PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Mezzogiorno di cuoco (gioco) con la special “Dea Gasp Band”

parmaland serie A

Parmaland1913 ed il sottoscritto festeggiano il quinto anno di collaborazione col sito, dal Campionato 2015, Mezzolara, Lentigione, Villafranca, Ribelle, Romagna, San Mauro Pascoli, Correggio, San Marino, ecc: Primavera 2019, siamo in Serie A e ci rimarremo. Va beh: c’era pure Arzignano, ma ormai mi sono rotto le scatole di citarlo!

Mauro-Moroni.jpg(Mauro “Morosky” Moroni) – Passati i giorni delle Nazionali, in fase di recupero quasi tutti gli infortunati, (quelli lungodegenti intendo perché, nel frattempo, abbiamo due new entry di un certo peso: Inglese e Biabiany, tanto per non farci mancare nulla), ci si appresta a ricevere la squadra più forte delle provinciali (forse anche di qualche metropolitana, ma questi neroazzurri sono, meritatamente, al 6° posto della graduatoria, hanno inviato 12 dei loro con le rispettive nazionali e, questo è quanto, l’Atalanta del, forse, sottovalutato, Giampiero Gasperini.

Sistema di gioco abituale 3-5-2  o 3-4-1-2 con questo tipo di schieramento base :

BERISHA / GOLLINI

TOLOI  PALOMINO  MANCINI (Masiello)

HATEBOER  DE ROON  FREULER  (Pasalic) GOSENS  GOMEZ

ILICIC  ZAPATA (Barrow)

Tra gli altri, fanno parte della rosa anche: Valzania, Bettella, Djimsiti, Castagne, Pessina, Ali Adnan.

I numeri, sempre molto freddi, ma veritieri, dicono: 28 gare, 45 punti, 13 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte con 57 gol siglati e 39 subiti, questo lo score complessivo; in trasferta, dopo 14 gare, vantano 23 punti, frutto di 7 vittorie, 2 pareggi e 5 sconfitte con 32 gol siglati e 23 subiti .

Una formazione di tutto rispetto che gioca un grande calcio, un mix di giovani con alcuni giocatori esperti e tanta voglia di correre, stupire e  giocare: all’andata, per un’ora abbiamo tenuto botta, dopo ne abbiamo presi 3, in questa partita di ritorno spero di portare a casa un punto anche se immagino che sarà molto dura!

previsioni morosky ritorno dopo lazio

* Le gare del 10° turno, 29^ Giornata di Ritorno *

Chievo-Cagliari (Venerdì 29/03 ore 20.30)
Udinese-Genoa (Sabato 30/03 ore 15.00)
Juventus-Empoli (ore 18.00)
Sampdoria-Milan (ore 20.30)
ParmaAtalanta (Domenica 31/03 ore 12.30)
Fiorentina-Torino (ore 15.00)
Frosinone-Spal
Roma-Napoli
Bologna-Sassuolo (ore 18.00)
Inter-Lazio (ore 20.30)

Noi riceveremo l’Atalanta, quattro gare su 10 saranno scontri diretti per la salvezza mentre l’Empoli andrà a far visita alla Juve, proprio un gran menù per tutte le pericolanti!

percorso pericolanti prima atalanta

* Borsino e “corsa per la salvezza” *

Come già anticipato in altro articolo e commento, qui lo scrivo e qui lo confermo, per quanto mi riguarda, anche se non matematica, la salvezza mi sembra una cosa quasi certa, nel senso che, in queste prossime 10 gare, da 33 punti oltrepasseremo tranquillamente i 40!
E’ inutile che vi tocchiate, grattandovi forte, sono pratiche inutili, desuete e medievali, superstizione, chi era costei?

? ATALANTA
1  >>> Frosinone
1  TORINO
1  >>>Sassuolo
? MILAN
3  >>>Chievo
1  SAMPDORIA
1  >>>Bologna
1  FIORENTINA
0  >>>Roma

So di essere stato molto stringato, cauto, sereno e modesto nei pronostici attuali (che non rispecchiano più quelli di fine dicembre posti in alto, ma, sulla salvezza, tranquilli!)

borsino dopo lazio

* I Marcatori * (30 gol)

9 gol – Gervinho
8 gol – Inglese
3 gol – Bruno Alves
2 gol – Barillà, Rigoni, Kucka
1 gol – Dimarco, Siligardi, Ceravolo, Sprocati

Situazione cartellini gialli *

4 Barillà, Biabiany, Rigoni, Iacoponi,  ( 4 in diffida )
3 Stulac, Inglese
2 Gobbi, Siligardi, Bastoni, Kucka, Bruno Alves,
1 Dimarco, Sepe, Gervinho

* La formazione crociata del nuovo coach *

SEPE

GAZZOLA  BRUNO ALVES  BASTONI  DIMARCO

KUCKA  STULAC  BARILLA’  SPROCATI

GERVINHO  SCHIAPPACASSE  

In realtà la formazione l’ho partorita io ad insaputa del Mister, ma, contro questa Atalanta, c’è solo da sperare che loro siano sotto tono e sbaglino partita altrimenti saranno cavoli amari: credo che, con un centrocampo compatto e solido, si possa dare battaglia e tener botta al loro gioco offensivo, ma temo che possa essere una gara a senso unico; dai, forza crociati, date tutto e giocate una grande partita, solo così ritornerete nel cuore di tutti i tifosi, date tutto, spremete le energie e mettetele in campo, poi, se saranno più forti e meritevoli, potranno anche vincere, ma prima metteteci il cuore!

P.s. se devo esser sincero darei un altro consiglio al Mister: con l’Atalanta non fasciamoci troppo la testa (è una gara molto difficile, probabilmente si perderà e quindi non si vadano a rischiare infortuni o problematiche connesse ai medesimi), si faccia un ampio turn over, si preservino i migliori in funzione della gara di mercoledì prossimo a Frosinone, il primo vero scontro diretto (a seguire le trasferte di Chievo e Bologna), super importante, per quella che sarà un’agognata salvezza, quindi cambiamo nuovamente la formazione:

SEPE

GAZZOLA  BRUNO ALVES  BASTONI  GAGLIOLO

SILIGARDI  KUCKA  STULAC  BARILLA’

SCHIAPPACASSE SPROCATI

Usiamo la testa e prendiamo esempio da ciò che ha fatto la capolista a Genoa nella gara di campionato pre ritorno con l’Atletico Madrid, ampio turn over, sconfitta indolore (avevano 18 punti di vantaggio sulla seconda) e via pedalare pensando alla gara di coppa successiva con la rosa tutta disponibile al meglio! Anche da questi particolari si può imparare la saggezza tattica!

Le mie anticipazioni di mercato *

Non scopro certamente l’acqua calda, ma di fatto, per gli addetti ai lavori, sono già iniziate le pratiche di avvicinamento ai calciatori da ingaggiare, ai procuratori da contattare nonché ai Direttori Sportivi, colleghi e non, in modo da intavolare trattative e poterle chiudere con buona tempistica tale da non arrivare sempre all’ultimo giorno con buchi aperti in certi ruoli e doppioni esuberanti in altri reparti!

Provo a riepilogare, in base alla rosa attuale, cosa servirà e cosa si dovrà sfoltire:

PORTIERI

1) SEPE: è in prestito, ma, come ho già avuto modo di scrivere, purtroppo, è inviso alla Curva Nord e questo crea problemi ed imbarazzi a lui, ma pure alla Società che, comunque, vorrebbe acquistarlo dal Napoli! A me il portiere non dispiace, ha fatto un paio di “gatte”, ma pure tante parate importanti: io lo terrei al contrario di chi non lo gode molto: de gustibus!

2) FRATTALI: mi sembra una validissima alternativa, è un serio professionista ma anca un brev ragasz, silenzioso, lavora e non crea problemi di sorta.

BRAZAO: non l’ho ancora visto all’opera, non lo conosco e, di fatto, anche se ufficialmente è nostro, gira la voce che sia stato “ingaggiato” dall’Inter ma tesserato col Parma che, al contrario dei nerazzurri, aveva lo slot da extracomunitario libero. Ora il Parma l’ha acquistato in anticipo per poi rivenderlo all’Inter immagino a prezzo maggiorato, o in cambio di qualche forse, sconto, rpestito… (questo lo hanno scritto i giornali, si può dire?)

DIFENSORI

3) IACOPONI: da confermare in rosa (anche se non partirà titolare)

4) GAZZOLA: da confermare, vedi sopra

5) BRUNO ALVES: il suo contratto è già stato rinnovato fino al 30/06/2020

6) GAGLIOLO: da confermare, è un guerriero e, a gioco lungo, farà bene

7) GOBBI: credo che, alle soglie dei 40 anni, non debba essere confermato

SIERRALTA: è in prestito, il mio consiglio al ragazzo è di rimanere a Parma

BASTONI: è in prestito, come sopra, a Milano non lo farebbero giocare

DIMARCO: è in prestito, idem come sopra

CENTROCAMPISTI

8) KUCKA: punto fermo e cardine del centrocampo, un pilastro inamovibile

9) RIGONI: questo ragazzo ha fatto la sua parte, un altro anno lo terrei

10) BARILLA’: sicuramente riconfermato, utile, generoso, lottatore, lui serve sempre e la micca la porta a casa

11) STULAC: sia lui che Scozzarella sono bravini, ma, secondo me, vorrà rivisto qualcosa in questo centrocampo, ergo, serve qualità e quantità (un altro Kucka non farebbe male, io suggerisco i miei pupilli, POLI, RINCON, KURTIC, KRAGL e BRUGMAN)

12) SCOZZARELLA: la tecnica c’è, il fisico un po’ meno, ma lui fa parte dei fedelissimi untouchables della cooperativa Trapani & friends by Dj Big Daniele, e chi vuoi che lo ceda mai?

13) DEZI: grande punto interrogativo, credo sia rimasto perché non voleva andarsene lui, non il contrario (potere dei lunghi ed onerosi contratti, ma se prima li fai poi dopo li devi rispettare, anche se controvoglia…)

MACHIN: in Serie B giocava bene, nella massima categoria cosa farà?

DIAKHATE’: è in prestito, ma, Carneade, chi era costui ?

ATTACCANTI

14) SILIGARDI: lui ha convinto con le prestazioni, tecnica, esperienza e tanto sacrificio al servizio della squadra, io lo confermerei!

15) BIABIANY: ha 31 anni, non è più il velocista di un tempo, quindi?

16) GERVINHO: la freccia nera è il nostro punto di forza, ma per 15/20 milioni si potrebbe anche lasciare andare: tutto si può fare e, niente cotte da innamorati per nessuno, da Cr7 in giù (avrete già notato educazione e spocchia del calciatore penta pallone d’oro, mi ha deluso moltissimo ed ha perso dei punti )

17) CERAVOLO: vedi Dezi circa i motivi contrattuali, ma io credo che lui, se fosse fatto giocare in altro modo (non da prima punta centrale) e con un sistema diverso, farebbe gol pure in Serie A, ma così come l’abbiamo visto noi sembrava un pesce fuor d’acqua: credo che se ne andrà a giocare in una big di Serie B, utilizziamolo per uno scambio importante!

18) INGLESE: è in prestito e credo proprio che, per noi, esborsare oltre 20 milioni, non sarebbe possibile, ma mi possono smentire anche se, per il mio modo di vedere il ruolo, preferisco un Caputo, un Donnarumma e un Coda!

19) SPROCATI: è già stato riscattato pertanto credono in lui, cosa dire oltre al fatto che non gioca mai!?

SCHIAPPACASSE: è in prestito fino al 30/06/2020: io credo che avranno ed avremo tempo per vederlo all’opera (dalle prime giocate mi sembrerebbe che possa assomigliare al “cholito” Simeone, attaccante della Fiorentina).

C’è inoltre da segnalare quanto segue:

  • quest’anno si avrà più tempo per programmare il mercato
  • la numerazione che vedete alla sinistra del nome riguarda gli over 22 e, nel nostro caso, sono 19 quindi abbiamo un bonus per poterne ingaggiare altri 2 (max 17+4 = 21)
  • In sintesi serviranno i soliti 2 terzini, 1 centrale esperto (Bruno Alves non potrà giocare in eterno credo), i soliti 2 centrocampisti ed i soliti 2 attaccanti, sia per migliorare la qualità e sia per sostituire, adeguatamente, coloro che se ne andranno: in questo caso, sempre parlando di over, visto il bonus precedente, se ne entrassero 7, dovrebbero uscirne 5 (Gobbi, Dezi, Ceravolo,Inglese, uno tra Stulac e Scozzarella e per ultimo, Biabiany ma pure uno tra Gazzola, Iacoponi e Gagliolo) semplice no?

Come sempre, non pretendo di vedere condivisi i miei “suggerimenti” per gli acquisti, tutt’altro, tutto dipenderà dalla Casa Madre, dal D.S. e dall’allenatore, ergo, progetto base, budget, direzione tecnica e guida in panchina, poi arrivano i giocatori e ricordatevi che, il 4-3-3, non l’ha ordinato il Dott. Pasta, Responsabile dell’Area Sanitaria, ma è solo uno dei tanti sistemi per predisporre la squadra in campo, leggasi, open your mind ed impara a leggere ogni gara, ben diversa dalle altre!

Dal calciomercato anticipato, in diretta dai Campetti di Via Zarotto (visto che Collecchio è chiuso ai tifosi per i lavori in corso), vi saluto e vi aspetto domenica per il pranzo con l’Atalanta: speriamo che non ci facciano venire l’indigestione!

As bechema prest,

cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

36 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Mezzogiorno di cuoco (gioco) con la special “Dea Gasp Band”

  • 29 Marzo 2019 in 13:39
    Permalink

    Dalle ultime notizie provenienti dall’infermeria e dal particolare momento di grazia dei bergamaschi ..visto anche come giocano …
    …………………………..tutto ciò premesso …
    …………………sento odore di rugiada, roseda …..
    spero di sbagliarmi ma…..DOMENICA ..si faticherà a tirare in porta, NON A FAR GOL ma, solo tirare in porta….
    ..sempre che, da solo, non ci metta una grossa pezza SAN GERVINHO ….

  • 29 Marzo 2019 in 14:03
    Permalink

    Facciamo 40 punti anche con Ceravolo e senza il fragile e malato Inglese? (chiesi a novembre se aveva il mèl da sòrag e purtroppo non mi ero sbagliato, così come con Grassi i piploni a livello fisico li fiuto subito). Su Scozzarella e Stulac permettimi ma il loro posto è Villa delle Rose a Monticelli e immaginare un attacco di serie A con Caputo, Donnarumma e Coda e quella categoria di giocatori li permettimi ma è pura follia. Se alle soglie dei 30 (vedi La Belva), giocano in B da sempre un motivo c’è ed è un valido motivo per lasciarceli. Fare come Giulini e prendere un Pavoletti no?Allora prendiamo Mancosu o quello del Carpi e facciamo prima.

  • 29 Marzo 2019 in 14:30
    Permalink

    Progetto rifacimento\sistemazione Tardini? Adesso sembrerebbe che anche S.Siro e addirittura il Bentegodi possano essere rifatti..è mai possibile che a Parma si debba rimanere nel 2019 a prendere acqua in uno stadio che strutturalmente non è più all’altezza?

  • 29 Marzo 2019 in 14:32
    Permalink

    l’ atalanta è nettamente superiore.
    dopo le soste qualche risultato anomalo c’ è sempre per calo di concentrazione o altro. speriamo che il risultato anomalo sia il nostro!

  • 29 Marzo 2019 in 15:28
    Permalink

    Sul Tardini bisogna chiedere al Dott. Bosi il quale il giorno dopo Spezia dichiarò che sarebbe stato rifatto. Sperare che Bosi e il suo capo, omonimo del nostro presidente mettano mano alla questione stadio equivaleva a sperare che il cinese comprasse un paio di giocatori o che la penna d’oro della Rosea e ospite fisso a Bar sport il lunedì sera dica una cosa favorevole al Parma o a che Ceravolo segni domenica.

  • 29 Marzo 2019 in 16:07
    Permalink

    Frattali,
    Iacoponi Alves Gagliolo DiMarco
    Kucka Scozzarella Barillà
    Siligardi
    Gervinho Schiappacasse

  • 29 Marzo 2019 in 17:20
    Permalink

    Al di là di eventuali battute nell’ articolo , VISTO CHE QUESTA GARA mi sembra segnata in partenza, NON BISOGNA RISCHIARE ne DIMARCO, né GERVINHO, ne KUCKA…. bensì preservarli per mercoledì sera a FROSINONE …gara da non perdere

  • 29 Marzo 2019 in 17:40
    Permalink

    Se l’Atalanta è in giornata domenica ce ne fa 3

  • 29 Marzo 2019 in 17:44
    Permalink

    Senza inglese da qua a fine campionato speriamo di fare quei 4 o 5 punti che servono per salvarci

  • 29 Marzo 2019 in 18:04
    Permalink

    Dai ragazzi però è pur sempre l’Atalanta, mica il Real Madrid…saranno più forti e magari vinceranno anche, ma non diciamo gara segnata in partenza. L’importante è comunque dare un segnale con l’atteggiamento in campo, anche perché a livello di tifo verranno giù in 4000 e di farmi prendere per il cu@o da quei montanari ne ho poca voglia…con la formazione indicata da Lukfur si può fare bene se sono a posto fisicamente.

  • 29 Marzo 2019 in 18:39
    Permalink

    Speriamo che Sepe non abbia amici bergamaschi o dall’emozione ci vuole il pallottoliere. Comunque voglio vedere come fa Adl a piazzare Inglese alle cifre che pensa di chiedere…forse in un sanatorio

  • 29 Marzo 2019 in 19:08
    Permalink

    Pare che Inglese si sia infortunato gravemente. Fosse vero, siamo nella m….chi segnerebbe,? Ceravolo? Ahahah.

  • 29 Marzo 2019 in 19:40
    Permalink

    longobardi

  • 29 Marzo 2019 in 20:45
    Permalink

    Grazie Mauro per il lavoro che mi hai dato :
    ” Capo scouting mercato estero: Spagna, Argentina, Usa ”
    Io lavoro come Capo con il mio figlio Anibal come Consigliere
    Con Onore ,
    Straje’

  • 29 Marzo 2019 in 20:54
    Permalink

    Ma inglese che si è fatto? Non penso dovremmo starne senza per molto ..credo.

    • 29 Marzo 2019 in 20:55
      Permalink

      …leggendo qua e là..non mi pare così grave.

  • 29 Marzo 2019 in 20:56
    Permalink

    Faggiano aveva detto che Ceravolo è perfettamente inserito. Quindi aspettiamoci almeno 5 goal da qui alla fine dell’anno. Serviva Brasao infatti non un vice Inglese . Comunque siamo nella m veramente. Speriamo finisca veloce questa agonia . E vista la firma dell’articsolo sulla Rosea relativo all’infortunio come minimo sta fuori tre mesi.

  • 29 Marzo 2019 in 21:01
    Permalink

    Cassandre, spero che siate sputtanati, l’Atalanta è più forte, su questo dubbio non v’è. Quindi che si fa? Si va in campo ugualmente o give up? Certo che la premiata coppia Devide & Benni spara pessimismo puzzolente su tutto, sistematicamente. Quanto godrei a vederli sputtanati, ma quand’è successo se ne sono stati zitti per un po’. Sono atti a scucchiaiare nel torbido. Tristi figuri.

  • 29 Marzo 2019 in 21:29
    Permalink

    Su inglese c è un comunicato con una diagnosi per cui non è questione di quel che dice il cugino del giardiniere, basta la prima elementare per leggerlo

    • 29 Marzo 2019 in 23:00
      Permalink

      chiamarla diagnosi mi pare esagerata: i bollettini del parma sono un continuo rimandare a successive visite e indagini strumentali di cui poi non si ha mai contezza. sì c’è la diagnosi di distorsione severa ma sempre molto fumo. Fatima

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

      • 29 Marzo 2019 in 23:07
        Permalink

        Sfondi una porta aperta.. sono tanti anni che è così e non va bene, però nello specifico direi che c è scritto abbastanza per non considerarlo un infortunio di poco conto.
        Non mi sembrava quindi proprio il momento migliore per ridere e prendere per il culo ceravolo

        • 29 Marzo 2019 in 23:28
          Permalink

          distorsione importante al ginocchio l’uno, distorsione severa alla alla caviglia l’altro dà solo una idea molto sommaria dei tempi di recupero, che poi sono quelli che inteeressano al tifoso, il quale è autorizzato a preoccuparsi a fronte di tali aggettivi che non specificano affatto la prognosi.
          Su Ceravolo ti quoto
          http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

  • 29 Marzo 2019 in 22:49
    Permalink

    …CAGLIARI SALVO, chievo andato

    bypasso Atalanta e
    chiedo di non perdere a
    FROSINONE ….

    non perdere a CHIEVO VERONA e, ovviamente,

    non perdere a BOLOGNA —
    ..
    poi tutto sarà molto semplice…..

  • 30 Marzo 2019 in 09:44
    Permalink

    Non serviva un vice Inglese. Faggiano dixit. Fai giocare punta Brazao.

  • 30 Marzo 2019 in 09:50
    Permalink

    Purtroppo e, ripeto, PURTROPPO ….ho letto pure ( QULCUNO LO HA IPOTIZZATO ) …..potrebbe essere …
    STAGIONE TERMINATA PER ENTRAMBI …
    …senza INGLESE togliamo il 50% del nostro potenziale offensivo..
    non tanto in termini di gol quanto….di tenere la palla e la squadra alte ( nella metà campo avversaria ) e non schiacciata nella propria area …

    QUESTO NON SOLO CON LE GRANDI MA, PURE CONTRO LE ULTIME ….

  • 30 Marzo 2019 in 09:57
    Permalink

    A me personalmente,
    che i nostri giocatori SI FACCIANO MALE IN ALLENAMENTO..è una cosa che mi fa imbestialire in modo pazzesco….

    a partire dai giocatori stessi fino allo Staff Tecnico che dovrebbe almeno tutelare le nostre caviglie ….

    IN PARTITA E’ GIUSTO IMMOLARSI E SBRAGARSI IN MEZZO NEI CONTRASTI, poi, è pure questione di episodi, di sfortuna, casualità, sfiga…..ecc ecc
    ma se ci facciamo male da soli …..siamo dei pirlotti …
    o no ??

  • 30 Marzo 2019 in 10:07
    Permalink

    Se guardate alcune delle gare della giornata odierna ….

    Udinese-Genoa

    Juventus-Empoli

    Parma–Atalanta

    Frosinone-Spal

    Bologna-Sassuolo
    ….
    pure già oggi potrebbe essere decisiva per sancire altri verdetti …
    leggasi UDINESE, EMPOLI, FROSINONE, BOLOGNA , le quali, perdendo, si andrebbero ad inguaiare ulteriormente …

    purtroppo, pure noi non faremo tanti punti …quindi si andrà avanti con una giornata di meno da giocare ed un calendario, RISPETTO ALLE ALTRE, un po’ più facile

  • 30 Marzo 2019 in 12:54
    Permalink

    x DAVIDE
    lo sai che, spesso, concordo in toto con le tue analisi ( parlo di campo, di gioco e di attori in campo ):

    i tre giocatori che ho citato, DONNARUMMA-CAPUTO e CODA , personalmente, certo, a titolo soggettivo, li preferisco a INGLESE E CERAVOLO, è solo una questione di punti di vista, di opportunità:

    CAPUTO mi pare che segni pure in Serie A mentre gli altri due fanno sfracelli di gol in Serie B…e, credimi, chi ha il fiuto per il gol, non lo perde salendo di categoria, trova solo difensori + bravi ..

    …noi dobbiamo metterci in testa che, a livello acquisti, non possiamo nemmeno andare a chiedere il prezzo di certi attaccanti ( i quali costano sempre di + rispetto agli altri players )
    ..

    HAI CAPITO Perché DURANTE L ‘ULTIMO MERCATO ..
    .SPINAZZOLA E KEAN non ce li hanno dati ?
    Perché sono veramente bravi e non da Parma , leggasi, sono andati in campo con la Juve e, subito dopo, in Nazionale !!!!!

    NOI, DI NAZIONALI, ABBIAMO:

    Dimarco, Bastoni ( Under 21 di proprietà Inter )

    Stulac

    Kucka

    Inglese ( forse !!!??? )

    Gervinho ( !!!???? )

    Il Direttore non è d’accordo ma, il tesoretto-portafoglio-budget disponibile, NON CI CONSENTE DI ACQUISIRE UN CALCIATORE CHE COSTA 20 MILIONI:
    preso atto di questo, il DS. deve muoversi come può tra procuratori, faccendieri, venditori, imbonitori e società che vogliono lucrare sui loro pezzi …

    OCC E BUS DAL CUL citava Sacchi
    .. servono tante cosE:
    SCOUTING
    OSSERVATORI
    ATTENTA ANALISI E SCELTA DEL GIOCATORE e poi, chiaramente, INSERIMENTO, OTTIMIZZAZIONE, VALORIZZAZIONE …..ecc ecc ecc..
    stia bene ragazzo
    moro

  • 30 Marzo 2019 in 14:40
    Permalink

    Vorrei fare un APPELLO a …

    Davide, Pencroff, Lukfur e Il Linguista ..

    se saranno d’accordo con me sul seguente tema:

    bisognerebbe riuscire ad inculcare, far capire ai tifosi-lettori che, questo PARMA.CALCIO 1913, per stessa e ripetuta AMMISSIONE DEI SOCI FONDATORI -CO PROPRIETARI,

    sta cercando un NUOVO SOCIO DI MAGGIORANZA, e, sempre per la stessa affermazione dei suddetti soci, ESSI NON SI RITENGONO UOMINI DI CALCIO, FOOTBALL MANAGER, e questo, da parte mia, è un grande gesto di umiltà, ma, allo stesso tempo, una forma di RISPETTOSO DISIMPEGNO, nel senso che, dopo la partenza ed il cammino splendido, ininterrotto, …bla bla bla, COSTORO SONO ARRIVATI AL LORO TRAGUARDO : dal fallimento alla SERIE A..

    alla luce di questa situazione, BISOGNA ACCONTENTARSI DELLA SALVEZZA, BISOGNA RENDERSI CONTO IN QUALE DIMENSIONE SIAMO e in quale SITUAZIONE ECONOMICA possiamo lavorare …
    TESTA BASSA, PIEDI PER TERRA e via pedalare ..
    nessun sogno troppo elevato né aspirazioni di livelli troppo al di fuori della nostra portata ..

    correggetemi se sbaglio !!
    moro

  • 30 Marzo 2019 in 15:41
    Permalink

    Speravo non fosse così, speravo cioè in una famiglia parmigiana intendesse impregnarsi nel Parma tipo Squinzi, per intenderci, invece no, quindi concordo con Morosky, obtorto collo. Non biasimo la famiglia Pizzarotti, onestà intellettuale mi porta ad affermare che se fossi loro consulente sconsiglierei di investire nel calcio, è così sono convinto farebbe Davide, che fuori servizio dispensa invece “piociò” a destra e sinistra.

  • 30 Marzo 2019 in 18:32
    Permalink

    JUVENTUS-EMPOLI : 30° 0-0, probabile partita che finirà con la vittoria bianconera ma,
    al 30° del primo tempo ..la capolista sta faticando ad uscire dalla propria metà campo….con l’EMPOLI CHE STA FACENDO LA PARTITA E GIOCANDO MOLTO BENE ….

    questo è il CALCIO CHE NON VEDO NEL PARMA….
    ognuno è libero di replicare a modo proprio
    NOI DOMANI, PROBABILMENTE PERDEREMO MA, NON FAREMO VEDERE QUESTO TIPO DI GIOCO NE’ INTRAPRENDENZA …

    alla fine, ciò che conta è il risultato e …bene così..
    chi si accontenta …GODE …

  • 30 Marzo 2019 in 19:00
    Permalink

    Siamo al 45° ed il problema è molto semplice:
    LA CAPOLISTA, FORSE GIUSTAMENTE ( tra i fischi del proprio pubblico ) SE NE FREGA DI QUESTA GARA….
    non rischia nulla e lascia fare …prima o poi il gol lo troverà…FORSE
    ..loro , SEMPRE GIUSTAMENTE, STANNO ASPETTANDO E PREPARANDO LA GARA CONTRO L’AIAX….
    …del campionato, già vinto 3 mesi fa….
    NON GLIE NE PUO’ FREGA DI MENO..( tra l’altro, l’unico trofeo che porteranno a casa a fine stagione UN PLETE )

    hanno fatto cos’ contro di noi…
    poi a Genova e, oggi….nella prima parte della gara, CONTRO L’EMPOLI ( che, al sottoscritto, è una squadra ULTRA SIMPATICA, CHE GIOCA BENE CON UN ALLENATORE …NORMALE….che parla poco, è umile, fa vedere calcio ma….FORSE, IN QUESTO MONDO DEL PIFFERO…è poco considerato perché NON FA TITOLONI, INTERVISTE, CHIASSATE che, in altre piazze, farebbero vendere giornali, alimentare polemiche, incendiare le piazze ma, NO, QUESTO E’ UN ALLENATORE SILENZIOSO, EDUCATO, SEMPILCE, NORMALE MA, non fa audience ….non tira …non alimenta la guerra dei titoli..
    ESONERIAMOLO SUBITO…NUOVAMENTE e ….continuiamo a fare allenare i CATENACCIARI abituali …
    si vogliono i risultati ?
    i punti e basta ?
    la salvezza ?
    ..
    o si vuol vedere giocare a calcio ??
    SPAGNA, GERMANIA , FRANCIA ed INGHILTERRA insegnano..

    …. anche in NAZIOANLE ne sappiamo qualcosa di come si gioca o non gioca a calcio….CAVOLO
    ..apriamo le nostre teste, open our minds..

    POI, SE VA BENE COME SI FA ALL’ITALIANA, basta che arrivi qualcosa, indipendentemente dal SISTEMA.GIOCO.IMPOSTAZIONE ….
    se vogliamo accontentarci di questo …ACCONTENTIAMOCI
    ….
    IO NON MI ACCONTENTO ….

  • 30 Marzo 2019 in 19:05
    Permalink

    QUI VI VOGLIO SCATENATI, …………
    domani, MOLTO PROBABILMENTE, sulla carta e sul campo, SI POTREBBE PERDERE ANCORA …
    e dopo si scateneranno altre, ulteriori polemiche ma,
    CREDETEMI, CONTRO L’ATALANTA, NON SAREBBE UN DISONORE PERDERE …..

    dipende come …in che modalità…ma…adesso basta
    SONO UN POCO STANCO DI QUESTO CALCIO …
    ….
    anche se, voi lettori….SIETE MERAVIGLIOSI …

    …ciao a tutti

    moro

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI