ECCO I TRE MOTIVI PER CUI NICK MENTANA VENDEREBBE GERVINHO

Nick Mentana

Premessa doverosa Direttore,

non mi entusiasmavo da anni nel vedere un giocatore come Gervinho. Cosa è il gol segnato al Cagliari se non forza fisica, coraggio, sfrontatezza, precisione. L’erba del Tardini ne ha visti di campioni ma gesta così travolgenti poche volte.

Ma io lo venderei. Per 3 motivi.

Il primo tattico. La sua presenza ha costretto o invogliato D’Aversa a limitare ad uno lo schema di attacco: palla a Gervinho e speriamo bene. Limitativo al confine con il masochismo.

Il secondo finanziario. Per quelli che l’unica plusvalenza è quella di Mazzocchi, prendetevi 10 milioni – o più – almeno dando retta ai rumors.

Il terzo perché mi sono offeso. 12 mesi fa Faggiano ti ha salvato sull’orlo del precipizio mentre la tua carriera era finita, con il contorno di tanti milioni cinesi. Ti ha dato un’altra possibilità nel calcio che conticchia e hai firmato un triennale pare. E tu, dopo un solo anno di gesti incredibili, ma anche di tanta normalità, cosa fai? Chiedi il raddoppio dello stipendio (almeno così si legge). Vai in Turchia, ma non sperare che qualcuno verrà a salvarti questa volta. Nick Mentana

Stadio Tardini

Stadio Tardini

32 pensieri riguardo “ECCO I TRE MOTIVI PER CUI NICK MENTANA VENDEREBBE GERVINHO

  • 15 Luglio 2019 in 08:45
    Permalink

    Sono parzialmente daccordo…

    sui primi due punti siamo in sintonia…sull’ultimo…domandare è lecito…si può rispondere no…anche senza arrivare al caso icardi…

    io tuttalpiù proporrei un aumento legato a bonus veri…gol…raggiungimento dei 40 pti…presenze…

    piuttosto io metterei sul tavolo un quarto punto…avrà le motivazioni per far bene anche al secondo anno? me lo auguro…

    poi magari la sua cessione è stata messa in conto…a fronte di acquisti come karamoh…magari ounas…

  • 15 Luglio 2019 in 10:28
    Permalink

    l’unico motivo è strettamente finanziario:

    – mantenere un altro anno Gervinho si rischierebbe un ulteriore
    indebitamento. Morale costa troppo per noi….
    facciamoci una ragione…e guardiamo altrove.

    • 15 Luglio 2019 in 11:57
      Permalink

      O magari si dubita che possa ripetersi sui livelli dello scorso anno.
      Poi diciamola tutta, la sua carriera e le sue capacità sono note ma se da over 30 firmi un triennale non è proprio normale chiedere il doppio dopo un anno, ci potrebbe stare un aumento questo si

  • 15 Luglio 2019 in 10:37
    Permalink

    Ciao! Sono in disaccordo totale con te per i seguenti motivi:

    1- Il motivo tattico non può essere valido, perchè se D’Aversa fosse stato veramente “limitato” a fare lo schema palla avanti e pedalare sarebbe un allenatore “limitato” cosa che non è. E’ un ottimo tecnico, che non si fa ingabbiare da un giocatore. Il Parma ha giocato in quel modo perchè il tecnico ha ritenuto che la squadra, non potesse fare altrimenti per salvarsi. Non certo perchè è l’unico modo in cui puoi impiegare Gervinho.

    2- Per le plusvalenze non sono d’accordo perchè Gervinho è di per se una plusvalenza avendo fatto salvare il Parma lo scorso anno. Senza i suoi gol e le sue prestazioni, visti i tanti infortuni di giocatori chiave, tra cui Inglese. Saremmo molto probabilmente retrocessi con conseguente danno economico (oltre che sportivo). Gervinho ha un contratto con il Parma, è una risorsa importante del Parma.

    3- Il raddoppio dello stipendio è una richiesta legittima, ha accettato un contratto e l’ha onorato al meglio mettendosi nelle condizioni di poter chiedere di più. E’ una richiesta legittima. Ha fatto un campionato stratosferico.

    Conclusioni finali: Gervinho a mio avviso deve rimanere a Parma ma non a “qualsiasi costo”. Puo serenamente partire in queste circostanze:
    -Nell”ottica di un eventuale risanamento importante dei conti potrebbe partire, ad esempio se venissero offerte cifre molto importanti.
    -Nell’ottica di una trattativa che porti ad un evoluzione importante della squadra a medio lungo termine. Ad esempio se la sua cessione permettesse di ottenere 2/3 profili di giovani promettenti.

    Queste a mio avviso sono le alternative percorribili.

    Buon lunedi!

  • 15 Luglio 2019 in 11:04
    Permalink

    la stampa da per certo l’ accordo con ingaggio ritoccato (non raddoppiato).
    danno pure Inglese in via di definizione.
    i soldi imminenti per Balotelli evidentemente erano stati messi sotto la voce spese ma si è optato per altre operazioni.
    se così è direi ottime riconferme!

  • 15 Luglio 2019 in 11:28
    Permalink

    Inglese torna.
    Adesso i cornacchioni cosa hanno da dire a Faggiano?
    Forse è la volta buona che non scrivono più.

    • 15 Luglio 2019 in 14:51
      Permalink

      Più che faggiano direi la proprietà… Sono loro che si impegnano per 20 milioni, mica lui che non è neanche amministratore delegato

  • 15 Luglio 2019 in 11:36
    Permalink

    Allora adesso, se Inglese dovesse arrivare in attacco avremmo:
    Inglese (appunto)
    Gervinho (pronto il rinnovo aggiungo speriamo)
    Cornelius (ottimo rincalzo)
    Adorante (ATTENZIONE! A MIO PARERE SORPRESA DELL’ANNO)

    Su Adorante, per chi ama il calcio ed ha seguito il campionato primavera, prima dell’infortunio (che procede nel migliore dei modi con il recupero) è stato titolare inamovibile dell’attacco dell’Inter. Fisicamente un treno e veloce di piede, ottimo il controllo di palla.

    Direi che se questo è lo scenario con l’attacco abbiamo chiuso

    N.B.: non ho inserito Karamoh in quanto esterno di attacco (come Gervinho) ma meno attaccante di tutti i citati.

    • 15 Luglio 2019 in 14:14
      Permalink

      Io non sottovaluterei le qualità di Brunori, lo proverei e, magari se si ritenesse di farlo crescere, lo darei in prestito a Gennaio.

      • 15 Luglio 2019 in 14:54
        Permalink

        Giusta considerazione per Brunori.

  • 15 Luglio 2019 in 11:48
    Permalink

    Aggiungo una curiosità: Skrtel su wikipedia è un giocatore del Fenerbahce ma se andate a guardare sulla destra il simbolo squadra c’è scritto Parma con tanto di scudo crociato.
    MOLTO MOLTO CURIOSO.

    https://it.wikipedia.org/wiki/Martin_Škrtel

    • 15 Luglio 2019 in 18:32
      Permalink

      Magari Qualche tifoso del Parma ha aggiornato la pagina su Wikipedia

  • 15 Luglio 2019 in 12:03
    Permalink

    Con Inglese abbiamo fatto un colpo grandissimo, non pensavo, e se non mi sbaglio tutti gli acquisti sino ad ora sono a titolo definitivo x cui patrimonio della società…
    Sempre e solo forza Parma

  • 15 Luglio 2019 in 13:10
    Permalink

    Ottimo il ritorno di inglese!

    Quindi ora avremmo, se tutto confermato, 3 prime punte…Inglese Cornelius (che ne ricalca le caratteristiche) e Adorante (che anche per me potrebbe essere un crack…) che ha caratteristiche più dinamiche…ottimo.
    Sugli esterni abbiamo Gervinho, Karamoh, Sprocati (a mio parere sarà confermato), Siligardi..Baraye…(a mio parere questi due andranno via)

    Se contiamo che sulla mediana, abbiamo Grassi, Barillà, Hernani (che non ho mai visto giocare ma pare non sia un ciucco..)Kucka, in rosa abbiamo ancora Machin,Munari Scozzarella, Stulac, Dezi, Diakhatè..(Tra gli utili prevedo 4/5 partenze), a mio parere mancherebbe un metronomo di categoria (specialmente se partisse Scozzarella) e saremmo a posto.

    In difesa davvero curiosa la situazione di Skrtl che oltre ad avere bisogno di comprare una vocale, su wikipedia risulta già del parma…Sulla destra Laurini/Gazzola/Iacoponi, sulla Sinistra Gagliolo/Pezzella al centro Alves/Skrtl/Iacoponi/Gagliolo…reparto un po’ anziano…sarebbe una buona idea trovare due giovani di prospettiva..un esterno e un centrale…poi siamo a posto.

    Tutto questo alla faccia dei pioconi…sono sbalordito..quasi preoccupato per il livello di spesa…voglio però considerarli investimenti…finalmente su giocatori che possano consolidare la categoria..

    • 15 Luglio 2019 in 14:26
      Permalink

      Anaisis …. bien fatto …

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

      Like the 100 $ American bill
      ” In God We Trust ”
      ” In Faggiano We Trust “

  • 15 Luglio 2019 in 15:28
    Permalink

    Se i pioccioni sono questi, tutta la vita…

  • 15 Luglio 2019 in 15:42
    Permalink

    Mi sembra che ci sia gente che non scrive più…

  • 15 Luglio 2019 in 16:52
    Permalink

    Aspettiamo le notizie ufficiali, per adesso sono solo parole..

  • 15 Luglio 2019 in 17:26
    Permalink

    Adesso è colpa di Gervinho se D’Aversa è mono-modulo?

  • 15 Luglio 2019 in 20:20
    Permalink

    30 pompe malcontate ai cornaciò, con lo zaino e poi anche il ragno!
    (Ndr: le pompe sono flessioni, non capite male…)

  • 15 Luglio 2019 in 21:06
    Permalink

    Ottimo mercato sotto tutti i punti di vista, sia perché sono giocatori di proprietà, sia per il tasso tecnico. Non mi convince solo la valutazione di Karamoah, che ritengo eccessiva , mentre ottimi investimenti gli altri. Quindi, giusto fare i complimenti a Faggiano ed ai proprietari, perché stanno investendo davvero tanto e se si chiude per Cornelius ( valutazione esagerata per me ma va bene) , in pratica sono stati investiti quasi 60 milioni nei primi 15 giorni di mercato. Davvero incredibile. Questa è la strategia che volevo e dal prossimo anno si potrà fare mercato con i soldi delle cessioni, avendo ora giocatori di proprietà, senza far immettere altri soldi ai soci. Finalmente Barilla e Co. stanno mostrando i muscoli anche in A. Il mercato è lungo e dato che mancano almeno 5 pedine, ne vedremo delle belle. Se arriva pure Skrtel ( la vedo difficile perché lo cerca il suo capitano Gerrard per i Rangers) direi che dobbiamo puntare almeno alla parte sinistra della classifica.

    • 15 Luglio 2019 in 22:27
      Permalink

      Magari una buona parola di Kucka……

    • 15 Luglio 2019 in 22:28
      Permalink

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

      Well said ….
      Dico Io …. Euroliga …. no dimenticare che ho detto questo ..
      Pensate un poco ..tutto che ha detto Nathan …. e anche insieme con un altra cosa ….che e’ ..
      Parma e’ Magico …unico ecc. ecc… sempre stupisce …
      Forsa Paerma

  • 15 Luglio 2019 in 21:37
    Permalink

    A pioccionisti, ragionieri, commercialisti, cornacchioni, menagrami, commissari tecnici & c.: meno calcoli e più passione allo stadio, grazie.

  • 16 Luglio 2019 in 12:03
    Permalink

    A questo punto, se dovesse arrivare anche BARROW, la partenza di Gervinho potrebbe servire a guadagnare DU BORR e rientrare di spese non ancora sostenute ma in scadenza tra un anno ….

    poi, che piaccia o non piaccia è un altro discorso …
    RAZIONALMENTE SAREBBE DA CEDERE…
    un anno come quello passato ce lo scordiamo secondo me..
    fisicamente è fragile…
    e poi, CON CONTRATTO STIPULATO IN ESSERE, non mi è piaciuta per niente la richiesta d’aumento…
    si trovi una squadra….porti 15 milioni e fuori dai piedi …
    i contratti si devono rispettare …
    proprio così come ha fatto il Parma coi ragazzi fuori rosa e lista ..
    sono rimasti fermi 6 mesi..hanno preso il loro stipendio e ..giusto così…ognuno fa le proprie scelte….

    avete visto cosa ha fatto l?inter con ICARDI e NAIGOLAAN ??
    mossa costosa ma ….chiarificatrice….nessun ricatto nè pretese assurde…la pacchia è finita…

    • 16 Luglio 2019 in 13:17
      Permalink

      Gervinho fa gola a diversi club che possono garantirgli un ingaggio importante, la possibilità di giocare in competizioni europee e di lottare per vincere campionati.
      Potrebbe essere l’ultimo contratto della sua carriera a cifre così sostanziose. È umano che ci faccia un pensiero e se non è convinto di restare la società valuterà se cederlo. Meglio non trattenere un giocatore che vuole andarsene.

    • 16 Luglio 2019 in 14:06
      Permalink

      Perfettamente d’accordo, sottoscrivo ogni punto al 100%
      L’unica mia perplessità è trovare una società che ti dia 10 o 15 mln per Gervinho, le voci sono una cosa, la realtà (euri veri), l’è netrae robae.

    • 16 Luglio 2019 in 18:32
      Permalink

      La partenza di Gervinho con la sua ottima plusvalenza aiuterebbe a pagare, ad esempio, la parte di quest’anno dei numerosi prestiti con obbligo di riscatto.

      Se escludiamo il lato della liquidità, le plusvalenze agiscono sul bilancio immediatamente e non hanno nessuna incidenza sui bilanci futuri.

    • 16 Luglio 2019 in 19:56
      Permalink

      Caro Moro
      Per meno di 20 milioni Gervinho non lo darei
      La società gli ha aumentato l’ingaggio
      e prolungato il contratto.
      Avrebbe potuto fare orecchie di mercante
      ma non l’ha fatto visto e visto che ha firmato
      un contratto, o deve rispettare
      Sta a lui decidere
      Se rimane però deve essere convinto e contento
      altrimenti se ne vada
      Sarebbe un traditore.

  • 16 Luglio 2019 in 14:08
    Permalink

    appunto..se uno vuole andare …vada pure…
    ma non deve usare l’arma del RICATTO” ….

    GIOCATORE ECCELLENTE, MI HA FATTO DIVERTIRE e spellare le mani dagli applausi ma…..se non lo andava a pescare FAGGIANO, scommettendo su di lui …..era sparito dal calcio che conta…
    meno danaroso della Cina ma…+ visibile ed importante ..

    morto un papa se ne fa un altro ..

  • 16 Luglio 2019 in 14:09
    Permalink

    che siano 10 ..15 ….saranno quelli che saranno…
    quando vai a cercare il prezzo lo fa il venditore….

    a noi è capitato sempre così….

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI