PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / MEZZOGIORNO DI CUOCO: LASAGNI, ANOLEN O DIGIUNO?

porta perizoma

* Martedì 19/11, ore 16, Collecchio news *

mauro morosky moroni sguardo torvo collecchio novembre 2019(Mauro “Morosky” Moroni) – Parto subito con i ragazzi  presenti (per gli indisponibili c’è l’apposito capitolo a parte):

  • ho rivisto GRASSI in campo col preparatore di recupero, un lavoro differenziato leggero, col pallone, ma in scioltezza: bene così, il colpo d’occhio è stato positivo pur non conoscendo la tempistica di recupero!
  • In ordine di apparizione dagli spogliatoi, ALASTRA, COLOMBI e SEPE con “mastro lindo” Bartoli
  • SPROCATI, BRUGMAN, SILIGARDI, DARMIAN, ANTONINO, SCOZZA, ADORANTE, LAURINI, SIMONE IACOPONI, DERMAKU, CAMARA e PEZZELLA
  • Nessuna notizia di INGLESE, KARAMOH e GERVINHO, non presenti sul terreno di gioco così come gli altri “nazionali” KUCKA, DEJAN.K, GAGLIOLO e CORNELIO !!!

Visto il maltempo eravamo in pochi: mi, la Vero, nessun altro pensionato, un paio di spettatori “stranieri” oltre ai genitori di Adorante, molto trepidanti in tribunetta.

Dal Centro Sportivo è tutto!

 “Ciao Alberto, sei pronto? Come vedi, oggi l’invito è live su StadioTardini.it, praticamente in mondo-web-visione (non sei lusingato?), ti aspetto verso le 12.15, già collegato in diretta dagli spogliatoi: spero che ci sia Gervinho, ma, senza che si vada a rischiare nulla più di tanto per una partita che vede molti indisponibili da ambo le parti e quindi, noi che ci siamo abituati, uno più uno meno cosa vuoi che sia? Recuperiamo il Capitano, mettiamo Sprocati e vedrai che un risultato positivo lo portiamo a casa… Almeno, lo spero con discreta fiducia!”

 Indisponibili *

Purtroppo la lista degli infortunati rimane molto corposa e penalizzante con il recente ingresso di Gervais seguito da quello di Cornelio (a sèguito dei lungodegenti Inglese, Grassi e Karamoh); siamo nella seconda decade di novembre e il mio timore è che, fino a gennaio 2020, molti di loro non si rivedranno in campo. Sono solo mie impressioni, nessuna certezza documentata, ma, come sempre, in questo frangente, spero di sbagliarmi! 

Cartlen geld *

  • 5 Hernani (SQUALIFICATO)
  • 3 Barillà
  • 2 Kulusewski, , Gagliolo, Gervinho, Darmian, Scozzarella
  • 1 Grassi, Iacoponi, Laurini, Sepe, Pezzella

A seguito di queste pesantissime assenze, davanti siamo decimati, ma sono convinto che riusciremo a metterne in campo 14 all’altezza della situazione deficitaria:

* La mia formazione *

SEPE

DARMIAN   IACO   BRUNO   DERMAKU  GAGLIOLO.thor

KUKO   SCOZZA   ANTONINO

DEJAN.K    SPROCATI

Personalmente non mi interessa il sistema, la motivazione di questa formazione diversa è dettata dalle assenze, dal fatto che non si deve togliere Dermaku, ma si deve anche reinserire il Capitano che darà il solito contributo di esperienza, di intelligenza tattica e di dominio sulla contraerea avversaria: il resto è facile da mettere in campo, a sema contè! (siamo contati!) 

Faccio presente ai lettori che, se andassero in campo costoro, avremmo:

  • 6 elementi dalla Serie B,
  • 1 portiere che non giocava da tre anni (ma che si è rivelato un buon guardiano dei pali),
  • 1 19enne proveniente dal campionato Primavera,
  • 2 buoni giocatori di Serie A e
  • 1 Capitano 38 enne già campione d’Europa col suo Portogallo :

io mi chiedo: ma di cosa ci lamentiamo?

*In panchina* Alastra, Colombi, Laurini, Pezzella, Brugman, Camara, Adorante (a disposizione Tarozzi, Piccioni, Ale.6.Lucarelli, Morfeo, Buratti, Andrea ”Tàlo” Talignani e Barbuti)

A tal proposito, senza che sia considerata una provocazione, visto che è allenato, che fa parte della rosa, seppure “cacciato” fuori lista, tanto vale reinserire Luca Siligardi (anche considerando che è “sotto libretto e lo paghiamo”) che male non farebbe certo: Direttore, Daniele, qualsiasi cosa sia successa tra le parti, in questo frangente si potrebbe correre ai ripari, tamponando una falla-voragine che sembra non avere un fine! Fa ti mo, fam a ment par piaszer (fai tu, ma ascoltami per favore).

* Le gare del 13°  Turno *

ATALANTA-JUVENTUS (Sabato 23/11 ore 15.00)
MILAN-NAPOLI (ore 18.00)
TORINO-INTER (ore 20.45)
BOLOGNA-PARMA (Domenica 24/11 ore 12.30)
ROMA-BRESCIA (ore 15.00)
SASSUOLO-LAZIO
VERONA-FIORENTINA
SAMPDORIA-UDINESE (ore 18.00)
LECCE-CAGLIARI (ore 20.45)
SPAL-GENOA (Lunedì 25/11 ore 20.45)

L’avversaria, Bologna *

Mister Mihajlovic adotta il sistema 4-2-3-1, ma nella prossima gara dovrà fare a meno dei due centrali difensivi, Danilo e Bani, entrambi squalificati, quindi vediamo come potrebbero schierarsi i felsinei:

SKORUPSKI

MBAYE   MEDEL   TOMIYASU   DIJKS

POLI   DZEMAILI

ORSOLINI   SORIANO   SANSONE

PALACIO

Tra gli altri in rosa: Da Costa, Denswill, Paz, Shouten, Svamberg, Destro, Krejci, Santander, Olsen.

Presumo che verrà arretrato Medel al centro della difesa, per il resto dovrebbero essere riconfermati 8/9 undicesimi della formazione base: Mister bisognerà stare particolarmente attenti ai due esterni offensivi, sempre molto larghi e, soprattutto a Palacio che, solitamente si va a piazzare, pure lui, largo a sinistra, giusto per cercare di attirare su di se un centrale difensivo: col piffero, in quella zona sarà Darmian che lo andrà a prendere magari col pronto raddoppio di Iacoponi o di Kuko!

Il Bologna era partito molto forte, ma attualmente arriva da 3 sconfitte consecutive, si trova al 15° posto, 12 punti, 3 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte con 16 gol siglati e 20 subiti; in casa, dopo 5 gare, hanno 7 punti, frutto di 2 vittorie (Sampdoria e Spal), un pareggio (Lazio) e 2 sconfitte (Inter e Roma) con 7 gol fatti e 7 subiti: una squadra molto aggressiva che da centrocampo in avanti gioca un gran bel calcio da parte di gente molto valida tecnicamente con finalizzatore quel Rodrigo Palacio che, nonostante i suoi 38 anni, continua a sfoderare prestazioni spettacolari (per la serie, la classe non è acqua e, non si compra in ferramenta, nemmeno in farmacia!).

Il borsino *

borsino post roma

Dopo 12 giornate, praticamente quasi un terzo di campionato, mi sembra che in alta quota dovrebbe essere una corsa a due (Juve ed Inter), mentre la battaglia per non retrocedere è molto aperta ed in continua metamorfosi, gara dopo gara: a tal proposito, partendo dalla nostra trasferta, ci sono parecchie partite che porteranno via punti preziosi (doppi) alle cosiddette pericolanti (leggasi Brescia, Sassuolo, Verona, Fiorentina, Sampdoria, Udinese, Lecce, Spal e Genoa).

Marcador Croszè (totale siglati: 18)
(utente: 1.TiRa.In.PORTA – pass: 2.anca.da.fora.area)

  • 5 Cornelius (sfonda la rete, Cornelio sfonda la reteeeeee)
  • 3 Gervinho
  • 2 Inglese, Kulusevski 
  • Gagliolo, Barillà, (autorete Bourabia), Kucka, Karamoh, Sprocati

  bomber castiga.Paerma 2019-2020” (te lo faccio io il gollonzo!)

Chiellini,  Lasagna,  Ceppitelli (2), Simeone, Immobile, Marusic, Ansaldi, Belotti (rig), Petagna, Pinamonti, Candreva , Lukaku&VAR , Lazovic , Castrovilli  (totale subiti: 15)

* Filo diretto col Mister *

Roberto, co vot cat diga ? Co possia diret? As fema su el mandghi e e fema cmè as pol! (Roberto cosa vuoi che dica ? Cosa posso dire? Ci rimbocchiamo le maniche e facciamo come si può!). Questa gara non va persa, dobbiamo continuare la striscia positiva, andare a guadagnarci il nostro punticino, tenere le distanze dai felsinei e continuare la corsa che stiamo facendo: intendiamoci, io voglio girare la boa sui 25 punti circa, mancano 7 gare quindi, quei sette/otto punti che servono devono uscire da ognuna delle prossime partite che mancheranno alla chiusura del girone, ok ? A m’arcmand Mister, dai che sema drè ander ben, la classifica parla chiaro e gli infortuni non sono colpa nostra, noi siamo uomini di campo e spogliatoio, non di infermeria!

Dalla Tribuna Est “Gervais Gervinho Freccia Nera”,

un cordiale saluto,

a voi Stadio Tardini, 

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

38 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / MEZZOGIORNO DI CUOCO: LASAGNI, ANOLEN O DIGIUNO?

  • 20 Novembre 2019 in 07:01
    Permalink

    Non mi stupirei se la formazione sia quella che hai messo ma con Darmian avanzato nei 3 davanti, in modo da formare l’usuale 433

  • 20 Novembre 2019 in 08:10
    Permalink

    A questo punto il reintegro di Siligardi è obbligatorio, anche solo per avere qualche ricambio in panchina.

  • 20 Novembre 2019 in 09:00
    Permalink

    Mauro vedere Grassi in campo sarebbe come vedere l’UPI che spende, un nuovo Capo al Ponte Caprazucca al posto dell’immarcescibile ed eterno professorone con la pipa, Matri/Sala/Silvestre/Rispoli a Collecchio, Bosi e pizzarotti vestiti in modo decente, l’Ennio ristrutturato, i Voltoni della Pilotta senza spùsa ad pisà, Faggiano che compra qualcuno sano. Faccio veramente fatica a crederci. Guardando la storia recente di Cornelius ho notato che l’anno scorso è stato fermo mesi per problemi vari…Ecco a cosa si riferiva il Mister quando ha detto che occorre fare mercato tenendo presente la storia clinica di un giocatore. Faggiano ha preso Inglese (la cui storia clinica è simile ad un anziano del centro anziani di Fidenza che sverna a Spotorno), Grassi (no comment) e Cornelius, ovvero TRE presunti titolari la cui storia recente era costellata di problemi. Se a gennaio non mette una pezza sarebbe meglio che andasse a fare lo scouting per il Don Gnocchi.

  • 20 Novembre 2019 in 10:51
    Permalink

    io proverei ad infoltire il centrocampo quindi 3-5-2 con Pezzella dal primo minuto per non partire super schiacciati da subito.
    poi per fare le barricate tempo ci sarà.
    penso che si possa pure vedere Adorante in corso di partita in sostituzione di Sprocati (che non avrà 90 minuti) , oppure se si mette male al posto di un difensore.

    • 20 Novembre 2019 in 12:01
      Permalink

      Sono dacordo con idea 3 – 5 – 2 …. per cominciare ..
      Anche vedo importante Adorante ha minuti …. secondo tempo …
      20 minuti per esempio ….

  • 20 Novembre 2019 in 11:43
    Permalink

    Pezzella al gà la frèva e lo scoraus

  • 20 Novembre 2019 in 12:00
    Permalink

    Personalmente pur considerandolo un omuncolo alla Pera (che preferì il prestigioso Delta Rovigo e si è vista la carrierona che ha fatto) o alla Vagnati (ds della Spal che ci usò per farsi aumentare lo stipendio) e non piacendomi nemmeno come giocatore, il totò schillaci dei poveri degli anni 2000, ovvero cicciocaputo nei ultimi due anni le ha giocate TUTTE, senza mai nemmeno un caghetto. Ecco Faggiano credo di crostini ne deve mangiare molti e imparare a guardare certi parametri quando acquista, non solo se è amico di Giuntoli o Ausilio.

  • 20 Novembre 2019 in 12:43
    Permalink

    A mio avviso in una gara contro una diretta rivale x la salvezza non bisogna presentarsi con moduli più difensivi, occorre restera al nostro consueto 4-3-3 facendo giocare chi è di ruolo.
    Personalmente non ci vedrei nulla di strano in un debutto di Adorante dal primo minuto con Kulu e Sprocati. Gervi potrebbe venire in panchina pronto ad essere usato in caso di bisogno.
    In difesa è un bel rebus su chi tenere in panchina in quanto dando per certi Darmian e Gagliolo come terzini, in mezzo Iacoponi, Dermaku e Alves si giocano una maglia. Attenzione anche a Kucka che forse non avrà i 90 minuti avendo sempre giocato in nazionale.
    Con il Bologna sarà durissima, è una prova di maturità per non vedere un’altra partita come contro il Verona. Neppure loro sono messi bene ad infortuni, senza punte e centrali difensivi. Tutti uniti per una nuova impresa.
    Sempre e solo forza Parma

    • 20 Novembre 2019 in 22:21
      Permalink

      piu’ che penso ….. mi piace molto questa idea di LG …
      ” Personalmente non ci vedrei nulla di strano in un debutto di Adorante dal primo minuto con Kulu e SprocatI ” …

      • 20 Novembre 2019 in 23:38
        Permalink

        Vediamo se D’AversA fa un regalo per Noi …
        i piu’ ambiciosi Tifosi …. e mette Adorante Titolare ..
        Best ,
        Rocky Marciano

  • 20 Novembre 2019 in 14:13
    Permalink

    Dalle ultime news da Bologna:

    oltre ai succitati DANILO e BANI ( squalificati ) mancheranno gli infortunati , indisponibili,

    SANTANDER, SORIANO, DIJCKS e DESTRO …
    ..
    non gioisco ma nemmeno mi piango addosso..
    ognuno ha i propri guai ..

  • 20 Novembre 2019 in 14:39
    Permalink

    Destro è sempre rotto, infatti caro Mauro, come ben sai, interessava e anche molto a Faggiano, che ha una passione quasi maniacale per i claudicanti. Un altro profilo che interessava il Ds era infatti Conti (due crociati e altri guai vari alla rotula), per non parlare di Barrow (giovane ma già spesso infermeria), continuando con Iturbe (titolare di un cv di infortuni di tutto rispette che ne hanno in parte compromesso la carriera). I sani non gli piacciono cosa ci vuoi fare?

  • 20 Novembre 2019 in 15:38
    Permalink

    Caro Davide, capisco le tue preoccupazioni, i dubbi ma, CREDIMI,
    sono convinto che, in fondo in fondo, ci possano essere cose delle quali noi ( esseri umani ) NON SIAMO A CONOSCENZA:
    budget, accordi inter-societari, formule, alchimie, intrallazzi, intrecci di mercato, di merende o colazioni, …

    io guardo sempre al sodo,
    alla classifica,
    al percorso…
    7 partite, 7..8 punti e VIRIAMO A 24 / 25 POINTS..
    poi ci sarà la possibilità di MERCATARE AL MEGLIO …
    colmare, sopperire, integrare ….

    NON CI SARANNO COLPI ECLATANTI MA …almeno, si cercherà di sopperire alle mancanze nei vari reparti …

    io ho fiducia nel complesso ….

    PARMA, FORZA.PARMA.1913 ….
    …ho fiducia nel futuro !!!

    moro

  • 20 Novembre 2019 in 16:53
    Permalink

    quoto Morosky. ritengo che la società stia facendo bene e ultimamente pure D’ Aversa ha acquisito esperienza. le cose che ancora non mi piacciono sono la questione Siligardi e l’ utilizzo di qualche giovane. per il primo le regole e scelte aziendali anche se non condivise vanno seguite perché comunque i calciatori sono lavoratori .qui mi auguro che entrambi le parti si vengano incontro visto che magari qualche scampolo di partita potrebbe pure esserci utile e pertanto auspico un passo indietro ( mettere in un angolo l’ orgoglio da una parte e prevedere riduzione stipendio dall’ altra). per il discorso giovani (almeno Camara e Adorante) ritengo che qualche presenza la devono fare, poi se la prestazione non sarà sufficiente poco male, serve per fare le ossa.

  • 20 Novembre 2019 in 20:27
    Permalink

    Non posso che esssre d’accodo con Moroski. Davide sta guardando un altro film, probabilmente di Dario Argento. Col ponte di Caprazucca il giovine dottorino va in corto. Ag vris un baipass…

  • 20 Novembre 2019 in 22:18
    Permalink

    Va bè siamo malmessi, amen.
    Io ESIGO veder giocare un derby con il coltello tra i denti, occorre vendicare la vergogna della scarsa primavera.
    Siamo 11 contati, poco da inventarsi se non nulla. Magari si potrebbe azzardare questo benedetto Adorante, perlomeno capire se vale o no. Magari la carta d giocare è questa: non lo conosce nessuno in fondo.
    A Milano con l’Inter l’assenza di una punta di ruolo si era rivelata un fattore positivo, la difesa non ci aveva capito nulla… chissà… mah…

  • 21 Novembre 2019 in 10:31
    Permalink

    Indipendentemente dalle ristrettezze numeriche, se si va a Bologna a disputare una gara come quelle viste negli ultimi due mesi, con la sola eccezione di FERRARA-Spal,,

    in ordine a ritroso:

    ROMA, Fiorentina, VERONA ( seppur persa ), Inter, GENOA, TORINO e SASSUOLO ..

    lo spirito di squadra visto in queste gare, la compattezza, la generosità, quell’animus pugnandi, quella grinta, quella voglia di giocare, di correre e lottare …..
    FARANNO SI CHE SI POSSA TORNARE DAL CAPOLUOGO CON UN RISULTATO POSITIVO ….

    ribadisco che pure a loro mancheranno parecchi elementi importanti ….in tutti i reparti ….QUINDI NESSUN PROBLEMA O ALIBI …
    ….si giocherà alla PARI ….non mi interessa del derby, delle rivalità tra tifoserie, per me è una PARTITA COME LE ALTRE,
    14 contro 14 in campo ….di + non possono giocare ..quindi …
    anche averne 20 in panchina non servirebbe …..
    ..
    contano i punti, conta non perdere
    CONTANO I PUNTI, CONTA NON PERDERE ….
    dopo questo incontro avremo:

    MILAN ( squadra indecifrabile, in crisi ma ..1 PUNTO ??? )

    Sampdoria ( col cambio panca hanno migliorato, 1 PUNTO ?? )

    Napoli ..pure loro in crisi interna e di risultati ..chissà ???

    BRESCIA ( questa dovremo cercare di vincerla !!! )

    Atalanta ..qui temo che si perderà, SONO MOLTO FORTI

    LECCE, trasferta da non perdere ..1 PUNTO ????

    sono sempre molto cauto ma, ciò nonostante, coi piccoli punticini, si arriva alla mia QUOTA PREVISTA ……
    ..
    FORSA PAERMA … bochema ed cavigli e magnema l’erba ….

  • 21 Novembre 2019 in 10:42
    Permalink

    Per me giocherà col 4-3-3 avanzando Darmian come esterno offensivo, l’unico dubbio è chi lasciare fuori tra Iacoponi, Bruno e Dermaku.
    Sono d’accordo che Siligardi vada reintegrato, ci serve. Poi magari giocare può essere anche utile per piazzarlo altrove a gennaio.
    Su Adorante ho paura che sia un pò presto, fisicamente non è pronto per la serie A.

  • 21 Novembre 2019 in 11:24
    Permalink

    a va bè tut, ma mì a Perma a magn gli ANOLE’.
    A Res a magn gli anolen e l’erbason (che però al ne me pies miga)

  • 21 Novembre 2019 in 13:10
    Permalink

    Mauro basta magnema mia na m…a c’lè in mesa a l’erba

  • 21 Novembre 2019 in 14:14
    Permalink

    E Io mangio il “ in cot in crud “ parte del proceso di fare Anolen’ …
    e dopo piú tarde mangio Anolen e il giorno dopo ..
    Cutquen’ …
    Buon apetito
    Douglas

    • 21 Novembre 2019 in 15:02
      Permalink

      e il giorno dopo Conoglio a la cacciatore con polenta come se fa a Cassio Parmense ….
      Polenta a la Parmigiana
      fatta con aqua de la fontana
      menatta con un pezzo di legno
      Guardarte che bel ingenio ….
      Buon Apetito

  • 21 Novembre 2019 in 14:34
    Permalink

    l’erbason al fa spusèr al fiè (l’è pien d’ai e cigola)

  • 21 Novembre 2019 in 15:03
    Permalink

    a rez as magna i caplet!!!
    Ci prendono per il culo perchè li chiamiamo anolini e mangiamo la torta fritta…

  • 21 Novembre 2019 in 15:45
    Permalink

    E mì a Nadel a magnarò al CODGHE’, la me compagna, c’lè ed Res. la magnarà invece al codgheN. Adesso vi do un consiglio poco parmigiano ma alternativo: provate a mangiare il CODGHE’ con a fianco un uovo sbattuto ove intingere le fettone. Molto particolare ma un sapore figo.
    A me nessuno di Reggio ha mai osato a prendermi per il culo perché dico “torta fritta”, ma sono io a prenderli per il culo per il “gnocco”. Su là ragas, bisogna esor indré per ciamerol acsì!

  • 21 Novembre 2019 in 17:34
    Permalink

    Amico mio il codghé con l’uovo di fianco è una bomba di colesterolo e calorie che farebbe bene a Inglese per acquisire un pò di peso e colorito. Mangiane con moderazione per favore. Metti anche la salsina verde che fa spuser al fiè?

  • 21 Novembre 2019 in 17:55
    Permalink

    Sognare e’ gratis ….
    Io sogno una victoria incontra Bologna ….
    Con un gol di Adorante … ( Pramzan )
    Cosi’ mangiamo di primer piatto Prosciutto di Paerma e no mortadella …
    e dopo Anole’ : Cotechino ..o che volete Voi

  • 21 Novembre 2019 in 19:10
    Permalink

    Io voglio estraniarmi dalle terminologie dialettali:

    a Parma, pramszan dal sass, hanno la loro dizione,
    a Noceto un altra,
    alla bassa, San Scond, Sissa, Tricasel…un altra ancora..

    poi Langhirano, Fornovo, Monchio, Montechiarugolo…

    cosa importa tutto ciò ??
    siamo tutti liberi di esprimere il nostro vernacolo, provenienza, dizione ….
    SECOND MI A SEMA TUTT PRAMSZAN …
    ded chi o ded la da l’acqua
    ded chi o ded la dalle varie valli, colline, praaterie, campagne ..

    alla fin fine, se vogliamo già mettere delle barriere, qui, tra di noi, per forza, dopo, comincia a diventar dura l’accettare altre presenze, etnie, linguaggi, tradizioni ….
    e non sto parlando di calcio e basta ..

    buona notte a tutti ….statemi bene ..
    E, A BOLOGNA, AS PERDA MIGA…….
    moro

    • 21 Novembre 2019 in 21:02
      Permalink

      Caro Mauro ,
      Il Pramzan di Cassio Parmense e’ piu’ vicino di Fornovo o
      Berceto ?

    • 22 Novembre 2019 in 06:26
      Permalink

      A sèma tut pramzà un cas! Mi a son ed borg tort.
      Anche la mia è un’etnia che va preservata, O NO?

  • 21 Novembre 2019 in 19:11
    Permalink

    nooo la salsina verde!
    Il cotechino e la nutella li mangio rigorosamente da soli, senza altri sapori che mi distolgono.
    Il cotechino con l’uovo l’ho mangiato una volta o due a casa di snob.
    L’unica eccezione, appunto, potrebbe essere l’uovo. Ma i miei familiari ed amici, a Natale, se lo propongo, mi guardano strano….

  • 22 Novembre 2019 in 09:56
    Permalink

    Secondo me ci sono pure altri luoghi oltre a BORG TORT..
    vanno bene le tradizioni, che rispetto ma, anche aprire un po’ l’orizzonte delle vedute, delle persone, di come vivono la vita gli altri…

    ….aprire le menti….
    vorrei fare l’esempio dei CINESI e GIAPPONESI i quali, 40 anni fa giravano il mondo FOTOGRAFANDO TUTTO
    ..
    ora sono tra le prime potenze mondiali dal punto di vista economico …

    LAVORANO TUTTI,
    365 GIORNI ALL ANNO,
    producono e vendono la loro merce, tecnologia, abbigliamento, macchine, di tutto ….e sono presenti su tutti i mercati del mondo …
    esportano pure il MIGNOT TOUR…

    …se fossi rimasto solo dove sono nato, a Besganola o Moncrughel, non avrei visto un po’ di mondo, un po’ di tradizioni diverse, un po’ di posti, non solo geografici, dove la gente vive in modo diverso, chi meglio di noi, chi, MOLTO PEGGIO DI NOI

    .. che non si preoccupano di sottilizzare se il cous cous si fa con o meno il tal ingrediente, per lor l’è pu important cavergla a magner tutt i gioren …
    anca s il ciamen cou cou senza la esse finale….

    … anolè o anolen,
    codghè o codghin
    e tutti che robi chi …

    IMPORTANT CHI SIEN BON !!! O PREFERIV …BON ????

  • 22 Novembre 2019 in 09:58
    Permalink

    Mi, al codghin, al magn col purè,
    al mansz e la galena con la selsa rossa con borgnerbi …ai, oli, sel, sucar, azei e conserva ….

    va mo là….
    e chietar chi faghen cmè in an voja ….

  • 22 Novembre 2019 in 11:48
    Permalink

    La selsa rossa l’è fata col tomachi ad l’UPI

  • 22 Novembre 2019 in 21:33
    Permalink

    Per i Tifosi di Paerma che vanno a lo stadio di vedere Bologna – Paerma …..
    e dopo volete mangiare a Bologna …
    Io raccomando di mangiare un bel ” Bollito Misto ‘” in il ristorante del Hotel Diana …..https://www.ristorante-diana.it/
    puo darse …. possono preperare un selsa rossa l’è fata col tomachi ad l’UPI … o una Salsa Verde Spagnolo ( aglio , olio e prezzemolo )
    Buon apetito

I commenti sono chiusi.