giovedì, Luglio 25, 2024
Carmina ParmaIn EvidenzaNews

CARMINA PARMA, di Luca Savarese / Bum bum Zapata. Parma, ma che fine hai fatto?

Luca Savarese(Luca Savarese) – Lunch match. Partita di pranzo, ma alla fine mangia solo la Dea che fa razzie, che lascia, al Parma, solo le briciole, dopo che i Crociati avevano trovato, per primi, il vantaggio. Sembrava una di quelle gare dove dopo aver trovato il ristoro del gol si viaggia tranquilli sull’autostrada di una certa tranquillità. Sembrava. Si perché presto cambiano le segnaletiche. Pasalic, dopo aver innescato la corsa con rete di Gervinho, vuole subito redimersi. Ci riesce. Sterzata, in area, tiro, Sepe non proprio irresistibile nella circostanza. Pari. La macchina Parma così si ritrova subito in un ingorgo, quando il suo viaggio, era appena cominciato. Gasperini, maestro di teste prima che di piedi, fa distendere i suoi come un elastico armonioso: ficcanti dietro, tonici in mediana, prestanti davanti. Ah, come gioca la Dea! Avrebbe detto Maurizio Mosca. E come gioca invece il Parma? Tutti serrati e via a sfornare ripartenze. Virtù nella prima parte di stagione, habitus tatticus, ora come ora,  un po’ scontato. Ha ragione Roberto Cravero, che dai microfoni Dazn, commenta: “Il Parma dovrebbe trovare un piano alternativo, perche’, adesso il suo metodo, lo conoscono un po’ ceravolo atalanta parma 31 03 2019tutti”. Anche se questo commento è pure un po’ scontato, visto che lo fanno tutti, anche in strada… La via del contropiede andrebbe anche bene, però se hai una palla gol, devi, gioco forza, metterla dentro. Il Parma ce l’ha. Con Ceravolo, mandato davanti a Gollini da una genialata di Gervinho. Ma il numero 9 spara addosso a Gollini. E pensare che Calaiò è finito a Salerno… E pensare che ieri Baraye è risultato uno dei migliori in campo nell’acceso derby patavino tra Cittadella e Padova. La ripresa continua ad essere una carreggiata aggrovigliata. La vettura Parma è spompa, fa fatica anche a far cio’ che le riesce meglio: ripartire. C’e’ da fare i conti anche con un caldo quasi orrido visto il cambio d’ora, che ricorda le partite di Usa 94. Si perdono tante energie, ci si continua ad idratare. atalanta parma slide savareseEsce Gervinho, che dopo aver timbrato il suo sigillo numero 10 (mai aveva fatto meglio) piano piano si scioglie come cono gelato sotto il solleone. Ma per sostituire lui chi getta nella mischia D’Aversa? Non Schiappacasse subito ma Gazzola. Cioe’ una gomma difensiva, che immette trazione posteriore a tutta la masnada. Il Parma si asserraglia nel tentativo di preservarsi. La dea ci mette pochissimo per sbranarla. Castagne, dopo aver vissuto un primo tempo sulla mancina, adesso e’ dirottato sulla destra. Assistenza precisa per Duvan Zapata, che buca Sepe. Piccole reminiscenze parmensi: quando un colombiano aveva la maglia del Parma e si chiamava Asprilla. Piccole reminiscenze calcistiche: quando l’Atalanta di Gasp si chiamava Parma di Scala. L’ingresso di Schiappacasse, al posto di un bigio Ceravolo, appare tardivo ed inutile. parma atalantaAndava messo forse prima, al posto di uno stracco Gervinho. Gomez, che nel gioco dei rimandi tra calcio e storia, se Zapata ricorda Asprilla, lui ricorda Zola, nella sua nuova veste di suggeritore, guida la truppa come fanno gli sciamani coraggiosi: gli bastano pochi tocchi, non ha mica bisogno di fronzoli. Su uno di questi tocchi, si avventa, indisturbato, ancora Zapata. Festeggia la dea, che tra andata e ritorno col Parma si cucca la posta piena: 6 punti. Mastica amaro il Parma, che pare aver smarrito la trebisonda, l’autostrada buona, la sua stima. Ultimo perche’, tra i tanti che sballonzolano nella testa: ma dar fiducia dal primo minuto a Sprocati dopo il gol della bandiera a Roma sponda Lazio? A proposito di Lazio, la prossima si va a Frosinone. Sperando, che il conducente D’Aversa ed i suoi passeggeri, escano presto da questo traffico scomodo: d’idee, di dettami tattici rivedibili, di motivazioni, da tirare a lucido. Luca Savarese

21 pensieri riguardo “CARMINA PARMA, di Luca Savarese / Bum bum Zapata. Parma, ma che fine hai fatto?

  • Senza Gervinho e Inglese purtroppo siamo una squadra da serie B, e di questo passo ci andremo sicuramente. Non è possibile fare ogni domenica cappelle clamorose, o di singoli o di reparto. Ogni giornata incassiamo dai 2 ai 3 gol a partita, quando dovremmo curare in maniera maniacale la fase difensiva per difendere con gli artigli e con i denti, il miracoloso vantaggio che abbiamo costruito (non si sa come a questo punto) nel girone di andata. Al primo gol incassato ci sciogliamo sistematicamente e spariamo dal campo. L’allenatore invece che dare una mano alla squadra non riesce ad incidere minimamente dalla panchina e i giocatori sono palesemente in apnea. Non dovessimo fare risultato a Frosinone,cosa al quanto probabile, è notte fonda e sarebbe qualcosa di clamoroso. L’immobilismo della società sarebbe a quel punto una grave colpa, altro che magnifici 7. D’Aversa è palese che non ci capisce più dentro niente, e mantenerlo al timone si sta rivelando una scelta catastrofica.

  • La sintesi di tutto è molto semplice ed il fatto che sia semplice in modo disarmante fa cadere le braccia per la superficialità in cui la società (o i suoi dipendenti questo non lo so) si è mossa. Fino alla partita con l’Udinese per una serie di circostanze favorevoli, sottostima mista a supponenza da parte degli avversari, gesti tecnici dei due/tre singoli in rosa da serie A (Gervinho, Alves, Inglese) ci siamo ben comportati, evitando di sostare in zona rossa, zona che necessita di grani energie psicofisiche per essere affrontata e la cui gestione non sarebbe stata alla nostra portata. I limiti erano però sotto gli occhi di tutti, ma quello che era chiaro anche a un infante era la fragilità del tutto, diciamo la casualità. Ogni risultato veniva infatti salutato con stupore, quasi con meraviglia, come una sgroppata di Gervinho o uno zero sul tabellino dei goal subito dopo n tiri in porta subiti. Le fragili basi su cui ci reggevamo erano ultriormente indebolite dalla scarsa tenuta fisica di due dei tre di cui sopra ovvero Inglese e Gervinho (su Inglese sarebbe interessante fare alcune considerazioni visto che ha giocato 2/3 delle partite con acciacchi, compresa una cagaglia prima di Parma Roma). Se a ciò aggiungiamo un Grassi mandato qui da Giuntoli rotto, oltre ai due interni di centrocampo (Stulac e Scozzarella) con la tenuta fisica di amatori del calcetto del lunedì ecco che una società minimamente attenta avrebbe dovuto accendere una spia rossa grossa come i giocatori dell’Atalanta. A luglio/agosto per le note vicende Cazzein/Spezia, cinese che non paga non hai potuto fare mercato se non con prestiti dell’ultimo giorno, presentandoti ai nastri di partenza con la ultima o penultima rosa della serie A (Rosea, etc.). Ti è andata bene, sei in comfort zone, ma DEVI sapere che sei lì quasi per caso, che ci saranno problmei prima o poi. Una società attenta cosa fa?Interviene con quei 3/4 puntelli che sarebbero stati INDISPENSABILI per gestire con buona tranquillità quel margine, ovvero una punta, un terzino e un altro centrocampista, visto che KUKO banalmente sostituisce numericamente porcellana ed ematoma Grassi. Nulla di che eh, nessun campione, ma 3 onesti pedatori di categoria. Invece cosa succede?In modo arrogante si fa un mercato ridicolo (Brazao penso sia una barzelletta, così come Machin e Schiappa), non prendendo quello di cui c’era bisogno e tenendo elementi assolutamente indadeguati evdi Dezi e Ceravolo. Il Cagliari ed il Bologna con un buon mercato ci hanno recuperato n punti. Adesso siamo con la cioccolata nelle braghe ad anadare a FROSINONE senza attaccanti con Siligardi e Ceravolo ricordando che in B entrambi non facevano una benedetta mazza. Qualcuno deve avere l’onestà di fare mea culpa.

  • Ludovico il Moro

    Siamo diventati la barzelletta d’Italia.
    Abbiamo una società “fantasma”,
    un ds da orizzonti molto ma molto limitati,
    un tecnico da scuola calcio (forse sono stato ottimista),
    una tifoseria felice e contenta, basta bere birrette…
    e di giornalai veramente pupazzi di questa omertà.
    “VERGOGNATEVI”

    Che dire….se i 7 meravigliosi non sono più interessanti
    che si diano una mossa a vendere….
    perché è arrivato il momento di chiudere il cerchio.
    E le bugie hanno vita breve ed inevitabilmente la verità viene sempre a galla…..cari miei “SAPIENTONI”.

  • Ora si va a Frosinone
    senza l’attacco titolare 😈 😈 😈
    Fuori Gervinho Inglese e Biabiany.
    Visto che 2 gol come minimo
    li prendiamo da tutti
    ( unica eccezione col Genoa)
    col Frosinone oltre a non segnare
    ( Se non segna Inglese o Gervinho chi segna?)
    ne prenderemo minimo 3 quindi
    FROSINONE 3 😈 😈 😈 😈
    Parma 0 😈 😈 😈 😈 😈 😈

    LA RETROCESSIONE È SICURA
    oserei dire MATEMATICA.

    Sono mesi che lo dico
    PURTROPPO ma mai sono
    stato ascoltato 😈 😈 😈
    Perché si andrà in B?
    Vi elenco i motivi.
    La squadra tecnicamente ha giocatori
    validi e non siamo certamente
    inferiori a
    CHIEVO
    FROSINONE
    SPAL
    EMPOLI
    UDINESE
    CAGLIARI
    SASSUOLO
    ma purtroppo abbiamo
    1) 😈 Un allenatore che non ha mai
    saputo motivare la squadra e
    fare cambi giusti oltre a non dare
    un gioco alla squadra
    2) Un preparatore atletico che
    peggio non si può. 😈 😈 😈 😈
    La squadra sembra un
    PRONTO SOCCORSO permanente.
    e poi con i primi caldi oltre a
    essere
    ROTTI ⚡ ⚡
    siamo anche
    COTTI ⚡ ⚡
    Negli ultimi 15 minuti oltre a
    non riuscire quasi a respirare dalla
    stanchezza psicologicamente
    abbiamo una
    TEMPESTA EMOTIVA ⚡
    che ci paralizza e c’è la fa fare addosso..
    Ieri appena è uscito Gervinho
    siamo andati nel pallone
    Siamo crollati.
    La partita è cambiata come
    cambia il giorno dalla notte.
    Per la squadra Gervinho
    attualmente è l’unico che può
    segnare e senza di.lui la squadra
    ha vistosamente
    MOLLATO 😈 😈 😈 😈
    Ora per Frosinone non
    recuperare purtroppo 😈 😈 😈
    le energie spese e a Frosinone
    dove tutti hanno
    stravinto anzi sottolineo
    S. T. R. A. V. I. N. T. O
    perderemo di brutto. ⚡ ⚡ ⚡ ⚡
    Dopo 2 giorni ci sarà il
    TORINO e,anche lì, sconfitta
    annunciata 😈 😈 😈
    Inizieremo la partita con la
    lingua in fuori.
    Con la preparazione,atletica
    che abbiamo
    3 partite in una settimana
    per il Parma è come scalare
    L’ Everest
    Che fare ora?
    Ora niente.
    È

    T
    A
    R
    D
    I

    Se mi ascoltavano
    alla fine dello scorso campionato
    avevo suggerito alla società
    di esonerare il
    PREPARATORE ATLETICO
    e tutto il suo staff 😈
    dal primo all’ultimo.
    Non sono stato ascoltato.
    Ora per la B del prossimo
    anno non facciamo il
    PECCATO MORTALE di
    rinnoviamogli
    assolutamente il contratto
    😈 😈 😈 😈 altrimenti
    in B rimarremo a lungo.

    Un nuovo preparatore atletico
    sarebbe il colpo di.mercato
    del Parma Calcio1913 💕 💕 💕

    Purtroppo i più buoni se ne andranno visto
    che Inglese Bastoni e Di Marco non sono
    nostri e anche ,Gervinho se ne andrà
    dato chevha una clausola contrattuale
    che gli permette di andarsene a parametro
    zero se si retrocede

    Ora un pensierino finale agli ottimisti che
    vedono il bicchiere mezzo pieno anche
    quando questo è vuoto e asciutto.
    PREPARATEVI 😈 😈 😈
    A PATIRE COME BESTIE DA MACELLO.
    La retrocessione è SICURA AL 100%
    ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡ ⚡

  • Ci salviamo e questa è una certezza!!!

  • Solo gente come voi, beccamorti, non hanno ancora realizzato che ci salviamo. Siete gente che disprezza una squadra che fino ad oggi ha fatto bene. Perdere con l’Atalanta ci sta. Alla fine del primo tempo in quanto ad occasioni eravamo meglio di loro e comunque la resa è arrivata all’80 minuto. Il Frosinone non è l’Atalanta e se giochiamo con grinta, anche con tutte le assenze, portiamo a casa punti, così come con il Torino.
    Torno a dire: CI SALVIAMO DI SICURO!!!
    FORZA CROCIATI, AVANTI TUTTA…

    • Accetto la tua provocazione Lele ⚡ ⚡ ⚡
      Allora ti faccio una domanda.
      Ammettiamo che perdendo con l’Atalanta ci può stare
      ma se perdessimo anche col Frosinone dove
      allo Stirpe hanno vinto tutti
      ci starebbe? 😈 😈 😈

  • Ho capito Lele, è un pesce d’aprile!C’ero quasi cascatoI
    Grande!
    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_yahoo.gif

  • Ludovico il Moro

    Certo che ci salviamo….
    ma il discorso è più ampio….
    il prossimo campionato che si vuole fare?
    Di idee chiare né vedo poche,
    l’unica certezza è il SALDO A FINE GIUGNO.
    Chi pagherà gli stipendi “milionari” mia nonna in cariola?
    Qualcuno si è già permesso in società di preventivare
    il budjet di spesa per il prossimo campionato?
    O aspettiamo i saldi di fine agosto?

      • Sì, ma ne perdi oltre 40 di diritti televisivi. Un pessimo affare…

        Quindi evitiamo di scrivere delle castronerie più castronerie del solito. Grazie

        Il momento è delicato e serve che ci sia calma e sangue freddo in tutti.

  • Anche io spero nella salvezza ma il nostro presidente Pizzarotti DEVE ASSOLUTAMENTE darsi una Mossa
    D’Aversa va mandato via adesso prima che sia troppo tardi.

  • DI beccamorti prego ce n’è solo uno e scrive sulla Rosea e va ospite a Bar Sport. Non togliamoli il lavoro. Per il resto ovvio tutti speriamo di salvarci, etc. Ma penso sia anche doveroso dopo 14 goal presi in 4 partite, infortuni a catena e prestazioni imbarazzanti come Lazio, Napoli ed il secondo tempo di ieri accendere la spia dell’allarme rosso e fare delle riflessioni, per non ripetere nei prossimi mesi i medesimi errori. Le birrette e le beccate non devono coprire gli occhi con fette di parsut. Ieri cmq complice la bella stagione e l’ora pasto e forse il timpore per il Frosinone sarebbe stato necessario distribuire più pannoloni agli anziani perchè le latrine versavano in condizioni se possibile peggiori del solito.

  • Ci salveremo… ma velenoso ha ragione… cominciamo a cercare un nuovo mister adeguato alla categoria e nuovo preparatore atletico… Non siamo più in serie C ma in A e dobbiamo essere all’altezza

  • premesso che anche secondo me la salvezza non è in discussione, quello che non mi è piacito da febbraio in poi è il non utilizzo di alcuni elementi su cui per imposizione o scelta son rimasti, e altri che son arrivati:
    nella prima lista Dezi, Ceravolo, Sprocati che magari giocando un po’ avrebbero capito gli “schemi” (parola grossa comunque) del mister e forse sarebbero venuti utili in questa fase;
    nella seconda i diversi giovani arrivati e direi idem come sopra.
    questo riguarda il direttore d’ orchestra ovvero D’AVersa.
    non mi sono piaciute poi le critiche di parte della tifoseria su Sepe.
    per buona parte della stagione si è rivelato una gradita sorpresa. dopo alcuni episodi è diventato un bersaglio (in maniera immeritata) e le prestazioni sono sicuramente state inferiori.
    se non si ricuce meglio lasciarlo andare a fine stagione e puntare su Frattali perché non c è serenità.
    contro il Frosinone mi aspetto un goal fra Siligardi e Ceravolo.
    statisticamente deve arrivare!!! poi penso che sarà pareggio.

    • la salvezza va conquistata. E’ in discussione come ogni altra cosa. L’anno scorso di questi tempi nessuno pensava si potesse salire e invece Frosinone e Palermo si sono suicidate.
      Mercoledi è difficilissimo. Servono tripli coglioni. Il mister DUBITO abbia quelli base, visto che inserisce sistematicamente un difensore per una punta per paura di perdere … e perde ( peraltro lui è bravissimo a studiare la partita e a schierare la squadra base, ma veramente inesistente nel capirci qualcosa non appena l’avversario modifica leggermente l’impostazione v. ingresso di Reca ieri o il cambio della Spal o altre dieci situazioni almeno). I calciatori sono modesti. Vediamo se il D.S. fenomeno riesce a caricare a dovere l’ambiente. Giovedi potrebbe essere tardi. Forza e coraggio

  • Dare la colpa a D’Aversa fa comodo a molti,
    Puvret…ha un parco giocatori da amatori infrasettimanali,
    tranne un paio, che ad oggi sono infortunati,

    • Domenico ⚡ ⚡ ⚡

      Alves
      Gervinho
      Inglese
      Kucka
      Siligardi
      Non penso siano scadenti
      e che siano da amatori
      infrasettimanali…..
      Diciamo che da
      amatori infrasettimanali sono
      LO STAFF DEI PREPARATORI ATLETICI 😈 😈 😈

  • Se poi ci metti un allenatore in confusione la frittata è fatta

  • Anche uno che non capisce un cacchio di calcio dopo un po’ capisce come giochiamo. Solo il nostro mister non lo vede.
    Speriamo solo di “biscottare” qualche punto e di salvarci perchè di più non possiamo fare.

I commenti sono chiusi.