PARMA-SAMPDORIA (3-3 ), IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE DI ILARIA MAZZONI

sampdoria

PARMA-SAMPDORIA 3-3 – IL TABELLINO

Marcatori: 2′ Gazzola, 28′ Quagliarella (rig.), 38′ Defrel, 16′ st Quagliarella, 22′ st Kucka (rig.), 26′ st Bastoni

SAMPDORIA – Audero: Ekdal, Praet, Jankto, Colley, Gabbiadini, Bereszynki, Ferrari, Quagliarella, Murru, Defrel. All: Giampaolo

PARMA –  Sepe; Iacoponi, Dimarco, Ceravolo, Barillà, Scozzarella, Alvez, Gazzola, Gervinho, Kucka, Bastoni. All: D’Aversa

Arbitro: Sig. Michael Fabbri di Ravenna

Assistenti: Sigg. Matteo Passeri di Gubbio e Damiano Margani di Latina

IV Ufficiale: Sig. Antonio Rapuano di Rimini

V.A.R: Sig. Gianluca Aureliano di Bologna 

A.V.A.R.: Sig. Mauro Galetto di Rovigo

Espulsi: Colley, Kucka

Ammoniti: Barillà, Dimarco; Barreto

Calci d’angolo: 2-2.

Recupero: 2’+3’

LA CRONACA LIVE di Ilaria Mazzoni

Siamo alla trentacinquesima giornata di campionato, in questa uggiosa Domenica pomeriggio al Tardini i crociati affronteranno la Sampdoria. Questi i due schieramenti ufficiali:

 

Prima di iniziare l’incontro in campo sfilano le bandiere di entrambe le squadre per dimostrare quell’amicizia nata nel 1990 proprio per questo motivo giocheranno con una maglia speciale, la “blucrociata”. Non solo una bella trovata ma anche un’idea benifica visto che il ricavato della vendita di queste speciali casacche sarà devoluto al Gaslini di Genova e all’Ospedale dei Bambini di Parma. Parma che, durante questi primi quarantacinque minuti, attaccherà da sinistra verso destra.

01′ è iniziato il match al Tardini

02′ alla prima buona occasione Gervinho infila nell’aria della Doria un pallone invitante per Gazzola che insacca il pallone in rete. GOOOOOAL. I gialloblù conducono ora la partita

04′ primo cartellino giallo: ad essere redarguito e sanzionato è il giocatore Sampdoriano Colley

06′ la squadra che gioca ospite è fermata dal direttore di gara che ravvisa un fuorigioco

08′ la Sampdoria prova ad impostare un’azione offensiva ma i crociati sono ben disposti in fase difensiva

09′ conclusione a rete dei blucerchiati ma il tiro di Praet non trova lo specchio della porta difesa da Sepe

11′ Gervinho viene fermato dall’intervento dell’arbitro che stoppa l’avanzata dell’attaccante verso la porta avversaria ravvisando una sua posizione di fuorigioco; pallone che ritorna tra i piedi della Doria che imposta bene la sua azione offensiva e giunge infine al tiro, pallone allontanato dall’intervento di Sepe ed infine raggiunge i piedi di Praet. Il doriano tenta il tiro ma la conclusione non riesce impensierire il portiere crociato che anche se in due tempi stoppa il pallone

14′ rimessa per la squadra ospite in zona d’attacco, poi riescono a ripartire i ducali con Gervinho che parte dalla metà del campo e giunge sino al limite dell’area avversaria ma l’attaccante viene infine fermato da un ottimo intervento del difensore doriano

17′ calcio d’angolo dalla sinistra per la Sampdoria, sarà Gabbiadini a batterlo. Nulla di fatto anche se il pallone rimane in possesso della squadra di Giampaolo

19′ Sampdoria in avanti, esce però Sepe in volo per arrestare il traversone, Parma che recupera quindi la palla e potrà cercare di impostare lei ora il gioco

22′ è il Parma ora a spingersi in avanti, i crociati vengono, però, fermati dall’intervento doriano. La squadra ospite cerca quindi di ripartire in contropiede con Ekdal ma il calciatore è arrestato irregolarmente dall’intervento di Barillà che riceve pertanto il cartellino giallo

23′ attacca la Sampdoria che poi reclama per un presunto tocco di mano in area. Il direttore di gara decide di andare a revisionare la VAR. Il Tardini, intanto, trattiene il fiato. Per il direttore di gara è calcio di rigore, ammonito anche Dimarco reo di aver commesso l’infrazione

26′ Quagliarella sul pallone che non sbaglia: 1-1 al Tardini

29′ Sampdoria pericolosa che si va avanti sull’erba del campo crociato. Infine l’arbitro assegna loro una punizione per un intervento falloso di Kucka su Quagliarella.

31′ batte la punizione Gabbiadini che calcia all’interno dell’area cercando una deviazione vincente di un compagno di squadra, il pallone, però, sfila a lato della porta difesa da Sepe. Rimessa dal fondo per i crociati

34′ ancora una conclusione verso la porta crociata della Doria, fortunatamente per il Parma il tiro di Praet viene intercettato da un difensore crociato

37′  Sampdoria in vantaggio, a realizzare il goal è Defrel grazie all’assist di Jankto; la squadra di Giampaolo concretizza al meglio la propria azione difensiva, forse poteva comportarsi meglio la difesa crociata in quest’occasione

41′ conclusione ancora della Sampdoria che sembra aver preso possesso della partita. Bella parata di Sepe che nega il terzo goal alla formazione ospite

42′ calcio d’angolo dalla sinistra per i blucerchiati, pallone che viene ribattuto fuori ma che rimane in possesso della Doria, poi cerca il contropiede il Parma che non riesce, in ogni modo, a varcare la metà campo avversaria

43′ si riaffaccia nell’area doriana la squadra ducale ma il cross di Kucka è fuori misura e raggiunge direttamente le braccia dell’estremo difensore della Samp

45′ comunicato il tempo di recupero: 2 minuti. Vedremo se la squadra di D’Aversa riuscirà a sfruttare quest’istanti finali per cercare di raddrizzare una partita che, dopo l’entusiasmo iniziale del vantaggio, per il Parma si è affievolita

L’arbitro decide che basta così: le squadre possono tornare negli spogliatoi, i crociati accompagnati da qualche fischio e grido di dissenso. Speriamo che durante questi quindici minuti di riposo i ducali possano trovano nuove energie per cercare di strappare qualche punto vitale per raggiungere l’agognata salvezza.

46′ è ripreso il secondo tempo al Tardini; crociati subito in avanti con Gervinho che tenta la conclusione a rete dalla distanza, il destro dell’attaccante scivola di poco a lato della porta doriana, tiro che è stato deviato dalla difesa sarà quindi corner dalla destra per il Parma

50′ prima azione doriana, con un tiro dalla grande distanza di Defrel che non inquadra la porta crociata, a rimettere il pallone in gioco sarà quindi Sepe

52′ ducali provano a perforare la difesa doriana con Gervinho che viene però arrestato in modo regolare

54′ crociati che stanno, nel corso di questi primi minuti, cercando di trovare la rete che possa rimettere il match in equilibrio, ci prova ora, dalla distanza, Kucka. Conclusione troppo alta che termina direttamente in Curva Nord. Il pubblico del Tardini, comunque, applaude e cerca di sostenere la squadra di D’Aversa

56′ occasione d’oro per il Parma: Ceravolo si trova a tu per tu con il portiere doriano dopo una buona azione penetrante, ma l’attaccante crociato non riesce ad insaccare il pallone in rete

57′ primo cambio per la Sampdoria: fuori Gabbiadini per Barreto

59′ ammonito anche Kucka, che colpisce con una spallata Ekdar

61′ cala il tris la Sampdoria con Quagliarella che segna così la sua doppietta personale, difesa del Parma, però, complice di aver lasciato solo un giocatore del suo livello che non si lascia di certo sfuggire l’occasione di insaccare il pallone in rete (il ventiquattresimo di questa stagione)

64′ imposta il gioco il Parma con Kucka, pallone che si perde infine sul fondo, sarà calcio d’angolo per il Parma. Primo cambio per D’Aversa: fuori Ceravolo tra un coro di fischi, al suo posto Siligardi

65′ calcio di rigore per il Parma,sul pallone Kucka: il calciatore insacca, con il suo destro, il pallone in rete accorciando così le distanze. GOOAL

69′ calcio dalla bandierina per i crociati, battuto dalla sinistra. Il pallone carambola in area di rigore della Sampdoria che, infine, riesce a ribatterlo fuori. Nulla da fare

70′ il Parma si rimette in carreggiata, grazie alla rete di Bastoni che insacca il pallone alle spalle del portiere doriano. GOOOAL

76′ crociati che spingono nell’area Sampdoria. Cambio poi per Giampaolo: esce Defrel per Caprari

78′ ci prova subito il neo entrato Caprari, il suo tiro, fortunatamente non raggiunge la porta di Sepe

79′ ammonizione per Barreto

83′ Sampdoria in fase di attacco

86′ fuori Scozzarella per Stulac

87′ doppia ammonizione per Colley che si trova così costretto ad abbandonare il campo anzitempo. Sampdoria che concluderà la partita con un uomo in meno

90′ 3 minuti di recupero, partita che si sta scaldando al Tardini, Kucka riceve la seconda ammonizione: rosso anche per lui

Termina la gara al Tardini, un pari che frutta al Parma un punto fondamentale per la strada verso la riconferma nella massima serie. Una partita che sembrava persa che i Crociati hanno, invece, saputo raddrizzare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

38 pensieri riguardo “PARMA-SAMPDORIA (3-3 ), IL TABELLINO E LA DIRETTA LIVE DI ILARIA MAZZONI

  • 5 Maggio 2019 in 14:56
    Permalink

    Strano la mancanza di commenti da parte dei tifosi.
    E’ una disaffezione alla squadra, o una protesta dei tifosi?

    Certo dopo aver visto al vittoria dell’Empoli ci viene la tremarella.
    TANTE COSE CI DIVIDONO, ma vogliamo stare uniti. Sarà solo nel momento in cui riterremo salvi, che inizieranno i processi, costruttivi si spera, e potrà cominciare la costruzione di una società moderna .

  • 5 Maggio 2019 in 14:57
    Permalink

    Let’s “ Rock it “ ….. ragazzi…
    Forsa Paerma
    Strajé

  • 5 Maggio 2019 in 14:58
    Permalink

    Dopo la vittoria dell’Empoli, tocca non perdere. Dai!

  • 5 Maggio 2019 in 15:45
    Permalink

    Lo dico e lo ripeto.
    È già da mesi che lo ripeto
    Siamo la peggiore squadra della,serie 🅰
    Andiamo in B
    SICURISSIMISSIO.
    Ve l’ho detto se ci salviamo
    mi faccio Monaco.

    • 5 Maggio 2019 in 16:08
      Permalink

      Piu che altro abbiamo il peggior allenatore della A e B messe insieme….

    • 5 Maggio 2019 in 17:50
      Permalink

      VELENOSO,
      Scantot….
      CHE il signore ti aiuta…
      Uomo assurdo…

  • 5 Maggio 2019 in 15:46
    Permalink

    Non ho parole. Se vogliamo salvarci D’Aversa via ora.

  • 5 Maggio 2019 in 15:51
    Permalink

    Un incubo che continua …

  • 5 Maggio 2019 in 15:52
    Permalink

    speriamo nel pareggio. ma anche oggi su Sky le statistiche del Parma. ultima per tiri in porta, ultimo per cross e prima per passaggi sbagliati, coi commentatori a dire, provi chiunque a salvarsi in questo modo. basta parlare di d’aversa. parliamo della proprietà : trovi il nuovo socio o investa. così come siamo, se anche come penso ci salveremo, non possiamo stare l’anno prossimo. i tempi sono stretti. e comunque rimontato contro una squadra demotivata che nemmeno gioca per vincere

  • 5 Maggio 2019 in 15:54
    Permalink

    Scusate ma Ceravolo la Belva è un giocatore di calcio professionista da serie A o uno che passa per caso da Collecchio e lo mettono lì per mandarne in campo 11? Vai Faggiano complimenti per il mercato di gennaio meriti non un premio ma 10 come miglior Ds. Adesso abbiamo Machin e Schiappa (ah no è rotto anche Schiappa) da mandare in campo per ribaltare il secondo tempo. Vai Faggiano brava Società complimenti!

  • 5 Maggio 2019 in 15:56
    Permalink

    Primo tempo vergognoso… bisogna cambiare registro e strappare almeno il pareggio

    • 5 Maggio 2019 in 17:02
      Permalink

      Discreta parte centrale del secondo tempo che ci ha regalato un punto pesantissimo. Alla sostanziale matematica manca un punto, pareggio a Bologna e chiudiamo i giochi.
      Poi riflessioni su squadra, allenatore e direzione sportiva…
      Sempre e solo forza Parma

    • 5 Maggio 2019 in 17:13
      Permalink

      Aggiungo che Colley andava espulso in occasione del rigore, forse avremmo anche vinto

  • 5 Maggio 2019 in 15:56
    Permalink

    e’ una vergogna con una squadra come la sampdoria senza nessuno stimolo di classifica possesso palla inesistente al solito subire solo subire e’ logico da un momento all altro si becchi un gol

  • 5 Maggio 2019 in 16:03
    Permalink

    Qualcuno chiede perché nessuno scrive più. Parlo per me. Non ho più niente da dire da dopo Frosinone. Quello che andava detto l’ho già detto e quello che temevo si sta realizzando. Chi è causa del suo male pianga se stesso. E ancora una volta abbiamo la dimostrazione plastica di come la piocioneria sia il peggiore male e la causa di ogni fallimento. Basta vedere la nostra punta (fa ridere solo a dirlo) titolare oggi e la panchina per togliere ogni velleità di parola ma lasciare solo tristezza.

  • 5 Maggio 2019 in 16:04
    Permalink

    Lettera aperta al caro Morosky

    Carissimo stai cominciando a vedere il bicchiere
    non dico vuoto ma mezzo vuoto?
    Preparati perché lunedì l’Empoli sarà
    a 2 punti visto che noi giocheremo lunedì
    e poi dovresti assolutamente vincere
    la partita con la,Fiorentina dato che con la
    ROMA,a,Roma sarà impossibile fare punti
    E la Fiorentina non è in un buon momento
    ma noi abbiamo sempre risollevato squadre
    in crisi e vedrete succederà anche con i viola.
    Da tempo D’aversa doveva essere cambiato.
    Nel girone di ritorno abbiamo vinto un’asta gara
    in casa e tu dici che non meritiamo la ab?
    Ma va dai
    Quando capirai questo.
    Siamo una squadraccia senza palle
    senza testa, senza voglia.
    In quante partite siamo stati in vantaggio e
    poi gli avversari hanno recuperato?
    Contare e rimarrai di sasso
    Troppe, non meritiamo.la serie,🅰
    A gennaio escluso Kucka non abbiamo
    comprato nessuno.
    In tempio sospetti l’avevo detto.
    Se so fa male Inglese, chi mettiamo al suo posto?
    C’e ancora un tempo ma se non si pareggia credimi
    È finita.
    E lunedì avremo soli 2 punti di vantaggio b non
    basteranno.
    Mi avevi detto come l’Empoli non poteva
    rosicchiarci 8 punti.
    Lunedì potrebbe,quasi averci raggiunto
    Cari saluti Moro

  • 5 Maggio 2019 in 16:05
    Permalink

    Vergogna…. DAversa esonerato subito!!!

  • 5 Maggio 2019 in 16:56
    Permalink

    Un altro grande punto verso la salvezza…. Parma squadra di Merda

    • 5 Maggio 2019 in 17:21
      Permalink

      Lei si è già qualificato.

      Vada a scrivere altrove offese gratuite. BAN

  • 5 Maggio 2019 in 16:59
    Permalink

    Ora vediamo se la Sampdoria gioca così anche contro l Empoli eh. Per il resto mi auguro che d’Aversa se ne vada.

  • 5 Maggio 2019 in 17:00
    Permalink

    Pari che mi fa incazzare a bestia. È tanto dura da capire che se attacchi e non ti difendi e basta metti in difficoltà l’avversario?

  • 5 Maggio 2019 in 17:11
    Permalink

    Complimenti Ragazzi …
    Remontada excellente …..

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    Straje’

  • 5 Maggio 2019 in 17:12
    Permalink

    siete stati così veloci a dare contro alla squadra e adesso non parlate più?

    • 5 Maggio 2019 in 17:37
      Permalink

      Non mi stupisco, si perde e via mille commenti, si fa punti e silenzio… magia dei social
      Sempre e solo forza Parma

      • 5 Maggio 2019 in 21:53
        Permalink

        ma co gh’entra… forse c’è gente che si è stufata di scrivere sempre le stesse cose…
        i problemi di questa squadra e della sua rosa sono ben evidenti.

        ok, altro punticino in chiave salvezza… ma che ritorno IMBARAZZANTE, e che valutazioni di mercato NON azzeccate…
        poi gioco, infortuni, progetto futuro… soliti discorsi… in attesa della AGOGNATA SALVEZZA e della COSTRUZIONE DELLA PROSSIMA STAGIONE.

        http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

        nb: capiamoci bene, avremmo firmato ad agosto a trovarci con questa classifica.

        però a gennaio…

  • 5 Maggio 2019 in 17:53
    Permalink

    D’aversa la prossima volta fai giocare sprocati, lo capisci almeno quello?

    • 5 Maggio 2019 in 21:55
      Permalink

      e metti dentro Ceravolo a partita in corso per dare la “scossa”?

      mah…

  • 5 Maggio 2019 in 17:54
    Permalink

    Sono sempre i soliti a tirare merda al Parma calcio,
    Non sono critiche costruttive ma è solo un accanirsi verso allenatore società e giocatori…

    Siete voi i primi ad essere Tifosotti da serie C…

    VERGOGNATEVI…

  • 5 Maggio 2019 in 18:02
    Permalink

    Forse perché il secondo tempo nonostante il pareggio non modifica i giudizi del primo tempo.
    Ci salveremo molto probabilmente, ma per demeriti altrui, più che per meriti nostri, quindi il giudizio estremamente negativo sulla squadra rimane.

    • 5 Maggio 2019 in 18:41
      Permalink

      Perfetta sintesi Rikman. Concordo in pieno.

  • 5 Maggio 2019 in 18:07
    Permalink

    A me interessa ora che il Parma rimanga in serie A. E’ a 38 e dietro ne ha 4 per un posto in B. La squadra non mi è piaciuta oggi, così come in altre partite. Alla fine, però, tutto viene misurato dalla classifica, 6 squadre sono sotto.
    Molti hanno scritto che a 38 c’era la quota salvezza. Facciamo 39?
    Basta pareggiarne un’altra.
    La prossima stagione si vedrà.

  • 5 Maggio 2019 in 18:24
    Permalink

    La remuntada è segno che i giocatori ci sono e quando hanno il pepe al c… giocano… il problema è un mister che non sa motivato e che senza un gioco fa la formazione ad minchiam…. no riesce a capire che Ceravolo ormai è bollito? Perché Sprocati e Siligardi in panca? Sono i migliori tecnicamente insieme a Gervy

  • 5 Maggio 2019 in 18:47
    Permalink

    Ora leggeremo di una squadra che ha reagito… Bla Bla Bla
    Noi meritiamo la b per la pochezza espressa sia dai giocatori che dal tecnico.
    Dovevamo andare a Bologna per mandarli in B, finisce che sono loro che rischiano di mandarci noi. È assurdo.
    L’obiettivo era la salvezza e nessuno lo discute ma che i 25 punti del girone di andata erano dovuti a enormi colpi di culo era sott o gli occhi di tutti.
    Occorre un repulisti totale o l’anno prossimo sarà la replica di questo invetecondo girone di ritorno.

    Si credo che ci salveremo. Ma che pena infinita.

  • 5 Maggio 2019 in 21:20
    Permalink

    concordo in pieno con Ilaria.
    la Samp come squadra non ha più obiettivi da raggiungere se non personali del proprio bomber.

  • 5 Maggio 2019 in 21:25
    Permalink

    remuntada facilitata e va bene così.
    in serie A, in Italia, funziona da sempre così.
    vedi oggi Lazio, o Fiorentina, o juve che “dona” punti…
    comunque CI SALVEREMO ma che GIRONE DI RITORNO IMBARAZZANTE.
    spero ne tengano ben conto nel mercato estivo.
    lo spero…

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_bye.gif

    • 6 Maggio 2019 in 14:00
      Permalink

      Da come scrivi sembra che ci abbiano regalato la vittoria. Abbiamo “solo” pareggiato in rimonta come già accaduto meritatamente contro la juve, ad esempio. Ha pareggiato in rimonta ieri anche il Sassuolo… e meno male così almeno non dobbiamo più temere il Frosinone

  • 5 Maggio 2019 in 23:40
    Permalink

    Mi sembra offensivo leggere commenti di gente che afferma, più o meno esplicitamente, che la rimonta del Parma sia stata in qualche modo facilitata dall’atteggiamento della Sampdoria. La partita è stata tirata e combattuta sino all’ultimo minuto, si veda le due espulsioni, le molte ammonizioni ed il fatto che la Sampdoria nei minuti finali ha attaccato in modo veemente procurandosi occasioni pericolose. Non creiamo come al solito fake news assurde.
    Siamo probabilmente l’unica squadra che può dire di essersi salvata senza aiuti da altre squadre, contro di noi tutti hanno giocato (giustamente) alla morte (vedi Chievo e Frosinone).
    Qualcuno continua a parlare di culo avuto nel girone di andata (premesso che non credo molto nella fortuna/sfortuna nello sport perché spesso è usata come alibi), se davvero c’è stato quel presunto culo è stato ampiamente compensato dai tanti infortuni che non ci hanno mai permesso nel girone di ritorno di avere la squadra al completo, oltretutto non ci è mai capito di trovare avversari distratti o poco motivati come successo ad altri (vedi ad esempio Spal contro la Juve ed Empoli contro il Napoli). Ma ripeto va bene così e sono orgoglioso che tutti i punti che abbiamo siano stati ottenuti con il sudore e l’impegno.
    Poi l’ho scritto più volte che ovviamente non va tutto bene e non è normale che solo il Chievo, nel girone di ritorno, ha fatto peggio di noi, questo deve far riflettere molto su quanto la squadra abbia bisogno di nuovi innesti la prossima estate. Ma questo sarà un problema dell’anno prossimo, ora occorre fare un ultimo passettino, la quota salvezza è a 39 per cui ci siamo vicini.
    Sempre e solo forza Parma

    • 6 Maggio 2019 in 00:10
      Permalink

      Purtroppo la nostra tifoseria è invasa da taluni autolesionisti che sono i primi a mettere in giro farneticazioni che poi, magari, vengono cavalcati da altri interessati a mettere in cattiva luce il Parma: la lezione di Parma-Ancona, serie C, con alcune bollette improvvidamente pubblicate sui social per primi da tifosi parmigiani e poi cavalcate in ogni modo, comportò settimane di alta tensione con aperture di fascicoli e il fango dell’ombra della malavita sul Parma.
      Così adesso qualche **** (autocensura) tira in ballo presunti aiuti da parte della Sampdoria, così come prima qualche altro benpensante dietrologo supponeva che lo scambio di maglie potesse aprire fronti polemici nel caso di successo crociato.
      Purtroppo le lezioni non sono servite e noi continuiamo a farci del male. ***** (autocensura)

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI