IL COLUMNIST di Luca Russo / LUIGI SEPE, NATO PRONTO

il-columnist-luca-russo1-300x166(Luca Russo) – Dopo la vittoria sul Milan, marchiata a fuoco da una sua rete di rara bellezza per la coralità, la tecnica e la velocità con le quali è stata preparata, Paulo Dybala ha postato su Instagram una foto che lo ritrae esultante corredata da questa esclamazione: “Born ready!”. Nato pronto. E i numeri gli danno ragione: nonostante sia stato schierato titolare solamente 8 volte in questo primissimo scorcio di stagione, il talento argentino ha già messo a segno 5 reti (doppietta in Champions con la Lokomotov allo Juventus Stadium e reti contro Inter, Lecce e Milan). Cifre da campione, a dispetto dell’elevato minutaggio che Sarri gli ha garantito in…panchina. Cifre da calciatore che, in barba a un utilizzo part-time, ha saputo ritagliarsi un po’ di spazio e sfruttarlo per lasciare segni e graffi indelebili. Facendosi trovare pronto ogni volta che il tecnico toscano ha dovuto ricorrere al LUIGI SEPE PARMA ROMA 10 11 2019suo estro per venire a capo di partite spigolose come quella di ieri contro i rossoneri di Pioli, condottiero Crociato all’alba dell’era Ghirardi. Born ready, il numero 10 juventino. Ma born ready anche il nostro numero 1. Non serviva un’altra partita per cogliere appieno il valore – e il peso specifico in questo Parma – di Sepe e rendersi conto che l’etichetta di nato pronto non stona se accostata al suo nome. Però la vittoriosa gara contro la Roma ci ha offerto un ulteriore e ampio saggio delle abilità in dote all’estremo difensore partenopeo. Riguardarsi la sintesi dell’incontro può essere molto illuminante in tal senso. Non una conclusione giallorossa che abbia visto l’ex Empoli vittima di indecisioni. Non una sua parata che non sia finita nella galleria degli highlights. Gigi – un nome che da queste parti evidentemente fa rima con bravo portiere – è stato determinante almeno quanto Sprocati e Cornelius. Lui a suon di balzi da un palo all’altro, loro coi gol che hanno affossato la Roma – mg-Sepe-9-300x188giunta al Tardini già con le gomme sgonfie per via delle fatiche europee – e consegnato al Parma una classifica perlomeno incoraggiante (e non vado oltre sì da non essere invitato a tenere i piedi per terra o a volare basso). E se le due reti decisive catturano l’occhio, la sua difesa lucida e precisa della porta avrà sicuramente calamitato una quantità industriale di complimenti e apprezzamenti, sia in campo a fine partita che sui social nel post. Dal tap-in di Pastore al sinistro di Under passando per quello velenosissimo di Zaniolo: i voli di Sepe hanno permesso al Parma di blindare il meritato doppio vantaggio e di decollare in classifica e guardarla con meno preoccupazioni. Parate d’autore accompagnate da numeri di un certo spessore. Su tutti, la media voto Gazzetta: 6.29, frutto delle tante domeniche che il Muro Crociato ha vissuto ben al di sopra della sufficienza. Solo col Cagliari, alla terza giornata, non è stato all’altezza della sua fama di estremo difensore piuttosto valido e affidabile. Una goccia nell’oceano. Un fisiologico incidente di percorso. Naturale anche per un numero 1 nato pronto. Luca Russo

16 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / LUIGI SEPE, NATO PRONTO

  • 13 Novembre 2019 in 09:24
    Permalink

    è un buon portiere, anche se ogni tanto ha delle partite dove è in totale black out (puntualmente contro il napoli, ad esempio)

  • 13 Novembre 2019 in 09:31
    Permalink

    ottima la prestazione con la roma, piu altalenante in precedenza, mi fa molto pensare che in ogni partita debba essere chiamato ad avvicinarsi alla panchina per le istruzioni sulle rimesse perchè significa che o cambiano continuamente oppure prima della partita non ha ascoltato o non ha capito

  • 13 Novembre 2019 in 10:01
    Permalink

    Io sono ancora alla casa della Musica dove ho seguito distillando ogni minuto il prestigiosissimo evento sulle Eccellenze del Territorio, Parma capitale della cultura 2020, Parma Capital Green City 2022, Parma Io Ci sto e non so quante altre Parme sto dimenticando. C’erano così tante serissime teste grige e pelate, personaggioni, imprenditoroni (solo oni ieri) che sono diventato un pò più intelligente anch’io solo restando li in un angolino. Mentre il primo cittadino sottolineava che Parma è la 18 città italiana (sperèma che non fosse una siftata riferita alla classifica a fine maggio però), l’UPI che il parsùt e al formai sono un’eccellenza del territorio e quello delle medicine vicino all’autostrada in pompa magna annunciava che hanno piantato ben 30 olmi per ridurre i PM10 quando a piova mia così il Comune è contento per una spesa complessiva che immagino superi i 50mila euri (e poi gli diamo dei piociòni) io che sono del popolino ragionavo sul mercato di gennaio. Concordo in pieno sulla necessità di tenere sempre la tensione alta e le antenne ben dritte. La rosa come ha evidenziato anche il Mister a radio 24 è all’osso ed è la più ridotta numericamente dell’intera serie A. Urge inserire almeno 3 elementi che non siano robe alla Schiappa, Machin o Diakitè dell’anno scorso, tenendo anche conto di Inglese e Grassi che mettiamocelo ben chiaro in testa continueranno in questa tiritera fino a fine stagione e via verso la prossima.

    • 13 Novembre 2019 in 14:49
      Permalink

      Che la rosa sia ridotta lo hanno detto tutti però nessun giocatore di livello viene a Parma a fare la seconda o addirittura terza scelta (come nel caso della punta avendo davanti Bobby e il vichingo).
      Per cui o prendi dei giovani di prospettiva (vedi Adorante) che possono essere ancora non pronti, o si prende un usato sicuro come era Rigoni l’anno scorso. Svincolati adeguati non ce ne sono in quanto se un giocatore non gioca una partita da 6 o 7 mesi quanto tempo ci vuole per trovare la condizione (che peraltro si trova solo giocando)?
      Morale a gennaio non mi aspetterei grosse cose, penserei a recuperare chi è attualmente infortunato e magari fare qualche investimento in prospettiva pescando tra giovani e serie minori.
      Sempre e solo forza Parma

  • 13 Novembre 2019 in 14:26
    Permalink

    Fuga, chilù l’è in tutì gli “eventi” dell’UPI, al magna e po’ al spuda in tal piat!
    È il nuovo Gianluca Vacchi?

  • 13 Novembre 2019 in 14:45
    Permalink

    Invece io mi permetto di sperare che – così come dopo una serie di buonissime prestazioni culminate con la splendida vittoria di domenica sera, c’è chi si sbilancia con “ambizioni”, “non mettiamo limiti alla classifica”, “siamo ad un passo dall’Europa…” ecc – dopo un paio di non augurabili prestazioni/risultati così così non si ricominci con “D’Aversa vattene”, “rosa inadeguata”, “campagna acquisti fallimentare” e così via

  • 13 Novembre 2019 in 14:58
    Permalink

    Amico mio as magna pòc in t’i “eventi” dell’UPI. Al magnèr al costa.

  • 13 Novembre 2019 in 15:45
    Permalink

    Second mi le` col dal catering

    • 13 Novembre 2019 in 16:09
      Permalink

      Ehhh!! Il vachi grasi ien fnidi, gli affiliati non pagano la quota as toca tor chilu cle sempor dre a laminteros

  • 13 Novembre 2019 in 16:02
    Permalink

    a sum col d’i cesso

  • 13 Novembre 2019 in 16:18
    Permalink

    piuttosto kulusewsky??? l inter sembra puntarci forte per gennaio ? …si sa niente?( fonte gds e va bè …e non è schianchi a scrivere questo)

  • 13 Novembre 2019 in 17:43
    Permalink

    Comunque l’articolo parla di Sepe grande portiere nato pronto, che da sicurezza a tutta la squadra, miga ed l’ UPI

  • 13 Novembre 2019 in 20:35
    Permalink

    Ultimamente sta avendo una grande costanza di rendimento. Speriamo continui così.

  • 13 Novembre 2019 in 22:01
    Permalink

    Speriamo che kulusevski a gennaio resti

  • 13 Novembre 2019 in 23:11
    Permalink

    L’UPI da sicurezza a tutto il territorio.
    Per filippo quando la fonte è S….i (non lo nomino fino a salvezza ottenuta) l’affidabilità della notizia è come il culo di un neonato. Se non è l’oslone nero del malaugurio ci può essere un fondo di verità anche se ti ricordo che il foglio rosa è anche quello di Cataplano che sosteneva Zamparini e che aveva rilanciato la storia delle scommesse di Parma Ancona….

  • 14 Novembre 2019 in 17:34
    Permalink

    Se parte Kulu c’è Cicirotto disponibile. Da settembre ad oggi ha giocato ben 80 minuti con la formazione primavera.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI