PARMA-JUVENTUS: 1-2 (FINALE) – LA CRONACA LIVE DI ILARIA MAZZONI, TABELLINO E HIGHLIGHTS

PARMA-JUVENTUS 1-2 – CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS

LA CRONACA LIVE DI ILARIA MAZZONI – Grande match questo sera al Tardini dove il Parma affronterà la prima della classe: la Juventus. Bianconeri che scendono in campo con: Szczesny, Chiellini, Pjanic, Khedira, Cristiano Ronaldo, Alex Sandro, Matuidi, Cuadrado, Mandzukic, Bonucci e Bernardeschi. Allena Mister Allegri.

I Crociati chiamati, invece, a contrastare la corazzata di Torino sono: Sepe, Iacoponi, Stulac, Barillà, Gobbi, Di Gaudio, Alves, Gervinho, Gagliolo, Rigoni e Inglese. Allena Mister D’Aversa.

Lo stadio è pieno, di tifosi, di entusiasmo; tutto è pronto manca solo il fischio di inizio dell’arbitro, il Signor Doveri.

Sarà Inglese a mettere in gioco il pallone, parma che, in questo primo tempo, attaccherà da sinistra verso destra, crociati, quindi, che, nei quarantacinque minuti iniziali saranno sospinti dal tifo della Curva Nord alle loro spalle.

01′ inizia la gara al Tardini, Parma che prova ad aggredire con la prima azione crociata di Gervinho. L’esperta difesa bianconera, però, non si fa sorprendere

02′ con il loro primo tentativo di affondo la Juventus riesce a portarsi in vantaggio. A siglare la rete Mandzukic

04′ in avanti ancora la squadra che gioca ospite, Alvez riesce a conquistare un corner dalla sinistra, ma il Parma intercetta il pallone e riparte in contropiede senza, però, riuscire a sfruttare al meglio l’occasione con Inglese che viene prontamente chiuso

08′ grandissima occasione per il Parma che si catapulta in area di rigore con una grande accelerazione di Gervinho, purtroppo Di Gaudio non impatta il pallone al meglio e i crociati vedono sfumare la rete del pareggio per questione di centimetri

09′ ribaltamento di fronte; Cristiano Ronaldo prova a mettersi in mostra ma il campione portoghese è chiuso prontamente ed efficacemente dalla difesa gialloblù

10′ occasione per i bianconeri; prima ci provano con un tiro dalla distanza, Sepe interviene ma non riesce ad allontanare il pallone che viene quindi ribattuto a rete dai bianconeri ma, ancora una volta, è vigile l’estremo difensore del Parma

12′ ammonito Pjanic per un intervento falloso su Di Gaudio; crociato che si rialza dopo qualche istante e riceve le scuse del centrocampista bianconero; punizione da posizione interessante

14′ ottima la punizione battuta da Stulac che colpisce in pieno la traversa della squadra piemontese; ancora un’invitante occasione per il Parma che, però, non riesce a cogliere i frutti del proprio impegno

16′ incursione di Di Gaudio che passa poi il pallone a Gervinho, il calciatore, però, è accerchiato dalla difesa avversaria e perde la palla

17′ punizione a pochi passi dal limite dell’area di rigore per la Juventus per un fallo giudicato irregolare su Cristiano Ronaldo; a batterla sarà Bernardeschi. Il tiro del giovane attaccante è potente ma centrale e la palla finisce tra le braccia di Sepe

18′ parte Rigoni all’attacco, dopo una corsa che è partita da centrocampo mette il pallone in mezzo ma la misura è troppo abbondante; nessuno è pronto alla ribattuta a rete

24′ corner per la squadra che gioca ospite, nulla di fatto

26′ ancora calcio d’angolo per la Juventus, a calciarlo è Mandzukic, Bonucci tenta il colpo per insaccare il pallone ma, per fortuna, esce a lato dei pali della porta difesa da Sepe

29′ bel tiro dalla distanza del Parma che prova con Stulac; il tiro è potente ma Szezsny si ripara in calcio d’angolo che i crociati andranno a battere dalla sinistra

30′ Parma che attacca, rimane a terra Cuadrado dopo un contrasto, l’arbitro, inizialmente, lascia giocare, poi, con i crociati ancora nel caldo della propria azione offensiva decide di interrompere il gioco. Cuadrado che, quindi, esce dal campo, tra i fischi del Tardini, per ricevere le cure necessarie

32′ GOAL!!! Parma che rimette in pari i conti e segna la sua rete con Gervinho

35′ punizione di Pjanic, ma il pallone è nettamente al di fuori dello specchio della porta

37′ Parma che, spinto dal caldo tifo del Tardini, si spinge in avanti riuscendo, però, a conquistare solo un corner che sarà battuto dalla destra da Stulac

39′ secondo ammonito della Juventus: sanzionato Bernardeschi per simulazione

41′ buona azione costruita dai bianconeri, poi riesce a ripartire la squadra padrona di casa ma non riesce ad affondare nel cuore dell’area avversaria

43′ ad un millimetro dal goal del raddoppio la Juventus che si rende pericolosissima con Bernardeschi

44′ pochi minuti al termine dei quarantacinque: corner per la Juve poi riparte con Gervinho il Parma

45′ due i minuti di recupero; azione bellissima per il Parma che entra in area ancora una volta con Gervinho che crossa per Rigoni che sbaglia sia sul tiro di prima intenzione che sulla ribattuta

47′ ammonito Rigoni. Fischia, poi, il direttore di gara e decreta che è terminato questo primo tempo, squadre che rientrano negli spogliatoi con il risultato momentaneo di 1-1 a segnare Mandzukic per i bianconeri e Gervinho per i ducali

48′ iniziato il secondo tempo di questa sfida; a centrocampo è Pjanic a mettere in moto il pallone

49′ primo tiro dei bianconeri verso la porta difesa da Sepe, sarà proprio il portiere a rimettere in gioco la palla

50′ la Juventus cerca di mettere in moto la propria stella: Cristiano Ronaldo. Il calciatore, però, dopo aver ricevuto un ottimo assist non si fa trovare pronto alla ribattuta, controlla, quindi, il pallone Sepe

51′ entra in area Bernardeschi che, successivamente, capitombola a terra dopo l’intervento di Gagliolo; per l’arbitro è tutto regolare anche se non è dello stesso avviso la squadra campione d’Italia

52′ in pressing serrato ora la Juventus che ci riprova con un tiro dalla distanza

53′ una buona occasione per Cristiano Ronaldo ma lo juventino non riesce ancora a segnare la sua prima rete in bianconero; primo cambio poi per la Juventus: Allegri sceglie Douglas Costa al posto di Federico Bernardeschi

55′ la segnalazione di fuorigioco interrompe l’avanzata di Gervinho

57′ la porta sembra essere stregata per Cristiano Ronaldo che, ancora una volta, viene servito a segnare, qualche istante dopo, è Matuidi. Ora i bianconeri conducono con una rete di vantaggio

58′ doppio cambio per D’Aversa: fuori Rigonie Gervinho per Deiola e Da Cruz

64′ punizione per il Parma

65′ accelerazione della Juventus che riparte con Cristiano Ronaldo; il portoghese prova ad insaccare al pallone ma non riesce a trovare il goal

66′ fallo di Cuadrado su Di Gaudio; gioco momentaneamente sospeso perché rimane a terra il crociato che viene successivamente portato fuori dal terreno di gioco per ricevere le cure necessarie

70′ prova ancora il tiro dal limite dell’area il numero 7 bianconero; tiro debole che viene deviato in calcio d’angolo

71′ tiro dalla distanza di Douglas Costa che colpisce il palo. Esce poi Pjanic per Can

73′ azione offensiva dei gialloblù; la conclusione di Di Gaudio, però, non è delle più irresistibili, anzi, il pallone finisce abbondantemente a lato della porta bianconera

75′ corner il Parma battuto male dalla squadra crociata però, poi riparte velocissima la Juventus ma è bravo a stoppare il pallone Iacoponi prima che giunga sui piedi Cristiano Ronaldo

76′ Allegri gioca la carta Dybala che entra al posto Khedira, mentre D’Aversa, contemporaneamente, fa uscire Di Gaudio per Ceravolo

77′ buon tentativo di Inglese il suo cross, però, non trova alcuna deviazione da parte di un compagno; peccato perché il crociato aveva fornito un buono spunto

78′ mentre il gioco è momentaneamente fermo per prestare soccorso ad Alex Sandro giungono i dati ufficiali del Parma Calcio sul numero di spettatori giunti al Tardini questa sera: in 20.814 sono accorsi per il match di cui quattro mila nel Settore Ospiti

80′ corner per la squadra di Torino; pallone indietro e tiro dalla distanza ribattuto dalla difesa crociata ma il pallone rimane bianconero e fa ripartire l’azione Dybala

86′ continua l’assedio dei bianconeri che vengono prontamente fermati da Iacoponi

88′ brutto fallo di Cuadrado che interviene in maniera molto scomposta su Ceravolo; ammonito il bianconero

90′ assegnati i minuti di recupero: 4. Vedremo se il Parma avrà la forza necessaria per tentare l’assedio finale

93′ calcio di punizione per il Parma; potrebbe essere l’ultima occasione per il Parma. Calcia Stulac che non trova il goal e l’arbitro fischia la fine del match.

Davide non batte Golia, la Juventus espugna il Tardini per 2-1 ma i Crociati che hanno fornito un’ottima prestazione ed escono così dallo stadio ugualmente acclamati dai propri tifosi. Ilaria Mazzoni

PARMA-JUVENTUS 1-2 – IL TABELLINO

Marcatori: 2′ Mandzukic, 31′ Gervinho, 59′ Matuidi.

PARMA – Sepe, Iacoponi, Stulac, Barillà, Gobbi, Di Gaudio (35′ st Ceravolo), B. Alves (cap.), Gervinho (15′ st Da Cruz), Gagliolo, Rigoni (15′ st Deiola), Inglese. All. D’Aversa
A disposizione: Frattali, Bagheria, Dimarco, Sierralta, Gazzola, Sprocati.

 

JUVENTUS – Szczesny, Chiellini (cap.), Pjanic (28′ st E. Can), Khedira (35′ st Dybala), Ronaldo, A. Sandro, Matuidi, Cuadrado, Mandzukic, Bonucci, Bernardeschi (9′ st D. Costa). All. Allegri
A disposizione: Pinsoglio, Perin, De Sciglio, Benatia, Barzagli, Kean, J. Cancelo, Rugani, Bentancur.

Arbitro: Sig. Daniele Doveri di Roma 1

Assistenti: Sigg. Sergio Ranghetti di Chiari e Damiano Di Iorio di Vco 

IV Ufficiale: Sig. Gianluca Aureliano di Bologna.

V.A.R: Sig. Michael Fabbri di Ravenna. 

A.V.A.R.: Sig. Luca Mondin di Treviso.

Ammoniti: Pjanic, Bernardeschi, Rigoni, Cuadrado.

Calci d’angolo: 4-6. Recupero: 2’pt, 4’st.

Spettatori: 20.814 (12.709 abbonati) per un incasso di 452.924,54 Euro.

23 pensieri riguardo “PARMA-JUVENTUS: 1-2 (FINALE) – LA CRONACA LIVE DI ILARIA MAZZONI, TABELLINO E HIGHLIGHTS

  • 1 Settembre 2018 in 20:37
    Permalink

    Che partenza…

  • 1 Settembre 2018 in 21:00
    Permalink

    Vamos Parma
    💪💪💪

  • 1 Settembre 2018 in 21:23
    Permalink

    Grande Faggiano per prendere Gervinho..
    Grazie,,,,
    Intervalo ,,,
    Mi piace molto Parma oggi
    I like Parma
    Me gusta Parma
    Speriamo di continuare questo prestazione secondo parte

  • 1 Settembre 2018 in 21:25
    Permalink

    Molto bene tutti. Dai dai! Si vede che ci tengono.

  • 1 Settembre 2018 in 22:04
    Permalink

    Possiamo Parma
    Andiamo 💪💪💪

  • 1 Settembre 2018 in 22:06
    Permalink

    Va bene tutto, capisco non essere contenti con 1 punto in 3 partita ma se guardiamo le cose con oggettività il nostro campionato era plausibile iniziasse dopo la sosta per le nazionali. Abbiamo completato la squadra con ritardo, a 7 giorni dalla partenza non sapevo nemmeno dove avresti giocato. Calciatori che non hanno fatto la preparazione nelle precedenti squadre, tanti infortunati. Io sono convinto che ci salviamo, non so in che modo ma ci riusciremo.

    • 1 Settembre 2018 in 22:44
      Permalink

      Bravo Reizer 84 ,,,,
      Hai capito bene …no molto bene …
      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 1 Settembre 2018 in 22:08
    Permalink

    Vamos Ceravolo…fai un gol o un bel asitencia a Inglese

  • 1 Settembre 2018 in 22:25
    Permalink

    Molto bene. Fiero di tutti, tranne Da Cruz. Anche quando la Juve ha premuto non abbiamo mai dato la sensazione di crollare.

    • 2 Settembre 2018 in 10:39
      Permalink

      tranne Da Cruz…

      ogni anno abbiamo un capro espiatorio…
      SERENI
      MIGLIETTA
      GUAZZO
      NUNZELLA
      SINIGAGLIA

      e ora DA CRUZ…

      ma dai…
      è giovane, portiamo pazienza.

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif

  • 1 Settembre 2018 in 22:42
    Permalink

    OKAY …Perdiamo …pero dico di cuore dobbiamo giocare cosi sempre ….con i piccolli e i grandi….
    Cosi arriviamo a nostri ojectivi ..
    Forza Parma

  • 1 Settembre 2018 in 22:44
    Permalink

    Ma nessuno che nota quando sia inadeguato in porta Sepe? 100 volte meglio Frattali che almeno da sicurezza alla difesa e tra i pali è un gatto!

    • 1 Settembre 2018 in 23:04
      Permalink

      Evidentemente è solo un tuo problema

  • 1 Settembre 2018 in 23:17
    Permalink

    3 partite 1 punto media serie b

    • 1 Settembre 2018 in 23:28
      Permalink

      Il solito commento che non serve a niente.

  • 2 Settembre 2018 in 00:15
    Permalink

    Il Parma ha fatto un buon primo tempo calando nella ripresa ma non sfigurando. Sepe insicuro, Gagliolo sta dimostrando che in A ci può stare da centrale, Iacoponi in sofferenza ma ci sta dato che Ronaldo è il top, Stulac valido, Gervinho devastante, Di Gaudio generoso. Proverei Di Marco , Grassi – Stulac – Rigoni, in attesa di Biabiany e di una condizione decente. Speriamo di recuperare il prima possibile infortunati e condizione e di giocare le partite per segnare e no speculare, infatti abbiamo fatto molto bene il primo tempo delle partite in casa, giocando con voglia di segnare. Sempre più convinto che bastava investire qualcosa in più e la salvezza non sarebbe stata un problema, mettendo dietro 5 squadre.

    • 2 Settembre 2018 in 10:26
      Permalink

      ma le 5 squadre le metti dietro anche con questa rosa..
      importante l’amalgama della squadra, l’atteggiamento e la grinta su ogni pallone come ieri sera. penso che spetti al Mister questo compito, la rosa è più che competitiva. gli altri NON sono tutti una corazzata come i gobbi, ieri sera giocando così arretrati e compatti siamo sembrati perfino una squadra, la sfida ora è alzare il baricentro e col centrocampo tenere noi in mano la partita.. non gli altri.
      forza D’AV !!!
      FORZA PARMA !!!

  • 2 Settembre 2018 in 00:33
    Permalink

    Chi lotta per salvarsi,deve stasre in collegamento perenne con la realtà,inutile dire siamonda,serie a,in saccoccia stasera abbiamo zero punti,massimo realismo e concretezA,

  • 2 Settembre 2018 in 01:02
    Permalink

    PARMA – JUVE 1-2

    SAVO REPORT:

    iniziamo male, molto male….
    calcio d’inizio e gol preso!
    0-1
    mi son chiesto: “ma è davvero così facile farci gol?”
    non lo so..
    ennesimo errore del nostro comparto difensivo.

    PROBLEMI DIFESA

    – SEPE
    dopo il gol subìto ha perso sicurezza con delle uscite e rilanci imbarazzanti, in curva in molti invocavano il ritorno di Frattali che trasmette più sicurezza.
    non lo so, Sepe è un pò che non è titolare, in una squadra ancora da assemblare anche il portiere fa fatica. si sente la mancanza di Capitan LUCARELLI che guidi tutta la difesa e tranquillizzi il portiere (mi ricordo il grande lavoro del capitano fatto su Zommers).

    – SCHEMI DA RIMESSA
    Mister è ora di piantiamola.
    ormai lo sanno anche i muri che lo schema del portiere sui terzini per il dai e vai col mediano.
    ad Allegri che avrà visto una nostra gara, gli è bastato dire ai suoi di pressare alto sui nostri rinvii e abbiamo perso sistematicamente palla su ogni rinvio!
    incredibile! eravamo in cagona, ad ogni nostro rinvio loro partivano con una azione d’attacco.
    questo è assurdo.
    SVEGLIAAA!!!
    possibile non abbiamo altri schemi?
    possibile non riusciamo a rimettere sulla punta che spizza o tiene palla e fa salire la squadra?
    SVEGLIAMOCI altrimenti saremo TROPPO prevedibili e tutti ci prenderanno le contromisure.
    se vogliamo salvarci dobbiamo crescere anche su questi aspetti.

    > CAUSE & SOLUZIONI?
    tutti questi problemi difensivi dipendono dalla scarsa amalgama della squadra assemblata troppo tardi.
    DIAMOCI UNA MOSSA.
    SFRUTTIAMO LA PAUSA NAZIONALI PER CONOSCERCI TUTTI E MIGLIORARE L’INTESA DELLA FORMAZIONE TITOLARE.
    il Mister dovrà trovare tutti i meccanismi difensivi.

    = = =

    JUVE
    una corazzata.
    però l’ho vista molto sorniona, palleggi e fraseggi, ci hanno battuto con il minimo sforzo SENZA MAI PREMERE SULL’ACCELLERATORE, anche perchè non ce n’era bisogno.
    avevano il controllo della gara.
    hanno palleggiato davanti alla nostra area.
    noi eravamo troppo indietro a mio avviso.

    ASSETTO PARMA
    baricentro troppo basso.
    dovevamo avere la personalità di essere almeno 10 metri più lunghi. ho visto spesso Inglese (nostro giocatore più in vanati) arretrare a 40 metri dalla nostra porta; questo perchè i nostri centrocampisti non sapevano prendere le giuste distanze e perdevano sistematicamente palla.

    MANORA & RIPARTENZE
    abbiamo lampanti problemi di “tempi & movimenti” bastano pochi tocchi e movimenti giusti per andare in porta col pallone, purtroppo spesso sbagliamo anche i tempi, basta temporeggiare 3 secondi e permetti all’avversario di posizionarsi meglio annullando il vantaggio di metri che si era creato.
    qui non c’entra la Juve, son problemi che abbiamo da tempo con questo Mister, la palla deve girare più velocemente.. cmq speriamo di risolvere nel breve almeno con la bravura dei singoli.

    e a proposito di singoli…

    GOBBI
    eh…avrai pur dato il MASSIMO, ma stasera ti ho visto meglio, si vede che le nostre critiche saranno pur servite a qualche cosa… belle alcune (non tutte) le tue sovrapposizioni e quel cross pennellato su Inglese e Gervinho che ha fatto gol.

    GERVINHO
    mi è piaciuto molto.
    ha ancora quel guizzo che lo ha sempre contraddistinto.
    ragazzi, questo qua nel breve ti fà secco.
    ci permette di andare sempre in superiorità numerica.
    i’m happy.
    poi con Biabiany e Inglese una volta assimilati i movimenti forma un ottimo tridente. alternative Di Gaudio (stasera MOLTO bravo) e Ceravolo (deve andare in forma) con Da Cruz (basta criticarlo sempre!!! diamogli tempo), e davanti ci siamo.

    consiglio allo speaker:
    non si può rispondere VINHO al tuo GERRRRRR!
    ma cos’è?!?
    in fin dei conti non ha un nome così complicato..
    si chiama semplicemente:
    Gervais Lombe Yao Kouassi… GERVINHO!
    it is not very difficult!

    DA CRUZ
    stasera ero circondato da tanti “anti Da Cruz”..
    si vede che ogni anno dobbiamo avere uno su cui prendercela di continuo..
    ad un certo punto Gobbi ha perso palla, ma è stato confuso con Da Cruz, ne ho sentite di tutti i colori, ogni giocatore del Parma che perdeva palla era Da Cruz.
    un paio di occhiali nuovi?
    un pò di equilibrio?
    e… un pò di pazienza?
    se il Mister l’ha messo in campo qualche qualità dovrà pur avercela il giovane olandese… o no?

    BARILLA’
    Antonino.. quell’anticipo su CR7 è stato fantastico, non me lo levo dagli occhi, ti vogliamo sempre così concentrato e determinato!

    STULAC
    a volte un tocco di troppo, però forse rientra nel discorso amalgama di squadra, ok, pazienterò… però nel frattempo buttala dentro ogni tanto… non affezionarti troppo ai legni della porta.

    RIGONI
    ragazzi questo qui quando sarà in forma ci darà una grossa mano, e con Grassi e Stulac a centrocampo siamo messi bene.

    CR7
    con le sue finte ci ha fatto vedere i sorci verdi… d’altronde è il pallone d’oro.
    per nostra fortuna non si è ancora inserito nei movimenti dei gobbi, quindi NON saremo ricordati come la squadra del suo primo gol in serie A.
    nota positiva. molto positiva.

    D’AV
    Mister dopo la sosta vogliamo un Parma cazzuto come stasera contro la Juve, starà a lei motivarli e strigliarli a dovere se serve, dobbiamo essere sempre così, altrimenti sarà molto dura.

    Mister sfrutti la pausa per migliorare su vari aspetti:
    – ASSETTO DIFENSIVO
    – RIMESSE PORTIERE
    – PRESSING TOTALE SU RIMESSE
    – GIROPALLA PIU’ VELOCE
    – MOVIMENTI OFFENSIVI
    – CONTROPIEDI
    – SCHEMI PER ANDARE AL TIRO CON I CENTROCAMPISTI
    – MIGLIORARE FRASEGGI CON INGLESE “BOA”
    – SCHEMI DA CALCIO D’ANGOLO E PUNIZIONE.

    se qualcosa non è chiaro chieda lumi a Donadoni o Prandelli… dai grandi maestri si impara sempre.

    nonostante la sconfitta (lo so che 1 punto in 3 gare fa una proiezione di 13 punti, quindi retrocessione, ma con l’amalgama della squadra e sopratutto la crescita delmister ce la faremo), sempre…

    FORZA \+/ PARMA

    ps: complimenti all’elettricista dello stadio Tardini, stavolta i riflettori hanno tenuto tutta sera.

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    • 2 Settembre 2018 in 02:43
      Permalink

      Intense profound analysis….
      I will not respond to details… against or for,,,
      What I would like to say is I liked the overall intensity of the team,,, considering who was infront of them… if the team played with 60% of this hunger with Spal now we would have 4 points … We are acostumed to suffer .. We Tifosi of Patma Calcio 1913… now we are in A ,,,, other level, diferent,,, where quality is important amoung other attributes,,,,
      I will say clearly, like last season when I continually said next year Parma will be in A ,,,
      Read my lips,,,
      Next season in A
      Forsa Paerma

      • 2 Settembre 2018 in 10:11
        Permalink

        Dear Douglas,

        it’s true that we’re in Serie A,
        I think we have a competitive team for staying in the top division, but we have to work hard if we want to reach our goal.
        nobody will give us points, we will have to fight to conquer them.

        always Forsa Parma!

        nice sunday

        http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

        • 2 Settembre 2018 in 11:01
          Permalink

          SavoMilosevic ….
          With you 100%
          http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 2 Settembre 2018 in 14:13
    Permalink

    Sconfitta onorevole, abbiamo giocato bene, non potevamo ragionevolmente pretendere di più. Bravi lo stesso, applauso.

    Due note:
    – Da Cruz… e dagla, accanimento terapeutico?
    – Rigoni: bravo nel complesso ma quel gol lì lo faceva anche mia nonna con una gamba legata alla testa, se andavamo 2-1 secondo me il pareggio poi si portava a casa
    – Bruno Alves mi convince sempre di più, ottima scelta
    – vorrei vedere la stessa grinta anche con le squadre con cui ci giochiamo la salvezza, non che fai il partitone con la Juve e poi magari giochi con il Cagliari e fai pena senza tirare in porta

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI