BARILLA’: “CONOSCEVAMO LA FORZA DELLA JUVE, NON CI RIMPROVERIAMO NULLA, QUESTA PRESTAZIONE CI DA’ NUOVA CONVINZIONE” (VIDEO)

IMG-20180901-WA0001(Andrea Belletti) – Tra i migliori in campo, autore di una prova generosa a dir poco, Antonino Barillà potrà raccontare ai suoi familiari che in una piovosa notte di fine estate è riuscito a sradicare il pallone ad un certo Cristiano Ronaldo. Con la sua corsa unita al temperamento l’inossidabile Antonino ha cercato di soffocare sul nascere ogni giocata dell’asso lusitano. Insieme a Barillà, tutto il Parma stasera ha gettato il cuore oltre l’ostacolo finendo sulle gambe negli ultimi minuti di gioco. Alla fine è stata troppa la qualità messa in campo dalla Juve anche se la gara ha incominciato a pendere a favore dei bianconeri dopo l’inspiegabile sostituzione di Gervinho con Da Cruz. Prima di allora il Parma aveva giocato alla pari un primo tempo da matricola terribile non lasciandosi influenzare dal blasone della vecchia signora. “Conosciamo la forza della Juve – spiega Barillà – non ci rimproveriamo niente, ci abbiamo provato”. Anche se dopo il piglio messo in mostra nel primo tempo forse un punto per i crociati non sembrava così irraggiungibile. “La mia qualità principale è la corsa, ho fermato Ronaldo un paio di volte ma purtroppo il risultato non ci fa sorridere”. Da salvare rimane il carattere messo in mostra dai ducali. “Dopo aver subito il primo gol a freddo abbiamo incominciato a giocare, poi nel secondo tempo ci siamo schiacciati troppo. E’ anche vero che la Juve ha alzato il ritmo mettendoci in difficoltà ma abbiamo anche avuto le occasioni per pareggiare”. Dopo questa sconfitta il Parma dovrà ripartire dopo la sosta confermando le tante cose positive emerse in questi ultimi novanta minuti. “Il risultato è negativo, la Juve impressiona per qualità corsa e tecnica, ma la nostra prestazione resta e ci dà nuova convinzione”. La sosta potrebbe capitare a fagiolo per rimettere nuovi  minuti nelle gambe di Gervinho. “Lui ha molte qualità e ha creato tanto stasera, conosciamo il suo potenziale, può dare tanto così come tutti gli altri ragazzi”Andrea Belletti   

DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELL’INCONTRO STAMPA DI ANTONINO BARILLA’ DOPO PARMA-JUVENTUS 1-2

12 pensieri riguardo “BARILLA’: “CONOSCEVAMO LA FORZA DELLA JUVE, NON CI RIMPROVERIAMO NULLA, QUESTA PRESTAZIONE CI DA’ NUOVA CONVINZIONE” (VIDEO)

  • 2 Settembre 2018 in 00:24
    Permalink

    A me questo giocatore piace. Non lo toglierei mai perchè è l’unico capace di fare tanta legna.

    • 2 Settembre 2018 in 09:53
      Permalink

      Concordo, arrivato a parametro zero in sordina l’anno scorso, all’inizio ha fatto fatica ma poi dalla seconda parte dello scorso campionato ha preso per mano la squadra mostrando con la sua corsa e la sua grinta come si deve giocare.
      Grande Antonino!!

  • 2 Settembre 2018 in 00:38
    Permalink

    Complimenti al Parma.
    Peccato per quell’errore folle dopo un minuto e 50 secondi.
    GERVINHO STREPITOSO.
    Ora bisogna mettere grinta in ogni partita
    Stadio maestoso da
    PELLE D’OCA.

    • 2 Settembre 2018 in 01:36
      Permalink

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif
      Bravo Velonoso

  • 2 Settembre 2018 in 09:49
    Permalink

    volevo salutare gli amici pessimisti e catastrofici che in settimana hanno scritto in questo spazio!!

    • 2 Settembre 2018 in 13:47
      Permalink

      Rico..

      PAROLE SANTE!!!!

    • 2 Settembre 2018 in 14:21
      Permalink

      Beh, come valori tecnici almeno 3 o 4 gol di scarto ci sono, questo avvalora l’idea che abbiamo fatto un gran bella partita.
      Mi incazzo se penso che con la stessa grinta mai e poi mai avremmo perso con la Spal.
      E’ un problema da risolvere: se giochi bene con le grandi squadre, con le quali poi alla fine sei destinato a perdere, e viceversa fai schifo con le dirette concorrenti, in serie A non ci resti.
      Ricordiamo che già l’anno scorso il Parma ha perso partite con avversarie più che abbordabili (Entella, Cesena, Brescia… ecc.) è un vizietto della squadra di D’Aversa.
      Vizietto da cancellare in fretta.

  • 2 Settembre 2018 in 11:43
    Permalink

    Gervinho oscura Ronaldo. Iacoponi e Alves a parte l’errore iniziale sono due rocce per 90 minuti contro mandzukic tra i migliori attacanti del mondiale e un certo ronaldo. Stulac straripante, questo farà tantissima strada. qualche sbavatura ma gioca contro la juventus con una facilità e un’esperienza non da esordiente in serie A. Barillà: qualcuno pensava non fosse da serie A ma perchè di calcio italiano capisce poco. Inglese: leone che partita ragazzi, sportellate per 90 minuti. di gaudio: se impara fare i movimenti giusti può essere una sorpresa positiva. Deiola entra con le palle! male i cambi. vi dirò una cosa, ieri a cambiare gervinho avrebbe fatto comodo uno come Baraye,avrebbe potuto dire la sua al posto di uno spento Da cruz. in generale ieri grande prestazione ma siamo ancora ad un 1 punto in 3 partite. cosi’ non basta.

    • 2 Settembre 2018 in 19:11
      Permalink

      Concordo…. anche se hai dimenticato il migliore in difesa GAGLIOLO ieri maestoso ancora una volta…. da nazionale

  • 2 Settembre 2018 in 16:16
    Permalink

    RAGAZZI, qualcuno lo ha già detto e ripetuto:

    DA CRUZ, rimasto a Parma per una “cappella” burocratico-amministrativa, è del 1997, ERGO, UNDER 22….giocatori per i quali non c’è limite QUANTITATIVO DI TESSERAMENTO ….

    il destino di BARAYE ( non da Serie A ) e di SILIGARDI , è dipeso dalle scelte TECNICHE e GEOGRAFICHE del Direttore Sportivo in accordo con lo STAFF TECNICO….

    di Under 22 possiamo tesserarne in quantità industriale,
    di OVER se ne possono avere max 21 + 4 nati e cresciuti nel vivaio ( ma noi non ne abbiamo )

    le scelte sono state fatte la domenica di Parma-Udinese, prima della gara ??

    • 2 Settembre 2018 in 18:31
      Permalink

      E se il Parma avesse voluto fare uno scherzetto allo Spezia, per la comunicazione dei messaggini di Calaiò, lasciandoli senza un attaccante, all’ultimo minuto?
      “A pensar male è peccato, ma a volte ci si prende”

      • 4 Settembre 2018 in 00:59
        Permalink

        se così fosse…
        lo scherzo veniva ancora meglio con Galano…

I commenti sono chiusi.