Stadio Tardini

Stadio Tardini

46 pensieri riguardo “ASSURDO! ROTTI ANCHE KULUSEVSKI E SEPE! PIOVONO CALENDARI (Video Papirus Ultra)

  • 30 Gennaio 2020 in 08:28
    Permalink

    Eh, ma mica servono tanti rinforzi per qualcuno. Tra poco toccherà a Traorè dell’Under 17.

  • 30 Gennaio 2020 in 08:37
    Permalink

    Giocare nel Parma è come andare
    al fronte nella guerra 15-18.
    Le probabilità di rimanere vivi
    ERANO POCHE
    Nel Parma le probabilità
    di non avere problemi
    muscolari durante la stagione
    SONO NULLE.

    Ancora seri problemi muscolari
    Ci sarà pure un responsabile
    a questa moria sportiva o no?
    Se c’è, perché non si provvede?
    I MISTERI DEL CALCIO

  • 30 Gennaio 2020 in 08:48
    Permalink

    Privarsi di GERVINHO, per il Parma
    è come se i QUEEN si fossero privati di
    FREDDIE MERCURY o
    i Beatles di JOHN LENNON.
    Prevedo un mercato finale gialloblu’
    catastrofico, di gran lunga peggiore
    di quello dello scorso anno.
    Preparatevi a sconfitte su sconfitte
    e a infortuni su infortuni
    Preparatevi a vedere i sorci verdi
    DURA LEX SED LEX.

    • 31 Gennaio 2020 in 11:57
      Permalink

      E normale così. Come fai a tenere un giocatore che ha offerte di quattro volte tanto il suo stipendio. Tutti vorrebbero andare è normale. Tanta grazia che lo hai avuto fino a ora. Merito di Faggia.

  • 30 Gennaio 2020 in 10:12
    Permalink

    Brut cornaciò che at si etor!
    Siftò, puzza via

  • 30 Gennaio 2020 in 10:52
    Permalink

    Cmq la Coppa Italia dovrebbe cambiare nome in Coppa Strisciata, galà a cui ogni anno le tre strisciate (le due potenti e anche la strisciatina rossonera allenata da Ibra, pardon dal povero Pioli) invitano un’ “altra”, che sia il Napoli, l’Atalanta, la Roma, o la squadra del momento celebrata nei salotti. Gli arbitraggi sono stati al limite dal grottesco (come vedere il vecchio Ibra che fa l’allenatore, decide formazioni e chi mandare via e chi tenere a testimonianza dalla dignità pari a zero di chi sta in panchina) e le telecronache imbarazzanti (non ai livelli di Minotti, Guidolin e Morace, ma molto vicine).

  • 30 Gennaio 2020 in 11:06
    Permalink

    Papirus certo ci vuole l’esorcista
    ma,ad essere più seri ci vuole
    nello staff del Parma uno che si
    occupi della muscolatura di atleti.
    Purtroppo noi non lo abbiamo è se
    invece lo abbiamo non va assolutamente
    bene e va cambiato non ora ovviamente
    ( ormai è tardi per farlo) ma per il prossimo
    anno

  • 30 Gennaio 2020 in 11:23
    Permalink

    Caro Papirus , ti meravigli ancora degli infortuni? Fino a quando non verranno presi provvedimenti, saranno eventi ordinari ed è giusto subire le conseguenze

  • 30 Gennaio 2020 in 11:33
    Permalink

    Potremmo assumere da Cairo l’oslone nero del malaugurio come”porte chance”. Lo mettiamo li appollaiato in cima a un trespolo sulla tribunetta a Collecchio e vediamo se con la sua aurea negativa allontana anche la sfiga. Ovviamente consiglierei ai pensionati habitué di starsene al bar per non rischiare cadute, brutte fratture, colpi della strega, cistiti, mèl dal sòràg e cose varie. La sua presenza in agosto durante il periodo della transumanza delle tomacche dai campi agli opifici di trasformazione potrebbe causare problemi ai torpedoni sbuffanti carichi di tomacche che passano li in zona sulla statale per Madregolo.

  • 30 Gennaio 2020 in 15:16
    Permalink

    Gli infortuni sono solo frutto di sfiga…è palese

    • 30 Gennaio 2020 in 17:23
      Permalink

      Sarcasmo?

  • 30 Gennaio 2020 in 15:40
    Permalink

    Honi soit qui mal y pense!

  • 30 Gennaio 2020 in 15:57
    Permalink

    con tutto il respeto a Papirus …perche e’ un chico Tifoso di Parma simpatico …. pero lo digo ….questo video e declarazione sono inutile …. parlando di problemi fisici e’ già stanchissima …e’ puro click bait ….

    • 30 Gennaio 2020 in 16:16
      Permalink

      scusateme …. chico e’ Spagnolo per ragazzo

  • 30 Gennaio 2020 in 18:40
    Permalink

    Problema muscolare anche per Scozzarella… velo pietoso..

    • 30 Gennaio 2020 in 20:09
      Permalink

      No comment.

  • 30 Gennaio 2020 in 18:54
    Permalink

    Scozzarella ancora rotto😂😂😂 ma si può sapere chi gli ha rinnovato il contratto?Grassi invece come Inglese è l’unico in serie A che salta una settimana per un fischione. Poi qualcuno dice che siamo a posto così.

    • 30 Gennaio 2020 in 21:55
      Permalink

      È no Gervinho se va!!!
      Tanto non gioca mai!!!!

    • 30 Gennaio 2020 in 22:10
      Permalink

      Leggo il contrario in queste ore, speriamo in nessun scherzo della freccia nera!

    • 31 Gennaio 2020 in 00:10
      Permalink

      È lui che vuole andare via!!!! Il denaro fa gola!!!
      VELENOSO,
      tranquillo vedrai che ci divertiamo lo stesso.

  • 30 Gennaio 2020 in 19:12
    Permalink

    Da quanto mi consta, gli infortuni muscolari sono frutto di un lavoro molto duro durante gli allenamenti e di un utilizzo di diuretici ( assolutamente leciti e consentiti) che , eliminando i liquidi, rendono il muscolo del calciatore più soggetto all’infortunio.
    Si tratta di una voce riferita da persona affidabile .
    La squadra ha disputato un girone d’andata correndo a livelli incredibili ( credo sia la seconda squadra per km percorsi) ed è normale essere soggetti a questo tipo di infortuni.
    Anche l’anno scorso nel girone di ritorno abbiamo avuto problemi a raffica.
    Per inciso occorrono rinforzi specie sul piano numerico. Io avrei riportato a casa i miei giocatori in prestito in B , cercando di valorizzarli e non avrei preso un portiere che ritengo non serva.
    Ma potrebbe avere assolutamente ragione Faggiano e anzi lo auspico

  • 30 Gennaio 2020 in 21:31
    Permalink

    Non dovendo fortuna loro orinare al Tardini fanno bene a usare i diuretici. Sul tema Gervinho non si capisce nulla anche se sarebbe poco serio da parte sua mollare tutto adesso a un mese dal rinnovo e a 24 ore dalla chiusura del mercato. Se proprio devi aspetta giugno. Farlo partire oggi sarebbe devastante

    • 30 Gennaio 2020 in 23:01
      Permalink

      Gervinho voleva già andare via a luglio. Questione di ingaggio.

  • 30 Gennaio 2020 in 23:16
    Permalink

    Il 13 novembre, D’Aversa chiese un rinforzo per reparto ma considerando Inglese, diventano 4, e con la cessione di Gervinho, 5. Preso Kurtic, mancano un difensore e 2 attaccanti , di cui 1 dovrebbe essere Caprari al posto di Gervinho e ci siamo indeboliti ed uno dovrebbe sostituire Inglese e probabilmente, se arriva, sarà più scarso, perché di soldi per comprare qualcuno buono ed integro, non ce ne sono. In tutto ciò si è fatto male Sepe, che ci ha salvato parecchio. A 24 ore, anche se e dico SE, verranno ricoperti i buchi, saremo più scarsi di prima, avendo perso Sepe, Gervinho ed Inglese. Considerando che ci saranno altri infortuni, perché abbiamo evidenti limiti in questo ambito, per i motivi noti a tutti, direi che a 40 , sudando e con un poco di fortuna, ci si può arrivare ma spero che saranno sufficienti pure 38 punti . Sperando in nuovo azionista, forte ed ambizioso.

    • 30 Gennaio 2020 in 23:43
      Permalink

      3 attaccanti, caprari- Gervinho, 1 per sostituire Inglese, ed un’alternativa a Kulusevski, già chiesta il 13 novembre. In meno di 24 ore, la vedo dura. Obiettivi dei prossimi mesi: un po’ di fortuna per raggiungere 38-39 punti, un nuovo azionista ambizioso e che vengano presi provvedimenti per far si che dal prossimo anno non si ripetano più tutti questi infortuni.

    • 31 Gennaio 2020 in 07:56
      Permalink

      E la miseria che pessimismo!!!!!

  • 31 Gennaio 2020 in 00:02
    Permalink

    Gervinho adios.

  • 31 Gennaio 2020 in 00:04
    Permalink

    Una riflessione sul calciomercato in generale, mi sembra che stia sempre più diventando la fiera del ridicolo, aperto in estate due mesi ed in inverno un mese per poi vedere che il 90% dei trasferimenti avviene negli ultimi due giorni.
    Detto questo ho sempre pensato che il Parma avesse due giocatori insostituibili per varie ragioni ossia Kucka e Gervinho. Ora mi dispiacerebbe parecchio se Gervinho venisse ceduto, questo per motivi passionali in quanto è uno dei pochi giocatori rimasti che crea entusiasmo nella gente e che con una giocata individuale generata dalla sua imprevedibilità è in grado di cambiare una partita. Ragionando con il cervello invece capisco che se è arrivata una offerta irrinunciabile è giusto lasciarlo andare tenuto conto che presto avrà 33 anni e che a causa del suo tipo di gioco una buona parte di partite le salta per infortunio.
    Siamo a 31 punti e con l’arrivo di Kurtic, quello di Caprari ed il recupero di Karamoh penso che le armi e le alternative non ci manchino per centrare con adeguato anticipo una tranquilla salvezza.
    Sempre e solo forza Parma

  • 31 Gennaio 2020 in 00:14
    Permalink

    A fare le robe alla mezzanotte dell’ultimo giorno i risultati sono questi. Anche a scuola se ti riducevi a fare i compiti sul bus la mattina alla fine eri bocciato. La punta non c’è. Il difensore non c’è. Caprari se arriva sostituisce uno che se ne va senza aggiungere nulla. Voto a Faggiano 0. Uno spettacolo così:

    https://www.youtube.com/watch?v=rZ6ub05CAJg&feature=share

    • 31 Gennaio 2020 in 08:30
      Permalink

      Prima chicca della giornata…….!!!!!
      E andare a letto con Carosello così si ha la mente più lucida,
      Ecco perché sei sempre ripetente………!!!!!

  • 31 Gennaio 2020 in 02:59
    Permalink

    E intanto gervinho se ne va

  • 31 Gennaio 2020 in 10:24
    Permalink

    si quota LG.
    offerta irrinunciabile. ha 33 anni.
    dolorosa la cosa ma da fare.

  • 31 Gennaio 2020 in 10:44
    Permalink

    Ho capito bene?
    5,5 milioni per Gervinho?
    No, non devo aver capito bene.
    5,5 milioni per Gervinho?
    Ma cos’è un elemosina?
    Sono schifato.
    Gli arabi promettono un ingaggio da favola a Gervinho
    il quale se ne vuole andare e pertanto il Parma è costretto
    a prendere l’elemosina.
    NO NO non fate così MAGNIFICI 9
    Un po’ di dignità
    Se fossi nel Parma debbono darci almeno e sottolineo ALMENO
    20 milioni ( che li hanno e per loro sono come noccioline) altrimenti….. ANDA.
    Poi se il Parma si cagasotto allora…..non parlo più.

  • 31 Gennaio 2020 in 12:45
    Permalink

    Essendo arrivato a 24 ore dal gong con ancora tutto da fare e a chiedere ancora Esposito giustamente gli arabi ti hanno messo con le spalle al muro. Se la squadra fosse stata finita almeno una settimana fa non un mese fa tutto sarebbe stato risolvibile senza lanci di contratto alla Homer Simpson che paga le tasse. Poi su Gervinho non ho parole. Aspetta 3 mesi e poi vai dove vuoi comportamento pessimo chiaramente favorito da mancanze nostre.

  • 31 Gennaio 2020 in 12:46
    Permalink

    Il punto di partenza del mercato è che di soldi ne girano pocchissimi. Tanti scambi, tanta carta, tanti pagamenti rateizzati in 5 anni, garantiti dalla stanza di comensazione che ogni anno viene aggiornata.
    Per dirla cone le parole del g.m. Odorisi di Mezzo destro e mezzo sinistro , sono quotazioni di massima.
    I 5 milioni e mezzo di Gervinho sono veri e si riferiscono a un acquisto avvenuto a parametro zero. I 12 milioni e mezzo di caprari ( che in realtà ora sono 2,5 di prestito a quanto si dice) sono virtuali perchè spalmati nel tempo e dipendono da durata residua del contratto del giocatore, ammortamento per la Sampdoria del cartellino, plusvalenze necessarie a Ferrero e cazzabubbole varie

    • 31 Gennaio 2020 in 23:15
      Permalink

      Il mercato è questo altrimenti saremmo tutti al posto di faggiano

  • 31 Gennaio 2020 in 12:48
    Permalink

    Meglio Iammello o Ceravolo?

  • 31 Gennaio 2020 in 14:45
    Permalink

    Il povero D’Aversa si sta chiedendo se riesce a metterne in campo 11 domani. Un bel tridente Sprocati, Siligardi Kucka?

  • 31 Gennaio 2020 in 14:45
    Permalink

    Certo che Scozzarella ha la tempra di Inglese….vorrei sapere chi gli ha rinnovato il contratto

    • 31 Gennaio 2020 in 16:29
      Permalink

      Già scritto!!!
      Vuoi anche la risposta da qualcuno??

  • 1 Febbraio 2020 in 12:38
    Permalink

    Adesso Inglese, oltretutto, c’ha anche la Brexit

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI