RADIOCRONACA DI UN MESTIERE, GABRIELE MAJO OSPITE AL CORSO DI GIORNALISMO E CULTURA EDITORIALE DELL’UNIVERSITA’ DI PARMA (VIDEO)

balestrazzi e majo al corso giornalisti 07 02 2019(Gmajo) – Ieri, 8 Febbraio 2019, era il mio compleanno: doppia cifra – 55 – per questo, magari, almeno per me, ancor più significativo del solito: il giorno precedente il regalo più bello me l’ha fatto Gabriele Balestrazzi – indimenticabile volto di Tv Parma, prima di passare alla Gazzetta di Parma, soprattutto nella declinazione sul web del quotidiano affidata alla sua responsabilità, indi in pensione – avendomi offerto la possibilità di giocare una intera partita con i suoi discepoli al Corso di Giornalismo e Cultura Editoriale dell’Università di Parma, nell’aula E del plesso dell’Università di Parma di Via D’Azeglio. Inizialmente avrei dovuto restare in campo un solo tempo (45′), ma l’allenatore non mi ha tolto all’intervallo (che peraltro abbiamo saltato) e mi ha consentito di arrivare fino al 90′ + recupero: tanta manna per un logorroico come me (l’amico e collega Giuseppe Squarcia osserva che sono affetti da suddetta patologia tutti i radiofonici, pur ex che siano…), contento di poter raccontare agli aspiranti giornalisti del futuro ogni sfaccettatura della propria – assai variegata – esperienza professionale, fatta di tante discese ardite, ma anche di altrettante risalite. Pur essendo passato in mezzo a molteplici disavventure – alcune majo al corso giornalisti università di parma 07 02 2019delle quali note anche a gran parte dei lettori di questo sito – non posso certo lamentarmi del percorso compiuto e ancora – a Dio piacendo – con tanti sogni nel cassetto da realizzare. Uno di questi, come rivelato subito all’uditorio, sarebbe la creazione di una emittente radiofonica – magari in onde medie – del resto, come un buon articolo è quello che inizia con un concetto e termina con lo stesso (in gergo “circolare”), essendo stato la radio il mio primo amore, ora che la vecchiaia (anche se faccio finta di niente e mi sento lo stesso teen ager di sempre) è incipiente urge riprendere in  mano quell’iniziale capitolo della mia vita, per poi arrivare alla inevitabile degna conclusione. Sono grato a Billy (alias, appunto, Balestrazzi)under 12 gaz parma dettaglio under 12 trincerone anche per la scelta del titolo dell’incontro “Radiocronaca di un mestiere”, davvero azzeccato e anche per l’attenzione e la tempestività nel proporre – e spiegare ai ragazzi il lavoro che c’è stato dietro – la pagina del calcio della Gazzetta di Parma di quel giorno, Giovedì 7 Febbraio 2019, contenente un bello spazio dedicato a quella che potrebbe superficialmente sembrare una notizia minima, cioè la prima storica partecipazione a un torneo della neonata formazione Under 12 del Parma Femminile, piazzatasi al secondo posto al “Trincerone” di La Spezia, con tanto di foto in evidenza delle 13 portacolori gialloblù in quella competizione. Il giornalista è l’attaccante, l’addetto stampa il portiere: questo è uno degli esempi che più mi piace fare per divulgare le differenze di due mestieri diversi, ma praticabili dalla stessa professionalità. In realtà questo vale quando sei il comunicatore di una prima squadra o della società, perché devi parare i colpi di chi gioca in attacco: dovendo invece, dare cassa di risonanza a giorepubblica majo franzonivanili e femminili devi praticare tu il gioco d’attacco per convincere, con la tua sensibilità e bravura, toccando le giuste corde, sapendo portare adeguate motivazioni, chi ti ascolta dall’altra parte del telefono in redazione, magari con mille richieste da evadere, cioè appunto da parare. E’ così ho avuto anche l’occasione di ringraziare pubblicamente Francesco Monaco della Gazzetta di Parma per aver concesso alle cucciole Crociate di farsi conoscere sul giornale della città. Quando mi aveva contattato per accordarci sull’incontro di giovedì, Balestrazzi mi aveva scritto: “Credo che possa essere molto interessante per i ragazzi poter ascoltare, accanto alle storie di un vecchio che ha avuto la fortuna di nascere quando i giornali ancora assumevagabriele majo 07 02 2019 corso giornalisti università di parmano, l’esperienza di chi ha vissuto e sperimentato l’avventura delle radio, l’atmosfera di una redazione tv nazionale, la creazione di un proprio sito/blog, l’avventura dell’ufficio stampa legato alla realtà del calcio e la re-invenzione dello stesso ruolo nelle realtà giovanili e femminili (e qui sai che già in tempi non sospetti ti ho detto di apprezzare molto proprio il modo in cui stai vivendo anche questa esperienza)”.  Sintesi perfetta del mio CV in poche righe: tra le doti del giornalista c’è l’essenzialità… Davvero complimenti, Billy, perché per dire le stesse cose alle volte ho riempito pagine e pagine che magari potevano (ahimé anche giustamente) spaventare i destinatari: meno male che esistono le “relazioni”, perché di soli curricula non si campa. E le relazioni – utili per aprire balestrazzi e majo selfie al corso giornalistile porte e pure i portoni – si costruiscono con il tempo e con la pazienza, sapendo investire su stessi, con la consapevolezza che anche le esperienze che ci possono sembrare a prima vista inutili o perdite di tempo o insoddisfacenti, prima o poi nella vita tornano utile e dunque conviene riempire il proprio bagaglio sapendo pensare al domani e non solo al presente, mettendo da parte ambizioni eccessive, pretese o il tutto subito, stando attenti a non farsi sfruttare, ma con l’umiltà di sapersi costruire dalle fondamenta. Portando esempi concreti, tratti dalla mia variopinta carriera, ho cercato di dire ai ragazzi che sebbene questo mestiere sia in decadenza, ancora si possono raccogliere soddisfazioni e pure camparci. Ma dobbiamo metterci del nostro, sapendo inventare qualcosa, sapendoci adattare, sapendo trasformare in opportunità anche le difficoltà, sapendo aggirarle o affrontarle a seconda delle eventualità, evitando scorciatoie corso giornalisti 07 02 2019e sempre nel rispetto della deontologia e dell’etica, evitando colpi sotto la cintura, anche quando magari li si ricevono. Per questo, pur avendo “defecato sottile” durante i sei anni o sette di StadioTardini.it prima di essere richiamato al Parma del Nuovo Inizio (o dal Nuovo Inizio), reputo questa esperienza la più significativa dal punto di vista professionale, pur potendo vantare trascorsi prestigiosi come quelli nella redazione di Mediaset. “Credo che sarà importante soprattutto quello che tu riterrai di spiegare ai ragazzi: perché le regole del mestiere le trovano sui manuali, ma come sviluppare iniziativa, pazienza e passione se lo dovranno inventare da soli”, mi aveva scritto Billy: spero con le mie parole di aver rispettato il tema e di aver offerto agli ascoltatori spunti preziosi per il loro domani. Gabriele Majo

RADIOCRONACA DI UN MESTIERE

DAL CANALE YOU TUBE DI STADIOTARDINI.IT L’INTERVENTO DI GABRIELE MAJO AL CORSO DI GIORNALISMO E CULTURA EDITORIALE DELL’UNIVERSITA’ DI PARMA

Riprese amatoriali di Luca Casoni

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

8 pensieri riguardo “RADIOCRONACA DI UN MESTIERE, GABRIELE MAJO OSPITE AL CORSO DI GIORNALISMO E CULTURA EDITORIALE DELL’UNIVERSITA’ DI PARMA (VIDEO)

  • 9 Febbraio 2019 in 07:33
    Permalink

    Un signor direttore
    Tanti auguri di buon compleanno

  • 9 Febbraio 2019 in 07:44
    Permalink

    Auguri!

  • 9 Febbraio 2019 in 10:00
    Permalink

    Enhorabuena Direttore.

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 9 Febbraio 2019 in 14:35
    Permalink

    Auguri direttore! Bell’articolo 😉

    • 9 Febbraio 2019 in 17:45
      Permalink

      Grazie Luca e ringrazio anche Luca Tegoni e gli altri che hanno apprezzato. In questo video e in parte in questo testo direi che ci sia un po’ la sintesi della mia vita

  • 10 Febbraio 2019 in 10:29
    Permalink

    Grazie davvero a te. Se mi ricordavo del compleanno ti facevo trovare almeno la torta ! Ma stavolta il regalo l’hai fatto tu ai miei studenti, con quella “radiocronaca” di vita e giornalismo vissuti che credo possano essere stati più pragmaticamente utili di qualche capitolo di un manuale. Grazie ancora e buon lavoro !

    • 10 Febbraio 2019 in 18:35
      Permalink

      Grazie a Te di cuore per l’importante opportunità offerta a me (regalo di compleanno ancor più prezioso della torta) e spero ai tuoi discepoli. Se mi vorrete ancora con Voi sono a piena disposizione, anche perché in questo incontro tra un aneddoto e l’altro ho cercato di veicolare qualche info importante per i nostri giovani, ma volendo si può approfondire ulteriormente, scendendo ancora più in profondità… Un abbraccio Gmajo

  • 10 Febbraio 2019 in 15:04
    Permalink

    gabriele majo docet

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI