L’insostenibile leggerezza del pallone, anno secondo / ECLISSI DI SQUADRA

bruno alves lazio parma 22 09 2019

(Luca Tegoni) – Eclissi di squadra. Sotto la pioggia, in quel gran mare dell’Olimpico di Roma in cui le distanze sembrano doppie, il Parma si perde, si lascia andare e sparisce alla deriva.

Dopo un primo tempo in cui il Parma aveva fatto una partita nel complesso attenta, a parte il goal in cui la velocità di pensiero di Strakosha, di Luis Alberto e la velocità muscolare di Immobile hanno avuto il sopravvento, cercando di pareggiare senza subire feroci contropiede, nel secondo tempo la squadra ha smesso di provare a riequilibrare il risultato accontentandosi di controllare gli avversari cercando di non farsi troppo male. Infatti ne abbiamo preso un altro ed è andata bene così.

Non ricordo che il Parma abbia passato la metà campo con la palla al piede. La prima sostituzione avviene ad un quarto d’ora dalla fine quando Karamoh sostituisce Gervinho completamente annullato dai difensori laziali. Poi, ogni cinque inutili minuti fa entrare anche Sprocati e Cornelius al posto di Bruggman e Inglese. Viene da pensare che le sostituzioni siano state fatte controvoglia per un mero fatto statistico.

Non c’è nulla da raccontare. La squadra appare senza personalità e senza voglia di giocare. Mercoledì sera contro il Sassuolo ci aspettiamo molta più concretezza e soprattutto la vittoria. Bisogna giocare per vincere e non per non perdere.

Lazio batte Parma due a zero. Luca Tegoni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

21 pensieri riguardo “L’insostenibile leggerezza del pallone, anno secondo / ECLISSI DI SQUADRA

  • 23 Settembre 2019 in 10:18
    Permalink

    eclissi di squadra ed è molto grave, una prestazione da andare diretti in ritiro

  • 23 Settembre 2019 in 10:39
    Permalink

    Stasera dobbiamo sentire le MIOCUGGINATE del buon FAGGIANO…

  • 23 Settembre 2019 in 12:03
    Permalink

    Analisi perfetta. Squadra povera di idee, di personalità e di qualità. Come il suo allenatore.

  • 23 Settembre 2019 in 12:11
    Permalink

    Se abbiamo un allenatore che preferisce BRUGMAN a CIGARINI cosa possiamo pretendere??

  • 23 Settembre 2019 in 12:11
    Permalink

    Cambiamo d’aversa prima che sia troppo tardi

  • 23 Settembre 2019 in 12:14
    Permalink

    Se tu prendi Brugman dal Pescara di Bepi Pillon e riscatti il povero Grassi, mentre il Genoa prende Schone dall’Ajax, il Cagliari Rog e Nandez oltre ad avere Cragno e Olsen e tu Sepe forse chi ha detto che ci siamo “rinforzati” aveva esagerato con i Borghetti. Siamo quelli dell’anno scorso con un paio di riserve in più.

  • 23 Settembre 2019 in 12:27
    Permalink

    Purtroppo le sensazioni avute già ad avvio campionato, si stanno confermando domenica dopo domenica.

    Quest’anno la squadra è davvero balorda, salvarsi sarà un altro miracolo.

    La rosa è cortissima, difesa priva di qualità e pure di quantità
    A centrocampo, il miglior regista in rosa dopo 3 anni è sempre Scozzarella (ed è pure infortunato).
    In attacco, Inglese e Gervinho sembrano aver perso lo smalto dell’anno scorso. Appaiono fuori forma e perfino poco motivati. Le riserve praticamente non esistono, esattamente come l’anno scorso.

    In generale, dopo 4 partite, il migliore in campo è sempre e soltanto Kulusevski che è un ragazzino ex primavera in prestito secco dall’Atalanta!
    E che a mio avviso, renderebbe meglio se abbassato a centrocampo, piuttosto che metterlo a fare l’ala offensiva.

    E’ presto e magari le prossime partite porteranno punti e fiducia, però io quest’anno non mi sento per niente tranquillo.
    La squadra non è affatto migliorata rispetto all’anno scorso, anzi, sembra pure aver perso lo spirito della neopromossa che ci ha salvato il culo la stagione passata.

    Il campionato è cresciuto di livello e le concorrenti corrono.
    Quindi occhio, perché da mercoledì non c’è più da scherzare e perdere tempo.

    Forza Parma

  • 23 Settembre 2019 in 13:19
    Permalink

    L’anno scorso almeno fino a gennaio avevamo la consapevolezza dei nostri limiti, poi sentendo che potevamo arrivare in Europa League, qualcuno ci ha creduto e si sono visti i risultati. La sensazione é che ora siamo partiti senza umiltà.

  • 23 Settembre 2019 in 13:52
    Permalink

    Ma se il GOVERNO tassa le merendine Barilla resta tra i 7?

  • 23 Settembre 2019 in 13:59
    Permalink

    Stasera a bar sport sentiremo le solite cavolate

  • 23 Settembre 2019 in 14:16
    Permalink

    L’anno scorso eravamo una neo promossa e nessuno,
    ma dico nessuno conosceva IL BEL GIOCO di D’AVERSA,
    Quest’anno hai in rosa calciatori da QUOTA 100,
    AMATORI UISP,
    e un attaccante che sembra UN MORTO IN PIEDI,
    forse forse….qualcosa che non funziona c’è……

  • 23 Settembre 2019 in 14:27
    Permalink

    Con il Sassuolo trio avanzato Karamoh Cornelius Kulusewsky, giù Iacoponi ed in mezzo Gagliolo. I cambi vanno fatti ad inizio secondo tempo Mister!

    • 23 Settembre 2019 in 19:33
      Permalink

      Concordo. Gervinho e Inglese non sono presentabili in condizioni del genere.

  • 23 Settembre 2019 in 14:32
    Permalink

    Ma state scherzando vero?!..la rosa non si è rinforzata rispetto all anno scorso?!mi sa che i borghetti li avete bevuti voi!!!
    Poi la partita di ieri è stata da DISASTRO e son d’accordo,ma la rosa a livello qualitativo è migliorata.chissenefrega del Genoa e del Cagliari, guardiamo a casa nostra.Anche noi tifosi dovremmo imparare ad essere più umili..sembra che domani andiamo in serie B quando siamo solo alla 4giornata.Un tifoso viola cosa dovrebbe fare?!??!

  • 23 Settembre 2019 in 15:02
    Permalink

    State sereni mi sembra un po prestino per giudicare… nelle prossime 4 (di cui 3 in casa) affrontiamo Sassuolo, Torino, Spal e Genoa, poi si farà un primo bilancio.
    Tirate in ballo il Genoa che ha preso Schone (che facendo un parallelismo con analoghe frasi dette sugli acquisti del Parma, se era così forte forse l’Ajax non lo vendeva) ed in panchina ha il mago del bel gioco Andreazzoli che hanno 1 punto in più del Parma, non so se mi spiego.
    La prestazione con la Lazio, specie il secondo tempo, è stata imbarazzante, il mister lo ha detto a chiare parole, x cui rimboccarsi le maniche e dimostrare il vero valore che non è quello visto a Roma.
    Sempre e solo forza Parma

  • 23 Settembre 2019 in 15:58
    Permalink

    si quota Pier ed LG ma non totalmente.
    aspettiamo un attimo prima di tirare le somme. mi pare che la sosta arrivi dopo la Spal. quindi se è andata male si deve cambiare qui.
    diciamo che almeno 5 punti in queste 3 partite sarebbero il minimo per riconfermare il tecnico.
    Mercoledì mi aspetto i cambi sopra riportati o quasi. ovvero io insisto a dire Kulusewsky in mediana (e che giochi Sprocati davanti). sono pochi i giorni per provarlo ma mi auguro che qualche prova sia già stata fatta e quindi perché no?!

    • 23 Settembre 2019 in 16:31
      Permalink

      nessuno dà giudizi conclusivi. Si critica un atteggiamento costante, presente dai tempi della serie C quando si perdeva contro Sudtirol, Bassano , Fano, Ancona e soci vari.
      Non si può andare in campo già sconfitti e prendere gol in contropiede all’ottavo minuto. Hai un possesso palla orizzontale e lento , fatto dai difensori che si conclude nove volte su dieci con una sbarata lunga di alves a cercare inglese. Quando perdi palla con un difensore o un centrocampista becchi gol, perchè nessuno della squadra rientra. Non mi pare sia così difficile vedere queste cose. Poi siamo alla quarta giornata e va bene tutto. Ma il Cagliari rispetto a un anno fa ha disputato un’altra partita e ha vinto. Mi sembra che dal girone di ritorno , il giochino d’aversa sia concluso. O cambia lui o la società per salvarsi cambia allenatore. I numeri sono questi. Poi, per inciso, non devo mica pagare io i giocatori l’anno prossimo e quindi accetto ben volentieri ogni decisione societaria.

  • 23 Settembre 2019 in 17:26
    Permalink

    Lo scorso cmpionato c’era la FORZA della matricola vogliosa di far bene e che aveva costante lo spettro della retrocessione, fornendo prestazioni, a volte, oltre il cento per cento del valore del potenziale tecnico.

    Quest’anno , venendo meno, ( forse sbagliando) questa, carica mentale e psicologica saltano subito agli occhi i limiti e le incongruenze complessive di una formazione che – a fatica – troverà sicuramente la via della salvezza a fine campionato.

    • 23 Settembre 2019 in 19:15
      Permalink

      L’anno scorso ci sono state vittorie che hanno fatto il paio con l’ultima giornata che abbiamo fatto in Serie B (Gilardino che sbaglia il rigore ed il Foggia che pareggia all’ultimo a Frosinone), facendo gridare al miracolo, mettendo del fieno in cascina per un girone di ritorno senza più regali, ci siamo salvati all’ultima giornata, perché il Chievo è partito a -8. Questo tecnico non è mai stato capace di far giocare la squadra, dalla C alla A, la società doveva ringraziarlo per la promozione e cercarne uno decente. Abbiamo visto il Parma giocare bene pochissime volte. Se non lo cambiamo subito, andfiamo in B diretti.

  • 23 Settembre 2019 in 19:32
    Permalink

    Come ho già scritto in un altro topic, sembra che andiamo sempre a Roma giusto per fare presenza. Ma a questo punto facciamo prima a non presentarci, tanto al massimo ci danno lo 0-3 a tavolino.

  • 24 Settembre 2019 in 13:40
    Permalink

    Abbiamo una convezione con Italo e il viaggio non costa nulla, per quello andiamo a Roma e Napoli.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI