GIOVANILI, INIZIATI I CAMPIONATI NAZIONALI: GLI UNDER 15, CON “BATMAN” CASTALDO SBANCANO CREMONA (1-4 ALLA CREMONESE) – VIDEO CRONACHE E INTERVISTE

UNDER 15, 1^ GIORNATA: CREMONESE-PARMA 1-4. IL DECISIVO “BATMAN” CASTALDO: “CONTENTO DELLA DOPPIETTA, MA AVREI VOLUTO SEGNARE PRIMA…” (VIDEO)

under 15 cremonese parma undici crociato(www.parmacalcio1913.com) – Perentorio inizio di Campionato del Parma Under 15 che, sul campo “B” in sintetico del Centro Sportivo Arvedi, sottomette la Cremonese con un netto 1-4, vendicandosi così, con gli interessi, dell’ininfluente sgambetto in rimonta (1-2) dei grigiorossi al Memorial Scirea dove ora i Crociati sono semifinalisti in attesa. martedì sera 11 Settembre 2018, di misurarsi col Milan, dopo aver sorprendentemente battuto l’Inter (0-1), eliminandolo, venerdì scorso nei Quarti. Un tour de force che oggi si è fatto sentire, come ha dichiarato a www.parmacalcio1913.com, l’allenatore Michele Saltori: “Partita difficile dopo le fatiche precedenti: abbiamo iniziato non riuscendo a sviluppare bene come al solito le nostre trame, contro un avversario ben organizzato. Dal gol del vantaggio e dall’espulsione del loro portiere, per noi, è stato tutto un po’ più facile… Era difficile e importante dare continuità al lavoro: la stanchezza mentale è venuta fuori, ma per oggi va bene così… E ora testa a martedì.”  Il Mister ha accennato a quella che è stata la svolta di una gara che aveva visto i Crociati in affanno nella parte iniziale: il merito va assegnato a “Batman” , nomignolo affibbiato a Thomas Castaldo da compagni e staff per via dei vistosi occhiali sfoggiati in partita che quasi gli han dato poteri da… supereroe. Ebbene, il centravanti, con caparbietà si procura un calcio di punizione dal limite, dopo aver messo sotto pressione, col pressing alto, la difesa avversaria e costretto il portiere Federico Agazzi, superato in dribbling, ad un intervento alla disperata, per metterlo giù, appena fuori dei 16 metri, fallo che gli costa il rosso diretto da parte dell’arbitro Sig. Dancelli di Brescia. Per consentire l’ingresso del dodicesimo Bianchessi dall’allenatore Morlacchi viene sacrificato il numero 10 Anelli. Si incarica della punizione Salvatore RIbaudo: la palla passa a giro sotto la barriera e si insacca alla sinistra del portiere appena entrato. E’ il 25′ ed il Parma è in vantaggio 0-1. Trascorrono sette minuti e al 32′ arriva il raddoppio: calcio d’angolo battuto dalla destra dal “solito” Ribaudo, poderoso stacco di testa, sul secondo palo, di Thomas Bio (che si era procurato il corner costringendo il portiere Bianchessi a una impegnativa respinta su una sua conclusione ravvicinata in area) e palla in rete per lo 0-2 con cui si chiude il primo tempo. Nel secondo “Batman” Castaldo, dopo aver impegnato severamente su punizione Bianchessi, costretto ad alzare il pallone oltre la traversa, decide di imprimere la propria firma al match siglando una doppietta in fotocopia: al 12′ st viene innescata l’azione da Di Marcello, con una pregevole apertura che pesca Thomas Bio, il quale serve in profondità Castaldo che supera con estrema sicurezza e tranquillità da vero numero 9 il portiere avversario con una staffilata. Replay tre minuti dopo, al 15′ st, stavolta con assist in profondità di Ribaudo che lo serve sulla linea del fuorigioco e nuova conclusione piazzata. Poco dopo Ribaudo continua a portare pressione al portiere Bianchessi, che in due minuti si salva dapprima con una deviazione di piede e poi bloccando a terra. Il gol della bandiera dei padroni di casa arriva all’ultimo sospiro: è il primo minuto di recupero quando un errore in uscita sulla sinistra consente all’esterno avversario di mettere un cross sul secondo palo dove è piazzato Basso Ricci che si libera in area e supera l’incolpevole Seligardi, che dal 23′ st aveva rilevato tra i pali Iselle, per il definitivo 1-4.

Al termine della partita il responsabile dell’ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913 Gabriele Majo ha intervistato il protagonista della partita Thomas Castaldo:

thomas castaldo cremonese parma“Oggi abbiamo giocato bene, abbiamo utilizzato sempre lo stesso sistema di gioco, il 4-3-3 che usa il Mister. Avrei voluto segnare prima, ma poi il portiere mi ha fatto fallo, sulla punizione ha segnato un mio compagno (Salvatore Ribaudo, ndr) e sono felice comunque. I due gol in fotocopia? Ho visto il portiere sul primo palo, l’ho incrociata e mi ha detto bene tutte e due le volte… Però mi era dispiaciuto non segnare anche nel primo tempo, però poi, grazie ai miei compagni, sono riuscito nella ripresa a siglare questi due gol e sono felice comunque. Non mi aspettavo, prima della gara, di fare una doppietta, però ho cercato molto il gol… Il Milan al Memorial Scirea? E’ una squadra forte: dovremo impattare la partita come contro l’Inter di venerdì sera, perché per esempio oggi non eravamo partiti benissimo, poi, però, ci siamo ripresi e abbiamo fatto il nostro gioco. Sono le prime partite che stiamo giocando insieme in questa squadra con tanti compagni nuovi: dobbiamo ancora trovare l’intesa. La mia trafila? Ho iniziato tutto al Tor Tre Teste, che debbo ringraziare: il Parma mi ha seguito molto durante l’annata in quella squadra dilettantistica, gli sono piaciuto, ho fatto un provino, sono piaciuto anche al Mister e mi hanno preso. Adesso mi trovo bene. Punta centrale o sulla fascia? Io ho sempre fatto l’esterno, ma nel gioco del Mister mi trovo meglio punta. Punta centrale…”

IL TABELLINO

CREMONESE-PARMA 1-4 – CAMPIONATO NAZIONALE SERIE A E B “UNDER 15” – 1^ GIORNATA DI ANDATA
Marcatori: 25′ Ribaudo, 32′ Bio, 12′ st e 15′ st Castaldo, 36′ st Basso Ricci

CREMONESE – Agazzi; Ragazzetti (Cap.), Tomarchio (10′ st Guarneri); Musaj (10′ st Gardoni), Pizzoni, Ventura (13′ st Cestana); Grassi, Lanzi (10′ st Denti), Basso Ricci, Anelli (24′ Bianchessi) , Bellandi (V. Cap.). All. Morlacchi
A disposizione: 14. Pennati, 16. Loi, 19. Ferraroni, 20. Agosti

PARMA – Iselle (23′ st Seligardi); Brunani (23′ st Bertolotti), Gandelli (15′ st Bandaogo); Di Marcello, Perez (V. Cap., 23′ st Brignoli), Torri (Cap.); Ribaudo, Foresta (8′ st Ubaldi), Castaldo, Bio, Cavalca (17′ st Turrà). All. Saltori

Arbitro: Sig. Dancelli di Brescia

Espulso: Agazzi al 23′ (fallo del portiere fuori area)

Recupero: 1’+3′

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTI I VOLTI DEI CALCIATORI IN ROSA NEGLI UNDER 15 DEL PARMA 2018-19

Alessandro Filoramo (Wire Studio) 

FILORAMO WIRE STUDIO

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTA A THOMAS “BATMAN” CASTALDO

di Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913

VIDEOCRONACA

PRONTI PER L’INGRESSO IN CAMPO

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO E CALCIO D’INIZIO

23′ ESPULSO IL PORTIERE FEDERICO AGAZZI PER FALLO SU THOMAS CASTALDO

CREMONESE-PARMA 0-1, 25′ GOL DI SALVATORE RIBAUDO (CALCIO DI PUNIZIONE)

CREMONESE-PARMA 0-2, 32′ GOL DI THOMAS BIO

CREMONESE-PARMA 0-2 (PARZIALE FINE PRIMO TEMPO) – RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

RITORNO IN CAMPO PER IL SECONDO TEMPO, CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

3′ ST PUNIZIONE DI CASTALDO ALZATA SULLA TRAVERSA DAL PORTIERE BIANCHESSI

CREMONESE-PARMA 0-3, 12′ ST GOL DI THOMAS CASTALDO (ESULTANZA)

CREMONESE-PARMA 0-4, 15′ ST GOL DI THOMAS CASTALDO

16′ ST RESPINTA DI PIEDE DEL PORTIERE BIANCHESSI SU RIBAUDO

18′ ST SINISTRO DI RIBAUDO, IL PORTIERE BIANCHESSI BLOCCA A TERRA

CREMONESE-PARMA 1-4 (FINALE) – RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI, ESULTANZA E FAIR PLAY

UNDER 16, 1^ GIORNATA: CREMONESE-PARMA 3-1. MISTER GHISOLFI: “TROPPI BLACK OUT COME NELLE AMICHEVOLI: DOBBIAMO LAVORARE SULLA TESTA E SUL GIOCO” (VIDEO)

under 16 cremonese parma undici crociato(www.parmacalcio1913.com) – Comincia a Cremona il Campionato della formazione Under 16 del Parma Calcio 1913, al Centro Sportivo Arvedi, contro i i pari età della Cremonese che, in rimonta, si impongono 3-1, dopo un primo tempo condotto in vantaggio dai Crociati (0-1), grazie alla rete segnata da Matteo Sementa al 7′. Ecco l’azione: errore in disimpegno dei locali, Traore supera in velocità il portiere, mette a sedere un difensore, palla per Lusha che appoggia al numero 7 che insacca. Buona, a seguire, la gestione di gara della squadra allenata da Mister Sebastian Ghisolfi, ma al 23′ ci vuole un paratona di Bukova su un tiro da fuori di Grechi deviato da un difensore. Al 28′ si infrange sulla barriera una punizione di Traore. Verso la fine della frazione il Parma ha due occasioni, al 37′ e al 40′, ma prima Lusha e poi Sementa sprecano da buona posizione il raddoppio. E, dopo l’intervallo, cresceranno i rimpianti…  La ripresa parte con un Parma  guardingo, ma alla prima occasione utile i padroni di casa pareggiano: corner di Lauciello e stacco ad anticipare tutti di Arpini ed è l’1-1 (5′ st). Al 10′ st è di nuovo bravo Bukova a bloccare un tiro di Quarena in contropiede. Il Parma, poi, si rende pericoloso nel giro di due minuti (13′ e 14′) con De Rinaldis e Sementa, ma un tiro alto e un salvataggio sulla linea negano il nuovo vantaggio crociato. Al 20′ st è Traore che di testa su corner mette fuori di poco. Il raddoppio della Cremonese arriva al 22′ st: azione sulla fascia destra, cross per Grechi che lmpatta di testa: Buokova è bravo a respingere, ma da due passi Vigalio sigla il 2-1. Il Parma si riversa nella metà campo avversaria, ma non riesce a trovare lo spazio giusto e così al 33′ st la Cremonese mette al sicuro il risultato. Palla in verticale per Imprezzabile che a tu per tu con il portiere sigla il 3-1. Il Parma potrebbe riaprirla tre minuti dopo, ma Cantoni nega la gioia del gol a Sementa dopo una splendida azione personale. Finisce, così, 3-1 per la Cremonese. Domenica il debutto casalingo con il Torino.

Questo al termine dell’incontro il commento di Mister Sebastian Ghisolfi, intervistato da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913:

mister sebastian ghisolfi dopo cremonese parma under 16“Oggi non hanno funzionato tantissime cose: secondo me siamo stati fortunati a passare in vantaggio. Oggi non mi è piaciuta per niente la prestazione della squadra, anche nel primo tempo quando eravamo avanti noi. E’ vero che nel primo tempo abbiamo avuto anche occasione di raddoppiare, ma, come ho detto anche ai ragazzi, noi non meritavamo di stare sopra. Noi, oggi, non abbiamo giocato a calcio: ed è questo il problema: quando fai fatica a fare tre passaggi di fila, quando giochi con la frenesia, è normale che poi perdi la partita. C’è modo e modo di perdere, ed anche di vincere, ma quello di oggi è il modo peggiore che abbiamo avuto per perdere, perché al di là dei gol presi in situazioni di calcio piazzato, noi non siamo stati abbastanza pericolosi, non abbiamo giocato la palla, come proviamo a fare in allenamento e di conseguenza non ha funzionato completamente il nostro gioco. Abbiamo meritato di perdere, senza alibi. Martedì dobbiamo ripartire e lavorare ancora più duro di quello che abbiamo fatto ultimamente, perché se giochiamo la prossima partita allo stesso modo andiamo incontro ad un altro risultato negativo. Quindi dobbiamo alzare la testa e lavorare per la prossima partita.
Il percorso di preparazione al Campionato ha avuto fasi alternanti, nel senso che noi abbiamo iniziato un certo tipo di lavoro che i ragazzi hanno un po’ faticato ad assimilare. Abbiamo fatto alcune amichevoli nelle quali abbiamo alternato degli ottimi momenti, in cui giocavamo a calcio ed ottenevamo dei buoni risultati, ma anche  quando abbiamo ottenuto dei risultati abbiamo avuto dei momenti di black out. Nel momento in cui c’è la situazione negativa, anche nelle amichevoli, noi abbiamo i 10′-15′ successivi alla situazione negativa che non riusciamo a gestire: subentra la frenesia, la palla scotta. E questo è successo anche durante la preparazione. Noi dobbiamo stare attenti a non esaltaci dopo gli ottimi momenti, ossia anche dopo le amichevoli vinte e dobbiamo stare attenti a rimanere in partita quando ci sono degli episodi negativi. Io dico che la partita di oggi ha un po’ rispecchiato quello che è successo nelle amichevoli durante la preparazione. Dopo il gol che abbiamo preso dell’1-1 abbiamo fatto, secondo me, ancora peggio, quindi dobbiamo lavorare non solo sulla nostra tipologia di gioco che deve migliorare, ma principalmente sulla testa per evitare questi momenti”.

IL TABELLINO

CREMONESE-PARMA 3-1 – CAMPIONATO NAZIONALE SERIE A E B “UNDER 16” – 1^ GIORNATA DI ANDATA
Marcatori: 7′ Sementa, 5′ st Arpini, 22′ st Vigalio, 33′ st Imprezzabile

CREMONESE – Cantoni; Marenda, Bernasconi (36′ st Fortunato); Capuzzi (28′ st Berto), Arpini, Agazzi; Lauciello, Schirone (cap.), Grechi (36′ st Russo), Panina (16′ st Imprezzabile), Quarena (16′ st Vigalio). All. Temelin
A disposizione: 12. Foletto; 13. Bocca, 15. Cherubini, 20. Ferrari

PARMA – Bukova; Lasagni, Rudi Bonotti (28′ st Zambruno); Ferrari, Aissaoui (Cap.), Benassi (38′ st Semola); Sementa, Manghi (10′ st Sangiorgio), Lusha (25′ st Campaniello), De RInaldis, Traore. All. Ghisolfi
A disposizione: 12. Frattini; 14. Bolzoni, 15. Zucconi, 16. Marzoli, 20. Serventi

Arbitro: Sig. Turrini di Firenze

Assistenti: Sigg. Pierrovito e Dal Cin di Milano

Ammoniti: Quarena, Agazzi, Arpini; Manghi, Rudi Bonotti

Recupero: 1’+4′

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTI I VOLTI DEI CALCIATORI IN ROSA NEGLI UNDER 16 DEL PARMA 2018-19

Alessandro Filoramo (Wire Studio) 

FILORAMO WIRE STUDIO

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTA A MISTER SEBASTIAN GHISOLFI

di Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913

VIDEOCRONACA

PRONTI PER L’INGRESSO IN CAMPO

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO E CALCIO D’INIZIO

CREMONESE-PARMA 0-1, 7′ GOL DI MATTEO SEMENTA

28′ PUNIZIONE DI TRAORE SI INFRANGE SULLA BARRIERA

37′ TIRO DI LUSHA, FUORI

40′ CONCLUSIONE DI SEMENTA DEVIATA IN CALCIO D’ANGOLO

CREMONESE-PARMA 0-1 (PARZIALE FINE PRIMO TEMPO) – RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

RITORNO SQUADRE IN CAMPO PER IL SECONDO TEMPO, CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

13′ ST CONCLUSIONE DI DE RINALDIS ALTA

14′ ST TIRO DI SEMENTA, SALVATAGGIO SULLA LINEA

20′ ST COLPO DI TESTA DI TRAORE, FUORI DI POCO

36′ ST AZIONE PERSONALE DI SEMENTA, DOPPIA PARATA DI CANTONI

CREMONESE-PARMA 3-1 (RISULTATO FINALE) – RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI, FAIR PLAY

UNDER 17, 1^ GIORNATA: PARMA-GENOA 2-5. MISTER GABETTA: “BRAVI A REAGIRE ALLA PARTENZA CHOC, MA POI NON DOVEVAMO CONCEDERE ULTERIORI VANTAGGI” (VIDEO)

Under 17 Parma Genia undici gialloblù(www.parmacalcio1913.com) – Tre reti subite in appena otto minuti (doppietta di Maglione al 1′ e al 3′ e poi Colombo all’8′) dal Genoa condizionano pesantemente l’esordio in Campionato del Parma Under 17, bravo, comunque, a reagire al pesante handicap iniziale e a tornare in partita già al 10′ cogliendo un palo con Pio Leonardo Trezza e poi con un gran gol da fuori di Gaspare Miceli fino a riaprirla sul 2-3 con il gol lampo di Gabriele Artistico subito dopo il calcio d’avvio della ripresa (1′ st). Sembra il preludio al completamento della rimonta, ma all’11’ st di nuovo Diakhate, siglando il 2-4, smorza gli ultimi ardori dei gialloblù. Al 32′ st, poi il numero 11 genoano Diakhate, che già aveva segnato al Parma anche durante il Memorial Vitulano la rete del pareggio 1-1, perfeziona a sua volta la tripletta personale sigillando il match sul definitivo 2-5.

Questo al termine dell’incontro il commento di Mister Claudio Gabetta, intervistato da Gabriele Majo, responsabile ufficio stampa e comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913:

mister claudio gabetta dopo parma genoa prima giornata campionato under 17“I gol subiti subito a freddo hanno condizionato tutta la nostra gara: il Genoa è una squadra forte, con ragazzi con fisico e personalità, però potevamo fare sicuramente meglio, ma la partenza così ha pesato, anche se poi i ragazzi sono stati bravi perché, pur essendo sotto di tre gol, sono riusciti a tornare in partita fino al 2-3 con una porzione finale del primo tempo ed iniziale del secondo veramente buona. Certo che poi quando spendi tanto per rincorrere lasci degli spazi e siamo così incorsi in questi due ulteriori gol del Genoa. Ma è stata veramente questa partenza che nessuno si aspettava ad influire su questa giornata. Anche noi abbiamo sorpreso il Genoa negli istanti iniziali, nel secondo tempo, con una bella azione: sono stati bravi i ragazzi a rimanere aggrappati alla gara, riaprendola con il gol del 2-3, ma poi una decina di minuti dopo è arrivato il loro 2-4 che ci ha tagliato le gambe definitivamente. Di sicuro dobbiamo migliorare l’approccio perché non c’erano aspettative per una partita di questo genere, visto che venivamo da un paio di partite – al Memorial Previdi con Verona e Sassuolo – positive, pur sapendo della forza del Genoa. Siamo stati bravi a reagire, ma poi dovevamo rimanere in partita senza concedere questi vantaggi agli avversari. Rispetto alla partita giocata al Memorial Vitulano anche da loro c’era qualche giocatore diverso, noi avevamo fuori Smajlaj e Stefancin, ma al di là di questo han giocato altri ragazzi. Comunque io sono convinto che noi non siamo quelli visti nella prima parte del primo tempo: la vera squadra è quella vista dalla metà del primo tempo in poi fino al gol del 2-4. Quel tipo di Parma può lottare, andare sotto, perdere, però giocarsela come ha fatto nella migliore porzione della partita di oggi. Il gol di Miceli? E’ un ragazzo nuovo, abbiamo tanti ragazzi nuovi: abbiamo tante aspettative su di lui e lui ha fatto un bel gol. Poi, nel primo tempo, abbiamo colto anche un palo: di occasioni ne abbiamo lasciate tante, ma ne abbiamo anche avute, di sicuro abbiamo tanto da lavorare, abbiamo appunto da inserire i ragazzi nuovi e dobbiamo diventare al più presto squadra, senza lasciare vantaggi agli avversari forti”.

IL TABELLINO

PARMA-GENOA 2-5 – CAMPIONATO NAZIONALE SERIE A E B “UNDER 17” – 1^ GIORNATA DI ANDATA
Marcatori: 1′’ e 3′ Maglione, 8′ Colombo, 12′ Miceli, 1′ st Artistico, 1′ st e 32′ st Diakhate

PARMA – Rinaldi (28′ Agazzi); Hies Sie, Casarini; Sandri, Annibale (9′ st Farucci), Miceli (9′ st Carbone); Trezza (1′ st El Ghazzouli), Romano, Artistico, Mori (1′ st Di Mario), Bocchialini (Cap. 27′ st Schifano). All. Gabetta
A disposizione: 15. Cugini, 16. Spaccaferro, 17. D’Elia

GENOA – Della Pina; Dellepiane, Izzo (Cap.); Lipani, Agostini (34′ st Turchet), Pascali (1′ st Mirabelli); Maglione (34′ st Cavalli), Besaggio (1′ st Zanoli), Conti (11′ st Bamba), Colombo (30′ st Fossati), Diakhate. All. Chiappino
A disposizione: 12. Allarmati; 13. Di Razza, 17. Cassata

Arbitro: Sig. Delrio di Reggio Emilia

Assistenti: Sigg. Arena e Ntouh

Ammoniti: Rinaldi e Agostini

Recupero: 2’+4′

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTI I VOLTI DEI CALCIATORI IN ROSA NEGLI UNDER 17 DEL PARMA 2018-19

Alessandro Filoramo (Wire Studio) 

FILORAMO WIRE STUDIO

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913

INTERVISTA A MISTER CLAUDIO GABETTA

di Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913

PRONTI PER L’INGRESSO IN CAMPO

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO E CALCIO D’INIZIO

10′ PALO DI PIO LEONARDO TREZZA

PARMA-GENOA 1-3, 12′ GOL DI GASPARE MICELI

PARMA-GENOA 1-3 (PARZIALE FINE PRIMO TEMPO) – RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

INTERVALLO

RITORNO IN CAMPO PER IL SECONDO TEMPO, CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

PARMA-GENOA 2-3, 1′ ST GOL DI GABRIELE ARTISTICO

PARMA-GENOA 2-3, 1′ ST GOL DI GABRIELE ARTISTICO (ESULTANZA)

PARMA-GENOA 2-5 (RISULTATO FINALE) – FAIR PLAY

Stadio Tardini

Stadio Tardini

3 pensieri riguardo “GIOVANILI, INIZIATI I CAMPIONATI NAZIONALI: GLI UNDER 15, CON “BATMAN” CASTALDO SBANCANO CREMONA (1-4 ALLA CREMONESE) – VIDEO CRONACHE E INTERVISTE

  • 10 Settembre 2018 in 09:01
    Permalink

    Esordio in chiaroscuro. Ora speriamo nella Primavera http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 10 Settembre 2018 in 15:34
    Permalink

    Direttore visto che è sempre molto attento al mondo parma e desport, come mai non ha ancora evidenziato la notizia che il Granada quest’anno ha speso la metà dello scorso anno e che non hanno un biadino?????

    • 10 Settembre 2018 in 17:07
      Permalink

      Buongiorno Luca,
      Magari sarò anche molto attento al mondo Parma, sia pure focalizzando, per lavoro, la mia attenzione al settore giovanile e alla squadra femminile, molto meno delle vicende mondiali di Desport. Lei viceversa non è attento alle questioni di Stadio Tardini, dal momento che da anni ormai lesino i miei interventi stando lontano da argomenti che riguardano il mio posto di lavoro. La stessa gestione del sito è affidata al mio vice ed esecutivo Gianni Barone, a parte il ritorno in campo durante le vacanze estive caratterizzate dal WhatsApp gate visto che c’era bisogno di fare una proficua opera di divulgazione.
      Colgo il suo assist però per dire che secondo me sulla questione cinese c’è troppo cicaleccio, specie da parte di chi aveva gli occhi foderati di prosciutto nella precedente era e che tardivamente fa il saputello oggi. I magnifici sette siano a tutti di garanzia. E al buon Lizhang va un grazie per gli sforzi profusi per portarci in serie A. Ora godiamoci il massimo palcoscenico fregandocene delle questioni societarie nella consapevolezza di avere una proprietà solida.
      Cordialmente
      Gmajo

I commenti sono chiusi.