FILOSOFIA DEL GOL: AL PARMA BASTANO 3 TOCCHI PER SEGNARE, AL MANCHESTER CITY PIACE FARNE 44…

antonio boellis(Antonio Boellis, da SportParma) – Due filosofie di calcio completamente differenti: il tiki-taka di Guardiola contro le micidiali ripartenze di D’Aversa. Questione di numeri, ma anche di estetica ed efficacia. Non vogliamo fare paragoni improbabili, sarebbe ridicolo, ma in questo caso i numeri spiegano il variegato mondo del pallone, la moltitudine di tattiche, interpretazione e modalità di arrivare al gol.
In queste ore si sta celebrando il Manchester City di Guardiola che domenica in Premier League ha schiantato i cugini del Manchester United di Mourinho per 3-1. In particolare la terza rete di Gundogan è un capolavoro di rara bellezza, l’emblema del possesso palla: 44 passaggi prima del gol. Sì, 44 tocchi, come è possibile notare nella foto in basso. Il top del top. Eppure esistono metodi più semplici per ottenere lo stesso risultato e in questo senso Roberto D’Aversa è un maestro: 3 tocchi per il 2-0 di sabato scorso a Torino: Gagliolo-Gervinho-Inglese (gol di quest’ultimo). Semplicità, rapidità e concretezza allo stato puro. La sintesi totale. Uno spettacolo.
Due mondi opposti, appunto. Antonio Boellis, da SportParma

42 tocchi manchester

 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

6 pensieri riguardo “FILOSOFIA DEL GOL: AL PARMA BASTANO 3 TOCCHI PER SEGNARE, AL MANCHESTER CITY PIACE FARNE 44…

  • 14 Novembre 2018 in 20:39
    Permalink

    Entrambi gli stili sono redditizi e a loro modo spettacolari. Sta all’allenatore scattare lo stile di gioco ai giocatori che ha e non il contrario.

  • 15 Novembre 2018 in 10:31
    Permalink

    E’ come paragonare la MAZZAMAURO alla BELEN…
    stessa roba….

    Certi confronti fanno solo ridere…

    • 15 Novembre 2018 in 13:17
      Permalink

      Come certi individui

  • 15 Novembre 2018 in 16:52
    Permalink

    Il cinese ha trasmessi la piocioneria anche nei passaggi

  • 15 Novembre 2018 in 19:00
    Permalink

    Sarebbe interessante guardiola al parma e d’aversa al city, poi facciamo riepilogo totale

  • 16 Novembre 2018 in 08:36
    Permalink

    Mi riallaccio alla fanta-proposta di Gabriele:
    gli inglesi non vincerebbero ll campionato e noi, nel giro di due mesi, oltre a migliorare la classifica, vedremmo pure giocare a calcio manovrato in modo più veloce ..
    questo senza cambiare giocatori, nè da una parte nè dall’altra ..
    MA LA CONTROPROVA NON C’E’, quindi , ognuno rimanga nei propri spogliatori e..avanti così Parma..

I commenti sono chiusi.