MISTER ROBERTO D’AVERSA E’ IL GIALLOBLU’ D’ORO, LA PREMIAZIONE IERI SERA DURANTE IL GIALLOBLU’ D’ORO DEL CCPC (VIDEO E FOTO)

Mister Roberto d’Aversa è il Gialloblù d’Oro 2019: la premiazione è avvenuta ieri sera, Martedì 10 Dicembre 2019, in occasione del Natale Gialloblù del Centro di Coordinamento Parma Clubs, alla presenza di tutti i presidenti dei club affiliati al CCPC, guidati da Angelo Manfredini, e della proprietà dirigenza, squadra al completo (eccetto Gervinho e Karamoh), rappresentanti delle Giovanili e Femminili, dipendenti e collaboratori del Parma Calcio 1913.

Angelo Manfredini, presidente del CCPC, ha introdotto il solenne momento con queste parole: “C’è uno slogan a noi molto caro che è “Come Noi nessuno Mai”: e quello che ha fatto lui ha a Parma in questi anni è proprio come nessuno mai: quindi avete già capito di chi si tratta: Roberto D’Aversa”.

Il premiato, applauditissimo, è stato poi intervistato dal presentatore della serata Gian Luca Zurlini.

I fatti dicono: primo anno promozione dalla C alla B con la splendida finale vinta contro l’Alessandria a Firenze; l’anno dopo, in Serie B, sofferta quanto mai, ma poi all’ultima giornata, quando già si pensava di prepararsi per i play off è arrivata l’impresa di Spezia con la promozione diretta in Serie A, il terzo anno, serie A da matricola, con tanti giocatori esordienti o poca esperienza in A con salvezza garantita alla penultima giornata con festa in casa con la Fiorentina e adesso la squadra che andrà a giocarsela col Napoli a pari punti con loro al settimo posto in classifica…

“Innanzitutto vorrei ringraziare tutti i componenti del Centro di Coordinamento, questo premio mi rende orgoglioso e quindi ringrazio tutti quanti voi. Credo che questo premio vada condiviso prima di tutto con la Società che tre anni fa ha avuto il coraggio di investire su un allenatore giovane, inesperto ed emergente; quindi i ringraziamenti vanno a Società, proprietà, direttore sportivo e a tutte le persone che lavorano al mio fianco, il team manager, Alessandro Lucarelli,tutte le persone che sono in sede, magazzino, massaggiatori, tutte persone che sono importantissime per arrivare a raggiungere un obiettivo. E poi anche lo staff perché credo che tutto quello che si è fatto è merito anche loro e per finire gli interpreti principali che sono i giocatori, perché credo che in tutti questi anni ho avuto la fortuna di allenare dei grandi giocatori e soprattutto dei grandi uomini, in tutte le categorie e quindi ringrazio tutti quanti. E poi questo è un premio a tutta la città perché il nostro è un club importante, con dei trascorsi importanti e prima ancora di tutti noi chi ha creduto di più in questa rinascita è stata la città stessa che ha sempre presentato numeri fantastici anche in categorie inferiori. Mi auguro che questo non sia un punto di arrivo, ma di partenza, ma ribadisco il concetto che tutto quello che si è fatto in questi tre anni è merito di tutti”.

VIDEO DA PARMA PRESS 24

FOTOGALLERY DAL SITO UFFICIALE WWW.PARMACALCIO1913.COM

Natale-Gialloblù-5 Natale-Gialloblù-4 Natale-Gialloblù-3 Natale-Gialloblù-2 Natale-Gialloblù-1 Natale-Gialloblù-7 Natale-Gialloblù-6

Stadio Tardini

Stadio Tardini

14 pensieri riguardo “MISTER ROBERTO D’AVERSA E’ IL GIALLOBLU’ D’ORO, LA PREMIAZIONE IERI SERA DURANTE IL GIALLOBLU’ D’ORO DEL CCPC (VIDEO E FOTO)

  • 11 Dicembre 2019 in 14:00
    Permalink

    Mai premio fu più meritato. Onore al merito a un grandissimo che solo il popolino nella sua accezione più negativa (perchè al POPOLINO che si contrappone a industrialini/otti/oni, dottoroni, avvocatoni, divise, notai e professorini appartengo anch’io) non comprende appieno. Uno che ha ottenuto una promozione diretta in A e si è salvato con Ceravolo e Ciciretti. Chapeau

  • 11 Dicembre 2019 in 14:04
    Permalink

    Cmq leggere l’articoletto su Stadio di Paolo Grossi che fa il paio poi con quello sul foglio confindustriale locale ti manda in depressione. Se propini Paolo Grossi a uno che ha avuto una giornata storta c’è il rischio di trovarlo sui binari di un treno.

  • 11 Dicembre 2019 in 14:11
    Permalink

    Non si può giocare in serie A e oltretutto a Napoli con un centrocampo di secode linee formato da Hernani Barilla’ e Brugman.
    Tre riserve a inizio campionato. tre mestieranti e nulla più infatti i titolari dovevano essere KUCKA SCOZZARELLA e GRASSI il quale però è come CICIROTTO sempre rotto.
    Se fossi in D’Aversa con la società a gennaio se le cose dovessero andare in un certo modo ricalcando l’ultimo mercato di gennaio alzerei la voce
    Non si possono avere in serie A
    ROSE ALL’OSSO.come abbiamo noi quest’anno
    Non può D’Aversa fare miracoli su miracoli in ogni partita ormai
    IN MODO INDUSTRIALE.
    Se fossi in D’Aversa è avessi Siligardi che è in forma strepitosa, metterei KULUSEVSKY ( sempre però che sia motivato) a centrocampo visto che lui può giocare in tutti i ruoli e metterei all’attacco Siligardi con Cornelius e Gervinho ma SILIGARDI
    è in CASTIGO DIETRO LA LAVAGNA per essere voluto rimanere al Parma avendo firmato lui e la società un contratto e allora con un centrocampo senza i tre titolari e con Siligardi fuori rosa per aver dimostrato il sull’amore e il suo attaccamento per il Parma, presumo che con un cetrocampo cosi a “Napule ” saranno
    c_ _ _ _ i amari, MOLTO AMARI

  • 11 Dicembre 2019 in 20:19
    Permalink

    Sarò ripetitivo ma devo ridire una cosa
    e per questo vi prego di scusarmi per
    questa ripetizione ma’questo mio
    dubbio ve lo devo nuovamente dire
    Non è per caso che quel Kuluvesky che è
    stato il peggiore in campo sia col Milan e sia
    con la Sampdoria non era lui ma.un
    anonimo giocatore di serie C
    truccato dal cast di trucco e parrucco dai
    truccatori della trasmissione TALE E QUALE SHOW
    mentre il vero Kulusevsky, D’Aversa ha preferito
    non farlo giocare per paura che s’infortunasse?
    Non poteva essere lui e giocare così male
    dopo aver fatto prestazioni AL BACIO.
    Se così non fosse. questa trasformazione
    da Dottor Jekyll a Mister Hide non mi convince
    per niente ma son certo che non era,lui.
    Per me con Milan e Sampdoria non ha
    giocato lui ma UNO TRUCCATO DA LUI.
    Spero venga fatta un’inchiesta dalla
    Federazione.

    • 11 Dicembre 2019 in 23:15
      Permalink

      È tornato lo scianfa NOCI!!!!
      Lo stress in persona è ritornato!!!!

  • 12 Dicembre 2019 in 10:45
    Permalink

    Purtroppo già tutte quelle faccine sceme che si vedono nei “commenti recenti” squalificano il sito, dando un’immagine un po’ stupidotta e da social “di noialtri”. Il tutto con la bonaria complicità di un articolista dello stesso sito. E questo lo ritengo grave.

  • 12 Dicembre 2019 in 12:39
    Permalink

    Vele attenzione :… i limiti stanno già passando … lascia stare Kulu … stai già iniziando a ripetere la stessa cosa che hai fatto con Inglese … Hai dovuto ascoltare l’avvertimento di Mauro .. Ti avverto ….

  • 12 Dicembre 2019 in 12:41
    Permalink

    Senti Pencroff, TU MI HAI ROTTO LE SCATOLE …punto ..

    Io scrivo articoli, NON INFLUENZO NESSUNO ..e non sono complice di nessun lettore: mi piacciono coloro che si espongono ed hanno delle cose da dire, a volte ripetitive, spesso molto interessanti, a volte un pò meno !!

    VIVI E LASCIA VIVERE ….
    leggi, commenta ma NON ROMPERE TROPPO….

    ..io accetto e leggo tutti, IL SITO NON E’ MIO,
    è gestito da un Direttore, GABRIELE MAJO,

    niente di personale ma, QUANDO MI SENTO TIRATO IN CAUSA, TIRO FUORI LE UNGHIE e, NON PORGO L’ALTRA GUANCIA ….a nisson …cavolo

  • 12 Dicembre 2019 in 14:27
    Permalink

    Co fet, al bulò? Minacci? Non si possono esprimere opinioni perchè “ti rompo”? Quindi?

  • 12 Dicembre 2019 in 17:24
    Permalink

    Non leggo nessuna minaccia nelle mie righe..

    ..dico solo di non tirarmi in causa quando non è il caso ..

    ….. non sono nè complice nè protettore …

    OGNUNO DI NOI,

    tutti coloro che scrivono,

    SONO RESPONSABILI DI CIO’ CHE DICONO ….

    e non sono certo io il giudice che decide chi o cosa debbono scrivere …

    QUINDI, scrivi pure ciò che vuoi ma NON TIRARMI IN BALLO in situazioni in cui non c’entro …

    moro

  • 12 Dicembre 2019 in 17:59
    Permalink

    Secondo me sei “connivente” con questo civettone che inquina il sito. Punto e stop, ho espresso una mia convinta opinione. Peccato

  • 12 Dicembre 2019 in 20:47
    Permalink

    Grande mister! Premio più che meritato 🙂

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI