PRIMAVERA 2, 4^ RITORNO: PARMA-CREMONESE 0-2. MISTER CATALANO: “EQUILIBRIO SPEZZATO DA UN EPISODIO. RAMMARICO PER IL RISULTATO, CONTENTO PER LA PRESTAZIONE” (HIGHLIGHTS, VIDEO E FOTOGALLERY)

PRIMAVERA 2 PARMA CREMONESE 09 02 2019 - FOTO DI ALDO COCOZZELLO(www.parmacalcio1913.com) – Il Parma Primavera, nella partita valida per la 4^ Giornata di Ritorno del Campionato Primavera 2, non riesce a ripetere la “partita perfetta” della domenica precedente a Ferrara (0-3 alla Spal), e, pur giocando una gara di discreta qualità perde in casa, sul ritrovato campo in erba naturale del Settore Giovanile al Centro Sportivo di Collecchio, 0-2 con la bestia nera Cremonese (all’andata autrice di una manita), a lungo dominata nella prima frazione, ma poi avanti di un gol, proprio nel momento migliore dei ducali, per via di un episodio fortuito poco prima della mezzora con Bingo che fa bingo rigettando in rete la respinta centrale del portiere Crociato Edoardo Corvi sul calcio di rigore da lui stesso battuto poco prima. Come se non bastasse, poi, ad inizio ripresa arriva pure il raddoppio di Bertazzoli (7′ st) poi difeso con ordine dai grigiorossi, molto forti fisicamente e ben strutturati ed organizzati, specie in terza linea, bravi ad imbrigliare i gialloblù, autori di una partita fatta, sì, di possesso palla, ma che non portava in zona di finalizzazione ad avere soluzioni adeguate. I Crociati allenati da Mister Pasquale Catalano con Lorenzo Piscina sono risultati molto bravi dalla propria porta sino ai 30 metri, ma, complice l’ottima fase difensiva dei lombardi, non sono riusciti mai a trovare la via per sfondare in maniera limpida. C’è anche da dire che, fino al gol, la Cremonese si era salvata dai ficcanti attaccanti di casa grazie anche alla bravura del portiere Radaelli, autore di alcuni decisivi interventi in uscita in anticipo o in presa o a palla a terra: al 9′ e al 12′ anticipa Davitti; al 20′ si accartoccia sulla fucilata di D’Aloia dopo una precedente respinta della difesa su Pelle. Al 29′, però, Vecchi non avvedendosi subito della presenza alle proprie spalle, in zona pericolo, dell’esterno avversario, trovandosi in ritardo è stato costretto al fallo capitale: Edoardo Corvi riesce a neutralizzare la massimo punizione – battuta centralmente da Bingo – ma non può nulla sulla immediata replica dello stesso numero 10 il più lesto di tutti a raccogliere la ribattuta altrettanto centrale dell’estremo difensore. Nonostante lo svantaggio il Parma non si disunisce e continua a macinare gioco: al 39′ una punizione dal limite di Pelle è spazzata via dalla barriera. Ad inizio ripresa lo staff tecnico investe nella qualità di Redi Kasa – autore, comunque, di una buona prova – nel tentativo di ripigliare il risultato, ma continua ad avere la meglio la fisicità, velocità ed organizzazione degli ospiti che pervengono al raddoppio a causa di una preventiva mancata: errore che non dovrebbe mai esser commesso specie con avversari dalle determinate caratteristiche. Bravo il centravanti Pedroni a venire avanti proteggendo il pallone, con gol di piatto dell’accorrente Bertazzoli sul secondo palo: 0-2 al 7′ st. La partita è ancora lunga e il Parma lo sa e continua a giocar e Mister Catalano prova ad aiutarlo alzando maggiormente i terzini, cercando di aprire il gioco sulle fasce, creando qualcosa di buono con Kasa, Pelle e Madonna: belle palle ma senza mai riuscire a perforare la porta. La più clamorosa al 35′ st: azione di contropiede, bella imbucata di Madonna, che libera Davitti davanti al portiere che gli respinge la conclusione centrale e poi sulla respinta Pelle spara alto. La Cremonese (cui va dato atto di saper fare bene un certo tipo di gioco, adatto alle caratteristiche dei propri effettivi) legittima il risultato – che comunque resta penalizzante, nelle dimensioni, al lume della prestazione complessiva dei gialloblù – cogliendo un palo al 41′ con Cella ed è bravo Corvi, poi a buttarsi a terra proteggendo il pallone prima di ulteriori danni.

Questo il commento di Mister Pasquale Catalano, intervistato al termine della gara da Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913:

pasquale catalano dopo parma cremonese 0 2 primavera 2 09 02 2019“Secondo me abbiamo fatto un’ottima gara: l’equilibrio è stato spezzato da un episodio e loro hanno costruito la propria partita su quello. Però la mia squadra ha sempre cercato di giocare: abbiamo creato poco perché loro erano bassi e non era facile trovare gli spazi, però a livello di impegno e di gestione della partita non ho da rimproverare nulla. E’ una battuta d’arresto che dà fastidio perché secondo me abbiamo fatto una buona prestazione, ma bisogna riconoscere anche i meriti degli avversari che hanno fatto una partita gagliarda, non permettendoci di giocare come sappiamo. Questo episodio, ripeto, è stato determinante: avevamo la partita in pugno, in quel momento, ma il calcio è fatto di episodi e oggi ci sono girati male. Il secondo loro gol, almeno, è stato frutto di un’azione, mentre sul primo abbiamo commesso una grossa ingenuità su un loro cross. Se guardo il risultato c’è rammarico, ma se guardo la prestazione a livello di quello che la squadra ha proposto c’è ben poco da rimproverare”.

PARMA-CREMONESE 0-2 (CAMPIONATO PRIMAVERA 2, 4^ GIORNATA DEL GIRONE DI RITORNO) / IL TABELLINO
Marcatori: 
29′  Bingo, 7′ st Bertazzoli

PARMA – Corvi; Di Maggio (Cap., 41′ st Botturi), Vecchi; D’Aloia (V. Cap.), Bane, Bisagni (9′ st Rocchi); Colley (1′ st Kasa), Tardivo (30′ st Kone), Davitti, Montipò (9′ st Madonna), Pelle. All. Catalano
A disposizione: 12. Rinaldi; 15. Lugli, 16. Davordzie, 18. Togola, 19. Canalicchio, 20. Pregliasco; 22. Bukova

CREMONESE – Radaelli; Palla, Besozzi; Poledri (Cap.), Hoxha, Bignami (V. Cap.); Cella, Crivella (38′ st Cerri), Pedroni (47′ st Kadjo), Bingo, Bertazzoli (34′ st Perotta). All. Lucchini
A disposizione: 12. Fiore; 13. Alpoli, 16. Ghisolfi

Arbitro: Sig. Davide Moriconi di Roma 2

Assistenti: Sig. Francesco Valente di Roma 2 e Sig. Claudio Barone di Roma 1

Ammonito: Bisagni, Davitti, Kone; Besozzi

Recupero: 0’+4′

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 SETTORE GIOVANILE

ISCRIVITI (CLICCA QUI) AL NUOVO CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO SETTORE GIOVANILE E CLICCA SULLA CAMPANELLINA PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE NOTIFICHE DEI VIDEO CARICATI DI TUTTE LE SQUADRE DEL VIVAIO CROCIATO

INTERVISTA A MISTER PASQUALE CATALANO

di Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa & Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913

VIDEOCRONACA

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO, CERIMONIALE E CALCIO D’INIZIO

9′ USCITA DEL PORTIERE RADAELLI IN ANTICIPO SU ALESSANDRO DAVITTI

IL PORTIERE RADAELLI IN USCITA DI PUGNO SU ALESSANRO DAVITTI DOPO TIRO-CROSS DALLA SINISTRA

PARATA A TERRA DEL PORTIERE RADAELLI SU INSIDIOSO TIRO RASOTERRA DI MARCO LUPO D’ALOIA CHE PASSA IN MEZZO A TANTE GAMBE

22′ CORNER: CONCLUSIONE DI LAMIN COLLEY PARATA DA RADAELLI

PARMA-CREMONESE 0-1, 29′ ST GOL DI BINGO (SU RIBATTUTA DOPO RESPINTA DEL PORTIERE CORVI SUL CALCIO DI RIGORE DA LUI BATTUTO)

37′ ALESSANDRO DAVITTI FERMATO DALLA DIFESA GRIGIOROSSA

39′ PUNIZIONE DI FEDERICO PELLE RESPINTA DALLA BARRIERA

44′ TIRO DI LAMIN COLLEY SPAZZATO DALLA DIFESA

PARMA-CREMONESE 0-1 (RISULTATO PARZIALE FINE PRIMO TEMPO) – RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

RITORNO SQUADRE IN CAMPO PER IL SECONDO TEMPO, CALCIO D’INIZIO DELLA RIPRESA

1′ ST IL PORTIERE EDOARDO CORVI ALZA SULLA TRAVERSA UN TIRO PROVENIENTE DALLA SINISTRA

9′ ST DOPPIO CAMBIO: DENTRO GABRIEL ROCCHI E SIMONE MADONNA PER ALEX BISAGNI E MARTIN MONTIPO’

11′ ST PUNIZIONE DI SIMONE MADONNA SULLA BARRIERA

18′ ST CORNER

SCONTRO AEREO MADONNA-PALLA: SOCCORSI AL NUMERO 2 GRIGIOROSSO

28′ ST CORNER

33′ ST ALESSANDRO DAVITTI FINISCE… IN RETE

35′ ST ALESSANDRO DAVITTI, LIBERATO DA SIMONE MADONNA, SI FA RESPINGERE DAL PORTIERE RADAELLI LA CONCLUSIONE CENTRALE; RACCOGLIE LA RIBATTUTA FEDERICO PELLE CHE SPARA ALTO

41′ ST PALO DI CELLA, IL PORTIERE EDOARDO CORVI BLOCCA A TERRA

46′ ST CONCLUSIONE DI SIMONE MADONNA, FUORI

PARMA-CREMONESE 0-2 (RISULTATO FINALE) – FAIR PLAY, RIENTRO NEGLI SPOGLIATOI

HIGHLIGHTS

Clip a cura di Franco Ricci

ISCRIVITI (CLICCA QUI) AL NUOVO CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO SETTORE GIOVANILE E CLICCA SULLA CAMPANELLINA PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE NOTIFICHE DEI VIDEO CARICATI DI TUTTE LE SQUADRE DEL VIVAIO CROCIATO

FOTOGALLERY

Scatti di Aldo Cocozzello

DSC_5379 DSC_5389 DSC_5479 DSC_5537 DSC_5055 DSC_5061 DSC_5069 DSC_5088 DSC_5092 DSC_5125 DSC_5157 DSC_5164 DSC_5189 DSC_5196 DSC_5219 DSC_5239 DSC_5240 DSC_5249 DSC_5270 DSC_5297 DSC_5312 DSC_5341

Scatti di Aldo Cocozzello

CLICCA QUI PER VEDERE O SCARICARE IL CALENDARIO DEL CAMPIONATO DI PRIMAVERA 2

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTI I VOLTI DEI CALCIATORI DELLA ROSA DELLA PRIMAVERA DEL PARMA 2018-19

Stadio Tardini

Stadio Tardini

5 pensieri riguardo “PRIMAVERA 2, 4^ RITORNO: PARMA-CREMONESE 0-2. MISTER CATALANO: “EQUILIBRIO SPEZZATO DA UN EPISODIO. RAMMARICO PER IL RISULTATO, CONTENTO PER LA PRESTAZIONE” (HIGHLIGHTS, VIDEO E FOTOGALLERY)

  • 10 Febbraio 2019 in 09:06
    Permalink

    Buongiorno, bhe la partita di domenica scorsa con la Spal è frutto della prestazione di DiaKate non certo per altro, infatti anche ieri i signori D’aloia (che non appartiene alla categoria) e Di Maggio (troppo irruento come giocatore e tecnicamente molto grave l’errore sul secondo gol….amatoriale) sono stati gli uomini in meno della squadra e non avendo “peso e qualità” in mezzo sono usciti ancora una volta tutti i limiti di questi 2 giocatori. Probabilmente,anzi, sicuramente giocano per altri motivi diversamente non si spiega (pensiero comune in tribuna e noto a noi addetti ai lavori) . Premesso questo la partita quella vera l’hanno giocata i grigiorossi dove, a parte i primi 15 minuti dove c’è stato un dominio molto sterile del Parma, poi il parma ha solo subito e rischiato (bravo Corvi). Non siamo d’accordo col mister che continua a “pilotare” le giocate. La partita è visibile su YouTube da coach66 e non abbiamo timore di essere smentiti su quanto detto. Meglio, molto meglio la ripresa dove l’ingresso di alcuni giocatori ha permesso alla squadra di giocare molto più avanti attaccando la profondità e riuscendo ad arrivare più volte davanti al portiere cremonese (bravissimo in un paio di occasioni). L’idea di calcio di mister Catalano è solo purtroppo per il Parma solo un idea. Ovviamente come sempre i nostri commenti sono puramente ed esclusivamente tecnici.

    Saluti
    Giancarlo

    • 10 Febbraio 2019 in 09:30
      Permalink

      A parte che non condivido certe illazioni e giudizi tranchant da Lei espressi su taluni calciatori (e su qualcuno è recidivo e di questo se ne assume ogni responsabilità), trovo assai riduttivo ritenere la vittoria di Ferrara esclusivo merito di Diakhate, che anzi, nell’occasione, aveva dimostrato di essere particolarmente indietro come condizione come appunto ha visto chi era sul campo, al di là delle innegabili doti individuali all’origine del suo acquisto.
      Circa ieri, il dominio non è stato affatto sterile fino al gol, come testimoniano i video con le occasioni sotto riportate con gli interventi decisivi del portiere. Non ricordo particolari altre occasioni dei grigiorossi rispetto a quelle descritte.

  • 10 Febbraio 2019 in 14:16
    Permalink

    Peccato. Brutta giornata ieri per i colori gialloblù.

  • 10 Febbraio 2019 in 18:11
    Permalink

    I giudizi sui giocatori fanno parte della critica che gli stessi devono accettare così come accettano gli elogi. Non vediamo quali responsabilità dovremmo prenderci per aver espresso un giudizio su 2 giocatori in particolare I cui nomi figurano PUBBLICAMENTE sulle distinte esposte o consegnate, sui giornali nonché siti specializzati. La libertà di stampa deve essere accompagnata e accettata dal diritto di replica che deve esserci. Se non è possible esprimere giudizi allora non è nemmeno logico accettare silenziosamente ciò che non è del tutto corretto ma fazioso perché di parte..

    • 10 Febbraio 2019 in 18:17
      Permalink

      Si rilegga il suo commento e spero capirà laddove ha detto qualcosa che esula dal diritto di critica (che comunque, in ambito giornalistico, deve essere continente, mentre Lei con D’Aloia non lo è mai) e sfocia nell’insinuazione (quando dice che gioca per altri motivi).

I commenti sono chiusi.