IL COLUMNIST di Luca Russo / LE STATISTICHE CI DICONO CHE A TORINO QUALCHE CARTA DA GIOCARCI CE L’ABBIAMO

luca russo 06 01 2020(Luca Russo) – Da quando abbiamo raggiunto il livello più alto del calcio italiano, la sfida tra Juventus e Parma, oltre che diventare rapidamente un classico del Bel Paese, con lo scudetto che specialmente negli anni novanta non di rado assumeva i connotati di oggetto del contendere, spesso è stata finale di coppa. Tre quelle di Coppa Italia: due le vittorie di marca Crociata, una per i bianconeri; due di Supercoppa Italiana, in entrambi i casi conquistata dalla Vecchia Signora; e una di Coppa Uefa, articolata sul doppio confronto, che ci vide trionfare al Meazza dopo l’1-0 dell’andata, disputata al Tardini, e l’1-1 del ritorno, giocato appunto a Milano. Domenica sera a Torino, fischio di inizio alle ore 20.45, non ci sarà in ballo né lo scudetto né una delle coppe sopra elencate, ma punti pesanti in ottica campionato. Ne servirebbero tre agli uomini di Sarri per tenere a bada l’Inter di Conte. Punti che risulterebbero utili pure per la truppa di D’Aversa, perché sbancando lo Juventus Stadium o uscendone con un pareggio farebbe un ulteriore passo verso il traguardo stagionale, che è e resterà la salvezza, al di là delle ambizioni da cui potremmo essere tentati guardando la classifica. I bianconeri sono reduci da quattro vittorie consecutive, l’ultimo passo falso risale al 3-1 contro la Lazio di inizio dicembre. I Ducali arrivano al confronto in terra piemontese con un ruolino di marcia altrettanto promettente: nello stesso arco di tempo hanno messo insieme tre vittorie, di cui due ottenute in esterna ai danni di Sampdoria e Napoli, un pareggio e la brutta batosta di Bergamo. Detto che tra noi e loro c’è un abisso in termini di qualità e di profondità della rosa, e mi sembra superfluo sottolinearlo, e aggiunto che a Torino si va a punti solo se fai la partita perfetta e la Juventus non è esattamente in giornata, qualche carta da Screenshot_20200118-065449giocarci ce l’abbiamo. Le statistiche della formazione di Sarri, in tal senso, ci aiutano a capire in che modo possiamo limitarla e colpirla. Cristiano Ronaldo e compagni nel girone d’andata hanno tirato 228 volte, trovato lo specchio della porta in 135 occasioni e la rete in 37. In termini percentuali ciò significa che, rispetto alle conclusioni totali, hanno inquadrato la porta nel 60% dei casi, e che, in relazione a quelle che l’hanno centrata, sono andati a bersaglio nel 30% dei casi, il 10% sul dato complessivo. In soldoni: per evitare che i bianconeri segnino, bisogna tenerli sotto i 10 tiri. Facile a dirsi, chissà quanto a farsi. Ancor più interessante è il timing delle reti siglate e incassate dalla Vecchia Signora. Il 25% circa dei gol fatti Madama li ha realizzati nel quarto d’ora finale, il 50% circa di quelli presi li ha subiti nella parte centrale di primo e secondo tempo, il che significa che per uscire dallo Juventus Stadium con un risultato positivo, occorrerà approfittare delle sue “pause di riflessione” a metà frazione e restare sul pezzo fino al triplice fischio. Insomma, qualche spiraglio per farcela c’è. Proviamoci. Luca Russo

21 opinioni su “IL COLUMNIST di Luca Russo / LE STATISTICHE CI DICONO CHE A TORINO QUALCHE CARTA DA GIOCARCI CE L’ABBIAMO

  • 18 Gennaio 2020 in 07:29
    Permalink

    Si Russo come l’Atalanta. Certo. Speréma…

    • 18 Gennaio 2020 in 09:07
      Permalink

      E allora che ci siamo moderati a fare in Coppa Italia contro la Roma?

  • 18 Gennaio 2020 in 09:35
    Permalink

    Le statistiche dicono che se si fa un gol in più dei Gobbi si potrebbe anche anche vincere, toh cosa ti dico

  • 18 Gennaio 2020 in 09:39
    Permalink

    Notizia bomba e fatto eccezionale e unico. Out Grassi e Gervinho. Ma che strano come è potuto succedere?
    Faggiano servono giocatori!!!!Come te lo deve dire il Mister in cinese?Ancora e sempre la solita fola della gente rotta che dó bali!!!!!

  • 18 Gennaio 2020 in 09:55
    Permalink

    E c’è gente che voleva fare 5 partire in 14 giorni…

  • 18 Gennaio 2020 in 10:46
    Permalink

    È la stessa gente che non ha ancora capito che se non si allunga La Rosa si fa la fine dello scorso anno. E le scelte del Mister di mercoledì erano OBBLIGATE dal lazzaretto

    • 18 Gennaio 2020 in 12:21
      Permalink

      Ma Davide io non farei nuovi acquisti.
      Siamo a posto così.
      Possiamo prelevare giocatori che mancano
      dalla nostra squadra dei pulcini…..
      A parte gli scherzi se dobbiamo prendere
      giocatori riserve delle riserve che se
      schierati in campo fanno maledire chi
      li ha acquistati e schierati in campo
      beh meglio allora rimanere come siamo
      e ” bruciare” qualcuno della squadra primavera.
      O si prendono giocatori che nel Parma possono
      fare ASSOLUTAMENTE i titolari oppure
      di mezze seghe non neabbiamo
      ASSOLUTAMENTE bisogno.

  • 18 Gennaio 2020 in 10:48
    Permalink

    E prepariamoci perché Inglese si rifermerà nulla di che ma acciacchetti vari che dipenderanno dal precedente infortunio è così via. Gervinho che per noi è Ronaldo farà come lo scorso anno nel girone di ritorno ovvero ne giocherà circa la metà.

  • 18 Gennaio 2020 in 13:25
    Permalink

    In ragione di questo, forse è stato giusto fare turnover in Coppa Italia, no?

  • 18 Gennaio 2020 in 13:36
    Permalink

    Inglese quando acquistato dicevo fragile per noi e che sarebbe stato fuori metà campionato. una persona del forum di cui mi dispiace non ricordare il nome, mi rispose che con il Chievo aveva fatto quasi tutte le partite (questo effettivamente vero) , per l’ intensità di lavoro che deve fare il ns centroavanti come richiede D’ Aversa (pure migliorato lui nel mentre) io al tempo ritenevo tale giocatore non idoneo. non scarso capiamoci, ma poco utile al modo di interpretare le partite da parte del mister.
    x Gervinho comincia ad avere anche un età quindi normale la cosa.
    comunque fiducia. domani saranno circa zero gradi a Torino e quindi partita brutta, lenta che dobbiamo cercare di addormentare quindi:
    Hernani in regia, poi Kuko e Kurtic-
    Sprocati da subito (anche se spero parta entro gennaio)
    Cornelius davanti per poi fare staffetta visto che 90 minuti non li ha nemmeno lui.
    forza ragazzi!

  • 18 Gennaio 2020 in 14:24
    Permalink

    Anche oggi giustamente il Mister ha evidenziato la rosa corta gli infortuni e la urgente necessità di dargli delle alternative. Faggiano cosa fa?Sta replicando in modo sinistro lo scorso anno.

  • 18 Gennaio 2020 in 14:27
    Permalink

    A…briscola ….???? Si abbiamo il 2 di spade e il 4 di bastoni…ma c è sotto DENARI

  • 18 Gennaio 2020 in 15:35
    Permalink

    Ma da quello che ha detto il Mister c’è uno sano?

  • 18 Gennaio 2020 in 20:34
    Permalink

    Domani se ne prendono 3

  • 18 Gennaio 2020 in 21:10
    Permalink

    Sembra che il Brescia si disponibile a cedere Matri.

    • 19 Gennaio 2020 in 15:19
      Permalink

      Ma che problemi hai nano? Fat curer!!!!

  • 19 Gennaio 2020 in 14:42
    Permalink

    IL MURO DEL PIANTO E’ SERVITO!!!
    Ma se eravamo al posto della spal o del brescia cosa succedeva su queste pagine???!
    ..ma godetevi questo bel Parma e state sereni!!!

    D’AVERSA incomincia a piacermi..in conferenza stampa a ricordato che a Parma abbiamo la memoria corta.Grande mister..quando ci vuole ci vuole!!
    AVANTI CROCIATI E CHI NON SALTA UN BIANCONERO EH EH EH!!
    A Torino col toro l’anno scorso i boys non sono entrati ed abbiamo vinto..a napoli idem..stasera mancheranno(ahimè)..non c’è il due senza il tre?!?!
    43 EURO PER UN SETTORE OSPITI E’ VERAMENTE IMMORALE.RISPETTO PER I BOYS.

  • 19 Gennaio 2020 in 16:28
    Permalink

    Ragas, Benni l’è un gufo tremend!
    Second mi al porta sfiga, a forsa ed dai e dai

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI