BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / UN GRANDE PASSO VERSO IL PRECIPIZIO

claudio mastellari(Claudio Mastellari per TifoBlog.it) – Ormai non so neanche più cosa dire, è talmente evidente la pochezza tecnica di questa squadra senza i suoi 2/3 giocatori cardine che non vale neanche la pena di incazzarsi.

Non sono neanche sicuro che, come dicono in molti, cambiare la guida tecnica sia la soluzione ai nostri problemi. Il gioco di D’Aversa è tra i più noiosi, anestetici ed antiestetici che io abbia mai visto, ma questo non-gioco nel girone d’andata ci ha portato 25 punti, ergo c’è uno studio a monte.

Purtroppo la maggior parte dei giocatori in rosa ha fondamentali di bassissima caratura, soprattutto nel palleggio, lo dimostra il fatto che la squadra non sia in grado di fare tre (non dieci eh…) passaggi di fila che non siano retropassaggi.

Da qui la scelta di affidarsi ai lanci lunghi e contropiedi, scavalcando spesso un centrocampo considerato un vicolo cieco, sperando di trovare Inglese o Gervinho là davanti. Il problema è ben più grave quando i sopracitati Inglese e Gervinho non sono in giornata o come ieri non sono in campo. Se a questo aggiungiamo l’assenza di Bruno Alves la frittata è fatta.

La partita

Frosinone nel primo tempo se escludiamo il gol di culo, inteso come parte anatomica ma non solo, la squadra è stata imbarazzante considerando l’avversario.

Schiappacasse servito poco e male non è mai riuscito a sfruttare le sue caratteristiche. Meglio Ceravolo nel secondo tempo, un cambio azzeccato che sicuramente era programmato già prima dell’arrivo allo Stirpe.

Su Gobbi preferirei non esprimermi. Sia sulla scelta del cambio, che sull’errore nel finale. Non serve a niente e a nessuno la crocefissione mediatica, a mio modestissimo parere serve di più tenerlo fuori dal campo, nonostante la mia grande stima per lui. Ogni cosa ha il suo tempo e il tempo di Massimo in serie A è finito da un po’.

La proprietà continua a restare fermamente convinta su D’Aversa, ma sui giornali iniziano chiaramente a leggersi molti nomi per il suo successore, tutto è ancora da scrivere, staremo a vedere. Di sicuro c’è che se non si faranno punti contro Torino e/o Sassuolo la situazione da preoccupante diventerà disperata e allora saranno cazzi… Claudio Mastellari per TifoBlog.it

Stadio Tardini

Stadio Tardini

8 pensieri riguardo “BAGOLOZOOM di Claudio Mastellari / UN GRANDE PASSO VERSO IL PRECIPIZIO

  • 5 Aprile 2019 in 00:33
    Permalink

    Donadoni è il paracadute ma se si apre troppo tardi ci si schianta al suolo.

    • 5 Aprile 2019 in 07:59
      Permalink

      Infatti siamo quasi in coma irreversibile, quindi anche prendere ora Donadoni potrebbe essere troppo tardi.

  • 5 Aprile 2019 in 07:19
    Permalink

    Ma cosa vuoi sapere tu di paracadute, mi faccia il piacere

  • 5 Aprile 2019 in 14:46
    Permalink

    Non sono d’accordo sulla modesta caratura della rosa.
    Inglese Gervinho Alves Kucka Siligardi Bastoni e DiMarco sono da top team (forse non la juve, ma da una che lotta per l’europa certamente), Rigoni, Sierralta, Gagliolo, da squadra di media classifica, Ceravolo, Barillà, Iacoponi, Gazzola, da medio bassa, ma in serie A hanno dimostrato di poterci stare.
    Non adeguati o non più adeguati alla A, e pertanto bocciati Biabiany, Scozzarella, Stulac, Gobbi
    Tutto sommato è una buona rosa, di qualità media, tale da garantire un piazzamento a metà classifica o salvezza tranquilla.
    Come abbiam ofatt o25 all’andata? Cul osorpresa e presunzione degli avversari, che sottovalutandoci hanno prestato il fianco alle iniziative personali dei nostril (bravi quindi!!!).
    Quante squadre ci hanno sottovalutato nel girono di andata che abbiamo punito? Inter, Genoa, Torino, Fiorentina. togli questi 12 punti, magari qualche pareggio lo ottenevamo, ed avremmo 8 punti in meno, 17 punti invece di 5 nel girone di andata.
    Aggiungiamo le vittorie fortunosa ed immeritata con l’ Empoli ed il pareggio di fortuna col Chievo (prodezza balistica di alves, dopo che ci hanno preso a pallonate!) il bottino si potrebbe assottigliare a 15-16 punti, reale potenziale del gioco di DAversa. cioè retrocessione.
    Nel girone di ritorno gli spazi che avevamo all’andata non ce li concedono più, non ci sottovalutano più, ed ahaano capito come neutralizzare quei due schemini di Daversa.
    Appena riguadagnamo palla in difesa, e proviamo ad imbastire il lancio alla viva il parroco per Inglese e Gervinho, chi ha la palla viene subito aggredito da 2 avversari (ed è pure facile per loro, in quanto giocando in 9 dietro la linea della palla, significa che quando la riconquistiamo ne abbiamo già nove davanti a noi!).
    Non sapendo più a chi dare la palla per mancanza di schemi ed idee, la palla viene persa, o passata ad un compagno in orizzontale che va più in difficoltà di lui, in quanto gli avversari hanno avuto intanto quei secondi necessari a ricompattarsi.
    Quelle poche volte che riusciamo fortunosamente a passare il centrocampo avversario si vede chiaramente che le situazioni di contropiede non sono mai state provate in allenamento e le punte non si muovono coordinate. e tutto.
    Se poi si considerano gli errori atavici del gioco di Daversa, che rinuncia di principio al possesso palla, ecco spiegato il disastro.
    Con possesso palla 70 – 30 abbiamo sempre gl iavversari nella nostra area, loro gasatissimi, noi in affanno
    L’errore della nostra difesa è poi un fatto statistic, quando sei sotto attacco dal primo all’ultimo minute.
    Avete notato che prendiam otanti gol su cross basso dalla sinistra?
    Perchè il mister non prova a risolvere?
    Tanti poi I punti persi nel secondo tempo, gli avversari cambiano, ma Daversa no… non riesce a leggere la partita e a cambiare in corso.
    Stesso modulo nonostante non vi siano I giocatori.
    La storia di Ceravolo contro il Frosinone è emblematica. Sempre fatto giocare fuori ruolo, una volta che per sbaglio gioca seconda punta da laterale, toh…. gioca bene, dimostrando di essere un discreto mestierante per la serie A.
    Se poi aggiungiamo una preparazione atletica da oratorio (statisticamente siamo la 14ma squadra per km percorsi, pertanto corriamo poco e male), ma all metà del secondo tempo hanno già tutti la lingua di fuori.
    E poi tutti questi infortuni….
    La responsabilità pertanto è in maggior parte su Daversa, e non potendo al momento cambiare alcun giocatore sul mercato, cominciamo a cambiare lui.
    GUIDOLIN!!!!!!!!!!

    • 6 Aprile 2019 in 00:03
      Permalink

      Questa squadra ha limiti ben precisi che ha saputo superare fino a quando la condizione fisica e l’applicazione dei giocatori nella fase difensiva sono state buone.
      Tanti problemi nascono dalla mancanza di qualità a centrocampo, non si riesce ad avere una gestione adeguata del possesso palla. Si sbagliano troppi passaggi, spesso per mancata lettura delle situazioni di gioco.
      Visti i tanti infortuni mi sarei aspettato che D’Aversa desse un po’ di spazio a Dezi, Diakhate e Machin. Non saranno fenomeni, ma dei centrocampisti titolari il solo Kucka sta dimostrando di essere fondamentale, fare rifiatare un po’ gli altri non sarebbe una cattiva idea.

  • 5 Aprile 2019 in 22:04
    Permalink

    GUIDOLIN?
    Ma se durante le telecronache ci gufa contro….
    DONADONI FOREVER

    • 5 Aprile 2019 in 23:18
      Permalink

      Ci gufa perché vuole tornare ardentemente sulla nostra panchina

  • 6 Aprile 2019 in 02:11
    Permalink

    ci sono staff di professionisti che studiano gli avversari, mica ci mettono un girone a capire come gioca il Parma.
    C era più brillantezza, più concentrazione e convinzione, ed alcune volte abbiamo incrociato avversari in giornata no

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI