BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / I NOSTRI GIOCATORI NON SONO ORTAGGI

In questi giorni ci aggrappiamo alle magnifiche vittorie dei Crociatini al Torneo di Viareggio, ma la Serie A ci manca eccome. Quindi come occupare il tempo?

claudio mastellari(Claudio Mastellari per TifoBlog.it) – Con il campionato di Serie A fermo per dare spazio alle Nazionali noi di Tifoblog che facciamo? Riposo? Ma non esiste. Utilizziamo questi giorni per divertirci un po’, per dare sfogo a qualche idea bizzarra mai pubblicata, oltre ovviamente a seguire il Torneo di Viareggio, dove i Crociatini stanno dando spettacolo.

Il Parma si sa, sta vivendo un periodo transitorio, alla ricerca delle giuste motivazioni per terminare il campionato a testa alta e con una salvezza in tasca con qualche giornata d’anticipo. Compito non certo facile viste le ultime prestazioni. Da marzo in poi ogni punto guadagnato è un punto santificato.

Stiamo per entrare dunque in un week end senza calcio giocato di prima fascia e il miglior modo per trascorrerlo è stare con i nostri cari, magari attorno ad una tavola con una buona bottiglia di vino e qualche delizia culinaria del nostro “Belpaese”.

Proprio davanti ad una tavola imbandita, l’altra sera, assaggiando una salsa all’Habanero mi è venuto in mente lo scatto di Gervinho. Da lì l’idea di associare una prelibatezza culinaria ad ogni giocatore crociato. Il paragone è presto fatto:

SEPE e la pasta al pomodoro e basilico: un piatto per ogni giorno, affidabile, non fa impazzire nessuno ma allo stesso tempo è difficile disprezzarlo. Per le grandi occasioni si cucina altro però.

IACOPONI e il salmone ai ferri: puoi utilizzarlo come secondo alla griglia, ma il suo forte resta in versione affumicata per fare antipasto o un buon sugo con la panna per un ottimo primo.

BRUNO ALVES e il Parmigiano Reggiano: è il formaggio che utilizziamo ovunque, più invecchia e più aumenta di valore. A volte lo ritroviamo anche con stupore in ricette di nouvelle cuisine.

BASTONI e l’agnello al forno: carne giovane dal carattere deciso, piatto tradizionale utilizzato nei mega pranzi di Pasqua e nelle occasioni più nobili.

GAGLIOLO e gli spiedini di carne e peperoni: facili da abbinare in ogni occasione, dove li metti stanno e difficilmente restano nel piatto. Tra i tanti tipi di carne qualcosa che piace c’è sempre.

KUCKA e la torta fritta: riempie la pancia, piace a tutti, puoi abbinarla con tutto. Deve essere fritta nel modo giusto però, troppo cruda o troppo cotta potrebbe fare danni.

STULAC e la crudità di scampi con insalata di astice glassata alla maggiorana, guarnita da salsa al corallo e ginger: a parole una prelibatezza senza eguali, ma chi l’ha mai assaggiata? Forse, chissà…

BARILLA’ e il soffritto: la base per ogni cosa in cucina, se non sai fare un buon soffritto puoi spegnere i fornelli e ordinarti una pizza. Ingredienti poveri ma essenziali per iniziare a cucinare.

SILIGARDI e il lambrusco: frizzante, dal carattere gradevole, si accosta bene con qualsiasi pasto, ma alla lunga perde il suo brio, meglio gustarne un calice appena aperta la bottiglia. Comunque reggiano DOC.

GERVINHO e l’habanero: devastante, in un secondo ti fulmina. Una volta assaggiato puoi provare a correre ai ripari, ma non puoi fare nulla. Se però lo utilizzi troppe volte per aromatizzare l’olio alla fine perde la sua forza.

INGLESE e il culatello: è l’elite dell’affettato, nobile, delicato, pregiato, riesce a fare piatto a sé. Ma non sazierà per l’intero pranzo, dovrà essere accompagnato da altre portate.

N.B. articolo goliardico, nessuno si offenda, abbiamo scritto solo per farci due risate nell’attesa di rivedere i nostri ragazzi in campo.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

12 pensieri riguardo “BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / I NOSTRI GIOCATORI NON SONO ORTAGGI

  • 24 Marzo 2019 in 08:44
    Permalink

    Molti dei cibi sono però scaduti da 2 mesi 😉

  • 24 Marzo 2019 in 09:54
    Permalink

    Ciciretti è davvero un gran giocatore…ieri partita strepitosa. Adesso basta farci smollare bidoni dal Napoli..siamo stufi. Che i Grassi i Ciciretti se li tenga Giuntoli e ADL.

  • 24 Marzo 2019 in 10:00
    Permalink

    Eppure i giovani vanno coltivati… quelli medi, i bó bombè (i fenom) i venon su da lor

  • 24 Marzo 2019 in 12:58
    Permalink

    Buongiorno a tutti. Buongiorno direttore. Mi rivolgo in particolare a lei che è la via di congiunzione tra noi e società forse. Ho letto sulla rosa on line stamattina, ma è vecchio di due giorni , un articolo riguardante i costi e i ricavi delle 20 di A. Da fiero tifoso gialloblù subito una cosa mi è passata sotto gli occhi. Torino napoli e Cagliari…le uniche società in A senza debiti verso banche?? Siamo sicuri ? Come stanno le cose?

  • 24 Marzo 2019 in 16:17
    Permalink

    Può essere, ma per motivi diversi. Giulini è un ottimo proprietario non pidocchio, che caccia grano vero e che investe parecchio basta vedere lo stadio, oltre ai vari Pavoletti, etc e basta vedere come si è mosso anche ora a gennaio fregandoci su tutti i fronti. Sinceramente è uno di quei pochi che stimo avendo anche una visione di crescita del club e non volendo limitarsi a contare i centesimi e vivacchiare raccontando cannelle di investimenti in linea per mantener la categoria o cazzate similari. Torino e Napoli è un discorso diverso. Adl e il nasone Cairo indebitano le società controllanti i rispettivi club, da cui entrambi per altro beccano ingenti somme a titolo di compensi amministratori. I bilanci sono apparentemente buoni perché spostano il rudo altrove e perché campano sul player trading. Tra i tre Giulini è sicuramente un gigante rispetto agli altri due omuncoli.

    • 24 Marzo 2019 in 20:54
      Permalink

      Si..tutto molto bello. Bravo Giulini. Ma il mio discorso era, noi non avevamo ripianato tutti i debiti? Zero problemi con tutti?

      • 25 Marzo 2019 in 08:59
        Permalink

        L’articolo della Gazzetta dello Sport prendeva in considerazione i bilanci delle squadre della serie A 2017/2018

  • 24 Marzo 2019 in 16:23
    Permalink

    Su Pavoletti Giulini ha fatto quello che se ci si crede nel giocatore noi dovremmo fare per Inglese. Investire ed avere un punto fermo ben sapendo Inglese come fu per Pavoletti che da certi giri sono ormai fuori e manco sono a quel livello. Ma temo che Giulini in questo sia tre passi avanti pur avendo un club di un territorio indietro come la coda del gosino. Ma sono meglio i pastori sardi dei nostri industrialucoli di macchine per tomacche, almeno il pecorino due soldi al club li molla.

  • 24 Marzo 2019 in 18:33
    Permalink

    Vai in quei felici territori, no?

  • 25 Marzo 2019 in 08:31
    Permalink

    Claudio manca il piatto di D’Aversa:
    Direi : Trippa alla Fiorentina, e la fame si avvicina……
    NIENTE SPOLVERATA di parmigiano però, solo Grana Padano.

  • 25 Marzo 2019 in 08:54
    Permalink

    Non ci sono le tomacche

  • 25 Marzo 2019 in 15:43
    Permalink

    non fare il Bizzozero, su

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI