sabato, Giugno 15, 2024
NewsParmaland

PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / AMMUTINATI CONTRO CORSARI

mauro morosky moroni 13 12 2019(Mauro “Morosky” Moroni) – Le recenti vicende azzurro.napoletane, con la “rivolta” dei calciatori che si sono rifiutati di andare in ritiro, contravvenendo alle direttive societarie, hanno fatto scattare questo braccio di ferro con Aurelio De Laurentis che non ha gradito per nulla: multe salatissime e contenzioso giudiziario che porterà, oltre alle sanzioni, altre frazioni interne tra le parti che non so quanto sarà ricucibile anche dopo il ribaltone maestro-allievo alla guida tecnica. Certo: quella campana rimane una formazione di tutto livello, con parecchi campioni, con giovani di valore. Il precedente allenatore io comunque lo ritengo tra i migliori al mondo per carisma, esperienza, conoscenza calcistica e grande personalità. Oltretutto, anche se a Napoli non gli è stato consentito di provarlo, è un vincente! Carlo, io ti ho visto giocare negli Allievi Regionali e, a seguire, in Serie C, in prima squadra: ne hai fatta di strada: se non avessi avuto guai fisici, avresti vinto molto di più anche come calciatore, ma hai rimediato con i successi da allenatore: ti stimo Mister e questo esonero personalmente lo trovo veramente grottesco! A conferma di quanto sopra, proprio dopo la gara di Champions di martedì sera (stravinta) è arrivato il comunicato societario napoletano, cinguettato via twitter,  in cui veniva revocato il mandato di Ancellotti: per me sono sempre storie di Presidenti “padri-padroni” che di calcio non ne capiscono una mazza (Benedetta)  e, in casi come questo, spendono, spandono, pagano e ripagano e fanno così girare il popolo degli allenatori temporaneamente disoccupati! Sarei felice che qualcuno cominciasse a farlo coi giocatori:  verso gli incapaci, spacca spogliatoio e rompiscatole, si dovrebbero prendere provvedimenti similari, fuori dalle palle e via pedalare anche se sono buoni giocatori, vedi l’esempio dell’Inter che, in un solo colpo, ha fatto “prendere dell’aria” ad Icardi, Perisic e Naigoolan, tre ottimi giocatori che però, molto probabilmente, erano diventati “pesanti ed ingombranti”, chi per un motivo e chi per un altro! 

* Le gare del 16°  Turno *

BRESCIA-LECCE (Sabato 14/12 ore 15.00)

NAPOLI-PARMA (ore 18.00)

GENOA-SAMPDORIA (ore 20.45)

VERONA-TORINO (Domenica 15/12 ore 12.30 )

BOLOGNA-ATALANTA ( ore 15.00 )

JUVENTUS-UDINESE

MILAN-SASSUOLO

ROMA-SPAL ( ore 18.00 )

FIORENTINA-INTER ( ore 20.45 )

CAGLIARI-LAZIO ( lun 16/12 ore 20.45 )

*Il Borsino*

corsari

Diciamo pure che, da buona formichina, firmerei subito per un pari (a Napoli sarebbe un risultato importante visti i precedenti!) che ci farebbe rimanere in ottima posizione, aria fresca e pulita, continuità di risultati, morale alle stelle, anche se si viaggia spesso in emergenza infortuni! Certo di là c’è l’effetto Ringhio…
Anche nella prossima giornata, ci saranno incroci importanti, gare impegnative per le squadre sotto di noi (e sono tante): date un’occhiata: Brescia, Lecce, Genoa, Sampdoria, Udinese e Spal avranno incontri molto impegnativi ed è proprio per questo che un piccolo pareggio sarebbe manna piovuta dal cielo, ripeto, io firmo subito!

 * Tatticamente, curiosità e spigolature *

Sampdoria-Parma, 0-1, gol dei Crociati: avete presente il piazzato di Hernani? L’azione.schema del gol di Kuko? Non vi ricorda il corner di Scozzarella contro il Milan, con seguente colpo di testa di Inglese? Non hanno inventato niente di nuovo, il calcio è semplice: già 50 anni fa il nostro Mister delle giovanili (rigorosamente ex calciatore dilettante e pure senza tesserino) al giocatore preposto per tirare i calci d’angolo diceva sempre di calciare forte, teso e tagliato all’altezza del dischetto del rigore, ma in tutti i casi, un compagno doveva sempre andare in anticipo sul primo palo ed un altro piazzarsi sul secondo; tutti gli altri, a far bagarre in centro area: il nostro Mister, già dalla Serie B, aveva studiato schemi importanti e letali in caso di punizioni dalla trequarti e, Mastro Matteo Scozzarella, calciando parabole particolari, metteva spesso in condizioni i nostri difensori-colpitori di andare a segno di testa. Vi ricordate, vero? Essi partivano tutti da fuori area, per non dare punti di riferimento e, mentre i compagni cercavano di fare blocchi sui difendenti, i medesimi andavano a stoccare per le vie aeree! Amarcord!

Alcune statistiche, curiosità del campionato

  • Inter, 7 trasferte, 7 vittorie
  • Più gol siglati: 36 Lazio, 34 Atalanta, 31 Inter
  • Meno gol subiti: 13 Inter, 14 Verona, 15 Juve, Lazio, Roma
  • Meno gol siglati: 9 Sampdoria, 10 Udinese, 11 Brescia
  • Più gol subiti: 30 Genoa, 29 Lecce, 27 Sassuolo
  • Il Parma, come tutti sapete, staziona a 21 siglati e 18 subiti con 6 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte.

Cartlen geld *

  • 4 Barillà (in diffida)
  • 3 Gagliolo
  • 2 Kulusewski, Gervinho, Darmian, Scozzarella, Grassi, Iacoponi
  • 1 Laurini, Sepe, Pezzella, Cornelius, Dermaku

* NAPUL E’ *

ammutinari

In attesa del 4-3-3 di Gennaro “Ringhio” Gattuso il precedente marchio di fabbrica era il 4-4-2, con difesa alta, centrali molto veloci, terzini a gogò su e giu per la fascia, centrocampo molto tecnico e, due punte leggere, piccole e veloci, ma come detto varierà parecchio viste anche le prime sedute del nuovo corso: come suggeriva stanotte Russo forse è meglio ripensare al Milan che fu che al Napoli che era… Comunque sinora, si andava così…

MERET

DI LORENZO   MANOLAS   KOULIBALY   MARIO RUI

CALLEJON   ALLAN  ZIELINSKI  

CALLEJON     MILIK    Mertens o Insigne ????

 Fanno parte del gruppo anche: Karnezis, Ospina, Malcuit, Luperto, Maksimovic, Hysahj, Ghoulam, Tonelli, Helmas, Younes, Gaetano, Lozano, Ciciretti (INCREDIBILE MA VERO!): in neretto gli indisponibili-infortunati.

Il tabellino dei campani dice questo: 15 gare, 21 punti, 5 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte, 24 gol siglati e 19 subiti; in casa loro, dopo 7 gare, vantano 11 punti, frutto di 3 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte con 9 gol fatti e 6 subiti: soprattutto alla luce delle ultime vicissitudini, prestazioni e risultati, è una partita che si può andare a giocare con la possibilità di portare a casa un risultato positivo.

* Filo diretto col Mister *

Ciao Rob, indipendentemente dalla classifica, dalla crisi interna e dal cambio Mister, loro sono forti, se giocano come sanno ci metteranno molto in difficoltà: dovremo essere concentrati al massimo, solita gara attenta, non una distrazione, non una mollezza, ma se giocheremo tutti con lo spirito, la grinta e la voglia di questi tre (Barillà, Iacoponi e Gagliolo), e non ho scritto il nome dei più forti tecnicamente, ma quello di tre solidi ed importanti titolari (vogliamo appellarli titolari-gregari di lusso?) gente che viene dalla gavetta e si sta dimostrando, già dallo scorso Campionato, in grado di poter affrontare Ronaldo, Immobile, Dzeko, Lukaku, ecc ecc!

Come per le altre trasferte, se non avremo ulteriori defezioni, potremo andare al San Paolo con la forza di una buona classifica, con la possibilità di attendere le loro iniziative cercando, però, di colpirli in contropiede: si, il caro magico vecchio contropiede, che, come UN TEMPO, premia chi ha una buona difesa e poi cerca di infilarti in velocità (altro che marcature preventive: se torna nella sua, 100% Gervais, non ce n’è per nessuno, né Manolas né Koulibaly, tal dig mi! Ma, per far questo, lui deve essere al top della condizione, fisica e mentale (praticamente senza ciclo mensile!) e gli altri compagni, non da meno, andando a servirlo puntualmente e supportarlo a dovere (al ne pol miga fer tutt da lu!, non può fare tutto da solo) : per concludere, dopo il bollettino medico, anche alla luce di chi si allena in gruppo o meno, ecco la probabile-possibile formazione corsara:

SEPE

DARMIAN    IACO    BRUNO   RICKI.THOR

BRUGMAN

HERNANI   ANTONINO

DEJAN.K.

CORNELIO   GERVAIS

Dovrebbero rimanere indisponibili i soliti arci-noti: Inglese, Karamosky, Scozza e Kuko 

I partenopei dovranno anche smaltire le fatiche psico-fisiche di Champions (martedì 10/12 ore 20.45 4-0 contro il Salisburgo, anche se col bye-bye di Carletto)

Dalla Pizzeria Bella Napoli,  dopo aver meravigliosamente mangiato nel Covo dei Cannavaro Brothers Fans Club, « Didì, Vavà, Pelè, shi te wuallera Canè », a’ pastiera, ù lemoncino e melannurca, saluttame u’ Vesuvio e pure San Gennaro (Gattuso).

Per la serie abbiamo tutti il tesserino,  

dichiaro di essere in possesso delle seguenti « cards »

  • Pensionato Inps Quota 100
  • Centro Commerciale Panorama
  • Arci Uisp
  • Autore di StadioTardini.it
  • Allenatore Calcio Amatori & Lovers (conseguito anno 1980)
  • Ristorante Sushi « China.Town » di Basilicanova City
  • Alcolisti anonimi (bevitori seriali di lungo sorso)

P.S. Per tutti gli amici, tifosi juventini, che mi stanno altamente sfottendo a proposito dei miei trascorsi giovanili interisti, ribatto solo questo: ci risentiremo a maggio, SE CI ARRIVERETE (alla finale di Champions e, pure in Campionato, sempre se  ci arriverete!)

Sentite condoglianze a Luca Ampollini  

e famiglia per la scomparsa della madre.

Cordiali saluti,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

9 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / AMMUTINATI CONTRO CORSARI

  • Mauro ultimamente sei passo come quando a Buongiorno Sindaco chiedono a Bosi se pensa di tappare le buche che ormai sono a livelli di Pristina o come quando gli industrialotti upini devono firmare gli assegni per le 13 esime o pagare la parcella dell’avvocatino. Su col morale che vedi che come dicevo io col cinese è andata a finire che ha messo la coda tra le gambe e ha accettato senza boffare le condizioni dei pramzan che avevano tutte le ragioni del mondo?

    • Siberianhusky

      I Cinesi e la proprietà hanno concordato una tregua triennale. Se la proprietà volesse cedere sarebbe definitivamente impossibilitata a ritornare in maggioranza e l’eventuale acquirente avrebbe a che fare con un forte socio di minoranza.
      Senza essere un paragnosta ipotizzo che l’accordo raggiunto ieri preveda anche come gestire l’eventuale cessione ad un soggetto terzo una volta raggiunti gli obiettivi del piano industriale triennale

  • Hernani e Brugman insieme mi fanno paura. Dita incrociate.

  • PASSO …ti capisco e sorrido, un po’ l’età, un po’ per il mortorio di Stadio.Tardini, CHE SI ANIMA SOLO QUANDO IL PARMA VA MALE, PERDE O ARRANCA ….PASSO E CHIUDO

    …ma non c’è problema….io vado sempre per la mia strada …ho letto tutto quanto hai commentato sugli altri articoli,
    PER ME SEI SEMPRE UN MITO …a volte, forse, ripetitivo ma, sempre arguto, informato e presente sul pezzo …
    …tranquillo….sONO SOLIDALE CON TE …

    DEL CINESE, lui ha sempre il 30% e, in questa SOCIETA’, che oggi potrebbe pure valere , dico a spanne, 100 MILIONI, in caso di cambiamenti …il suo controvalore sarebbe 30 MILIONI di eurini…..niga poc ….e , sempre mani mezze legate sulla VENDITA DEL PRODOTTO !!!!
    Chi cines chi i nen miga stupid cmè un quarchidon al penseva….
    i perlen ingles e, sa serva, i capisen anca l’talian …tal dig mi !!
    sta ben gionuot
    moro

  • Un mio errore nella correzione della formazione napoletana:
    CALLEJON dovrebbe giocare sulla linea dei tre attaccanti mentre, a destra, nel centrocampo, sempre a tre, dovrebbe esserci FABIAN RUIZ..
    … MI SCUSO COI LETTORI ..
    …l’importante sarà NON PERDERE….FORZA PARMA 1913

    moro

  • Lorenzo Tortelli

    Davide ne sei proprio sicuro sul sartino????

    Informati….magari al

I commenti sono chiusi.