BAGOLOZOOM di Tatiana Salsi / IL PUNTO CHE NON TI SPETTI

Tatiana Salsi(di Tatiana Salsi, da TifoBlog.it) – Mi permetto di giocare con le parole del titolo per proporre non solo un’analisi della sfida tra Fiorentina e Parma, ma anche per fare un po’ di bilanci in casa crociata. Premetto che le mie considerazioni sono solo per lettori forti.

Andremo a spulciare tutto dagli infortuni, ai punti lasciati per strada a quelli lasciati al var e cercheremo di capire anche cosa si prospetta nel prossimo trittico di sfide, ognuna a suo modo complessa.

Guardando solamente il risultato in molti si saranno immaginati la classica gara equilibrata tra due avversarie che non vogliono perdere e per questo rischiare, soprattutto giunti alla terza partita in poco più di una settimana.

Fiorentina-Parma 1-1 primo tempo

Ebbene il Parma sorprende e stravolge ogni aspettativa affrontando la Viola faccia a faccia. Non importa se lontano dal Tardini, non importa se con i giocatori contati. I padroni di casa, invece, complici le assenze di Caceres e Ribery probabilmente non riescono a trovare il giusto slancio e accusano il colpaccio messo a segno da Gervinho al 40′.

Fiorentina-Parma: secondo tempo

La Fiorentina sembra abbattuta e sconsolata e nonostante tenti una reazione di orgoglio immediata la fumata dura solamente pochi istanti. Nella ripresa c’è ancora molto disordine in campo e la stanchezza inizia a farsi sentire, ad approfittarne è Castrovilli che insacca di testa l’ottimo cross di Dalbert. Il Parma viene punito alla prima disattenzione e la gara si trasforma in un arrembante corsa a difendere con i denti il pareggio. Agli emiliani riesce l’impresa e viene cosi sfatato il rito di regalare il primo gol in serie A a chi ne è in cerca. A contribuire al risultato finale anche l’opaca condizione di Chiesa che non si è certamente espresso al meglio.
Curiosità degna di nota, non ci sono state interruzioni e attese per valutazioni da parte della var, cosa oramai rara nei 90 minuti di gioco.

Infortuni o in fortuna

Ho anticipato che queste righe sarebbero state solo per cuori forti, infatti voglio lanciare una riflessione che a molti potrà sembrare una provocazione: considerati i numerosi infortuni e avendo una rosa “limitata”, quanto merito ha mister D’Aversa?

Cerco di spiegarmi meglio: guardando le scelte tecniche che ha fatto in passato e guardando le sostituzioni effettuate a partita in corso mi sorge un interrogativo importante. Senza essere “stato costretto” Cornelius avrebbe mai giocato (facendo una tripletta valsa 3 punti)? Domanda lecita visto che spesso abbiamo visto Inglese stazionare inamovibile in campo anche senza elargire prestazioni eccellenti.
O ancora, la coppia da sogno Gervinho-Karamoh pronta a far impazzire i difensori sulle fasce e a far esaltare i tifosi amanti della velocità meglio della Formula 1, sarebbe diventata realtà o sarebbe rimasta un rattoppo di fine partita?

Scozzarella in chiave regista offensivo è un gran bel vedere, ma sarebbe stato possibile senza la mobilità di Dermaku supportato da Pezzella e Kulusevski che nel bene e nel male fanno per 4 a tutto campo?!? 
Sono la prima a gioire di quel che stiamo raccogliendo, ma allo stesso tempo vivo una sorta di preoccupazione per il futuro, tremando al sol pensiero che tutta questa sete, questo agonismo in campo, possa scemare perché alla ripresa della condizione fisica ottimale dei titolari qualche perla che finora ha brillato possa tornare nell’ombra.

Punti che vanno e punti che vengono

In termini di classifica il Parma ci ha abituato negli anni alle montagne russe dalla zona europea agli scontri salvezza, dal pareggiare con l’Inter al perdere con Spal e Verona. Aggiungiamoci che quest’anno calcistico, da poco iniziato, ha, vuoi o non vuoi, già più di qualche opinione contrastante sull’operato degli arbitri. Aggiungiamoci un pochino di sfortuna con le varie defezioni e arriviamo alla situazione attuale con le prossime avversarie che sono rispettivamente Roma, Bologna e Milan. Dove sapranno stupirci D’Aversa e i suoi?!? Preferireste vincere il derby o battere una delle due più blasonate?!? Io personalmente con la Roma oramai ci ho fatto così tanto il callo che non soffro più, ma con Bologna e Milan vorrei, come recita il coro sugli spalti, 11 leoni.

Ibra-Parma si fa?

So che è indubbiamente presto per parlarne, ma io quando sento la parola mercato sono già in modalità riparazione e penso a Gennaio più che a quello rionale sotto casa. Non ci sono piste calde questo è vero ma c’è il solito vociferare fantasioso e proprio in virtù di questo mi sono chiesta: ma ai tifosi parmigiani l’arrivo di Ibrahimovic li renderebbe più felici o riaprirebbe inguaribili ferite del passato?!?! Tatiana Salsi, da TifoBlog.it

GABRIELE-MAJO-Foto-Franco-Sacc-Archimmagine-007.jpgNOTA DI GABRIELE MAJO:

Mi permetto di inserirmi, con questo flash su Tatiana Salsi, per esprimere erga omnes un concetto fondamentale che è bene sia chiaro, con buona pace di chi tramite social instilla illusioni, prossime a fake news: con l’attuale proprietà Zlatan Ibrahimovic NON verrà a Parma. Questi rumors – totalmente infondati – fanno solo male all’ambiente, che viene inquinato.  Perché si creano aspettative e/o illusioni.  Non solo: si veicola un messaggio sbagliato. Significa tra l’altro non aver compreso gli sforzi compiuti da una proprietà che – per come è strutturata, come noto, su base paritaria tra i soci – ha già investito al massimo delle proprie possibilità.  Anche solo sognare un Ibrahimovic, significa essere  lontani dalla realtà.

Stadio Tardini

Stadio Tardini

4 pensieri riguardo “BAGOLOZOOM di Tatiana Salsi / IL PUNTO CHE NON TI SPETTI

  • 6 Novembre 2019 in 08:06
    Permalink

    Si, vabbè. Ibra al Parma è roba proprio sparata giusto per il gusto di farlo http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif.
    A noi servono comunque giocatori funzionali al progetto tecnico-tattico, non superstar.

  • 6 Novembre 2019 in 12:15
    Permalink

    Concordo con la nota, anche se a gennaio questa rosa dovrà per forza essere completata.

  • 6 Novembre 2019 in 15:36
    Permalink

    Magari arrivasse Ibrahimovic

    • 6 Novembre 2019 in 16:19
      Permalink

      Pensavo di essere stato abbastanza esaustivo nella nota in calce all’articolo della ottima Tatiana Salsi:
      non creiamoci stupide aspettative. Ibrahimovic non sarà mai un calciatore del Parma.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI