CARMINA PARMA di Luca Savarese / TEATRINO DEL PASSATO. L’EX PRANDELLI MASTICA AMARO, MENTRE L’EX KUCO E’ DOLCE PER I CROCIATI

Luca Savarese(Luca Savarese) – Il Genoa crea un sacco di palle gol ma alla fine è il Parma a buttare dentro quella giusta. Finalmente. Dopo varie domeniche di vacche magre riecco il sapore della vittoria, che mancava dal 19 gennaio, ultima volta ad Udine. Rieccola, dopo quasi due mesi. Arriva contro un allenatore che ha fatto vivere un momento roseo alla storia crociata, Cesare Prandelli. Bello, vincente ed europeo il suo Parma. Non a caso in quegli anni Prando adottami recitava uno striscione che campeggiava al Tardini. Il suo Genoa, diversamente da quell’armata, non lotta per vette europee ma per la parte destra della classifica, quella fatta da pane duro e lunghi sospiri. Allo stadio si respirava un’aria diversa, il pubblico, ci ha spinto alla vittoria”. Ipse dixit Roberto D’Aversa, in calce ad una gara per lui e per il Parma liberatoria e fondamentale per mettere in cascina quei punti che danno tranquillità e scacciano recenti brutti pensieri. “Non facciamo gol, manca cattiveria”. Invece il Prandelli pensiero. Già. C’era una volta Piatek ma da quando non gioca più, per il Genoa, è come in Marmellata per Cremonini, quando Baggio non gioca più… Non si vince più, soprattutto non si segna più. Chissà cosa sarebbe stato capace di fare, il puntero polacco, ieri dentro quella pioggia di occasioni. Fortuna per il Parma che la dea Eupalla o meglio il dio mercato lo ha portato al Milan a gennaio. Sanabria, che ne ha ereditato il numero ed il ruolo, altra cosa rispetto al pistolero e nemmeno baciato da uno stato di grazia. Ma, in questa partita, il passato, quel fardello o quella bacchetta magica, a seconda, sempre a portata di giocate, non smette un secondo di farla da padrone. Il Parma, sfata un tabù che durava addirittura dalla stagione 1993-94 e cioè quello di battere il grifone rossoblù entrambe le volte tra andata e ritorno. Dopo la roboante vittoria colta a Marassi, forse lo scalpo esterno più impressionante della D’Aversa band, ecco il successo, con scarto minimo, fra le mura amiche. Diversamente da altre recenti kuco inglese gervinho parma genoacircostanze, i ducali, non si sono liquefatti come gelato al sole,ma sono stati lì, formichina paziente, rondine vigile. E poi al vespero della gara, ecco la preziosa mollichina, ecco il volo scacciapensieri. Autore? Non poteva, in questo teatrino del passato, esserlo Kucka, che spesso, proprio in passato, in maglia Genoa, aveva portato alla Zena blu e rossa varie gioie. Da fermo, quasi statua di marmo, tipo una preziosa porcellana delle sue terre slovacche, ha messo sulla tavola il vaso dei tre punti. Servirà per allontanare il vaso di Pandora che ultimamente si era divertito a rovinare i piani parmensi? Lo scopriremo già settimana prossima a Roma, parrocchia Lazio. Intanto, basta ed avanza per battere il Genoa ed arrivare a dire 33 nella sala del dottor campionato. Quando Sacchi di Macerata, ha fischiato la fine, non solo il Parma ha riabbracciato la vittoria ma anche il passato ha dato una grossa pacca sulle spalle, stile botta di Kuco, al presente. Prandelli non ha fatto nessun scherzetto al Parma. Juraj, invece, ha sgambettato il suo vecchio Grifo. Luca Savarese

Stadio Tardini

Stadio Tardini

29 pensieri riguardo “CARMINA PARMA di Luca Savarese / TEATRINO DEL PASSATO. L’EX PRANDELLI MASTICA AMARO, MENTRE L’EX KUCO E’ DOLCE PER I CROCIATI

  • 11 Marzo 2019 in 09:19
    Permalink

    Alla luce della vittoria del Bologna e dei prossimi 2 impegni, vincere sabato è stato fondamentale. Se lo avessimo fatto saremmo stati in guai grossi.

    • 11 Marzo 2019 in 12:25
      Permalink

      Ora siamo a più 12 con 11 partite alla fine. Quanti punti mancano secondo voi??

      • 11 Marzo 2019 in 19:00
        Permalink

        A meno che il Bologna non si trasformi nel Barcellona, direi 4.

        • 11 Marzo 2019 in 22:56
          Permalink

          Anche se preferirei loro…e non di poco. Vedendo le partite ancora da giocare…punterei tutto su Spal/ Udinese

      • 12 Marzo 2019 in 13:16
        Permalink

        quota salvezza 35 punti

  • 11 Marzo 2019 in 14:57
    Permalink

    La vittoria arrivata sul filo di lana deve aver emozionato l’anziano davanti a me, che probabilmente aveva indossato male il pannolone anti latrine, provocando perdite. Gli ultimi 15 minuti li ho vissuti in casa Genoa, con gli aromi tipici della zona Marassi, un misto di fogne, latrine di autogrill in zona Bologna il 2 di agosto e portici del Guazzatoio della Pilotta in un pomeriggio di luglio.

  • 11 Marzo 2019 in 15:50
    Permalink

    Davide, avrò bisogno del tuo ausilio in merito al mio articolo in uscita: quando sarà dimmi il tuo parere specifico ..grazie
    moro

    • 12 Marzo 2019 in 07:50
      Permalink

      cambiare schema gioco 4-3-1-2 vinceremo nuovo schema gioco cambiare giocatori primo tempo minuti 33,00 campare partita del parma

    • 11 Marzo 2019 in 17:50
      Permalink

      D’accordo. Penso possano essere sufficienti anche 34. Ma noi passeremo i 40. Vedrete.

      • 12 Marzo 2019 in 16:10
        Permalink

        Per me il Bologna arriva a 37…forse Empoli Udinese e Spal ne fanno un po’ meno…il sogno per noi sarebbe essere a 38 dopo la trasferta di Frosinone

  • 11 Marzo 2019 in 17:05
    Permalink

    sabato partita ottima come lo è stata la stagione fino ad ora.
    prossima mancherà scozzarella e stulac penso, quindi visto il difficile impegno su un campo ostico da sempre, largo a qualche giovane senza l’ assillo del risultato. l’ allenatore e altri vecchi devono fare da chioccia.
    se va male pazienza. ma è un campo da far giocare le giovani scommesse.
    vorrei uno in campo da subito e uno in corso di partita.
    salvezza raggiunta.
    costruire il futuro.
    forza ragazzi.

    • 11 Marzo 2019 in 20:39
      Permalink

      Ragionando così prendiamo 4 pere…a Roma carichi e con la formazione migliore per vincere!

  • 11 Marzo 2019 in 17:53
    Permalink

    A Roma possiamo anche fare una bella sorpresina alla Lazio.
    Schiappacasse lo vedrei dall’inizio con Gervinho in panca per rifiatare. Il pari non esiste: con la Lazio o prendi l’imbarcata o vinci.

    • 12 Marzo 2019 in 10:46
      Permalink

      vinicere a roma lazio 0-2 parma gervino 2 gool
      forza parma

  • 12 Marzo 2019 in 11:15
    Permalink

    Certo Mauro. In cambio però di al Manfro di dare una scorta di pannoloni al vecchio davanti a me.

  • 12 Marzo 2019 in 13:13
    Permalink

    Guarda, le ultime due casalinghe LE HO VISTE IN TV:

    col NAPOLI causa influenza mentre col
    GENOA causa ALTO SCA$$$O avverso il NON GIOCO
    quindi , il mio articolo in arrivo, verte proprìo su quel motivo …

    as sentima…

  • 12 Marzo 2019 in 16:04
    Permalink

    quasi impossibile ma pensa che ridere se facessimo 6 vittorie 4 pari una sconfitta, a 55 avremmo persino possibilità di entrare in europa
    è una provocazione ma si parla di salvezza ed è da natale che siamo salvi

    • 12 Marzo 2019 in 16:57
      Permalink

      Va bene l’ottimismo ma adesso l’Europa è a 11 punti di distacco e credo che non ci vorrebbe un miracolo ma un cataclisma, senza contare che non è alla nostra portata fare tutti quei punti e, se posso essere sincero, per ora non ci tengo nemmeno tanto. Ci sarà tempo tra due o tre anni, per ora come obiettivo miriamo il decimo posto della Fiorentina, oltre quello non si può.

      • 14 Marzo 2019 in 07:50
        Permalink

        vincere soli 4 partite del parma solo vincremo a roma e tornare coppa eufa

    • 12 Marzo 2019 in 17:45
      Permalink

      Gabriele ….. la tua e’ una buona provocazione ….
      Mi piace molto …..
      Perche no ?
      Sognare e’ gratis …
      e anche come Parma sempre stupisce ..
      Parma Magico ….
      Ultimo stagione …..stavo dicendo tutto il campionato …
      Parma in A prossima stagione …
      Read my lips …. solamente Mauro credeva iguale como Io ..
      Per questo ho fatto la targa in bronzo prima de arrivare in A matematicamente . Adesso la targa e’ in la collezione del Museo del Parma ” Ernesto Ceresini ” ..
      Io spero che tutti i tifosi possono vedere il mio lavoro nel museo che ho fatto con amore senza condizione per Parma Calcio 1913
      Straje’

  • 12 Marzo 2019 in 17:50
    Permalink

    Vorrei fare una considerazione molto seria.
    Nella tabella segnalo le quote salvezza nelle ultime sette stagioni.

    Stagione 2017-18 (salvezza a 36)
    CAGLIARI 39
    SPAL 38
    Crotone 35
    Verona 25
    Benevento 21

    Stagione 2016-17 (salvezza a 33)
    GENOA 36
    CROTONE 34
    Empoli 32
    Palermo 26
    Pescara 18

    Stagione 2015-16 (salvezza a 39)
    UDINESE 39
    PALERMO 39
    Carpi 38
    Frosinone 31
    Verona 28

    Stagione 2014-15 (salvezza a 35)
    UDINESE 41
    ATALANTA 37
    Cagliari 34
    Cesena 24
    Parma 19

    Stagione 2013-14 (salvezza a 33)
    CHIEVO 36
    SASSUOLO 34
    Catania 32
    Bologna 29
    Livorno 25

    Stagione 2012-13 (salvezza a 33)
    TORINO 39
    GENOA 38
    Palermo 32
    Siena 30
    Pescara 22

    Stagione 2011-12 (salvezza a 37)
    PALERMO 43
    GENOA 42
    Lecce 36
    Novara 32
    Cesena 22

    STATISTICAMENTE QUEST’ANNO (CONSIDERANDO GLI INCROCI E IL CALENDARIO) LA QUOTA RISULTA IN PROIEZIONE LA PIU’ BASSA DI SEMPRE.

    NOTA BENE: UNA NOTA PARTICOLARE. L’ANNO DEL FALLIMENTO OVVERO IL 2015 (3 ANNI FA) L’ATALANTA E’ FINITA QUART’ULTIMA A 37 PUNTI.
    AD OGGI (DOPO 3 ANNI) HA COMPLETAMENTE RICOSTRUITO TUTTO CON PAZIENZA E DETERMINAZIONE.
    PENSO CHE IL PARMA ABBIA TUTTE LE CARTE IN REGOLA E LA VOGLIA DI STUPIRE ANNO PER ANNO SE I TIFOSI, SOTTOLINEO I TIFOSI, LA SMETTANO DI FARE I CORNACCHIONI E PENSINO AL FUTURO IN MANIERA CONCRETA E ROSEA.

    GRAZIE PER L’ATTENZIONE

  • 13 Marzo 2019 in 09:29
    Permalink

    tutti a roma forza forza parma
    ciao ragazzi cividamo a roma garndre parma torna torna coppa uefa forza forza parmahttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif

  • 28 Marzo 2019 in 10:10
    Permalink

    tutti tifosi del parma stadio tardini ore 11,45 in tribuna sono luca barazzoni invitare tifosi del parma in tribunahttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yes.gif

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI