PARMA-FROSINONE 0-0 – IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE DI ILARIA MAZZONI (VIDEO)

Undicesima giornata di campionato, Parma reduce da due sconfitte che cercherà di tornare alla vittoria oggi affrontando il Frosinone.

Parma-Frosinone 0-0

PARMA CALCIO 1913: Sepe, Iacoponi, Stulac, Deiola, Ceravolo (28′ st Bastoni), Gobbi,  B. Alves (cap.), Siligardi (34′ st Inglese), Gervinho, Gagliolo, Rigoni (40′ st Grassi).
A disposizione: Frattali, Bagheria, Da Cruz, Ciciretti, Scozzarella, Gazzola, Biabiany, Sprocati.
All.: D’Aversa

FROSINONE CALCIO: Sportiello, Goldaniga, Maiello, Ciofani (cap.), Ariaudo, Zampano, Capuano, Ciano (41′ st Vloet), Campbell (35′ st Soddimo), Beghetto, Chibsah (25′ st Gori).
A disposizione: Bardi, Ghiglione, Molinaro, Vloet, Brighenti, Cassata, Salamon, Krajnc, Crisetig, Pinamonti.
All.: Longo.

Arbitro: Sig. Gianluca Manganiello di Pinerolo.

Assistenti: Sigg. Alessandro Lo Cicero di Brescia e Filippo Valeriani di Ravenna. 

IV Uomo: Sig. Fabio Piscopo di Imperia.

V.A.R: Sig. Fabio Maresca di Napoli. A.V.A.R.: Sig. Gianmattia Tasso di La Spezia.

Calci d’angolo: 3-4. Ammoniti: Maiello (F), Chibsah (F), B. Alves (P), Goldaniga (F). Espulsi: Stulac (P). Recupero: 0’pt, 4’st. Spettatori: 14.004 (12.959 abbonati, 1.045 paganti di cui 188 ospiti) per un incasso di 143.800,82 Euro

Tutto pronto al Tardini, gialloblù che attaccheranno da destra verso sinistra durante questi primi quarantacinque minuti.

01′ l’arbitro ha dato via al match, subito una punizione per la squadra ospite appena dopo la metà campo del Parma, pallone che entra in area ma è intercettato dalla squadra di casa che ripartirà quindi da una rimessa di Sepe

04′ brivido per i crociati: Sepe rischia con un passaggio indirizzato ad Alves, era pronto ad intercettare il pallone Chibsah ma, per fortuna del Parma, non ci riesce

08′ prova a penetrare nell’area avversaria Gobbi ma la difesa del Frosinone è ben schierata e riesce subitamente ad intercettare il pallone

09′ segnalato un fuorigioco al Frosinone

10′ prova ad insistere il Parma sulla fascia di sinistra, scende Gobbi ma guadagna solamente una rimessa laterale; riparte poi in contropiede il Frosinone che poi tenta il tiro, spazza via il pallone la difesa crociata

11′ Gervinho riesce a far penetrare un buon pallone in area di rigore ma Rigoni non riesce a colpirlo verso la porta. Calcio di punizione poi per il Parma dalla grande distanza, batte Stulac, il suo tiro è potente ma termina al di sopra della traversa avversaria

13′ rimessa laterale per il Frosinone a qualche passo dalla bandierina dell’angolo crociato dopo che aveva provato la penetrazione con Zampano

15′ Parma che continua a pressare l’avversaria: buona azione di Gevinho che riesce a mettere in mezzo un cross interessante. Calcio d’angolo per il Parma, prova la battuta a rete Rigoni con un colpo di tacco in acrobazia, ma, purtroppo, il pallone non riesce a gonfiare la rete

17′ calcio di punizione nella propria metà campo per il Frosinone, per il direttore di gara è irregolare, infatti, l’intervento di Gobbi

18′ ancora una buona azione crociata; in questa fase della gara, però, i ragazzi di D’Aversa non riescono a concretizzare al meglio le occasioni che creano

21′ azione pericolosa della squadra che gioca ospite, è Zampano a tentare il tiro non trovando, però, lo specchio della porta. Nulla di fatto, ancora zero a zero al Tardini con il Parma che rimetterà il pallone in gioco con una rimessa dal fondo

26′ entra in area Gervinho ma viene subito “ingabbiato” dai difensori del Frosinone che impediscono così al giocatore crociato di proseguire l’azione

28′ calcio di punizione dalla metà campo per il Frosinone, fischiato un fallo, infatti, a Iacoponi

29′ errore della difesa del Frosinone che concede una rimessa laterale nella propria metà campo al Parma. Crociati che impostano l’azione ma infine il pallone si disperde sul fondo dell’area avversaria

31′ primo ammonito della gara: sanzionato Maiello (Frosinone)

32′ punizione per i gialloblù, il pallone si infrange sulla barriera ma continua la sua azione offensiva il Parma che, dopo un batti e ribatti, giunge alla conclusione con Rigoni. Il tiro, però, finisce ben al di sopra della traversa

33′ qualche protesta per un presunto fallo da rigore su Rigoni; per l’arbitro è tutto regolare, si prosegue quindi a giocare al Tardini

34′ cerca la rete Siligardi, conclusione bloccata dalla difesa del Frosinone

36′ tentativo poco convinto del Frosinone; Ciofani prova il tiro ma non riesce ad impensierire Sepe che blocca il pallone

37′ seconda ammonizione per il Frosinone: Chibsah ferma Deiola che stava avanzando nella metà campo. Punizione per il Parma

39′ ottima occasione per il Parma. Sfortunato il buon tiro di Siligardi, il tiro è potente ma il portiere della squadra ospite non si fa cogliere in fallo e riesce a respingere il pallone

42′ vuole chiudere in avanti questo primo tempo il Parma che si guadagna un calcio d’angolo dalla sinistra. Sul pallone Stulac, buono il cross ma nessun compagno all’interno dell’area riesce ad intercettarlo per la battuta a rete, alla fine ci prova dalla distanza Siligardi ma pallone che termina abbondantemente a lato

44′ progressione di Gervinho che serve poi Iacoponi sulla fascia destra, il calciatore prova il tiro ma senza trovare la rete del vantaggio. Squadre che rientrano negli spogliatoi con il risultato che permane dopo questi primi quarantacinque minuti sullo 0-0

46′ squadre che sono rientrate in campo ed aspettano il fischio dell’arbitro per dare vita a questo secondo tempo del match; nessun cambio è stato operato degli allenatori durante il break

49′ prima azione offensiva crociata: il cross è di Siligardi che cerca in area Gervinho senza avere, però, fortuna

51′ occasione per il Frosinone che attacca l’area crociata con Beghetto, la conclusione non centra lo specchio della porta

53′ calcio d’angolo dalla sinistra per il Frosinone che non sfrutta al meglio l’occasione, pallone che torna tra i piedi gialloblù

54′ costruisce una buona azione il Parma, conclude a rete Siligardi ma ancora nulla di fatto

55′ ribaltamento di fronte: è il Frosinone, ora, che si confeziona una buona occasione riuscendo a guadagnare, però, solo un calcio d’angolo dalla sinistra

60′ il direttore di gara estrae il cartellino rosso: ad essere espulso è Stulac reo di essere entrato in modo scorretto su Chibsah. Gialloblù che ora dovranno affrontare il match in inferiorità numerica

65′ si affaccia in avanti il Frosinone, fortunatamente Sepe è reattivo

68′ calcio d’angolo per il Frosinone dalla bandierina di destra. Squadra ospite ora che, complice la superiorità numerica, si propone con intensità in fase offensiva. Primo cambio per il Frosinone: entra Gori per Chisbah che sembra non aver recuperato dopo lo scontro che ha portato all’espulsione di Leo Stulac

69′ doppia ammonizione: Alves (Parma) e Goldaniga (Frosinone)

71′ primo cambio anche per D’Aversa, ad uscire dal campo è Ceravolo che viene sostituito da Bastoni

75′ progessione di Gervinho che poi si perde, però, nell’area di rigore della squadra avversaria

78′ ammonizione Frosinone per un intervento di Gori. Secondo cambio per i crociati: entra Inglese che rileva Siligardi

79′ prova immediatamente a far salire la squadra Roberto Inglese che scende sulla fascia destra ma che viene infine bloccato dalla difesa avversaria. Cambio per il Frosinone: entra Soddimo al posto di Campbell

81′ cerca di rendersi ancora pericolosa la squadra del Lazio che usufruisce ora di una rimessa in zona d’attacco

83′ ultimo cambio crociato: abbandona il campo Rigoni per Grassi

85′ effettua la sua ultima sostituzione anche Moreno Longo: Vloet rileva Ciano

86′ prova la conclusione Zampano ma Sepe protegge l’area crociata con un’uscita pronta ed efficace

90′ il direttore comunica i minuti di recupero: sono 4

91′ tenta di impostare un’azione offensiva il Parma prima con Inglese poi con Gervinho, il pallone finisce Grassi che, secondo l’arbitro, commette fallo. Nulla di fatto

92′ conclusione dalla distanza del Frosinone alta sopra la traversa

94′ c’è ancora tempo per un corner del Frosinone; Violet scodella un tiro potente che viene respinto da Sepe, sarà ancora calcio d’angolo per gli ospiti che sciupano quest’ultima occasione.

Triplice fischio dell’arbitro; Parma che non riesce a tornare alla vittoria ma che in quest’undicesima gara di campionato guadagna un punto salendo così a 14 punti

VIDEO AMATORIALE DAGLI SPALTI DI CHIARA BERGAMASCHI: LA COREOGRAFIA DELLA CURVA NORD

20 pensieri riguardo “PARMA-FROSINONE 0-0 – IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE DI ILARIA MAZZONI (VIDEO)

  • 4 Novembre 2018 in 15:01
    Permalink

    Forza crociati!

  • 4 Novembre 2018 in 15:04
    Permalink

    Ovviamente Gobbi dal primo minuto anche se acciaccato. Speriamo bene. Forza Parma.

  • 4 Novembre 2018 in 15:18
    Permalink

    Vamos ragazzi 💪💪💪💪💪🔝

  • 4 Novembre 2018 in 15:57
    Permalink

    Ceravolo sta facendo un lavoro sporco? purtroppo seguo la partita su stadio tardini e non leggo mai il suo nome. Potete dirmi qualche cosa? So che alla fine segnerà proprio lui. Forza!!! .

  • 4 Novembre 2018 in 16:00
    Permalink

    Partita orrenda. Si salvano solo Siligardi e Deiola. Speriamo in una botta di culo nel secondo tempo.

  • 4 Novembre 2018 in 16:52
    Permalink

    Prima partita stagionale in cui abbiamo sbagliato proprio tutto. Molto molto male.

  • 4 Novembre 2018 in 16:57
    Permalink

    Va bene cosi. Almeno il punto lo abbiamo portato a casa stavolta e nonostante tutto aumentato il distacco dall’Empoli. Piu 8 dalla zona calda. Dalla prossima speriamo di tornare a macinare in gioco che con Grassi e Inglese abbiamo un’altra marcia in campo.

  • 4 Novembre 2018 in 16:58
    Permalink

    Giocare con Ceravolo di punta in serie A è come fare fare il mercato a Minotti & Galassi. Ha fatto più Inglese in 8 minuti che la Belva in 4 partite. Speriamo di non vederlo più in campo.

    • 4 Novembre 2018 in 21:35
      Permalink

      Perché ? Ceravolo ha giocato meglio della maggior parte dei suoi compagni di squadra. Per rendere efficace il super catenaccio che D’Aversa ha realisticamente adottato come modulo occorre che le ripartenze vengano impostate con criterio, purtroppo da un paio di partite il Parma sbaglia passaggi in quantità industriale. Senza palloni giocabili Ceravolo si impegna, ma non può incidere. Longo ha adottato le contromisure del caso per limitare Gervinho con raddoppi ben eseguiti.
      Fuori per espulsione Stulac, l’unico centrocampista schierato capace di creare e non solo di interdire, riuscire a fare un punto non è un risultato disprezzabile.

      • 5 Novembre 2018 in 02:22
        Permalink

        Ceravolo è orrendo, non tocca un pallone che sia uno in tutta la partita. Non è una questione di creare gioco. Inglese è entrato 8 minuti e ha fatto meglio di lui in 4 partite.

        • 5 Novembre 2018 in 10:01
          Permalink

          Si ma bisogna anche considerare come ha preso i palloni Inglese, per lo più su palla alta. Non ci si può aspettare che Ceravolo giochi nello stesso modo.

          In più mi sembra chiaro che Inglese è più forte di Ceravolo, altrimenti ci tenevamo lui come titorare.
          Però io non credo che abbia fatto peggio di altri compagni.

  • 4 Novembre 2018 in 17:00
    Permalink

    Considering the expulsio’n of Stulac . etc. , etc. etc . , the punto de Mauro …sale de Puta Madre … aveva ragione ..no e’ male questo punto
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif
    P.S. bene dei minuti per Grassi e Inglese per il proximo partito ..
    there is only one direction to go …. Avanti …. con convizione
    El Straje’

  • 4 Novembre 2018 in 17:13
    Permalink

    Premessa: ho visto solo gli ultimi 5 minuti con la paratona salva-campionato di Sepe, bravissimo, ergo non commento la partita.
    Dato di fatto: non facciamo più gol.
    Prossimo match-salvezza tra due domeniche con il Sassuolo che è moooolto più forte del Frosinone, occhio.
    Non calcolo nemmeno Torino: 0 punti.

  • 4 Novembre 2018 in 17:15
    Permalink

    Grazie a stulac persa una grande occasione per andare a più 10

  • 4 Novembre 2018 in 18:40
    Permalink

    Non so come la pensate voi, ma x me abbiamo fatto schifo. Nn so chi c’era allo stadio, ma io sono uscito molto deluso. Così nn ci si salva neanche x sogno. Facciamo schifo. Ma avete visto la partita? Siamo imbarazzanti e le prossime partite saranno un calvario…

  • 4 Novembre 2018 in 20:47
    Permalink

    Ma come si fa a dire che è un buon punto.
    Abbiamo giocato contro una delle squadre piú scarse del campionato e siamo tutti felici e contenti?
    Vi consiglio di cambiare spacciatore…

    • 4 Novembre 2018 in 21:22
      Permalink

      Esatto.
      Ripeto: non ho visto la partita,ma tutte le cronache narrano di una gara anonima e senza occasioni, se non quella del Frosinone al 90°. E siamo soddisfatti? 0-0 anonimo in casa con il Frosinone e siamo tutti felici?
      boh… per me era una delle 7-8 gare che valevano una stagione intera. E’ vero, non abbiamo perso, però… mah… il mondo è bello perchè è vario

    • 5 Novembre 2018 in 02:19
      Permalink

      Altro commento di qualcuno che la partita non l’ha vista. Eravamo senza 4 titolari cosa potevamo fare? Ceravolo è totalmente evanescente, Deiola un giocatore da serie C e Stulac ha fatto la peggiore partita sin qui in campionato. Mettici che Iacoponi e Gobbi non spingono mai in attacco per limiti tecnici il primo e di età il secondo, come si fa ad aspettarsi un risultato diverso dal pareggio o la sconfitta?

      Abbiamo 7 giocatori buoni in rosa e devono giocare tutti insieme per poter avere qualche speranza di vittoria il Parma. Siamo una squadra che deve salvarsi ricordiamolo! E per come si stanno mettendo le cose lo faremo con ampio margine, certo molto per pochezza dei nostri avversari ma così è il calcio.

  • 5 Novembre 2018 in 04:17
    Permalink

    ci stanno prendendo le contromisure, non avendo un gioco non è facile avere la meglio sugli avversari puntando solo sulle nostre individualità.

    dobbiamo essere più squadra, e non è un discorso sui singoli, evitiamo critiche ai giocatori, ora è un problema più in generale.

    abbiamo vinto a S.Siro contro l’Inter una gara che oggi di certo non vinceremmo, finito il fattore “vento a favore” ora ci vuole bene altro per raggiungere la salvezza.

    abbiamo affrontato Lazio, Atalanta e Frosinone in un loro periodo “IN” così come il Torino che ora è in gran forma, dobbiamo fare molto di più per strappare punti in queste gare.

    Mister, ora pensaci tu.

    • 5 Novembre 2018 in 10:04
      Permalink

      Concordo in pieno. Non riesco a capire questo accanimento sui singoli, specialmente quelli che neanche dovrebbero essere titolari e, soprattutto, in un momento in cui mancano diversi titolari.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI