IL COLUMNIST / IL TURNO UNICO FAVORISCE IL RACCONTO COMPOSTO, MISURATO, ELEGANTE, EDUCATO E COINVOLGENTE DI “TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO”

il-columnist-luca-russo.jpg(Luca Russo) – In occasione di Santo Stefano e del diciottesimo turno di serie A, “Tutto il calcio minuto per minuto” è ritornato ad essere il caleidoscopio di emozioni di cui mi sono innamorato da ragazzino. Consumato all’ora di pranzo l’anticipo tra Frosinone e Milan e in attesa delle gare del tardo pomeriggio e del big match serale Inter-Napoli, sono stati ben 5 i campi collegati in contemporanea dalle ore 15: quello centrale a Bergamo per Atalanta-Juventus, poi Bologna-Lazio, Sampdoria-ChievoVerona, Fiorentina-Parma e Cagliari-Genoa. Roba d’altri tempi. Un menù ricco e accattivante, merce rara nell’epoca delle piattaforme televisive a pagamento e del pallone tutti i giorni a tutte le ore come se fossimo in una condizione di perenne “spezzatino”. Un’occasione da non perdere per chi, come il sottoscritto, al calcio urlato e condito di inutili e fuorvianti polemiche al vetriolo visto in tv, tutto il calcio 26 12 2018preferisce quello composto, misurato, elegante, educato ma non meno coinvolgente “visto” alla radio e raccontato dalla radio. Un pomeriggio appassionante, scandito dai rimbalzi di linea da questo a quello stadio e spettinato dalle interruzioni dovute alla segnatura di questa o quella squadra. A Fiorentina e Parma è toccato il quarto posto nella scaletta del 26 dicembre. Collocazione che col senno di poi si è rivelata indovinata visto che le due formazioni impegnate al Franchi non sono riuscite a dar vita ad un confronto particolarmente vibrante. A raccontarlo la brava Sara Meini, terza donna nella storia della trasmissione dopo Nicoletta Grifoni e Gabriella Fortuna. Una storia che almeno in parte è possibile rivivere attraverso le pagine di “Radiogol”, la più recente e a mio parere la più riuscita delle fatiche editoriali di Riccardo Cucchi. Una storia cominciata poco più di mezzo secolo fa. Un matrimonio, quello tra l’Italia e “Tutto il calcio minuto per minuto”, che è stato celebrato il 10 gennaio 1960. Soprattutto per merito di Guglielmo Moretti, il suo ideatore, cheradiogoal riccardo cucchi qualche anno prima a Parigi, dove lavorava, sentì i francesi mandare in onda una trasmissione radiofonica sportiva con svariati collegamenti a ognuno dei quali corrispondeva una disciplina. Ce n’era per tutti i gusti: atletica, rugby, ippica. Pensò che una cosa simile si sarebbe potuta fare anche qui da noi, però limitatamente al calcio. E così sottopose l’idea al vaglio severo e diffidente della Rai. Il progetto non destò l’entusiasmo atteso, ma l’Italia si stava apprestando ad ospitare le Olimpiadi di Roma 1960 e la tv di stato aveva la necessità di raccontarle. E ancor prima di esercitarsi per arrivare preparata al grande evento. “Tutto il calcio minuto per minuto” venne visto come il banco di prova ideale per iniziare a prendere confidenza e dimestichezza coi collegamenti in contemporanea. Fu così che tutto ebbe inizio. La prima puntata, datata per l’appunto 10 gennaio 1960 e nella quale Carosio, Ameri e Boscione dovettero dividersi e condividere le luci della ribalta, andò parecchio male tra problemi tecnici, interventi troppo lunghi e mancanza di ritmo. Logica avrebbe voluto che la trasmissione fosse chiusa ben prima che potesse beneficiare di qualche necessario aggiustamento, ma per stessa ammissione di Moretti “non fummo fermati solo perché dovevamo fare queste benedette Olimpiadi”. Ecco come è nato il capolavoro radiofonico che ha allietato, rendendole indimenticabili e irripetibili, le mie domeniche da adolescente innamorato pazzo del calcio, che il calcio allora poteva vederlo solo aTutto il calcio minuto per minutottraverso gli occhi, le parole e le emozioni di quel manipolo di narratori dalla professionalità indiscutibile, dallo stile impeccabile e dal racconto equilibrato ma non per questo poco trascinante. Lo spezzatino imposto dalle dinamiche commerciali e televisive del calcio moderno in parte ci ha scarabocchiato sopra, ma non ne ha minimamente scalfito il fascino. Che si conserva intatto, come se il pallone in tv fosse un’invenzione ancora lontana dall’essere realizzata. Sabato 29 dicembre, in concomitanza del giro di boa della massima serie, “Tutto il calcio minuto per minuto” replicherà la contemporaneità del giorno di Santo Stefano con addirittura 7 campi collegati simultaneamente. E mi restituirà, per la seconda volta in pochi giorni, la tenera atmosfera di quelle domeniche anni ’90 in cui mi bastavano una radio e le sue voci per disegnare sulle pareti di casa le partite del campionato più bello del mondo. Luca Russo

ASCOLTA LE EMOZIONI DEL 26 DICEMBRE 2018 A TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO CON TUTTI I GOL

(sintesi da Tutto il CalcioBlog)

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

ALLA SCOPERTA DI RADIOGOL, IL NUOVO LIBRO DI RICCARDO CUCCHI: “UN VIAGGIO TRA LE MIE EMOZIONI ALLA RADIO. LA MIA STORIA E’ PASSATA ANCHE ATTRAVERSO PARMA E IL TARDINI CHE RICORDO CON SIMPATIA, AFFETTO E PASSIONE”

5 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / IL TURNO UNICO FAVORISCE IL RACCONTO COMPOSTO, MISURATO, ELEGANTE, EDUCATO E COINVOLGENTE DI “TUTTO IL CALCIO MINUTO PER MINUTO”

  • 28 Dicembre 2018 in 18:29
    Permalink

    Penso che i nostri ultras siano i migliori del campionato di serie A.
    Non c’e tifoseria migliore della nostra.
    Intelligenti educati, non fanno mai casini e io sono orgoglioso di loro.
    Avessimo una curva becera razzista violenta nazista e senza dignità come quella dell’Inter e della Lazio, nemmeno mi sarei abbonato.

  • 28 Dicembre 2018 in 18:39
    Permalink

    Alla fine l’idea del Boxing Day all’inglese non è stata proprio male http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_cool.gif. Spero si ripeta anche in futuro e non resti un unicum.

    • 28 Dicembre 2018 in 19:21
      Permalink

      Più che il boxing day all’inglese mi è piaciuto il turno unico.

      Sarebbe bello se si ritornasse a giocare tutti alla stessa ora dello stesso giorno, ma essendo una soluzione ormai non piu praticabile, per ovvie ragioni televisive e quindi economiche, mi accontenterei di turni unici del tipo di quello che sarà disputato domani. Un anticipo, qualche posticipo e il grosso delle partite alla stessa ora, così Tutto Il Calcio ritornerebbe ad essere ciò che era prima dell’introduzione dello spezzatino.

  • 28 Dicembre 2018 in 22:37
    Permalink

    Chi fa quelle delinquenze nelle curve è gente che non avendo fatto il militare ed avendo avuto magari genitori molli e spenti. vive ( per modo di dire) allo sbando senza ideali come animali da fogna.
    Non sa vivere, è gente che nella testa e’ morta, non sa amare ma sa solo odiare.
    Certo quello che è successo è stato è terribile ma quell’uomo assassinato con una moglie e due figli che lo aspettavano a casa poteva evitare di andare a fare guerriglia.
    Cazzo era da molti anni maggiorenne, sapeva cosa rischiava
    e poi aveva avuto già due daspo non era un agnellino.
    Se l’e cercata diciamocelo chiaramente.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI