IL CANDORE DELLA MAGLIA BIANCA DELLA PARMENSE CON DUE RIGHE GIALLOBLU SUL PETTO E UN DISCO SUL CUORE: LA STORIA IN CAMPO 50 ANNI DOPO. PER NON DIMENTICARE

simona vitali e la maglia di suo papàSimona Vitali (*) – La storia, quella di cui spesso non ci curiamo troppo, pensando che il presente sia semplicemente sospeso, senza collegamenti, ecco proprio quella – è il caso di dirlo – Domenica 22 Dicembre 2019, ha portato buono al Parma Calcio, con un ormai inaspettato goal nei minuti di recupero, valso non tanto come un pareggio, come sarà per gli annali, ma, nello spirito di ognuno di noi presente al Tardini, come una vittoria. Una partita sofferta, un continuo sobbalzo per oltre 90 minuti in cui sembrava non voler uscire nulla di incisivo.

Dicevamo: la storia. Il Parma Calcio ne ha tanta alle spalle e gli ha permesso di essere esattamente quello di oggi, gravitando proprio attraverso passaggi stretti che hanno suonato come perdite di giri, posizioni difficili da recuperare.

La storia è maestra, consola, lenisce perché tante cose ha già visto; insegna perché all’occorrenza fa evitare errori, dà la forza di rilanciare o osare di più. Ma bisogna conoscerlkulusevski con la maglia della parmense 22 12 2019a.

Se c’è una cosa che non è sfuggita a nessuno nella partita contro il Brescia è la scelta della maglia con cui si è deciso di far scendere in campo la squadra: quella che la Parmense ha indossato 50 anni fa con la grinta di risalire una china insperata, fino a gettare le basi dell’oggi.

Maglietta bianca di lana allora, non deturpata da loghi di sponsor, giocatori spinti da vera passione e sano agonismo (di pagarli non se ne parlava nemmeno…). Il candore del bianco della maglia, le due righe gialloblu sul petto e un disco sul cuore: l’essenzialità di uno sport ancora lontano da tanti fronzoli ben rappresentata in una maglia.

maglia luciano vitali museoVogliamo poi ricordare che la Parmense è nata parallelamente all’allora squadra ufficiale?  E che partendo dalla Promozione (con l’acquisizione della Golese) è arrivata a collezionare, nell’arco di una sola stagione, ben tre risultati: vittoria del campionato, titolo regionale e secondo posto in Coppa Italia?! E che, nella stagione ‘69/’70 non ha tardato a diventare la squadra titolare della città?!

Non è trascorso molto tempo che la stessa ha ottenuto anche l’assenso a mutare la denominazione in Parma A.C. e finalmente ha potuto indossare di nuovo la Maglia Crociata.

Lo ricordava lo stesso Foglia, il volitivo presidente di allora, che domenica non ha voluto mancare all’appuntamento. Oltre 90 anni e ancora una roccia, a ricordare – parlando con lo storico del Parma Calcio Paolo Borelli – di quel ritrovo al tennis club a pranzo con Pietro Barilla, Adriano Simonazzi, Orlandini, Salvarani, i primissimi ad essere coinvolti per cercare di capire come sostenere questa squadra in dirittura di partenza. Altri di lì a poco sarebbero emersi a sostegno della squadra. Aneddoti molto belli, sentiti direttamente dalla bocca di chi allora per primo ci ha creduto.

la parmense a roma stadio flaminio coppa italia arbitro lo belloEcco, domenica è scesa in campo una Signora Storia, non conosciuta certamente da tutti. C’è chi si è allarmato alla vista della maglia, presentata nei giorni precedenti. “E questa da dove salta fuori?”.

Di contro c’è chi resiste, non solo continuando a coltivare la passione di collezionare elementi o informazioni che parlino dei 106 anni di percorso di questa gloriosa squadra. C’è chi resiste e pure persiste nell’intenzione di metterli a disposizione di tutti nel “Museo del Parma”, uno spazio vitale e dinamico che ha visto la luce qualche anno fa.

Si sono guardati in faccia i collezionisti e gli storici già in relazione fra loro nel corso del tempo con lo stesso intento di allestire uno spazio espositivo stabile con le maglie, le foto, i ritagli di giornale e gli aneddoti gialloblu. Questo già nel 2013.  Solo la nuova società, qualche anno dopo, ci ha creduto, ha creduto al loro progetto, gagliardetto finale coppa italia parmense 22 12 2019concedendogli l’utilizzo dell’ex area Hospitality.

“Per la nostra idea di collezionismo – spiega Michele Galli collezionista e attivista nel Museo, quale presidente dell’Associazione Parma Museum – è fondamentale condividere quello che abbiamo raccolto, ridargli nuova vita. Ma soprattutto far conoscere come siamo arrivati fino qui. Al giorno d’oggi è facile pensare che quello che si ha sia dovuto. E invece no, c’è una storia dietro ogni cosa! Il fascino del Parma Calcio sta nel suo passato”. Incalza Francesco Frignani, collezionista e altra anima del museo: “C’è un’iniziativa che sta dando buoni frutti ed è quella di portare le nuove generazioni in visita didattica al museo. Abbiamo esteso l’invito al Giocampus e in generale alle scuole elementari e medie della città e siamo a disposizione, insieme ad alcuni volontari, due volte la settimana”.
Il Museo pulsa della passione, quella sì sconfinata e gratuita, di chi lo ha fortemente voluto. Ha la stessa anima gentile di chi se ne prende cura. Chi colleziona tratta con garbo, ha confidenza con la storia e la valorizza. In questo caso anche per gli altri.
Il Parma Calcio 1913 ha un gioiello in casa a cui la città sta imparando a volere bene! Simona Vitali (*)

(*) Simona Vitali è la figlia di Luciano vitali, calciatore della Parmense, la cui Maglia Numero 7  è stata in esposizione al Museo del Parma “Ernesto Ceresini” in occasione della partita Parma-Brescia in cui i Crociati hanno indossato, 50 anni dopo una rivisitazione moderna di quella storica Casacca. Giornalista pubblicista, StadioTardini.it le ha chiesto di svelarci le sue sensazioni di questa giornata speciale. Indimenticabile

museo parmense

Stadio Tardini

Stadio Tardini

4 pensieri riguardo “IL CANDORE DELLA MAGLIA BIANCA DELLA PARMENSE CON DUE RIGHE GIALLOBLU SUL PETTO E UN DISCO SUL CUORE: LA STORIA IN CAMPO 50 ANNI DOPO. PER NON DIMENTICARE

  • 23 Dicembre 2019 in 19:43
    Permalink

    Ieri Gervinho era inguardabile
    Non ha continuità.
    Era presente solo con la carcassa,
    lo spirito battagliero e la concentrazione
    erano lontani da lui anni luce.
    Se in una partita è tra i migliori
    stai certo che nella partita dopo
    e’ tra i peggiori in campo.
    Ieri come peggiore in campo
    non aveva rivali
    Ha vinto la 🏆 perl getto della spugna

  • 23 Dicembre 2019 in 20:24
    Permalink

    Bel racconto http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 23 Dicembre 2019 in 21:03
    Permalink

    io ricordo tutti, quella foto mi fa piangere, ma di gioia, con quelle persone, vere persone, veri uomini e veri atleti, oggi vi ringrazio con tutto il cuore, per quello che avete fatto, con generosità e amore a questa maglia, a questa città, grazie un abbraccio a chi mi conosce e a chi non mi conosce, sono veramente orgoglioso di essere un vostro amico e conoscente, il tutto è impresso nella mia memoria, con amore e orgoglio di voi e di questa città, che non molla mai. In bocca al lupo a tutti e buon Natale e buon Annohttp://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_rose.gif!!

  • 24 Dicembre 2019 in 07:12
    Permalink

    Nella Parmense giocava un grandissimo centravanti mancino, tal RUBAGOTTI. Fantastico.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI