PARMA-CHIEVO VERONA 1-1 (FINALE): IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE A CURA DI ILARIA MAZZONI

Quindicesima giornata di serie A, al Tardini giunge ospite il ChievoVerona, ultima della classe con soli due punti conquistati sino ad ora contro i 20 dei crociati che si trovano, quindi, per ora, in ottava posizione.

ChievoVerona: Sorrentino, Barba, Radovanovic, Stepinski, Bani, Obi, Birsa, Depaoli, Cacciatore, Pellisier, Hetemaj. Allenatore: Domenico Di Carlo

Parma: Sepe, Iacoponi, Barillà, Di Gaudio, Scozzarella, Alves, Gagliolo, Rigoni, Inglese, Biabiany, Bastoni. Allenatore: Roberto D’Aversa

Arbitro: Sig. Federico La Penna

Assistenti: Sigg. Alfonso Marrazzo di Frosinone e Valerio Vecchi di Lamezia Terme.

 IV Uomo: Sig. Aleandro Di Paolo di Avezzano. V.A.R: Sig. Luca Banti di Livorno. 

A.V.A.R.: Sig. Gianmattia Tasso di La Spezia.

Calci d’angolo: 8-2.

Ammoniti: Rigoni (P), Barillà (P), Gagliolo (P), Hetemaj (C), Biabiany (P).

Espulsi: Depaoli (C)

Le squadre sono scese in campo ed aspettano il fischio di inizio, Parma che attaccherà da sinistra verso destra

01′ Il direttore di gara ha dato il via al match. Parma che si prova immediatamente a portare nei pressi dell’area avversaria

03′ calcio di punizione a qualche metro dalla metà campo della parte del Chievo per il Parma per un intervento scorretto su Biabiany

04′ prima ammonizione a quattro minuti dal fischio di inizio: è Depaoli a ricevere il cartellino giallo e sarà quindi calcio di punizione per il Parma alla medesima altezza della precedente ma dal lato opposto

06′ prova a costruire un’azione la squadra che veste la maglia crociata ma si chiude bene il ChievoVerona poi intervento falloso di Rigoni. Il calciatore gialloblù è il secondo ammonito di questa partita; calcio di punizione per l’avversaria che decide di passare la palla indietro per il proprio portiere

08′ Inglese pressa Sorrentino riuscendo ad indurlo all’errore ma poi è pronta la difesa del ChievoVerona e non permettono al Parma di sfruttare l’occasione. Pallone sul fondo, a rimetterlo in gioco sarà proprio il portiere del Chievo

10′ punizione per i veneti nella propria metà campo

11′ primo vero tentativo dei veneti, ma Pellissier non trova la deviazione vincente, pallone, quindi, che finisce tra i guantoni di Sepe

13′ ammonizione a ridosso della metà campo avversaria per il Parma, batte Iacoponi che tenta di ispirare un’azione offensiva senza, però, riuscirci, palla che ritorna perciò alla squadra ospite

17′ ci prova Radavanovic ma la conclusione dell’attaccante del Chievo non trova lo specchio della porta

18′ Parma che prova a pungere ma l’avversaria è serrata dietro la propria linea difensiva e non è facile per i ragazzi di D’Aversa trovare gli spazi verso l’area

19′ calcio di punizione per i crociati nella propria metà campo, batte Alves che raggiunge a ridosso dell’area Inglese che viene, però, prontamente chiuso dal Chievo: rimessa dal fondo

20′ prima vera occasione per i gialloblù: Biabiany confeziona un cross teso e veloce ma Inglese, in area, non riesce ad agganciare il pallone per la ribattuta a rete. Peccato, risultato che continua a rimanere quindi in parità

22′ bel tiro ora di Alves che libera proprio sinistro dal limite dell’area, il Capitano del Parma non ha però fortuna

25′ la squadra di casa sembra aver trovato il giusto coraggio e ora prova ad assediare l’area avversaria; bello il tiro di Barillà che viene però deviato in calcio d’angolo che verrà battuto dalla sinistra, pallone che entra nell’area piccola ma viene infine allontanato dalla difesa veneta

26′ cartellino giallo anche per Barillà che si appende alla maglia dell’avversario per stoppare un possibile contropiede del ChievoVerona sarà perciò calcio di punizione per quest’ultimi a ridosso del centro campo

29′ ChievoVerona che prova ad impostare il proprio gioco nell’area del Parma, infine ammonito Iacoponi reo di aver spinto Depaoli, il pallone sarà rimesso invece in gioco da Sepe

31′ il direttore di gara ammonisce anche Gagliolo

32′ occasione per il Chievo che prova il tiro in porta con Pellisier, il suo tiro non riesce comunque a cogliere di sorpresa Sepe che blocca quindi il pallone

34′ entrata fallosa di Hetemaj anche a lui viene mostrato il cartellino giallo dal direttore di gara

36′ semina paura nell’area di rigore del ChievoVerona Roberto Inglese; la conclusione dell’attaccante crociato trova però solo il calcio d’angolo

37′ secondo calcio d’angolo consecutivo per il Parma ma questa volta dalla parte opposta del campo, sul pallone Scozzarella che non trova alcun compagno, il pallone rimane nei pressi dell’area veneta ma, infine, la squadra ospite riesce a liberarsi

40′ contropiede del Parma che nasce da un calcio d’angolo che era a favore della squadra ospite; porta avanti il pallone Biabiany che poi, però, sbaglia totalmente il lancio per il compagno a ridosso dell’area veneta

42’calcio di punizione per i padroni di casa che sono entrati fallosamente su Roberto Inglese. Posizione interessante anche se a grande distanza. A batterla è Scozzarella: pallone che finisce sui piedi della barriera. Nulla di fatto e può ripartire il ChievoVerona

45′ comunicato il tempo di recupero: ancora un minuto da giocare al Tardini prima della fine del primo tempo. Pallone tra i piedi dei crociati che tentano di imbastire quella che, probabilmente, sarà una delle ultime azioni di questi primi quarantacinque minuti senza, però, trovare lo spazio giusto.

Le squadre tornano negli spogliatoi, risultato ancora in equilibrio; nessuna delle due formazioni è riuscita a bucare la difesa avversaria sino ad ora.

46′ sono rientrate sul terreno di campo le due squadre, nessun cambio effettuato per ora dagli allenatori. ChievoVerona che passa dopo qualche secondo in vantaggio con la rete di Stepinski, i crociati si lamentano per un sospetto fuorigioco ma il direttore di gara conferma la rete, palla a centrocampo, l’azione sarà da riguardare al termine della gara

50′ Parma che si guadagna un calcio d’angolo dalla destra che non riesce però sfruttare al meglio. Crociati che rimangono in zona d’attacco nel tentativo di riportare immediatamente il match in equilibrio

51′ fermato fallosamente Scozzarella nei pressi dell’area veneta. Calcio di punizione; sul pallone va Alves che tira direttamente in porta, il tiro è preciso e potente e termina direttamente in rete. Grande GOAL del Capitano che riporta così i suoi in partita

53′ ribaltamento di fronte, ora è il Chievo a crearsi un’occasione interessante ma Pellissier non riesce, col suo colpo di testa, a bucare la rete gialloblù, vantaggio sfiorato per gli ospiti e partita che sembra, comunque, essersi animata dopo un primo tempo spento

57′ ammonizione anche per Biabiany

58′ primo cambio della partita, a operarlo è D’Aversa che sostituisce proprio il neo ammonito, Biabiany, con Siligardi

59′ gioco fermo per prestare soccorso a Bastoni; il calciatore crociato è rimasto a terra dopo un duro scontro ma sembra essere nelle condizioni di poter continuare la partita

61′ Bastoni è tornato regolarmente sul terreno di gioco ed è proprio lui a cercare di impostare ora il gioco dei crociati

63′ ChievoVerona che attacca, libera l’area crociata il Capitano; è infatti Alves a spazzare via il pallone e a sventare il pericolo per la propria squadra

64′ cross di Iacoponi ma Di Gaudio non riesce, per un soffio, con il suo colpo di testa ad insaccare in rete il pallone che sarebbe valso il vantaggio crociato. Lo stesso calciatore, poi, abbandona il campo, a sostituirlo è Sprocati.

66′ primo cambio anche per Di Carlo: fuori Pellisier a rilevarlo è Meggiorini

69′ fallo in attacco della squadra ospite. Rimane a terra Alves che si vede quindi costretto ad abbandonare il campo, ultimo cambio per D’Aversa che sceglie Gazzola. Cambio anche per il chievo: Giaccherini per Hetemay

71′ si torna a giocare, Barillà che invita Sprocati a lanciarsi in area, il crociato è fermato fallosamente da Depaoli che viene quindi ammonito, ma è il secondo cartellino per il giocatore che viene, quindi, espulso. Parma che ora gode del vantaggio dell’uomo in più e potrà battere la propria punizione da posizione interessante

72′ ultimo cambio per Di Carlo: fuori Birsa per Cesar

73′ batte la punizione Scozzarella, la palla carambola in area per poi terminare sul fondo, il direttore di gara comanda la rimessa dal fondo per la squadra ospite

77′ conclusione di Rigoni, il Parma conquista però solo un calcio d’angolo dalla bandierina di sinistra. Pallone in area che viene liberata dal Chievo, sarà ancora corner per il Parma dalla stessa posizione. Calcio piazzato che, però, non viene sfruttato dalla squadra di D’Aversa

79′ Parma che pressa l’avversaria cercando di sfruttare l’uomo in più ma che commette infine fallo: rimessa dal fondo per il ChievoVerona

81′ punizione per gli ospiti dalla grande distanza, pallone che si perde sul fondo

82′ Parma in avanti, entra in area Inglese che tenta poi il cross senza avere però successo

83′ tentativo di Rigoni, il calciatore non riesce ad impensierire il portiere avversario ma crociati che continuano a spingere in avanti e che guadagnano ora un calcio d’angolo dalla sinistra

84′ ancora calcio d’angolo, ancora dalla sinistra, esce Sorrentino ed infine il pallone arriva ad Inglese che tenta la conclusione, il tiro, però, è centrale e debole e non riesce ad impesierire il ChievoVerona

86′ assedio del Parma: il tiro di Inglese centra il palo, sfortunato l’attaccante crociato che manca di un soffio la rete del vantaggio

88′ Parma che prova il tiro con Scozzarella, pallone che termina abbondantemente a lato della porta avversaria, Parma che poteva sfruttare meglio quest’occasione

90′ sono 5 i minuti di recupero assegnati dall’arbitro, Parma che si getta in avanti alla disperata ricerca del goal della vittoria

91′ crociati che faticano a trovare gli spazi; l’avversaria si è infatti ora chiusa a riccio nella propria metà campo per difendere il pareggio

95′ ultima occasione della gara, ci prova Gagliolo, ma nulla di fatto. Triplice fischio del direttore di gara, termina 1-1, entrambe le squadre conquistano un punto, appuntamento al 16 Dicembre per la trasferta di Genova dove il Parma cercherà i tre punti contro la Sampdoria.

 

 

 

 

 

14 pensieri riguardo “PARMA-CHIEVO VERONA 1-1 (FINALE): IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE A CURA DI ILARIA MAZZONI

  • 9 Dicembre 2018 in 14:57
    Permalink

    Forza Parma!

  • 9 Dicembre 2018 in 15:56
    Permalink

    La parola chiave è pazienza. Non pensiamo di avere vita facile contro squadre così scarse, ma allo stesso tempo rognore.

    • 9 Dicembre 2018 in 15:58
      Permalink

      *rognose

  • 9 Dicembre 2018 in 16:40
    Permalink

    Faggiano per favore, fatti sentire! Come cacchio fa a non essere rigore su Inglese? Pure senza VAR lo era!

  • 9 Dicembre 2018 in 16:54
    Permalink

    Brutta partita. Potevamo vincerla, come potevamo perderla. Alla fine abbiamo comunque guadagnato 1 punto sul terz’ultimo posto. è l’unica cosa che conta.

  • 9 Dicembre 2018 in 16:56
    Permalink

    Che squadraccia… Stavolta l’uomo in meno l’avevano loro. Il bicchiere com’è? Mezzo pieno sempre? Deludenti

  • 9 Dicembre 2018 in 17:21
    Permalink

    Se manca gervinho siamo una squadraccia

  • 9 Dicembre 2018 in 21:29
    Permalink

    Voi siete dei tifosi mediocri

  • 9 Dicembre 2018 in 22:06
    Permalink

    Squadraccia addirittura???Non ho visto un brutto Parma. Esistono anche gli avversasi ehi

  • 9 Dicembre 2018 in 22:38
    Permalink

    D’accordo con Tommasone. Buona partita potevamo vincerla con un pizzico di fortuna in più. Avanti così. Ricordiamoci che hanno fermato il Napoli in trasferta e che giocano alla morte con tutti. Non hanno più nulla da perdere. Bene così. Un buon punto.

  • 9 Dicembre 2018 in 23:14
    Permalink

    Ma di che parliamo, ma di cosa… Contro l’ultima in classifica abbiamo il diritto di desiderare di vincere la partita… Queste partite vanno vinte punto e basta, come quella con il Frosinone… Il mio è solo un approccio, una mentalità… Rispetto le vostre idee

  • 10 Dicembre 2018 in 09:48
    Permalink

    Ci volevano i 3 punti ok, il palo alla fine aumenta il rammarico, ma abbiamo preso il Chievo nel momento migliore e siamo pure andati sotto.
    Mi accontento anche perchè il Bologna ha perso e siamo a +10 dalla zona salvezza.
    Il rammarico più grande? Dopo una breve illusoria parentesi ricominciamo a romperci, almeno 2 a partita. Non va bene per niente.

  • 10 Dicembre 2018 in 12:32
    Permalink

    Tra la folla titubante emerge la figura del Piovani.
    -Misterrrrr, misterrrrrr, dopo questa partita si potrebbe anche puntare a qualcosina di più, vero misterrrr? Questo Parma, potrebbe puntare all’Europa misterrr?

I commenti sono chiusi.