CARMINA PARMA di Luca Savarese / 18 MAGGIO 2018: LA PROMOZIONE IN A UN ANNO DOPO E LE PREOCCUPAZIONI DEL PRESENTE (VIDEO)

crociati pullman scoperto

Luca Savarese(Luca Savarese) – Parma rimebri ancor… quando beltà splendea negli occhi tuoi ridenti e fuggitivi? Parafrasando Leopardi, Parma ti ricordi cosa accadeva esattamente un anno esatto fa, 18 Maggio 2018? Era il giorno della tua promozione in A, ottenuta allo stadio Picco di La Spezia, in concomitanza con il pareggio del Foggia al Benito Stirpe di Frosinone, così caro ti fu quell’ermo colle… I caroselli potevano partire, tu caro Parma, eri ritornato in A, dopo una lunga catabasi. Ulisse coraggioso, riabbracciavi la tua Itaca. Né il Ciclope della serie D, né la maga Circe della C, nemmeno Scilla e Cariddi della B, ti avevano fermato. A volte però la vita si diverte ad apparecchiare dolci ricordi su tovaglie piuttosto disadorne e un po’ meste. Oggi, dopo dodici mesi, cosa ti è successo? Dopo aver cavalcato come Varenne la prima parte di stagione, ora devi fare i conti con la clessidra della bassa classifica e dubbi cartesiani ti assalgono. Passando dal registro epistolare a quello narrativo, stona davvero parecchio rivedere il recente e glorioso passato Crociato alla luce di questo presente burrascoso e improvvisamente incerto. In fondo, lo aveva capito anche Dante, che non c’è maggior dolore che ricordarsi del tempo felice nella miseria. Una miseria, quella dalle parti del Tardini non più economica o societaria ma bensì di classifica, che piange mentre dopo la prima parte vissuta andando a fare scalpi a destra e a manca, ci si aspettava un’onesta parte sinistra della graduatoria. Strano questo 18 maggio, da una parte la gioia per quei cavalieri che fecero l’impresa, dall’altra l’ansia nel potersi vedere disarcionati dal puledro serie A, proprio alle ultime due curve. Una specie di odi et amo catulliano che invade le membra e fa palpitare i pensieri di chi al Parma è per diversi motivi legato e coinvolto. Ma, il 18 maggio era nato anche Karol Wojtyla, forse allora meglio rivolgersi al suo sempre valido “Non abbiate paura!”. E in questo, ci consola anche l’attuale situazione della Fiorentina, prossimo avversario domenica all’Ennio. La formazione viola infatti è incappata in un girone di ritorno tormentato dove sono stati dilapidati punti e punti fermi. Uno su tutti, Stefano Pioli che aveva fatto benone pur dentro a mille problemi tra i quali la scomparsa di Davide Astori e che ora, anche a causa dello zero nella casella vittoria sotto la gestione Montella (fortemente voluto da Diego Della Valle) potrebbe anche ritornare in sella al cavallo viola, spaurito come un pony. Biraghi e compani non sorridono alla vittoria in campionato dallo scorso 17 febbraio, successo con poker al Mazza di Ferrara. Dopo, un’emorragia, con sette sconfitte ( 5 con in panchina l’ex aeroplanino) tra campionato e Coppa Italia, dove i toscani sono usciti in semifinale per mano della Dea. Un altro motivo di speranza, più che dai mali altrui, il Parma lo può trovare nei beni della sua recente storia. Da quando Nuovo inizio si è insediato, nella calda estate del 2015, innanzitutto la società si è stabilizzata, con quel 60% nelle mani degli imprenditori parmigiani, col 30% di Desports di Jiang Lizhang e con il 10% dell’azionariato diretto evitando scompensi così spesso all’ordine del giorno presso varie compagini e poi sono sempre arrivati, sul campo, grandi traguardi ma sospirati, dentro kilometri e kilometri di sofferenza, mai scontati, ma sempre conquistati strenuamente: Parma-Delta Rovigo, che sancì la matematica promozione in serie C, il play off fiorentino dell’anno dopo, quando il 17 giugno 2017, il Parma battendo l’Alessandria, riapprodò in B e in ultimo dodici mesi fa, e la gioia spezzina dopo quel 2 a 2 in terra frusinate. Insomma, astra per aspera. Sperando, che anche in quest’occasione, dopo il pane duro e vari tovaglie tristi, ci possa ancora essere la pietanza della festa. Caro Parma soffri ma spera, come disse il servo Anfrido al valoroso Adelchi, così anche tu gridalo dentro queste ultime due battaglie. Il tuo gran corso, comincia appena. Luca Savarese

PRESA DIRETTA / I FESTEGGIAMENTI IN PIAZZA GARIBALDI PER LA PROMOZIONE DEL PARMA IN SERIE A

Video amatoriali integrali

ORE 1.45: L’ATTESA DELL’ARRIVO DEL PULLMAN IN VIA MAZZINI (1)

ORE 1.45: L’ATTESA DELL’ARRIVO DEL PULLMAN IN VIA MAZZINI (2)

ORE 1.50: L’ATTESA DELL’ARRIVO DEL PULLMAN IN PIAZZA GARIBALDI

ORE 2, L’ARRIVO DEL PULLMAN CROCIATO IN VIA REPUBBLICA (VIDEO INTEGRALE IN PRESA DIRETTA)

ORE 2.15, L’ABBRACCIO DEI TIFOSI CROCIATI IN PIAZZA GARIBALDI (VIDEO INTEGRALE IN PRESA DIRETTA)

ORE 3.00, GIOCO PIROTECNICO IN PIAZZA GARIBALDI

29 pensieri riguardo “CARMINA PARMA di Luca Savarese / 18 MAGGIO 2018: LA PROMOZIONE IN A UN ANNO DOPO E LE PREOCCUPAZIONI DEL PRESENTE (VIDEO)

  • 18 Maggio 2019 in 09:15
    Permalink

    Preferivo retrocedere alla Chievo e non così.
    Il Chievo è come un assetato nel centro del deserto che desidera bere acqua e muore perché non c’e’.
    Noi siamo come un assetato nel centro del deserto che trova
    l’acqua ma nonostante una sete pazzesca
    rinuncia a berla perché è troppo faticoso chinarsi per dissetarsi.
    Quando poi si decide a farlo essendo divenuta la sete devastante,
    si accorge che l’acqua è tutta evaporata e…muore
    Noi siamo proprio in questa situazione.
    Nel girone di ritorno dalla partita di Udine in poi siamo sempre scesi in campo solo per pareggiare e se andavamo in vantaggio
    MADAMA LA MARCHESA
    troppa grazia
    Si doveva pareggiare.
    Un punto bastava.
    Non abbiamo più nel mostro DNA la vittoria.
    Solo pareggi e sconfitte.
    È questo che mi preoccupa

  • 18 Maggio 2019 in 09:30
    Permalink

    Se si retrocede ci dobbiamo fortemente ridimensionare
    causa gli stipendi da nababbi che stoltemente
    nell’era cinese hanno molti giocatori.
    Abbiamo però la chiave del Paradiso.
    Bisogna metterla nella serratura
    Bisogna metterla entro domani alle 17
    Poi dopo le17 la,serratura verrà cambiata
    e la vecchia chiave non servirà più.
    😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇 😇
    Dopo ci rimarrà solo la chiave per aprire
    L’INFERNO anzi la porta è già aperta, non serve
    nemmeno la chiave😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈

  • 18 Maggio 2019 in 10:33
    Permalink

    Chiederei a Velenoso di astenersi ( sino a dopo la partita contro la Viola….) nel fare altri commenti ,
    perché secondo la mia immodesta obbiettivita’ ,
    in questi ultimi 2 commenti….e’ riuscito a sintetizzare perfettamente la situazione .
    Lo consideri un grande complimento…da un non ammiratore.
    Con rispetto e senza ironia.

  • 18 Maggio 2019 in 13:46
    Permalink

    SCOMMESSE SPORTIVE

    uno stuolo di ingegneri informatici si dedica, settimanalmente, a postare le quote di molteplici eventi al mondo:
    CALCIO, Italia, oggi

    UDINESE-SPAL

    1 ..1,53

    X.. 4,15

    2.. 6,25

    e, sulla stessa falsariga, pure l’altra gara, presenta quote similari

    GENOA-CAGLIARI

    1.. 1,57

    X.. 3,85

    2.. 6,25

    …GLI ADDETTI AI LAVORI PREVEDONO DUE VITTORIE CASALINGHE FACILI …GIUSTO ??

    della Spal, a quota 42, potrei essere pure d’accordo MA …SEGUE

    del Cagliari, a quota 40. seppur considerevole, NON SAREI D’ACCORDO SULLA SUA PRECOCE ARRENDEVOLEZZA…

    se queste due gare, in luogo di disputarsi alla penultima giornata, si fossero giocate alle prime battute del campionato, le quote sarebbero molto diverse ..
    ORA VOI ECCEPIRETE che, il PARMA DEVE VINCERE LA PROPRIA GARA DI DOMANI ….E FREGARSENE, DI CONSEGUENZA, DI CIO’ CHE FARANNO LE ALTRE….ma, ovviamente, non è così semplice…

    poi mi chiedo: perché la SPAL DOVREBBE SCANSARSI ?
    perché, tutte coloro che giocano contro le nostre avversarie, dovrebbero scansarsi ??

    e, pari pari, perché la FIORENTINA DOVREBBE SCANSARSI ?

    o la smettiamo di pensare male
    o la smettiamo di sperare negli altri
    o la smettiamo di pareggiare e perdere
    o ….NON VOGLIO SCRIVERE L’ULTIMA IPOTESI

    SAN ROBERTO INGLESE DA LUCERA ..
    vedi e provvedi, PENSACI TU ….

    PROFETA morosky

    • 19 Maggio 2019 in 01:14
      Permalink

      Caro Morosky, pare che il santo da te citato ci abbia già abbandonato…….

  • 18 Maggio 2019 in 14:44
    Permalink

    Quello che scrivevo ieri, gli 1 sono bassi entrambi e ci sta perché sono stati e saranno giocati da molti, ma le più “strane” sono le quote di Empoli Torino

  • 18 Maggio 2019 in 14:46
    Permalink

    Peccato che inglese domani non ci sarà…e che siligardi non stia bene. Madonna mia…

  • 18 Maggio 2019 in 14:48
    Permalink

    Anche con la Fiorentina il caro ALIENO(come lo chiama VELENOSO) Roberto Inglese non ci sarà si è fatto male questa mattina!!!
    Sarà anche forte però alla lunga comincia a rampare su per una braga il ragazzo!!!
    Mo basta!!!

    • 19 Maggio 2019 in 01:22
      Permalink

      Il problema è uno: il dubbio che non giochi non perché infortunato ma per non rompersi rischiando di non poter essere venduto dal Napoli a fine stagione!
      Se si è fatto male davvero invece lui non avrebbe colpa e sarebbe solo sfortuna… O allenamenti inadatti visti i troppi infortuni anche ad altri giocatori…
      Se Inglese si stesse conservando per la vendita, il mio giudizio Vs di lui e chi gli dà simili consigli sarebbe di una gravità incredibile… Il Parma paga lo stipendio, rischia la B e se si sta bene BISOGNA giocare per la squadra in cui si è in quel momento e farlo fino all’ultimo giorno di campionato!

  • 18 Maggio 2019 in 14:48
    Permalink

    Appena letto le parole di D’Aversa in conferenza stampa, Inglese out xché si è fatto male stamattina ed anche Siligardi è in dubbio… io non ho più parole, alzo bandiera bianca, una annata come questa non l’ho mai vista.
    A questo punto conta più guardare i risultati altrui, vincere contro Fiorentina e Roma la vedo davvero durissima. Spero di fare un punto e che l’Empoli non faccia due vittorie.
    Sempre e solo forza Parma

  • 18 Maggio 2019 in 15:12
    Permalink

    Inglese si è fatto male stamattina…servono altre parole?

  • 18 Maggio 2019 in 18:29
    Permalink

    A questo punto almeno siligardi lo avremo? Si sa perché ha fatto differenziato?

  • 18 Maggio 2019 in 19:26
    Permalink

    Anche l’udinese ha vinto ed è salvo e per domani la vedo malissimo

  • 18 Maggio 2019 in 19:58
    Permalink

    Guarda il caso..genoa 1 Cagliari 1. Che coincidenza

  • 18 Maggio 2019 in 20:06
    Permalink

    Prima sentenza
    Il Genoa ha pareggiato
    Per salvarsi deve vincere a FIRENZE
    Un pareggio a Firenze salverebbe noi.
    Ha pareggiato il Genoa all’OTTANTOTTESIMO
    su un rigore che non c’era.
    Ad ogni modo un pareggio col Cagliari va bene.

  • 18 Maggio 2019 in 20:15
    Permalink

    Ok calma e gesso adesso abbiamo il Genoa 1 punto sotto quindi per andare in b facendo zero o 1 punto devono vincere tutte e due domenica prossima se ne facciamo due o più siamo salvi …. adesso tocca noi FORZA PARMA !!!

  • 18 Maggio 2019 in 20:24
    Permalink

    Aggiungo che la fiorentina adesso e già salva queste domani NON vinciamo meritiamo di pensare fino all ultimo ma Stavolta SENZA d’aversa all ultima.mettiamo Lucarelli come mister!!

    • 18 Maggio 2019 in 23:21
      Permalink

      Fiorentina già salva? Ma dove? Comunque abbiamo già visto che non funziona fare affidamento su biscotti o squadre già salve. Noi siamo bravissimi a tirarci la zappa sui piedi da soli.

  • 18 Maggio 2019 in 20:28
    Permalink

    Il pareggio del Genoa ci aiuta tantissimo, con un pareggio domani la Fiorentina sarebbe matematicamente salva ed il Parma avrebbe moltissime probabilità di salvarsi, a quel punto ci vorrebbe 6 punti dell’Empoli e vittoria del Genoa a Firenze. Teniamo conto che se Torino perdesse la Roma sarebbe in Europa e senza obiettivi… vediamo ora sono un pochino più ottimista…

    • 19 Maggio 2019 in 08:36
      Permalink

      La Roma deve puntare al 5 posto per non iniziare i preliminari a luglio per cui non è vero che sarebbe senza obiettivi

  • 18 Maggio 2019 in 20:48
    Permalink

    Ma siete ubriachi?? Ma cosa state dicendo? Il pari di oggi non ci aiuta manco per nulla…non capisco

  • 18 Maggio 2019 in 21:36
    Permalink

    Mo lesa lì, a ghe da vensor e basta. Quelli hanno pareggiato, quegli altri hanno vinto, ma se pareggiano la prossima.. o se la perdono… Tuti seghi da ragioner. Sono cazzi nostri, noi e le due prossime avversarie, il resto è noia (cit.) o peggio, è biscotto CHE NON SOPPORTO, pur se a vantaggio. Ma che tifosi siete voi che sperate nella slealtá sportiva?

  • 18 Maggio 2019 in 21:40
    Permalink

    Mo cosa vi dà una squadra che dovesse salvarsi con le biscottate? Andì a magner dì wafer va’, che vi aumenta al pansò da divanite e tasterite.

  • 18 Maggio 2019 in 21:43
    Permalink

    E il gemellaggio “tradito”… cazzate da sedentari adiposi

  • 18 Maggio 2019 in 23:25
    Permalink

    Ci aiuta anche il pari della Roma che rimette in corsa il torino ma resta il fatto che domani bisogna tirar fuori i cosiddetti e fare risultato

  • 19 Maggio 2019 in 00:49
    Permalink

    Congratulations for Pep Guardiola ,
    With his ” Triplete ” in England …
    not an easy task …
    What can we learn from this … ?
    The most obvious is that ” Tiki – Take ” won in the country
    of physical football ….
    Sincerely ,
    Straje’

  • 19 Maggio 2019 in 09:13
    Permalink

    Not a mistake …. just talking about the democracy of football ..
    as I have mentioned in other posts of mine …. it’s not necessarily a suggestion for Parma or for that matter any other team … it’s just an interesting observation that in a country like England where their football is known to be more physical than technical that a master of tiki – take would have such a great success …
    You know how the cliche goes :
    Calcio Italiano Tattico ..
    Futbol Espanol técnico
    English football physical
    ” Tutti gusti son gusti ”
    The dialectic goes like this …
    The greatest team of all time of attacking football el Barcelona di Guardiola
    The greatest team of counter attacking the Inter of Helenio Herrera ..
    My opinion
    Cordialmente
    Straje’

  • 19 Maggio 2019 in 13:12
    Permalink

    “ Fútbol es así “ ⚽️🤙

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI