CARMINA PARMA di Luca Savarese / RODEO CASTELLANI: I CROCIATI SCAPPANO TRE VOLTE, MA I TOSCANI LI RAGGIUNGONO SEMPRE…

Luca Savarese(Luca Savarese) – Gervinho, Dell’Orco, Rigoni, Caputo, Bruno Alves, Silvestre. Sei gol, tutti nel pomeriggio del Castellani, infuocato, ebbro di brividi, ad altissima intensità. Sembra di essere in uno di quegli spettacolini americani nel Montana e dintorni, dove toreri spregiudicati salgono sui tori, rimanendo aggrappati ai secondi. Sul toro della gara ci sale per primo il Parma, sfruttando la sua forza più improvvisa: le palle inattive. Gervinho scarta Dragowski e fa scartare al Parma il primo regalo di giornata. E’ tornato il Parma spacca trasferte? Non proprio. Farias, il genietto brasiliano, con un paso doble non fa capire niente al pacchetto arretrato emiliano. Palla tesa in mezzo, Dell’Orco, mette dentro. Primo gol in serie A per l’ex Sassuolo, primo segnale che sarà una lotta dura. L’Empoli, intasa la metà campo crociata. Farias-Caputo-Krunic, i ragazzi di Iachini, ruminano il loro calcio veloce. Non c’è più il faro sloveno Zajc, finito al Fenerbache nell’ultimo mercato, ma la freschezza offensiva empolese sembra non averne risentito poi particolarmente. Un dato fa invece piuttosto riflettere i crociati: ultimamente, quando si va in vantaggio, vedi anche Cagliari, poi non c’è quella resilienza necessaria per gestirlo. L’Empoli, dal canto suo, sembra una sarta: cuce un abito stretto sul collo dei ducali, quasi soffocante. La palla, ce l’ha quasi sempre lei, come dimostra la cifra relativa al possesso palla a ridosso dell’intervallo: 61 a 39. Ma, sempre prima di andare negli spogliatoi, il Parma, con la testa di Rigoni, che sbuca quasi dal nulla, buca ancora la difesa di casa, non proprio una Maginot. Per la serie, l’Empoli l’ha tenuta di più ma tra i piedi ma il Parma ha bussato due volte, come da manuale daversiano. Durante la pausa però, Iachini, si ricorda quello che è successo una settimana fa, a San Siro, quando, dopo un primo tempo da 7 in pagella, i suoi, appena iniziata la seconda parte di gara, si sono fatti uccellare presto dall’impeto del Milan. Adesso vuole che sia la sua formazione a mordere per prima. Ci riesce. Caputo, un cecchino nato, di rigore trova la sua gioia personale numero 12. L’Empoli, è duro a morire, il Parma non riesce a trovare il largo. I toscani sono però più leggeri nello sviluppo del gioco, sentono che senza punti le sabbie mobili del fondo classifica potrebbero risucchiarli e, sputano sangue. Prova ne sia il recupero nelle terre di mezzo di Dell’Orco su Gervinho, al quale, sradica il pallone. Esce Biabiany, davvero lontano parente di quell’imprevedibile fulmine nero che ci aveva abituato ad essere (forse anche a causa di quel grave infortunio che aveva riportato qualche anno fa). Siligardi lo sostituisce ma mostra parecchia fatica a sguainar il suo mancino terribile. E’ anche una guerra di urla, in fondo, come ogni rodeo che si rispetti, non possono mancare: Beppe e Roberto, Iachini e D’Aversa, le usano, fino all’ultima corda vocale. Sepe invece usa le mani per tenere a galla il Parma. Anche Daragowski, che fa il suo stesso mestiere, mostra le mani per andare a togliere a Barillà una palla con i giri giusti messa sui piedi del centrocampista calabrese da Gervinho. E’ faida anche tra portieri. empoli parma slide savareseL’agonismo, si taglia con il grissino. Kuco, però, si ricorda di aver un repertorio da funambolo. Lo apre, trova un tiro. Bruno Alves, da mandriano consumato, trova la deviazione in porta. Dopo un’infinità di minuti, anche il Var è d’accordo: gol. Gli ingressi di legno del Saloon sbattono di continuo: entrano cowboy e corsari. Quando però Inglese ha la palla del poker, si dimentica il grilletto giusto. Non si dimentica l’Empoli di sperare, di tenerla viva. La Gumina, gettato nella mischia al posto di Farias, non da punti di riferimento. Il Parma traballa. Silvestre, buttero antico, come fanno i gradassi con la cicca sotto i banconi quando arriva il boccale di birra, appiccica al suo destro la palla del 3 a 3. Tra stivali che non ne hanno più e medaglioni impolverati finisce la guerriglia. La cosa positiva? Il Parma, ritrova 3 gol e un punto che gli permette di abbracciare quota 30. La cosa negativa? L’incapacità di mantenere e per tre volte il vantaggio che ha poi portato a subire altri 3 gol. Si, ma che rodeo… Luca Savarese

9 pensieri riguardo “CARMINA PARMA di Luca Savarese / RODEO CASTELLANI: I CROCIATI SCAPPANO TRE VOLTE, MA I TOSCANI LI RAGGIUNGONO SEMPRE…

  • 3 Marzo 2019 in 10:51
    Permalink

    Dispiace aver perso punti ancora una volta. Ma come direbbe qualcuno..quando non puoi vincere, cerca almeno di non perdere. Da rivedere diverse cose. Al di là del gol e dell assist il capitano sembra in fase calante. Così come tutta la difesa. Purtroppo iacoponi e gagliolo non sono propriamente da A. Anche se ci mettono cuore e impegno. Terzini che non spingono ti portano per forza di cose ad abbassare la squadra. Ricordo con di Marco..per quel poco che ha giocato , che le cose erano un po differenti. Teniamoci questo punto. Tiene li l’ Empoli e muove la nostra classifica. E testa alla prossima 💛💙💛💙

  • 3 Marzo 2019 in 12:37
    Permalink

    Si sono divertiti solo i neutrali, meno noi tifosi del Parma 😀

  • 3 Marzo 2019 in 17:36
    Permalink

    Come dicevo in altri post eccoci al film “ricomincio daccapo” dove ogni volta il protagonista (il Parma) rivive il giorno della marmotta.
    alla luce dei risultati di oggi pomeriggio diciamo che:
    1) ovviamente è meglio pareggiare che perdere
    2) che abbiamo cacciato nel cesso l’ennesima possibilità di chiudere una volta per tutte il discorso salvezza
    3) che prendiamo ormai 2 o 3 gol a partita, non meno
    4) che anche gli altri hanno perso e quindi alla fine va bene così, anzi i più ottimisti diranno che stasera siamo a +12 perché il Bologna ha perso, ma sono d’accordo fino lì e lo spiego dopo il motivo
    5) che il nostro allenatore fa un unico cambio al 20° circa del secondo tempo, laterale sx per laterale sx, gli altri cambi al 90° se li fa
    6) la prossima partita è decisiva (e dagla…)

    In sostanza il solito copia-incolla da un mese e mezzo a questa parte.

    Che dire: Genoa dovrebbe essere la partita del riscatto finale, peccato che in casa nostra vincono tutti (la Spal ci ha dato 3 pere, no dico la Spal…).
    Vi supplico: sabato prossimo fatemi scrivere qualcosa di diverso, cerco di essere ottimista, speranzoso, tifoso… ma datemi una gioia ogni tanto, stupitemi, smentitemi, fatemi godere un po’, che fra l’altro il Genoa non lo sopporto.

  • 3 Marzo 2019 in 17:39
    Permalink

    Siamo sicuri che la vittoria dell’Udinese sul Bologna sia positiva?
    Io dico che il Bologna si salva, la squadra c’è, anche oggi meritavano loro di vincere, non cambio idea: dobbiamo guardare Udinese, Empoli e Spal.
    Ergo a conti fatti stasera preferivo il pareggio tra Udinese e Bologna.

    Ciò non toglie che se potessi vedere il Bologna in B con tanto di progetto dello stadio nuovo in ballo eeehhh che meraviglia che sarebbe. Che goduda… che goduda… mo magari.

    • 3 Marzo 2019 in 20:28
      Permalink

      Il Bologna meriterebbe di vincere ma perde? Se fossi un tifoso del Bologna mi preoccuperei proprio per questo…Sì forse era meglio il pareggio ma tra le due meglio che abbia vinto l’Udinese, con la quale siamo comunque in vantaggio negli scontri diretti. Se domeniche si vince comunque tutto chiuso. Il più è vincere…

      • 3 Marzo 2019 in 22:13
        Permalink

        🤙🤙🤙🤙🤙

        http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

        Parma for ever 💪💪💪🔥🔥🔥
        💛💙
        Strajé

  • 3 Marzo 2019 in 18:20
    Permalink

    Meno male che il Bologna ha perso ancora

  • 3 Marzo 2019 in 22:44
    Permalink

    Ma scusate, mancano 12 gare, il Bologna ha 18 punti: anche se facesse 1,5 punti a partita ( media super elevata ) arriverebbe a 36…
    scontro diretto in casa loro…
    nelle prossime gare incontreranno:

    CAGLIARI
    Torino
    SASSUOLO
    Atalanta ….

    ma quanti punti potranno fare , 6 ????? si ? …però bisogna farli ….in campo ….
    nel contempo, noi, in 4 gare, potremmo farne anche solo 4 ….

    matematica ….

  • 4 Marzo 2019 in 16:40
    Permalink

    Morosky continuiamo a fare tabelle che poi a maggio siamo nella merda fino al collo….
    Ma hai visto la partita ieri??? Ma hai visto che gli altri corrono il doppio di noi?? Hai visto che ormai se non prova qualcosa Gervigho sermbra di giocare a porta romana?? Hai visto che il fenomeno in panchina ha rovinato anche INGLESE??? Hai visto che non facciamo due passaggi di fila… Ma tu ti diverti a vedere queste partite??? Io preferirei divertirmi un pochino di piu’ e sembrare almeno una squadra di calcio….

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI