IL COLUMNIST, di Luca Russo / L’ESAGERAZIONISMO E’ SEMPRE IN AGGUATO

russo 1(Luca Russo) – Non dorme mai, è sempre in agguato. L’esagerazionismo, di cui ho scritto l’altro giorno, ha colpito ancora. Stavolta declinato con accento e toni europei. E così chi tra ieri e oggi si è potuto concedere il lusso di leggere i quotidiani sportivi, ha appreso che il martedì e il mercoledì di Champions League delle italiane merita di essere archiviato alla voce imprese. Impresa è stata quella della Juventus di Cristiano Ronaldo (e di Dybala, e di Higuain, e di Pjanic, e di De Ligt, e di tanta altra grazia) che allo Stadium ha saputo rimontare nientemeno che la temibilissima Lokomotiv Mosca, non prima però di aver vissuto 40 minuti con la scimmietta dell’eliminazione precoce su una spalla e quella della retrocessione in Europa League sull’altra. Impresa pure da parte dell’Atalanta del nuovo Guardiola che contro il City allenato dal Guardiola vero è riuscita a: passare in vantaggio, restare in partita per mezzora scarsa e alla fine perdere solo per 5-1. Non male per una squadra in grado di esprimere un calcio stellare (cit.) che in Serie A miete vittime illustri di domenica in domenica. Si è trattato di impresone anche in casa Inter e Napoli. I nerazzurri guidati dal guaritore Conte sono riusciti ad addomesticare un Borussia Dortmund rimasto orfano del suo reparto d’attacco e da tempo alle prese con seri problemi di spogliatoio dovuti alla gestione non esattamente efficace del tecnico Favre: una roba che in un ipotetico confronto sfidare il Borussia di Klopp sarebbe stata una passeggiata di salute. Gli azzurri di Ancelotti hanno regolato un Salisburgo che in campo internazionale vanta una bacheca che nemmeno il Milan di Sacchi: le finali di Coppa Uefa 1993/1994 (persa proprio contro l’Inter), Coppa Intertoto 1998 e Mitropa Cup 1970/1971 e la semifinale di Europa League 2017/2018. Non lasciatevi ingannare dal 2-3 finale giunto al termine di un match in cui i partenopei sono stati presi ripetutamente a schiaffi e a pallonate dagli austriaci: è stato il modo per tenere viva una partita che altrimenti, in caso di goleada di Lozano e soci, rischiava di risultare assai noiosa. Ironie a parte, mi intristisce, e parecchio, la narrazione ormai da propaganda che la stampa italiana offre del calcio italiano. Mancano giudizi equilibrati perché manca la voglia di contestualizzare, ovvero di fare la tara agli avversari e alle competizioni cui si assiste. A proposito di tristezza, mi immalinconisce pure vedere come si sia ridotta la coppa dei campioni, che dal mio punto di vista ha smesso di essere Coppa dei Campioni (l’uso delle minuscole e delle maiuscole non è casuale), ossia una manifestazione seria e credibile, nel 1997, e cioè da quando si è aperta alle formazioni non campioni. Aveva molto più senso e fascino prima – quando anche una Steaua Bucarest e una Stella Rossa (rappresentanti di campionati “minori” ma allora tecnicamente all’altezza delle big del continente) potevano vincerla – che non ora che è una rassegna aperta a tanti ma che alla fine viene vinta sempre da uno dei soliti e pochi club ricchi. Che, a voler dirla tutta, si sono arricchiti sempre di più proprio perché la formula dell’attuale Champions garantisce la presenza sistematica (e i relativi premi in denaro) delle formazioni non campioni dei grandi campionati a scapito di quella dei campioni nazionali dei tornei di secondo piano. Basti pensare che ben 19 dei 32 club che partecipano all’edizione in corso arrivano da Inghilterra, Spagna, Italia, Germania e Francia, indipendentemente dal fatto che abbiano vinto o meno il titolo nazionale; al resto d’Europa spettano solo le briciole, e poco importa che i campioni di Scozia, Norvegia, Romania e Svizzera non ci siano. Meriti sportivi relegati in panchina in nome del business. Fascino, poesia e romanticismo calciati in tribuna per fare spazio al denaro. E allora chissà quando ci ricapiterà di vedere la Sampdoria col tricolore sul petto e il Barcellona campione di Spagna contendersi la coppa dalle grandi orecchie. Come accadde all’alba dell’estate del 1992. Luca Russo

4 pensieri riguardo “IL COLUMNIST, di Luca Russo / L’ESAGERAZIONISMO E’ SEMPRE IN AGGUATO

  • 24 Ottobre 2019 in 14:00
    Permalink

    Conte come diceva mia nonna può pisciare a letto e giornalai italiani direbbero che ha sudato. Gasperini a livello umano è unanimemente considerato un isterico rancoroso basta vedere le sceneggiate di domenica. Il fatto è che adesso va di moda la Dea e bisogna tener su l’Inter per fare una parvenza di campionato.

  • 24 Ottobre 2019 in 18:03
    Permalink

    Scusami Russo, ma oggettivamente prima del sorteggio l’Inter era data come terza favorita dietro Barcellona e Dortmund. Solo la Juve ce l’ha avuta facile e quindi non si può parlare di impresa nel battere il Lokomotiv Mosca.

    • 25 Ottobre 2019 in 10:36
      Permalink

      Non sapevo che Genk e Salisburgo, per il Napoli, e Shakhtar e Dinamo Zagabria, per l’Atalanta, fossero ostacoli insormontabili per il calcio stellare delle nostre italiane. In più se hai Conte, lo Slavia Praga e un Borussia Dortmund nemmeno lontano parente di quello di Klopp non possono spaventare, specie se hai preso talenti indiscutibili quali Barella, Sensi, Lukaku e via dicendo…

  • 24 Ottobre 2019 in 22:00
    Permalink

    Faggiano a gennaio potrebbe prendere Cicirotto dicono che sia ai box per problemi muscolari anche se fuori rosa.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI