PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / 2-0 Factor “doria”

Gara e prestazione *

previsioni morosky dopo sampdoria

Da previsto pareggio a sconfitta mediocre…

morosky santa lucia e babbi natale(Mauro “Morosky” Moroni) – Così come circa un mese fa, alla 13^, dopo due gare vittoriose, trovandoci a 20 punti al 6° posto, non mi esaltai (mai scrivendo, a differenza di altri, di zona coppe), ora, dopo la 16^ giornata, a seguito di 2 “zero tituli” (sconfitte) ed un solo pareggio, ci troviamo al 12° posto a “soli” 21 punti, non mi deprimo: diciamo che, in ogni frangente fa fede l’equilibrio e pertanto bisogna continuare a pensare ad una squadra molto “proletaria”, neopromossa, con un tasso qualitativo non elevatissimo e col giocatore più forte tecnicamente (Gervinho), oltre che, spesso determinante, fuori per infortunio; con questo non ho detto che siamo Gervinho-dipendenti, ma nell’economia del gioco offensivo egli incide – e pure parecchio – anche perché, in casa “Samp” non abbiamo mai tirato nello specchio della porta: unica eccezione, su azione di calcio d’angolo calciato magistralmente da Matteo, quel colpo di testa (ad occhi chiusi, andato fuori) di Iacoponi, pure da posizione molto favorevole (e si era sullo 0-0).
La partita di Marassi è stata analoga/similare a quella di Bergamo (3-0) durante la quale abbiamo tenuto botta un tempo o, alla pari risultato di Napoli (anche se la cronologia dei gol è stata diversa): tre gare nelle quali il solito Parma ha lasciato fare gioco e partita ai padroni di casa, ha abbozzato, per parte dell’incontro, anche una discreta ed organizzata fase difensiva, ma per ciò che riguarda l’attacco stenderei un grande velo: gara da dimenticare e far riflettere anche alla luce del mercato, oltre che della classifica.

Tra i migliori, Quagliarella, Sala, Tonelli, Caprari, Ekdal e Praet, ma pure Giampaolo (è tutto chiaro vero?)

A tal proposito, visto che poi si andrà a Firenze (3-1 sul rinnovato e ritrovato Empoli) e, come ciliegina finale, avremo la Roma al Tardini, sarà strategicamente molto importante e decisiva la  prossima gara interna col Bologna: una partita che bisognerà assolutamente cercare di vincere, 3 punti per balzare a quota 24 lasciando i rossoblu a 12  lunghezze con mezzo piede nel limbo della retrocessione.

 I risultati del 16° turno, 15-16-17-18 Dicembre *

1-0 Inter-Udinese (Sabato 15/12 ore 18.00)
0-1 TorinoJuventus (ore 20.30)
0-0 Spal-Chievo (Domenica 16/12 ore 12.30)
3-1 Fiorentina-Empoli (ore 15.00)
0-2 Frosinone-Sassuolo
2-0 Sampdoria-Parma
0-1 CagliariNapoli (ore 18.00)
3-2 Roma-Genoa (ore 20.30)
1-0 Atalanta-Lazio (Lunedì 17 ore 20.30
0-0 BolognaMilan (Martedi 18 ore 20.30 )

Quando mancano ancora solo tre gare dalla fine del girone d’andata, che succede in classifica? Chi scende, chi sale? Chi annaspa, chi mette fuori la testa dall’acqua? Chi continua, imperterrito/a, la propria marcia trionfale?

Al vertice, sempre la solita Juve seguita dalle squadre (3 su 6 uscite dalle dalle “Coppe”, Napoli e Inter che passano dalla Champions all’Europa League, Milan che esce definitivamente per differenza reti a favore dei greci dell’Olympiacos) che hanno giocato, pure esse, le gare  decisive per il passaggio del turno in Europa.

Inter, Napoli, Milan, Lazio e Roma, ognuna con le proprie problematiche, tensioni, malumori e tifosi in subbuglio: crisi tecniche, di risultati, economiche, di prestazioni, tutto incide per rendere calcisticamente più amaro l’avvicinarsi, sia del natale sia della fine della prima parte di stagione.

Dietro di noi continuano a perdere punti in parecchie con le solite due, squadre già “battezzate” per la probabile retrocessione, Chievo e Frosinone, già ben distanziate dal quart’ultimo posto della graduatoria. Sostanzioso pareggio ieri sera del Bologna col Milan (0-0), mentre l’Atalanta che era con noi a quota 21 ora sale a 24 dopo aver sconfitto lunedì sera la Lazio.

* Borsino: che tempo-salvezza che fa ?!? *

borsino dopo sampdoria

Gli esperti, addetti ai lavori, visto l’andazzo delle squadre appena citate, in piena zona retrocessione (12 Bologna, 8 Frosinone, 4 Chievo), hanno “stimato” in 37, 38 punti l’ipotetica, possibile, nuova quota salvezza, in luogo dei canonici previsti 40 punti: ciò  significherebbe che, ad oggi, al Parma basterebbero ancora 4/5 vittorie ed altrettanti pareggi in 22 partite rimanenti alla fine, andando a totalizzare quindi 21+ (12/15 ) + (4/5), un punteggio variabile tra i 37 ed i 41 punti, sicuramente foriero di salvezza tranquilla, senza patemi di sorta.

Il nostro entourage tecnico (dirigenza e staff) afferma spesso di non fare calcoli né di stilare tabelle, ma sotto sotto, sono convinto che non penseranno certo di andare a Torino per battere la Juve (sebbene tutto possa essere possibile, così come i miracoli), così come non penseranno di battere il Napoli al ritorno e neppure la Roma all’Olimpico all’ultima giornata: tutto ciò per affermare che due previsioni si possono fare anche se, come sempre, è il campo ed i giocatori con le loro prestazioni che decidono le partite, sia contro la prima che contro l’ultima.

* Marcatori Paerma*

5 gol – Gervinho
4 gol – Inglese
2 gol – Bruno Alves
1 gol – Barillà, Dimarco, Rigoni, Siligardi, Ceravolo

Situazione cartellini gialli*

4 Bruno Alves , Gagliolo ( in diffida )
3 Stulac, Iacoponi
2 Gobbi, Barillà, Biabiany, Rigoni
1 Dimarco, Siligardi, Sepe, Deiola, Inglese, Bastoni, Scozzarella

 **Barillà ( 5 ammonizioni, un turno di squalifica 04/11)

**Stulac ( espulso, un turno di squalifica 10/11)

 Cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

P.S.: Sabato 22 Dicembre 2018, nel post partita di Parma Bologna, sarò ospite anche della puntata speciale di Arena Gialloblù, visibile, a partire dalle 21 circa, e in podcast cliccando qui 

Stadio Tardini

Stadio Tardini

11 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / 2-0 Factor “doria”

  • 19 Dicembre 2018 in 11:59
    Permalink

    Siamo nella posizione che al momento ci compete di più: il centro classifica tranquillo. Io firmerei per chiudere al dodicesimo posto a fine stagione.

  • 19 Dicembre 2018 in 13:41
    Permalink

    Se vinciamo Morosky non saremo
    sul Bologna come hai scritto tu a 9 punti ma a 12.
    Lapsus linguae?
    No penso che tu inconsciamente sai che più di un inutile pareggio questa squadra non possa fare e ti capisco perché la squadra vista a Genova è vomitevole.
    Una difesa da squadra parrocchiale
    Un centrocampo imbarazzante e
    un attacco nullo anzi l’attacco è sparito.
    Mi verrebbe voglia di scrivere con.urgenza a
    “Chi l’ha visto”

    • 19 Dicembre 2018 in 14:16
      Permalink

      L’errore non è di Morosky ma del correttore di bozze, che nell’aggiornare il pezzo dell’autore (spedito ben prima dei posticipi) ha sbagliato i conti (del resto l’ora…). Ci scusiamo con Morosky e coi lettori, ringraziando Velenoso x la segnalazione. A proposito di imprecisioni, anche il borsino era ante posticipi. Nel prossimo pezzo della nuova star televisiva sarà aggiornato…

  • 19 Dicembre 2018 in 14:24
    Permalink

    Firmerei pure io, ma alla luce delle ultime partite ed al girone di ritorno, non starei troppo tranquillo.
    Credo infatti ora ci si sia montati un po la testa a causa di alcuni risultati più dovuti alla fortuna che per il gioco esperesso, frutto più di espisodi ed invenzioni dei singoli (Gervinho ed Inglese in primis) che di schemi e sistemi di gioco del mister.
    Tale vonto, ci ha portato fino alle soglie dell’Europa, e ci sta facvendo peccare di superbia, vedi il non difendere il vantaggio prima ed il pareggio poi a Milano, la svista con il Chievo e la non partita con la Samp, in cui tutta la difesa è sembrata un bel colabrodo.
    In più nel girone di ritorno gli scontr idiretti per la salvezza saranno tutti fuori casa, in torcide e con tutto il pubblico contro. Vediamo di fare più punti possibili ora che si può, a cominciare da sabato col Bologna. 3 punti o morte, bisogna vincere, scendere in campo per vincere.
    Per il resto, ma penso che non lo farà mai, il mister deve lavorare sulla fase offensive, inventarsi qualcosa per I contropiedi, schemi su calci d’angol oe su punizione. Non si può sempre giocare in 10 dietro la linea della palla e poi buttare la palla in Avanti alla viva il parroco sperando che Gervinho si inventi qualcosa. Il gioco, questo sconosciuto.

  • 19 Dicembre 2018 in 14:28
    Permalink

    Riguardo la quota salvezza, non mi rilassere I sui 37 punti, ma terrei presente una cosa.
    E’ diverso dallo scorso anno quando vi erano già delle vittime sacrificali come il Benevento.
    In fondo hanno cambiato allenatore Empoli, Chievo, Udinese ed I risultati si stanno vedendo, anche il derelitto Chievo si mostra vivo e vegeto, strappando per ora pareggi prestigiosi grazie a mister Di Carlo (noi ne sappiamo qualcosa).
    Pertanto non ci rilassiamo e vediamo di fare più punti possibili da qui al 29 dicembre, poi qualche rinforzo a gennaio.

  • 19 Dicembre 2018 in 14:40
    Permalink

    Riguardo ai rinforzi di gennaio dipende da quanti soldi verranno messi a disposizione di Big Daniele dalla società, che già si sta impegnando nel ripianare le perdite del 2017 e 2018.
    Dando ormai per scontato (come spero) l’uscita di scena del cinese, non so quanti soldi vorranno ancora spendere.
    In questa ottica non vedrei male il ritormo di Calaiò, Munari e Baraye, (seppur vecchietti per altri 4 mesi possono ancora dare il loro contributoi) al posto di Ciciretti, Da Cruz e Ceravolo.
    Se si riuscisse poi a riprendere Scavone (scambiandolo con Deiola) potremmo avere un centrocampo più fisico e prestante ,anche per sopperire alla nota leggerezza di Scozzarella

  • 19 Dicembre 2018 in 17:18
    Permalink

    Non riesco a trovare dove avrei scritto +9 sul Bologna ….

  • 19 Dicembre 2018 in 21:56
    Permalink

    Grazie Direttore, come lungimira lei, di brutto, non lo fa COME LEI NESSUNO MAI, …
    noi abbiamo un direttore che, quando scrive è meglio di …Pelè ..

  • 20 Dicembre 2018 in 22:07
    Permalink

    Caro Majo quello che ha scritto Morosky è farina del mio sacco, gli ho manipolato il cervello e ha scritto quello che volevo scrivesse.
    Ora Morosky scrive quello che gli dico io di scrivere.
    Non può nopporsi è in mio n pugno.
    Grazie per avermi detto che sono….Troppo buono.

I commenti sono chiusi.