IL COLUMNIST di Luca Russo / Non è finitA finché ricominciA

russo 1(Luca Russo) – L’altro giorno, poche ora prima che i ragazzi di D’Aversa scendessero in campo contro il Bologna, ho rivisto il filmato dello spareggio salvezza del 2005 che realizzai per celebrare quella che ancora oggi, a dispetto della recente e trionfale cavalcata dalla D alla A con 3 promozioni consecutive, resta una delle più belle e pazzesche imprese del Parma. La truppa di Carmignani fu capace di salvarsi in campionato e contestualmente di centrare, grazie al determinante contributo dei ragazzini della Primavera, una clamorosa semifinale di Coppa Uefa infischiandosene dei riflessi a dir poco negativi del crack Parmalat; o forse addirittura nutrendosene per dotarsi di un pizzico in più di carica agonistica. Quel miracolo sportivo è secondo solo alla qualificazione europea ottenuta nel 1991, al primo anno di massima serie. Speravo che rivedere le immagini di 14 anni fa, qualche ora dopo ci portasse fortuna, che facesse da talismano in un match che, se lo avessimo vinto, ci avrebbe regalato un’altra stagione di sepe bologna parma 13 05 2019A. È andata male, anzi peggio, perché i 90 minuti del Dall’Ara ci hanno consegnato solo l’ennesimo supplemento di sofferenza di un girone di ritorno in cui troppe volte ci siamo avvicinati, pericolosamente, al punto di non ritorno. La salvezza dovremo conquistarcela in casa contro la Fiorentina domenica prossima oppure sette giorni dopo all’Olimpico contro la Roma che saluterà Capitan Futuro Daniele De Rossi. Sempre che una tra Empoli e Genoa non decida di togliere il disturbo prima, of course. Intanto il 4-1 subito lunedì scorso in qualche modo ha fatto sorgere in me la voglia di mettere a confronto il Parma di Carmignani col Parma di D’Aversa e un interrogativo: cosa manca a questo Parma per stupire quanto quel Parma? Indubbiamente la medesima (e sublime) cifra tecnica (Morfeo, Gilardino, Bresciano, Marchionni, Grella e Simplicio, per citare alcuni dei giocatori in rosa nel 2004/2005 e che oggi sarebbero titolari in qualsiasi undici di A tranne che nella Juventus), la stessa dedizione in termini di applicazione tattica e, più di ogni altra cosa, l’identica voglia di ribellarsi a un destino che sembra CARMIGNANI-CON-MAJO-A-SIVIGLIA.jpggià tracciato e scritto. Il Parma di Carmignani rendeva fattibile ciò che non lo era o lo era poco, non si lasciava scoraggiare dalle difficoltà, non temeva gli imprevisti, non subiva gli eventi ma alla sua maniera li domava, non indietreggiava dopo una sconfitta, al contrario se ne alimentava per prendere la rincorsa e ripartire più forte di prima. Ero allo stadio la sera del 14 giugno del 2005. Ero in Curva Nord. Ricordo perfettamente il silenzio e il gelo che calarono sul Tardini al gol di Tare. Silenzio e gelo gialloblu che facevano da contraltare alla gioia incontenibile dei tifosi bolognesi stipati nel settore ospiti. Ma rammento nitidamente anche il coro “Noi ci crediamo” cantato in faccia ai nostri al triplice fischio di Farina. Cardone venne ad omaggiarci sotto la Curva. E con una mimica inequivocabile e direi volutamente plateale ci fece intendere che “sì, ci credo anche io, ci crediamo anche noi”. A Bologna, quattro giorni dopo, fu proprio Cardone a riportare in equilibrio il confronto con un giuseppe-cardone-291x300_thumb.jpgrocambolesco gol di stinco/ginocchio/calzettone e chissà cos’altro. Gilardino, con altrettanta casualità, ma al termine di un’azione bene orchestrata e ai più apparsa quasi studiata a tavolino, completò l’incredibile rimonta. Fuori casa. In un derby. A un passo dal baratro. E dal fallimento. Il Parma era salvo, la Parma calcistica era salva. Contro ogni pronostico. Perché quel Parma ci credeva. E lasciava credere a noi tifosi che nessuno potesse vincerci e che l’inferno in cui fummo catapultati fosse solo una piazzola di sosta, non la meta del nostro viaggio. Il 19 o il 26 maggio mi piacerebbe poter dire più o meno le stesse cose anche del Parma di D’Aversa. Che in verità fino al giro di boa ha emulato quello di Carmignani, facendoci immaginare che l’impossibile, ovvero il pass per l’Europa o la salvezza con largo anticipo, potesse essere possibilissimo. Il Parma di Carmignani seppe portare a termine la missione e rifinire l’opera d’arte. Senza scarabocchi. Auguriamoci che il Parma di D’Aversa faccia lo stesso. Solo così potremmo far nostro e appiccicare sulla copertina del racconto di questa stagione lo slogan che ho letto sul libro “La meraviglia dell’ultimo amore” di Gabriele Romagnoli: non è finitA finché ricominciA. Luca Russo

4 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / Non è finitA finché ricominciA

  • 17 Maggio 2019 in 22:28
    Permalink

    In campo con la Fiorentina
    vogliamo bestie assatanate.
    Certo è duro trasformarsi da
    grossi pecoroni impauriti 🐑 🐑 🐑
    come abbiamo dimostrato di essere
    a Bologna in leoni famelici 🐯 🐯 🐯
    nel giro di una settimana. 🕒

    V.I.N.C.E.R.E.
    Non ci sono altre vie di fuga
    Vogliamo la vittoria anche di culo,
    giocando anche da cani ma
    vogliamo i 3 punti come non
    importa ma vogliamo i 3 punti.
    Chi non se la sente, si finga
    infortunato si finga ammalato,
    si scansi come ha fatto Alves
    non sentendosi pronto per la
    partita che entrerà NELLA STORIA
    DEL CLUB, tirandosi volontariamente
    fuori dalla partita più importante.
    da quando è nato il Parma calcio 1913
    facendosi volontariamente buttar fuori
    Come sarebbe servito domenica Alves.
    Vergogna Bruno.

  • 18 Maggio 2019 in 00:14
    Permalink

    Io spero di salvarmi e poi reset totale. Un altro anno così non lo reggo.

    • 18 Maggio 2019 in 00:52
      Permalink

      Caro Luca, come scrissi già in altre occasioni ad altri utenti, bisogna cercare di alzare il proprio livello di pazienza, perché se non reggi un altro anno così diventa (per te) un problema serio, dal momento che di annate così ce ne fossero… Purtroppo, quando si lotta per non retrocedere, capita di dover patire sofferenze, ma l’importante è centrare l’obiettivo. Il duro pane della salvezza – chiedetlo a chi ci sta alle spalle o a chi ci è vicino – è questo: il Bologna ha fatto un riotrno esaltante? Bene, noi abbiamo fatto il girone d’andata… Però alla fine l’importante è che i conti tornino. Ma della sofferenza, quando si lotta per non retrocedere (il duro pane della sopravvivenza) capita di vivere situazioni come quelle del girone di ritorno…

  • 18 Maggio 2019 in 08:01
    Permalink

    Luca, se speri di salvarti va’ in cesa! (e pentiti).
    Qui si parla di calcio

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI