IL COLUMNIST di Luca Russo / E DOPO KULUSEVSKI L’INTER METTE GLI OCCHI ADDOSSO A KUCKA. MA ANCHE STAVOLTA ANDRA’ IN BIANCO…

russo 1(Luca Russo) – Barella rientrerà a gennaio, Sensi forse in occasione della prossima giornata di campionato e Gagliardini è alle prese con un affaticamento muscolare che potrebbe escluderlo dalla lista dei disponibili. Tolti Brozovic e Vecino, l’Inter è rimasta a corto di prime scelte in mediana. L’attenzione che stiamo dedicando alle condizioni fisiche dei centrocampisti nerazzurri ci serve per spiegare perché Antonio Conte, appurata l’impossibilità di assicurarsi Kulusevski già dopo la sosta natalizia (non lo vuole il club Crociato né il ragazzo che, per non interrompere il suo entusiasmante e promettente processo di crescita, preferisce finire la stagione qui da noi), è ritornato a dare un’occhiata alle vetrine del Parma. E segnatamente a quelle laddove sono esposte le nostre migliori mezzale. Questa volta il suo interesse pare sia stato catturato dalle prestazioni, mediamente kucka bologna parmaeccellenti, di Kucka. L’intenzione dell’ex CT della Nazionale è quella di arruolarlo ad inizio 2020. Lo capiamo: con 1 gol fatto e 2 assist (di cui l’ultimo per Iacoponi nel derby della via Emilia col Bologna) in 9 presenze e una media voto di 6.11, lo slovacco, considerato pure il sovraffollamento dell’infermeria di Appiano Gentile, sarebbe una più che valida alternativa a Sensi e Barella e consentirebbe al tecnico leccese di avere a disposizione quell’alternativa di qualità e quantità in mezzo al campo che tanto gli è mancata nei suoi primi mesi all’ombra del Duomo, durante i quali spesso si è lamentato della scarsa profondità della rosa alle sue dipendenze, giudicata da lui stesso inadeguata per affrontare il triplice impegno Campionato-Coppa Italia-Champions League. L’ex Genoa è uno di quei mediani in grado sia di costruire che di interdire, con spiccate doti da incursore, gran fisico e un ottimo colpo di testa (domenica scorsa al Dall’Ara stava per infilare l’1-2 proprio kulusevski bologna parma 24 11 2019in elevazione): non crediamo di essere molto lontani dalla realtà se affermiamo che un carrarmato così educato tecnicamente innalzerebbe di almeno un paio di spanne il livello e il rendimento del centrocampo interista. Ma, dopo che recentemente abbiamo suggerito a Conte di togliersi dalla testa, almeno per gennaio, la suggestione Kulusevski, adesso gli consigliamo di farsi passare anche la voglia di Kucka. Il giocatore non si muove da Parma. Non nella sessione invernale di mercato. Sarebbe una follia privarsene a metà dell’opera, specialmente in un’annata in cui le noie fisiche stanno tormentandoci e limitando con una certa regolarità le scelte di D’Aversa che di volta in volta deve inventarsene una nuova per trovare la quadra: dove lo pescheremmo un altro centrocampista così duttile sul piano tattico e quindi in grado di giocare fuori ruolo e sostituire degnamente chi ora è fermo ai box per infortunio? Da nessuna parte. Teniamocelo stretto. Per un’Inter che vorrebbe sottrarci questo o quel giocatore, c’è un Milan che invece domenitheo.hernandez.milan.napolica prossima punterà a toglierci punti. Al Tardini, però, i rossoneri ci arriveranno in uno dei peggiori momenti della loro storia recente: 12 gol fatti in 13 giornate, con la media di nemmeno una rete per match; un Piatek che fatica a ritrovare la via della porta; una squadra che nel suo complesso sembra senz’anima e sprovvista dei mezzi tecnici necessari per conquistare una posizione di classifica consona alle ambizioni di inizio stagione; e la percezione, al momento piuttosto chiara, che durante l’estate, in sede di campagna acquisti, non si sia seminato benissimo. Il probabile arrivo di Ibrahimovic porterebbe entusiasmo tra i tifosi e farebbe da sveglia nei confronti di una squadra fin qui poco agguerrita e non sempre sul pezzo. Ma guai ad accoglierlo come il salvatore della patria: lo pioli levatisvedese risolverà qualche problema, non tutti. Di certo non potrà trasformare in grande un gruppo che grande lo è stato solo nei pronostici ai nastri di partenza della massima serie. E nelle delusioni in serie che ha inanellato successivamente. Neanche l’avvento di Pioli è riuscito a imprimere il cambio di passo desiderato, perlomeno non in termini di risultati (1 vittoria, 2 pareggi, 3 sconfitte dal suo arrivo). Tuttavia rispetto all’attendismo e al palleggio riflessivo della gestione Giampaolo, l’atteggiamento è cambiato. L’allenatore parmigiano vuole che i suoi mantengano un baricentro alto, che aggrediscano immediatamente i portatori di palla avversari così da dover pensare più ad attaccare che ad asserragliarsi in difesa. Buon per i ragazzi di D’Aversa: eluso il primo pressing rossonero, i Crociati avranno tanto spazio in cui scatenare la propria propensione alle ripartenze. E dunque fare ulteriormente male a un Milan già spuntato di suo. Luca Russo

3 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / E DOPO KULUSEVSKI L’INTER METTE GLI OCCHI ADDOSSO A KUCKA. MA ANCHE STAVOLTA ANDRA’ IN BIANCO…

  • 27 Novembre 2019 in 08:55
    Permalink

    Le strisciate sono più infide e insidiose di una deiezione sul marciapiede di Via Palermo laddove un diversamente parmigiano ha rotto il lampione con una sassata. Il così detto asse (direi ass, ovvero deretano in anglosassone, nel senso che tutte le operazioni sono finalizzate a mettercelo proprio li) con i cinesi coi soldi nero azzurri che oggi van tanto di moda mi fa molta paura, vista anche la tendenza di Faggiano a mesdare sempre in un paio di bronze (oltre a quella quella di Giuntoli). Qui più che parlare di chi cedere bisognerebbe parlare di chi comprare, se nessuno se ne rende conto siamo la sola squadra di serie A che si presenta con 18 giocatori di movimento.

  • 27 Novembre 2019 in 10:49
    Permalink

    Ma chi ha scritto di Kucka all’Inter?

  • 27 Novembre 2019 in 12:39
    Permalink

    La notizia fa parte delle varie elocubrazioni mentali degli esperti di calcio mercato di Sky, della rosa, ecc. ecc.
    che normalmente non ne azzeccano una che una …. dando di solito affari certi al 100% che non si realizzano.
    Ormai la tattica è sparare 20 nomi per ogni squadra e alla fine, solo per la regola dei grandi numeri, ne azzeccano 1 su 200 …
    Se il Real Madrid cerca un attaccante è abbastanza facile sparare 10 nomi dei più forti centravanti al mondo, tanto uno di quelli arriva….

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI