L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL PALLONE, di Luca Tegoni / COME NELLE FAVOLE, UN EVERGREEN

(Luca Tegoni) – Attraversiamo la Piazza sotto la pioggia mentre accresce la malinconia il suono di un sax che arriva da via Mazzini; nel dì di festa Garibaldi è ancora disadorno. Non una bandiera, non una sciarpa che lo avvolgano, nemmeno un corteo automobilistico strombazzante e vociante che esulti per l’impresa. È un obbiettivo raggiunto senza entusiasmo. Il Parma ha conquistato la permanenza in serie A con una giornata d’anticipo ma la misura del risultato non fa sensazione. Almeno non nella tradizionale manifestazione popolare di riempire la Piazza. Quello è un po’ il segno dell’impresa, la sua certificazione. Quest’anno niente, spontaneamente non si celebra.

Prima, al Tardini, si è giocato la partita determinante, finalmente decisiva, rassicurante.

Una partita che il Parma sembra affrontare con molta paura. La Fiorentina attacca con maggior disinvoltura e continuità. Il Parma gioca come può, senza mettere insieme molti passaggi, anche perchè è solito sbagliarne parecchi. Ciononostante è il Parma che riesce a rendersi più pericoloso, dapprima con una “volata” di Ceravolo che serve Gervinho dentro l’area che si libera per il tiro ma la palla, deviata da un difensore, finisce sul palo esterno ed esce.

Un altra buona occasione, dopo una bella azione che porta Gazzola a crossare la palla in mezzo, dove Gervinho la buca, capita tra i piedi di Barillà che controlla agevolmente la palla ma poi, anziché angolare il tiro, la consegna tra le braccia del portiere della Fiorentina. Nel frattempo, come abbiamo saputo da D’Aversa in sala stampa, anche Gervinho si fa male nonostante permanga in campo.

La Fiorentina continua a fare la partita senza però inciderla mentre il Parma continua a farsi pericoloso. Questa volta è Gagliolo che, da azione di calcio d’angolo, sceglie bene il tempo del salto e da posizione centrale impatta con violenza la palla che però sbatte sulla traversa, peccato.

Si va all’intervallo più che altro con la speranza di buone notizie da Empoli dove, ci si augura, che il Torino vinca rendendo così inutile la partita del Parma, qualunque esito possa avere. Però l’Empoli è in vantaggio. Cielo nuvoloso a tratti piovoso.

Riparte la partita e accade che Gervinho venga lanciato nello spazio con buona possibilità di andare fino in fondo. Inaspettatamente il difensore della Fiorentina lo rincorre e lo recupera togliendogli la palla. Non è normale e infatti dopo pochi minuti D’aversa lo sostituisce con Grassi. Non ci sono più attaccanti e Kucka si sposta un po’ in avanti. La Fiorentina continua a premere e colpisce un paio di volte il palo con tiri strani e si fa sovente pericolosa. A metà del tempo entra Scozzarella che sostituisce Stulac. Il Parma tiene meglio il centrocampo e cerca di spingere per raggiungere il vantaggio. Il Toro intanto, dopo aver acceso una luce di speranza al Tardini pareggiando, crolla progressivamente sotto le reti dell’Empoli che alla fine diventeranno quattro.

Da un calcio d’angolo battuto dalla sinistra d’attacco nasce un’altra clamorosa occasione per il Parma. Il corner viene battuto lungo, sul vertice opposto dell’area piccola per la rincorsa di Kucka che raggiunge benissimo la palla di testa incrociandola sul palo più lontano dove il portiere viola non può intervenire ma si allunga in una contorsione area un difensore che impedisce alla palla di entrare.

Anche l’incitamento del pubblico del Tardini tenta di incidere sul risultato e si fa sempre più insistente. “in piedi! in piedi!” “Parma! Parma! Parma!” .

A dieci minuti dal novantesimo Scozzarella calcia la punizione decisiva. Dalla tre quarti d’attacco di sinistra calcia la palla in mezzo che rimbalza su due teste e la seconda, inavvertitamente, la spedisce in rete. Autogoal e tripudio sugli spalti e in campo. Scozzarella per il troppo amore dei compagni e riconoscenza, subisce dei colpi al naso che lo fanno sanguinare, ma non cede e con le narici raddoppiate in dimensione ritorna alla battaglia finale.

In campo il Parma non gioca più, allontana la palla e con essa respinge il nemico. La tensione sugli spalti è massima, finalmente un momento decisivo. Si suda nel freddo, si respira a fatica, salivazione azzerata e occhi al cronometro. Poi anche il recupero di cinque minuti. Lucarelli esce dalla panchina e incita la folla, D’aversa incita la folla, tutti incitano il Parma. Giocatori esausti con l’acido lattico che invade anche i polpastrelli, la nebbia davanti agli occhi fino al fischio finale, fino alla liberazione emotiva che esplode in un applauso a se stessi oltre che ai giocatori.

Festa finale, proprio finale. Rimaniamo in serie A dopo aver sconfitto la Fiorentina uno a zero. “Come nelle favole”! Luca Tegoni

tifosi salvezza 19 05 2019

Stadio Tardini

Stadio Tardini

3 pensieri riguardo “L’INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DEL PALLONE, di Luca Tegoni / COME NELLE FAVOLE, UN EVERGREEN

  • 20 Maggio 2019 in 17:13
    Permalink

    Ieri il Parma si è salvato grazie alla Buena Suerte. La buona sorte ha fatto si che la palla entrasse grazie ad un rimpallo con tocco finale involontario …

    IN POCHE PAROLE IERI IL PARMA HA VINTO PERCHE’ LA FIORENTINA SI E’ FATTA GOL DA SOLA.

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 20 Maggio 2019 in 22:15
      Permalink

      Ebè, elora co femia veh?
      A cridèma?
      Al set adesa che in t’la vita ag vol al cul? Mo quant’ani ghet, desdot (18)?

  • 20 Maggio 2019 in 21:47
    Permalink

    Prendiamoci questa salvezza e programmiamo per bene il futuro, che il prossimo anno non saremo così fortunati.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI