PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Preghiera della salvezza. E la Fiorentina? Muta!

Post La Medaglia della Salvezza - Foglio grande - Pergamena_001

Inglese è la nostra salvezza

e con lui non temo più

perché ho nel cuore la certezza:

la salvezza è qui con noi.

Ti godo Inglese perché

un giorno eri lontano da me (infortunato)

ora invece sei tornato

e ci hai preso con te.

Inglese è la nostra salvezza…

Berrete con gioia ai suoi gol, i gol della salvezza

e quel giorno voi direte:

lodate Inglese , invocate il suo nome (Roberto da Lucera)

Fate conoscere alle avversarie tutto quello che lui ha compiuto

e ricordino per sempre ,

ricordino sempre che il suo talento è grande .

Cantate a chi ha fatto gol e prodezze

e sia fatto sapere nel campionato ;

sia forte la tua gioia , giocatore del Napoli

perché grande con te è pure Gervinho. 

Ripetere la preghiera (a digiuno, senza aver bevuto alcool)  tre volte (prima della gara)

e poi andate a tifare Parma con addosso, sulla pelle, la

Sacra Maglia Crociata!

(tipo Sindone, ma lunedì sera, 

i cadaveri erano in campo a Bologna…)

Rosanna nell’alto dei Distinti prega per loro calciatori, amen!


Mauro-Moroni.jpg(Mauro “Morosky” Moroni) – Siamo al penultimo atto: si vanno ad incontrare due formazioni malaticce, due punti di distacco a favore della “viola” e tanta fatica nell’ultimo periodo di campionato: il mio pensiero rimane sempre quello di qualche tempo fa, il Parma, per me, è già salvo nel senso che, chi sta dietro non potrà fare miracoli e nemmeno risultati che, finora, non ha conseguito. Noi siamo veramente messi maluccio, ma dietro, credetemi, stanno sicuramente peggio e, qui lo dico e lo sottoscrivo, purtroppo per i toscani, l’EMPOLI non vincerà nessuna delle due gare rimanenti, ecco, l’ho scritto e mi piace molto mettere nero su bianco il mio pensiero, magari mi sbaglio ma, né il Torino né l’Inter perderanno contro i toscani!

PARMA CALCIO 1913 già salvo con 38 punti, passo e chiudo!

La febbre si fermerà a quota 39!

SEPE

SIERRALTA (Gazzola)  IACOPONI BASTONI  GAGLIOLO (Dimarco)

KUCKA   STULAC   BARILLA’

SILIGARDI   INGLESE   GERVINHO

Oggi parto direttamente con la formazione “Fiat Tipo D’AVERSA” carrozzata Faggiano: diciamo pure che, per azzeccarla, bisognerebbe essere degli indovini, io posso dire solo che, se vuoi giocare per cercare di vincerla, devi osare mentre se, al contrario, vuoi fare il punticino, si possono pensare schieramenti più prudenti; un terzino che spinge potrebbe aiutare per dare manforte alla manovra offensiva, ma gli altri da una parte hanno Chiesa e dall’altra hanno Muriel: questo mi farebbe pensare che giocheremo coperti sulle fasce cercando sempre il raddoppio difensivo a favore dei nostri esterni e, su questo, sarei d’accordo!

Mancheranno Bruno Alves e Rigoni squalificati, poi immagino che un paio di ragazzi si infortuneranno tra oggi e domani (uno a postare foto su Instagram e l’altro scivolando nello studio del tatuatore di fiducia): per domenica, proprio per una questione prettamente fisica, preferirei Stulac a Matteo Scozzarella nel senso che, se ci sarà da battagliare di spada, e non di fioretto, lo sloveno è preferibile per questo tipo di gioco.

A disposizione il solito viavai di panchinari seriali, Frattali, Brazao, Diakhatè, Machin, Schiappacasse, Grassi, oltre ai noti pendolari tra panchina e campo, Gazzola, Scozzarella, Sprocati, Ceravolo ed il redivivo Biabiany ritornato a disposizione (per la briscola in 4 con Giorgio Iotti, Angelo Manfredini e Massimo Gobbi, altri 3 ex calciatori di buon livello) del Mister, giusto per metterlo molto in difficoltà: eh si, magari lo fa giocare regista di centrocampo!

Per tanti di costoro, ve lo garantisco io, sarà l’ultima volta che saranno al Tardini con la Maglia dei Crociati. questa non vuole essere cattiveria né antisportività, ma solo una riflessione legata a meriti e capacità dei singoli!

Tò su cl ‘oss chi e tola su dolsa!

Degli avversari che dire ? Mi sembra che, al di la dei punti in classifica, siano messi di traverso pure loro, sia come risultati sia come momento psico-fisico, societario & spogliatoio: ma, anche se avessero delle beghe interne, non sono problemi nostri, ognuno ha i propri da sbrogliare!

LAFONT

LAURINI (Milenkovic)  PEZZELLA  VITOR HUGO  BIRAGHI

BENASSI VERETOUT FERNANDES

CHIESA  MURIEL  MIRALLAS (Simeone)

* Retrocessione, contemporaneità & incroci pericolosi (meno 2) *

Premetto che la non contemporaneità delle gare non è certo una bella gestione del sistema da parte della Lega (anche a fronte di Mamma Sky che decide in proprio date ed orari : già qualche gara precedente ha fatto nascere mugugni, dicerie di intrallazzi, nonché un piccolo scansamento di  certe squadre nei confronti di altre compagini; lungi da me alimentare la cultura del sospetto, ma, visto che pure in questo campionato “c’è su il caffè”, nel senso che non si gioca gratis né solo per l’“arlia”, sarà meglio evitare di dare corpo a qualsiasi situazione anomala: e, per la Procura Sportiva, in luogo di leggere i messaggi WhatsApp di “peppino a carlino”, si vada a controllare il corretto svolgimento delle gare legate a qualche obiettivo (per la Serie “Antica Biscotteria del Corso” del tipo, io ti lascio il punto però fai fare doppietta al mio bomber Cucinotta!)

 * Chi cadrà dalla Torre A *

So benissimo che, ai lettori,  non piacciono le tabelle e nemmeno i “conticini della serva”, ma, ciò nonostante, mi viene spontaneo cercare di analizzare, limitatamente al prossimo turno, le varie gare delle squadre coinvolte nella bagarre per non retrocedere, pertanto, andando in ordine cronologico, vediamo cosa potrebbe succedere:

37 UDINESE–42 SPAL: sabato ore 15,  Spal salva, Udinese che necessita della vittoria per mettersi (quasi) al coperto, anche qui, come sempre, dipenderà da come affronteranno la gara i ferraresi!

36 GENOA–40 CAGLIARI: sabato ore 18, gara delicatissima per il Genoa il quale dovrà solo vincere per rintuzzare l’eventuale rimonta dell’Empoli a discapito di un Cagliari al quale manca un punto, ma che non può rischiare una sconfitta: a favore Parma potrebbe andare bene un pari ma sarebbe meglio la vittoria dei sardi!

35 EMPOLI–60 TORINO: ai fini salvezza sarà la partita clou del turno; è scontato che l’EMPOLI dovrà cercare di vincere, qualsiasi altro risultato lo condannerebbe (quasi) con certezza; i granata, in ottimo momento di forma, puntano all’Europa League mentre l’EMPOLI, vincendo entrambe le gare rimanenti, avrebbe la certezza matematica della salvezza e, se così fosse, a noi servirebbero necessariamente 3 punti: che dire, anche da questa gara, in parte, dipendono i nostri destini, purtroppo!

porta che sbatte

38 PARMA–40 FIORENTINA: è la penultima, la nostra gara chiave, ma, viste le condizioni generali, il cammino recente, la forma ed il clima venutosi a creare, certo, sarebbe da vincere, ma, per farlo, servirebbe un recupero psico-fisico ed una partita al 150%: oggi come oggi non so cosa potrà sprigionare la squadra al cospetto dei Viola; io temo sempre la squadra avversaria se davanti ha gente come Muriel e Chiesa, i quali, per me, sono due gran buoni giocatori, veloci ed incisivi ed è tutto dire, ma, credo anche che, a questo punto, sia giusto accettare il verdetto del campo che ha visto un Parma positivo all’andata (con qualche puntatina di buona sorte), ma, purtroppo, negativo nel girone di ritorno a seguito di molteplici fattori: come scrissi nell’articolo precedente non è oggi il momento dei processi, gara aperta sperando che diano tutti ciò che possono: di più non posso pretendere, si faccia il massimo per la tifoseria, per la Società e pure per loro stessi, ci siamo capiti vero?

Credo che le altre gare non abbiano particolare interesse per questa tipologia di discorso: sarà solo un cercare di ottenere posizioni utili per la zona Coppe Europee quindi non è affare nostro per il momento!

Buon campionato e salvezza per i Crociati, il Paradiso (A) è davanti a noi e, stavolta, è l’Inferno (B) che può attendere altri clienti !!!

Un saluto cordiale,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

24 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / Preghiera della salvezza. E la Fiorentina? Muta!

  • 17 Maggio 2019 in 17:35
    Permalink

    Analisi di buon senso e mi auguro tu abbia ragione.
    Le mie preoccupazioni sono:
    1) Empoli fa risultato con il Torino e L’Inter vince a Napoli. Ergo, all’ultima giornata non è impossibile una vittoria dei toscani.
    2) la Fiorentina, per quanto alla deriva, ha calciatori forti (quelli che hai nominato) che possono affondare il derelitto peschereccio gialloblu. Anche la Samp non era motivata ma ci ha fatto 3 gol…

    Tanti se e tanti ma….ci riaggiorniamo domenica sera

  • 17 Maggio 2019 in 17:57
    Permalink

    Bisogna vincere e basta, senza fare conti complicati. Tri pont e tutte le congetture e le speculazioni (matematiche, non finanziarie oh) i van szo dal cesso!

  • 17 Maggio 2019 in 18:03
    Permalink

    Chi sta,dietro di noi Morosky ha già fatto miracoli.
    In due gare abbiamo o affrontateremo gli stessi
    avversari Sampdoria e Fiorentina.
    Loro 15 giorni fa la Fiorentina l’avevano battuta
    e noi la batteremo ?
    Una settimana fa loro hanno vinto in casa di una
    Samp demotivata spenta che quasi dimostrava
    di essere felice di perdere
    mentre la,Samp contro di noi al Tardini
    era tosta e velenosa
    ma dimenticavo……siamo ( purtroppo gemellati)
    Un gemellaggio veramente da……. PINGUINI.
    Quindi l’Empoli tra Fiorentina e Samp ha fatto 6 punti
    vincendo entrambe le gare
    Noi finora solo 1 punto
    La verità è che loro SONO IN RIMONTA e ci credono
    e son certo che dopo la vittoria sul Torino ( te la do
    sicura al 99% essendo ormai il Torino demotivato
    causa il furto subito dall’Atalanta in Coppa)
    se occorrerà l’Empoli andrà a vincere anche
    in casa di un Inter cheprobabilmente sarà
    demotivata essendo già in Champions
    Quindi non bisogna fare calcoli

    FARE CALCOLI POTREBBE SUCCEDERE QUESTO
    I giocatori fanno la gara sull’Empoli che sta pareggiando
    come sta pareggiando il Parma e quindi smorziano
    la furia agonistica, accontentandosi del pari
    ma poi all’ultimo.minuto l’Empoli segna il gol.vittoria e
    la prendi in quel posto……..
    e vai in quel posto….in serie B.
    Ecco perché bisogna vincere
    senza,”se è senza” ma”
    VINCERE E….BASTA.
    Ogni altro risultato è
    SERIE B SICURA
    Una buona volta
    credetemi cavolo.

    Andiamo in campo per vincere e se
    segnamo non andiamo come delle fighette
    impaurite e tremantin difesa perché dalla
    paura c’è la facciamo addosso ma cerchiamo di
    chiudere come UOMINI VERI la partita
    facendo un altro gol.

  • 17 Maggio 2019 in 18:13
    Permalink

    Chi sta,dietro di noi Morosky ha già fatto miracoli
    E QUINDI FIDATI
    CONTINUERÀ A FARLI FINO ALLA FINE
    In due gare abbiamo o affrontateremo gli stessi
    avversari Sampdoria e Fiorentina.
    Loro 15 giorni fa la Fiorentina l’avevano battuta
    e noi la batteremo ?
    Una settimana fa loro hanno vinto in casa di una
    Samp demotivata spenta che quasi dimostrava
    di essere felice di perdere e forse non era solo una
    sensazione. mentre la,Samp contro di noi al Tardini
    era tosta e velenosa. sembrava dovesse lottare per
    lo scudetto. ma dimenticavo……siamo ( purtroppo gemellati)
    Un gemellaggio veramente da……. PINGUINI.
    Quindi l’Empoli tra Fiorentina e Samp ha fatto 6 punti
    vincendo entrambe le gare
    Noi finora solo 1 punto e questo la dice lunga
    sulle loro motivazioni.
    La verità è che loro SONO IN RIMONTA e ci credono
    e son certo che dopo la vittoria sul Torino ( Morosky
    te la do sicura al 99% essendo ormai il Torino demotivato
    causa il furto subito dall’Atalanta in Coppa)
    se occorrerà l’Empoli andrà a vincere anche
    in casa di un Inter che probabilmente sarà
    demotivata essendo già in Champions
    Quindi non bisogna fare calcoli.
    Dobbiamo metterci in zucca
    SE SI VINCE SI RIMANE IN A
    SE SI PERDE SI VA IN B
    è vedrete che sarà così.

    FARE CALCOLI POTREBBE SUCCEDERE QUESTO
    I giocatori fanno la gara sull’Empoli che sta pareggiando
    come sta pareggiando il Parma e quindi smorziamo
    la furia agonistica, accontentandoci del pari
    ma poi all’ultimo.minuto l’Empoli segna il gol.vittoria e
    la prendi in quel posto……..
    e vai in quel posto….in serie B
    perché sperare poi nell’Inter è da
    CIOCCOLATINI
    Ecco perché bisogna vincere
    senza,”se è senza” ma”
    VINCERE E….BASTA.
    Ogni altro risultato è
    SERIE B SICURA
    Una buona volta
    credetemi cavolo.

    Andiamo in campo per vincere e se
    segnamo non andiamo come delle fighette
    impaurite e tremantnin difesa perché dalla
    paura cela facciamo addosso ma cerchiamo di
    chiudere come UOMINI VERI la partita
    facendo un altro gol.

  • 17 Maggio 2019 in 18:24
    Permalink

    la società non è che ha voglia di paracadute?

    • 17 Maggio 2019 in 18:41
      Permalink

      Filippo ho sempre apprezzato i tuoi interventi, ma questa corbelleria non si può leggere. Offende la tua intelligenza. Quindi non alimentiamo corbellerie. Grazie-

      Non cestino per il rispetto che ho per Te. Ma per favore tieni acceso il cervello.

      Per la cronaca il nostro paracadute sarebbe di gran lunga inferiore a quello del Chievo, giacché – anche se ci piace dimenticarlo spesso – la nostra storia sportiva è ripartita dopo il fallimento e noi del vecchio Parma siamo sì gli eredi sportivi, ma non la stessa società. Quindi non campiamo alcuna storia sportiva pregressa, siamo una neopromossa, partita dalla D tre anni fa. Tanto è vero che non ci vennero riconosciuti calciatori bandiera a inizio stagione… Siamo una matricola differente da quella di allora, andata estinta col fallimento. Quindi se dovessimo essere retrocessi sarebbe un bagno di sangue, altro che storie. DI paracadute sarebbero pochi briciole, con impegni da serie A da mantenere (come stipendi e costi vari). Insomma un vero tracollo. Quindi non spariamo scempiaggini. Grazie

      PS La famosa cavalcata “come nessuno mai” venne fatta, molto prosaicamente, per arrivare il prima possibile a mettere le mani sui ricavi da diritti tv, investendo (e spendendo) parecchio per raggiungere questo scopo. E adesso avrebbe voglia di paracadute?????

      Dailà non si può sentire!

      • 18 Maggio 2019 in 09:07
        Permalink

        Sei un fenomeno http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

        • 18 Maggio 2019 in 09:09
          Permalink

          Fin che lazard non vi separi, ovvio

    • 17 Maggio 2019 in 19:00
      Permalink

      Che cazzata Filippo
      L’avessi detta io sarei stato non solo cestinato
      ma anche bannato
      Ma che cavolo dici?
      Ma lo sai che il paracadute ti porta 5 milioni
      mentre rimanendo in A tra sponsor TV e altro ne prendi 50 ?
      Quindi uno rinuncia a 50 milioni per prenderne 5?
      Sarebbe incapace d’intendere e di volere
      È la corbelleria dell’anno

      • 17 Maggio 2019 in 20:37
        Permalink

        velenoso…..le mie cazzate non fanno mai il paio con le tue….fidati!!!!

        • 17 Maggio 2019 in 20:41
          Permalink

          e casomai finchè me lo dice Majo per cui nutro grande stima (da tempi non sospetti quando tutti decantavano il “ghileo” e lui era avanti anni luce ci stò !,)ma che mi vieni a fare la morale tu no.
          grazie

  • 17 Maggio 2019 in 19:02
    Permalink

    La formazione mi piace, la considero quella tipo fatta eccezione per il capitano. Certo bisogna vedere quanta autonomia hanno inglese stulac e gagliolo perchè 3 cambi già scontati sarebbe un grosso rischio
    sulle altre partite la penso piu o meno come lei: molto probabile la vittoria dell’udinese, piu incerta quella del genoa, l’empoli sulla carta ha la sfida piu dura anche perchè la nostra per me è da tripla.
    proprio per quello mi hanno stupito parecchio le quote dei bookmakers (che non sono infallibili ma che di certo non regalano soldi), non tanto per la fiorentina favorita con noi o per le vittorie considerate molto probabili sia di udinese che genoa ma soprattutto per l’empoli data (leggermente) favorita contro il torino. ormai non resta che attendere, da domani si inizia a soffrire

  • 17 Maggio 2019 in 19:32
    Permalink

    scusi direttore
    sono sempre stato ottimista, mi ha preso un po’ di sconforto oggi….

  • 17 Maggio 2019 in 21:20
    Permalink

    TRANQUILLI TUTTI ..TIFOSI-LETTORI …
    le nostre sono solo parole, pensieri, ipotesi, non avvalorate da nessun dato concreto ….

    domani si aprirà qualche spiraglio …
    UDINESE-SPAL
    GENOA-CAGLIARI
    e, in base a questi risultati si potrebbero aprire nuovi spiragli, POSITIVI ?
    PESSIMISTICI ?
    IO CREDO CHE SARA’ UN NOSTRO VANTAGGIO CONOSCERE IL RESPONSO DI QUESTE GARE ..

    so benissimo che non bisognerebbe fare calcoli ma…
    ..
    anche se nessuno lo dice ….
    tutti li fanno e ..sperano in risultati favorevoli da altri campi ..
    E’ LA DURA LEGGE DEL GOL : campionato, soldi, tituli, ecc ecc

    buona notte buona notte
    fiorellini

  • 17 Maggio 2019 in 23:14
    Permalink

    Ma veramente c’è ancora qualcuno che legge velenoso? Pazzesco. Mi meraviglio che vengano ancora pubblicati i suoi deliri

  • 17 Maggio 2019 in 23:47
    Permalink

    Morosky sai che mi stai facendo incazzare?
    Ma porca bestia ladra, sono mesi che fai tabelle
    che poi si sono rivelate tutte sbagliate
    Possibile che non riesci a capire una buona
    volta per tutte che
    TUTTO DIPENDERA’
    DA NOI E NESSUNO
    TI REGALERÀ QUALCOSA .

    Se VINCIAMO ci salviamo
    Se perdiamo o pareggiamo no.
    Mi sembra di essere stato non chiaro ma
    CHIARISSIMO.
    Ciao Moro.

  • 17 Maggio 2019 in 23:48
    Permalink

    Domenica occorrerà giocare usando la testa, per puntare alla vittoria restando compatti senza allungarsi e difendendo bene sulle fasce, perché nelle ultime partite gli avversari ci hanno sovrastato proprio lì.
    La Fiorentina non attraversa un buon periodo, ma ha giocatori veloci e talentuosi in attacco ai quali non va lasciato spazio.
    Vincendo ci si salverebbe matematicamente, ma anche un punto potrebbe bastare se il Genoa perdesse contro il Cagliari

  • 18 Maggio 2019 in 00:11
    Permalink

    L’hai tirata, eh. Se non ci salviamo…

  • 18 Maggio 2019 in 15:00
    Permalink

    INGLESE si e gia tirato fuori pensa al suo futuro un dolorino e si da ammalato ……..!!! grande professionista c’e gente che fa punture antidolorifiche gioca con infotuni ben piu grav i questo per una distorsione e aout da 4 mesi

  • 18 Maggio 2019 in 15:36
    Permalink

    *Tv Parmaland.2015.2019@network.pr.paerma.voladora.it*

    Ore 07.00 – Tg Collecchio Mattina ( informazione )
    Ore 08.00 – Diretta Infermeria ( rubrica.quiz: indovina chi si infortuna oggi )
    Ore 09.00 – In viaggio con Faggiano ( show, nord-sud sola andata )
    Ore 10.00 – Buongiorno Svincolati ( attualità )
    Ore 11.00 – Anteprima mercato ( horror )
    Ore 12.00 – Mezzogiorno in famiglia ( dalla mensa di Collecchiello )
    Ore 12.30 – Tg Sport
    Ore 13.00 – Linea Gialloblu ( reportage )
    Ore 14.00 – Da Arzignano alla Serie A ( telenovela )
    Ore 15.00 – Salva la panchina (cortometraggio autobiografico )
    Ore 16.00 – Il Capitano Lucarelli (telefilm: passato, presente e futuro, azione)
    Ore 17.00 – Il segreto, merenda con Dezi ( giallo )
    Ore 18.00 – Aperitivo a China Town ( telefilm con Jiang John Lizang )
    Ore 19.00 – Tg Collecchio Sera ( informazione )
    Ore 20.00 – Striscia la notizia ( Velenoso e le sue emoticons )
    Ore 21.00 – Salvezza a bassa quota ( film thriller )

  • 18 Maggio 2019 in 19:20
    Permalink

    velenoso ste considerazioni del c…o tienile per te grazie ! ho scritto una stupidata dettata da un momento di sconforto, ho chiesto scusa a chi dovevo…..cerca di non esagerare perché il tuo commento su di me non lo gradisco propio

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI