L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL PALLONE, di Luca Tegoni / LA PARTITA COMINCIA COL CREPUSCOLO E TERMINA NELLE TENEBRE

schiappacasse parma napoli(Luca Tegoni) – La partita comincia con il crepuscolo e termina con le tenebre. Il buio spegne le torri del Tardini e sopisce la nenia jannaccesca che il coro della Nord intona per l’ultimo quarto d’ora. Vengo anch’io, no tu no, si propaga festosamente tra le tribune, le curve, i seggiolini e allieta la mesta serata dei tifosi del Parma. Non tutti però, un bambinetto di chiara intonazione parmigiana, vestito con l’azzurro di Milik, si abbandona a balletti per ben quattro volte.

Giornata interlocutoria e partita insignificante non fosse per l’esordio di Machin e Schiappacasse.

“E scoprire che battono anche le suore”.

Persa in casa contro il Napoli quattro a zero

Si potrebbe andare tutti quanti allo zoo comunale
Vengo anch’io? No tu no
Per vedere come stanno le bestie feroci
e gridare “Aiuto aiuto è scappato il leone”
e vedere di nascosto l’effetto che fa

Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Ma Perché? Perché no

Si potrebbe andare tutti quanti ora che è primavera
Vengo anch’io? No tu no
Con la bella sottobraccio a parlare d’amore
e scoprire che va sempre a finire che piove
e vedere di nascosto l’effetto che fa

Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Ma Perché? Perché no

Si potrebbe poi sperare tutti in un mondo migliore
Vengo anch’io? No tu no
Dove ognuno sia gia’ pronto a tagliarti una mano
un bel mondo sol con l’odio ma senza l’amore
e vedere di nascosto l’effetto che fa

Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Vengo anch’io? No tu no
Ma Perché? Perché no

Si potrebbe andare tutti quanti al tuo funerale
Vengo anch’io? No tu no
per vedere se la gente poi piange davvero
e scoprire che battono anche le suore
e vedere di nascosto l’effetto che fa

Stadio Tardini

Stadio Tardini

One thought on “L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL PALLONE, di Luca Tegoni / LA PARTITA COMINCIA COL CREPUSCOLO E TERMINA NELLE TENEBRE

  • 26 Febbraio 2019 in 08:40
    Permalink

    Perfetto. Non c’è nulla da commentare.

I commenti sono chiusi.