giovedì, Luglio 25, 2024
Carmina ParmaNews

CARMINA PARMA di Luca Savarese / TEATRINO DEL PASSATO. L’EX PRANDELLI MASTICA AMARO, MENTRE L’EX KUCO E’ DOLCE PER I CROCIATI

Luca Savarese(Luca Savarese) – Il Genoa crea un sacco di palle gol ma alla fine è il Parma a buttare dentro quella giusta. Finalmente. Dopo varie domeniche di vacche magre riecco il sapore della vittoria, che mancava dal 19 gennaio, ultima volta ad Udine. Rieccola, dopo quasi due mesi. Arriva contro un allenatore che ha fatto vivere un momento roseo alla storia crociata, Cesare Prandelli. Bello, vincente ed europeo il suo Parma. Non a caso in quegli anni Prando adottami recitava uno striscione che campeggiava al Tardini. Il suo Genoa, diversamente da quell’armata, non lotta per vette europee ma per la parte destra della classifica, quella fatta da pane duro e lunghi sospiri. Allo stadio si respirava un’aria diversa, il pubblico, ci ha spinto alla vittoria”. Ipse dixit Roberto D’Aversa, in calce ad una gara per lui e per il Parma liberatoria e fondamentale per mettere in cascina quei punti che danno tranquillità e scacciano recenti brutti pensieri. “Non facciamo gol, manca cattiveria”. Invece il Prandelli pensiero. Già. C’era una volta Piatek ma da quando non gioca più, per il Genoa, è come in Marmellata per Cremonini, quando Baggio non gioca più… Non si vince più, soprattutto non si segna più. Chissà cosa sarebbe stato capace di fare, il puntero polacco, ieri dentro quella pioggia di occasioni. Fortuna per il Parma che la dea Eupalla o meglio il dio mercato lo ha portato al Milan a gennaio. Sanabria, che ne ha ereditato il numero ed il ruolo, altra cosa rispetto al pistolero e nemmeno baciato da uno stato di grazia. Ma, in questa partita, il passato, quel fardello o quella bacchetta magica, a seconda, sempre a portata di giocate, non smette un secondo di farla da padrone. Il Parma, sfata un tabù che durava addirittura dalla stagione 1993-94 e cioè quello di battere il grifone rossoblù entrambe le volte tra andata e ritorno. Dopo la roboante vittoria colta a Marassi, forse lo scalpo esterno più impressionante della D’Aversa band, ecco il successo, con scarto minimo, fra le mura amiche. Diversamente da altre recenti kuco inglese gervinho parma genoacircostanze, i ducali, non si sono liquefatti come gelato al sole,ma sono stati lì, formichina paziente, rondine vigile. E poi al vespero della gara, ecco la preziosa mollichina, ecco il volo scacciapensieri. Autore? Non poteva, in questo teatrino del passato, esserlo Kucka, che spesso, proprio in passato, in maglia Genoa, aveva portato alla Zena blu e rossa varie gioie. Da fermo, quasi statua di marmo, tipo una preziosa porcellana delle sue terre slovacche, ha messo sulla tavola il vaso dei tre punti. Servirà per allontanare il vaso di Pandora che ultimamente si era divertito a rovinare i piani parmensi? Lo scopriremo già settimana prossima a Roma, parrocchia Lazio. Intanto, basta ed avanza per battere il Genoa ed arrivare a dire 33 nella sala del dottor campionato. Quando Sacchi di Macerata, ha fischiato la fine, non solo il Parma ha riabbracciato la vittoria ma anche il passato ha dato una grossa pacca sulle spalle, stile botta di Kuco, al presente. Prandelli non ha fatto nessun scherzetto al Parma. Juraj, invece, ha sgambettato il suo vecchio Grifo. Luca Savarese

Stadio Tardini

Stadio Tardini

26 pensieri riguardo “CARMINA PARMA di Luca Savarese / TEATRINO DEL PASSATO. L’EX PRANDELLI MASTICA AMARO, MENTRE L’EX KUCO E’ DOLCE PER I CROCIATI

  • Alla luce della vittoria del Bologna e dei prossimi 2 impegni, vincere sabato è stato fondamentale. Se lo avessimo fatto saremmo stati in guai grossi.

    • Manuel parma

      Ora siamo a più 12 con 11 partite alla fine. Quanti punti mancano secondo voi??

      • A meno che il Bologna non si trasformi nel Barcellona, direi 4.

        • Manuel parma

          Anche se preferirei loro…e non di poco. Vedendo le partite ancora da giocare…punterei tutto su Spal/ Udinese

      • quota salvezza 35 punti

  • La vittoria arrivata sul filo di lana deve aver emozionato l’anziano davanti a me, che probabilmente aveva indossato male il pannolone anti latrine, provocando perdite. Gli ultimi 15 minuti li ho vissuti in casa Genoa, con gli aromi tipici della zona Marassi, un misto di fogne, latrine di autogrill in zona Bologna il 2 di agosto e portici del Guazzatoio della Pilotta in un pomeriggio di luglio.

  • Davide, avrò bisogno del tuo ausilio in merito al mio articolo in uscita: quando sarà dimmi il tuo parere specifico ..grazie
    moro

    • cambiare schema gioco 4-3-1-2 vinceremo nuovo schema gioco cambiare giocatori primo tempo minuti 33,00 campare partita del parma

    • D’accordo. Penso possano essere sufficienti anche 34. Ma noi passeremo i 40. Vedrete.

      • Il Linguista

        Per me il Bologna arriva a 37…forse Empoli Udinese e Spal ne fanno un po’ meno…il sogno per noi sarebbe essere a 38 dopo la trasferta di Frosinone

  • sabato partita ottima come lo è stata la stagione fino ad ora.
    prossima mancherà scozzarella e stulac penso, quindi visto il difficile impegno su un campo ostico da sempre, largo a qualche giovane senza l’ assillo del risultato. l’ allenatore e altri vecchi devono fare da chioccia.
    se va male pazienza. ma è un campo da far giocare le giovani scommesse.
    vorrei uno in campo da subito e uno in corso di partita.
    salvezza raggiunta.
    costruire il futuro.
    forza ragazzi.

    • Il Linguista

      Ragionando così prendiamo 4 pere…a Roma carichi e con la formazione migliore per vincere!

  • A Roma possiamo anche fare una bella sorpresina alla Lazio.
    Schiappacasse lo vedrei dall’inizio con Gervinho in panca per rifiatare. Il pari non esiste: con la Lazio o prendi l’imbarcata o vinci.

    • vinicere a roma lazio 0-2 parma gervino 2 gool
      forza parma

  • Certo Mauro. In cambio però di al Manfro di dare una scorta di pannoloni al vecchio davanti a me.

  • Guarda, le ultime due casalinghe LE HO VISTE IN TV:

    col NAPOLI causa influenza mentre col
    GENOA causa ALTO SCA$$$O avverso il NON GIOCO
    quindi , il mio articolo in arrivo, verte proprìo su quel motivo …

    as sentima…

  • quasi impossibile ma pensa che ridere se facessimo 6 vittorie 4 pari una sconfitta, a 55 avremmo persino possibilità di entrare in europa
    è una provocazione ma si parla di salvezza ed è da natale che siamo salvi

    • Va bene l’ottimismo ma adesso l’Europa è a 11 punti di distacco e credo che non ci vorrebbe un miracolo ma un cataclisma, senza contare che non è alla nostra portata fare tutti quei punti e, se posso essere sincero, per ora non ci tengo nemmeno tanto. Ci sarà tempo tra due o tre anni, per ora come obiettivo miriamo il decimo posto della Fiorentina, oltre quello non si può.

      • vincere soli 4 partite del parma solo vincremo a roma e tornare coppa eufa

    • Gabriele ….. la tua e’ una buona provocazione ….
      Mi piace molto …..
      Perche no ?
      Sognare e’ gratis …
      e anche come Parma sempre stupisce ..
      Parma Magico ….
      Ultimo stagione …..stavo dicendo tutto il campionato …
      Parma in A prossima stagione …
      Read my lips …. solamente Mauro credeva iguale como Io ..
      Per questo ho fatto la targa in bronzo prima de arrivare in A matematicamente . Adesso la targa e’ in la collezione del Museo del Parma ” Ernesto Ceresini ” ..
      Io spero che tutti i tifosi possono vedere il mio lavoro nel museo che ho fatto con amore senza condizione per Parma Calcio 1913
      Straje’

  • Vorrei fare una considerazione molto seria.
    Nella tabella segnalo le quote salvezza nelle ultime sette stagioni.

    Stagione 2017-18 (salvezza a 36)
    CAGLIARI 39
    SPAL 38
    Crotone 35
    Verona 25
    Benevento 21

    Stagione 2016-17 (salvezza a 33)
    GENOA 36
    CROTONE 34
    Empoli 32
    Palermo 26
    Pescara 18

    Stagione 2015-16 (salvezza a 39)
    UDINESE 39
    PALERMO 39
    Carpi 38
    Frosinone 31
    Verona 28

    Stagione 2014-15 (salvezza a 35)
    UDINESE 41
    ATALANTA 37
    Cagliari 34
    Cesena 24
    Parma 19

    Stagione 2013-14 (salvezza a 33)
    CHIEVO 36
    SASSUOLO 34
    Catania 32
    Bologna 29
    Livorno 25

    Stagione 2012-13 (salvezza a 33)
    TORINO 39
    GENOA 38
    Palermo 32
    Siena 30
    Pescara 22

    Stagione 2011-12 (salvezza a 37)
    PALERMO 43
    GENOA 42
    Lecce 36
    Novara 32
    Cesena 22

    STATISTICAMENTE QUEST’ANNO (CONSIDERANDO GLI INCROCI E IL CALENDARIO) LA QUOTA RISULTA IN PROIEZIONE LA PIU’ BASSA DI SEMPRE.

    NOTA BENE: UNA NOTA PARTICOLARE. L’ANNO DEL FALLIMENTO OVVERO IL 2015 (3 ANNI FA) L’ATALANTA E’ FINITA QUART’ULTIMA A 37 PUNTI.
    AD OGGI (DOPO 3 ANNI) HA COMPLETAMENTE RICOSTRUITO TUTTO CON PAZIENZA E DETERMINAZIONE.
    PENSO CHE IL PARMA ABBIA TUTTE LE CARTE IN REGOLA E LA VOGLIA DI STUPIRE ANNO PER ANNO SE I TIFOSI, SOTTOLINEO I TIFOSI, LA SMETTANO DI FARE I CORNACCHIONI E PENSINO AL FUTURO IN MANIERA CONCRETA E ROSEA.

    GRAZIE PER L’ATTENZIONE

  • tutti a roma forza forza parma
    ciao ragazzi cividamo a roma garndre parma torna torna coppa uefa forza forza parmahttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gifhttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif

I commenti sono chiusi.