..potrebbe pure fare il Capitano …
    non sarà un pivello né una mezza cartuccia…
    RICORDIAMOCI CHE ora, in questa Serie A,
    NON SIAMO NESSUNO ..
    proprio partendo da questo concetto basilare ..

    tutti, e ripeto, tutti …dovrebbero quietarsi, rilassarsi e stare sereni…
    si può scrivere tutto ciò che si vuole ma non si può avere né pretendere l’impossibile ..
    UN SANO REALISMO…obiettivo 40-42 punti …senza penare ogni gara ….
    vediamo a fine mercato e al nastro di partenza….

  • 21 Luglio 2018 in 23:13
    Permalink

    Ien di putè (vec) visiè, i volontari sempor ed pù ma i fan na vita da sfighè

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI