D’AVERSA: “UN PUNTO IMPORTANTE PER COME SI ERA MESSA; BRAVI A RIMANERE IN GARA, OBIETTIVO VICINO” (VIDEO)

roberto sampd(Ilaria Mazzoni) – La partenza, in questo pomeriggio piovoso, era stata di quelle giuste, con il Parma che, alla prima occasione utile, dopo solo due minuti dal fischio di inizio, si era riuscito a portare in vantaggio. Una condizione, quella del vantaggio, che, solitamente, consentiva poi al Parma, spiega il suo tecnico, di sfruttare al meglio le proprie capacità. Questa volta, però, prosegue, è stata poi concessa un’occasione (quella del rigore). Proprio in merito a quell’episodio il tecnico crociato afferma che bisogna abituarsi all’idea e alla presenza della VAR; in questo mondo del calcio sempre più evoluto, sempre più tecnologico rispetto a quello del passato, bisogna pensarci sempre bene prima di intervenire. Insomma: non bisogna concedere nulla all’interno dell’area di rigore. Fondamentale lavorare, soprattutto in settimana, per migliorare quest’aspetto, a partire, afferma scherzosamente, da lui stesso che si impegnerà a fischiare più falli durante le partitelle settimanali. Procedendo nell’analisi della gara evidenzia come, nel secondo tempo, i suoi siano tornati in campo con l’atteggiamento giusto che hanno mantenuto anche dopo la terza rete della Doria; ducali che sono riusciti a mantenere l’equilibrio conquistando, infine, un pareggio, riequilibrando una partita che sembrava compromessa. Un punto, quindi, importante soprattutto considerando come si era incrinata la gara. In questi ultimi appuntamenti bisognerebbe evitare di commettere leggerezze come quelle di oggi o quelle della scorsa settimana a Verona, migliorare la lettura e la malizia in campo e non regalare all’avversaria opportunità come quella del rigore di oggi, nato da un’azione in fallo laterale, o quella che ha permesso alla Sampdoria di segnare il secondo goal dove i crociati non hanno chiuso in modo opportuno una giocata interna dell’avversaria. Bravi, comunque, conclude, ad interpretare nei quarantacinque minuti finali la gara dimostrando di volere recuperare la partita, mettendo sul terreno di gioco la grinta e la voglia di raggiungere il risultato. Un atteggiamento, però, prosegue, che doveva essere evidenziato anche nella prima frazione di gioco. Ilaria Mazzoni

DAL CANALE  UFFICIALE  YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MISTER ROBERTO D’AVERSA DOPO PARMA-SAMPDORIA 3-3

14 pensieri riguardo “D’AVERSA: “UN PUNTO IMPORTANTE PER COME SI ERA MESSA; BRAVI A RIMANERE IN GARA, OBIETTIVO VICINO” (VIDEO)

  • 5 Maggio 2019 in 18:25
    Permalink

    Mah…dopo il 3-3 siamo di nuovo scomparsi dal campo. Caprari ha sfiorato 2 volte il gol, quindi non so che partita abbia visto.

    Male male. Un finale di stagione da incubo che ci permetterà la salvezza grazie solo ai punti conquistati all’andata.

  • 5 Maggio 2019 in 19:49
    Permalink

    Ceravolo è una gran brava persona
    ma come giocatore non è di categoria.
    Ha sbagliato un gol che io avrei fatto.
    domenica il rigore sbagliato.
    Basta!
    Come attacco l’unico bravo è
    Gervinho infatti ha segnato un
    centrocampista e due difensori.

  • 5 Maggio 2019 in 20:22
    Permalink

    Se la,Sampdoria ci batte l’Empoli
    senza giocare col Bologna siamo
    MATEMATICAMENTE SALVI.
    Speriamo che la,Sampdoria si
    impegni come ha fatto contro di noi.
    altrimenti i sampdoriani sono dei
    GIUDA ISCARIOTA 😈 😈 😈 😈 😈
    Qualcuno mi dirà che noi siamo
    gemellati come tifosi e la squadra
    non c’entra niente.
    C’entra c’entra, eccome se c’entra.

    • 5 Maggio 2019 in 23:41
      Permalink

      VELENOSO
      Non è colpa tua…

  • 5 Maggio 2019 in 21:43
    Permalink

    MERCATO GENNAIO 2019

    CESSIONI
    DA CRUZ (22 anni) in prestito allo Spezia fino a giugno.
    CARRIERO (21 anni) in prestito secco al Catania fino a giugno.
    DEIOLA (23 anni) torna al Cagliari per fine prestito
    DI GAUDIO (29 anni) in prestito all’Hellas Verona con obbligo di riscatto in caso di promozione in serie A degli scaligeri.
    CICIRETTI (25 anni) in prestito all’Ascoli fino a giugno.
    PINTO (26 anni) in prestito al Pescara fino a giugno.
    CALAIO‘ (37 anni) a titolo definitivo alla Salernitana.
    BARAYE (26 anni) in prestito al Padova fino a giugno.
    MUNARI (35 anni) in prestito all’Hellas Verona fino a giugno.

    MANTENUTI GLI INUTILIZZATI
    Dezi, Ceravolo,

    ACQUISTI
    Kucka (c, Trabzonspor), Diakhate (c, Fiorentina), Machin (c, Pescara), Brazao (p, Cruzeiro), Schiappacasse (a, Atletico Madrid).

    è stata una sessione invernale caratterizzata più dalle uscite che dalle entrate, e non poteva essere diversamente considerando i tanti esuberi in rosa che il ds Faggiano non era riuscito a piazzare durante un’estate problematica. A parte Kucka, sono arrivati giocatori giovani e di prospettiva, molti dei quali non hanno mai giocato in serie A, ma è un chiaro segnale dell’attuale proprietà di voler ringiovanire la rosa e progettare il futuro. In alcuni casi si tratta di scommesse, in altre di ottime intuizioni, vedi Brazao. Prolungato il prestito di Sprocati fino giugno 2019 con obbligo di riscatto a favore dei crociati.
    Al capitolo cessioni ci sono tre bandiere della storia recente del Parma: Baraye, Calaiò e Munari. Tre addii dolorosi dal punto di vista sentimentale ma molto importanti dal punto di vista economico, perché alleggeriscono le casse del club, in attesa di capire come andrà a finire la battaglia legale tra Nuovo Inizio e Lizhang.
    Infine il grande rammarico di questa sessione, El Kaddouri, con cui c’era l’accordo su tutto ma non è stato trovato quello con il Paok Salonicco.
    (fonte http://www.sportparma.com)

    MERCATO ESTIVO giustificabile…
    MERCATO INVERNALE vogliamo parlarne?!?

    se oggi NON siamo ancora salvi, a parte gioco ed infortuni, è anche per l’assenza di giocatori di livello capaci di permetterci di avere 14 giocatori competitivi e funzionali al progetto.

    SILIGARDI e SPROCATI bene ha fatto il Mister, è giusto tenersi 2 frecce in panchina da utilizzare a squadra avversaria più stanca. infatti una volta subentrati hanno dato la svolta positiva alla remuntada.

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 5 Maggio 2019 in 22:43
      Permalink

      Nella sessione invernale l’acquisto di Kucka si e’ rivelato fondamentale, per il resto gli altri giocatori arrivati sono ancora tutti da scoprire. Per la prossima stagione sicuramente vedremo un notevole rinnovamento perche’ il girone di ritorno sin qui disputato deve fare riflettere. Per rinforzare l’organico non serviranno spese folli, se si sceglie bene. Utilizzando il ricavato della probabile cessione di Gervinho si possono acquistare un paio di buoni elementi

    • 6 Maggio 2019 in 10:08
      Permalink

      allora sportparma ha scritto una cazzata perchè era fatta ma lo ha voluto tenere l’allenatore, altrimenti avrebbero trovato l’accordo con un altro club ed invece è rimasto in grecia.
      Brazao non è un intuizione ma un favore all’inter da cui anche il parma trae beneficio
      kucka al di la dell’errore di ieri un acquisto decisivo, altro che venuto a svernare senza preparazione
      si puo dire solo che non è arrivato un vice inglese ma senza cedere ceravolo era impossibile
      quando arriverà la salvezza speriamo di aver finito col mercato di gennaio

      • 6 Maggio 2019 in 13:43
        Permalink

        su Kucka mi sono già espresso, mi piaceva già ai tempi del Genoa, quindi innesto OK.

        sul mercato di gennaio, salvezza a parte, per gli altri movimenti ho parecchi dubbi.

        anche a salvezza raggiunta (ormai ci siamo) dobbiamo riflettere e analizzare sui movimenti di gennaio perchè Diakatè, Machin, Schiappacasse, ma ci metto anche Dezi (inutilizzato) e Ceravolo non sono stati utili alla causa, pertanto quei posti potevano essere occupati da altri (o altri nuovi o tenendo quelli ceduti).
        occorrono scelte oculate e non a caso.

        Diakatè, Machin, Schiappacasse ritenete siano scelte oculate?

  • 6 Maggio 2019 in 07:16
    Permalink

    La squadra ha evidenti limiti a centrocampo.
    Con grassi e Barilla di inizio stagione poteva reggere, adesso no.
    Kuco e molto bravo ma 3 non corre abbastanza.
    Poi ci sono limiti tecnici notevoli, davanti senza inglese e un flipper ma di su la palla e dopo due minuti torna indietro.
    Speriamo bene e teniamo duro…….
    Sempre forza Parma…. Ma che sofferenza, una vittoria su 16 partite….

  • 6 Maggio 2019 in 08:30
    Permalink

    Soffriamo come bestie da macello 🐂 🐂 🐂
    Un altra rimonta da infarto ❤ ❤ ❤
    come con la Juventus.
    Da 1-3 a 3-3.

  • 6 Maggio 2019 in 09:16
    Permalink

    Buongiorno a tutti, leggo spesso questo spazio commenti ma per oggettivi limiti di tempo posso ahimè scrivere molto poco, ad ogni modo oggi vorrei cimentarmi per un commento post match.

    Capisco il malumore per la partita di ieri anche in virtù dei 2 punti “mangiati” a noi dall’Empoli, ma trovo inconcepibile leggere tesi completamente disfattiste e portate all’epurazione totale della rosa e della dirigenza per l’anno prossimo. Innanzitutto occorre tenere la squadra carica per la corsa salvezza che attualmente è tutt’altro che terminata. Non serve mettere zizzania proprio ora che servirebbe l’aiuto di tutti per raggiungere l’obiettivo.
    Sono contento invece che alcuni gufi si siano zittiti per la questione gemellaggio visto che le 2 squadre in campo hanno giocato lealmente ed ognuna con la precisa volontà di portare punti a casa propria. Parlando di cose negative vedo una sorta di rottura difensiva da quando manca Gagliolo dove spesso le chiusure in diagonale non vengono portate a termine ed i gol che abbiamo preso ne sono la conseguenza.
    Gli aspetti positivi invece sono che c’è un evidente coesione di gruppo che seppur nei suoi limiti riesce a sopperire il gap tecnico che si evidenza durante il match, non si molla mai e questo è un aspetto molto importante. Ora dobbiamo cercare di fare gruppo tutti insieme, squadra,città e tifoseria. C’è una partita importantissima a Bologna dove ci aspetteranno a “braccia aperte”. Poniamoci mentalmente nella volontà di fare la partita più importante dell’anno, perchè di questo si tratta. Poi, faremo un bilancio preciso a campionato terminato. Ora più che mai FORZA PARMA!

  • 6 Maggio 2019 in 14:04
    Permalink

    Ma cosa dici abbiamo un vice Inglese, il bomber Ceravolo!

  • 6 Maggio 2019 in 15:49
    Permalink

    Un altro MACH Ball buttato via 😈
    uno dei tanti anzi dei tantissimi. ⚡
    Lunedì c’è ne sarà un altro e se lo
    falliremo avremo
    l’ULTIMISSIMISSIMO
    con.la.Fiorentina.
    Se dopo.la Fiorentina
    saremo ancora
    in bilico avendo
    sprecato l’ ultimo
    MACH BALL
    saremo FOTTUTI 😢 😢
    Dura lex ➕ sed l’ex.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI