IL COLUMNIST di Luca Russo / PERCHE’ A PARMA LE COSE NON VANNO BENE ANCHE QUANDO VANNO BENE?

luca russo sala stampa bergamo(Luca Russo) – Immaginiamo che mi sia perso gli ultimi 6 mesi di Parma. Poniamo che non ne sappia niente delle sue prestazioni, dei suoi risultati e della sua posizione in classifica. E ipotizziamo che prima di darle un’occhiata, faccia una chiacchierata coi tifosi per sondare la loro opinione a proposito dei ragazzi di D’Aversa. Ne ricaverei l’impressione di una squadra in piena crisi e probabilmente con un piede e mezzo già in B. Poi, però, accendo la tv, mi sintonizzo sul Televideo alla pagina 203 e apprendo con stupore che i Crociati in realtà, dopo appena 18 giornate di campionato, sono settimi a quota 25 punti, a poche lunghezze dai piazzamenti europei e piuttosto lontani dalla zona retrocessione. E allora mi chiedo: ma ‘sti 25 punti come sono riusciti a farli, visto e considerato che la stragrande maggioranza della piazza non ne ha una buona considerazione e ritiene che non siano alla nostra altezza neanche l’allenatore e lo staff tecnico e sanitario? La risposta nei risultati, che ovunque orientano il giudizio del popolo, tranne che a Parma. Perché a Parma funziona in questo modo: le cose non vanno bene nemmeno quando vanno bene. E quindi che importa che tu abbia espugnato Udine a mani basse; che si sia superato il Torino per il quale Cairo l’estate scorsa nutriva aspirazioni europee molto più agevoli da coronare; che a Milano, sponda Inter, hai strappato un punto e forse ne meritavi tre; che la Roma a casa nostra ha perso a testa bassa non avendola vista mai; o che dalle trasferte nella Genova blucerchiata e a Napoli hai spremuto la bellezza di sei punti, ma alla vigilia avresti messo la firma per due. No, chissenefrega che questo lunghissimo elenco di imprese ci abbia fruttato 25 punti, il settimo posto 26 (Copia)e la possibilità di affrontare le restanti 20 partite col desiderio, e non l’assillo, di centrare l’obiettivo stagionale definito da Nuovo Inizio, ovvero la salvezza. È molto più utile, secondo alcuni “tifosi”, star lì a rimuginare su Spal, Lazio, Verona, Brescia e la manita che ci hanno rifilato i “marziani” di Bergamo, dimentichi del fatto che quelli come noi i 40 punti devono metterli insieme ragionando sulle 30/34 partite, se tutto va per il verso giusto, mica in 15 come compete alle grandi. Siamo fatti così: ci lamentiamo del poco che non va, ignorando in scioltezza il tanto che invece funziona, eccome se funziona! Funziona D’Aversa che, malgrado l’infermeria piena una domenica sì e l’altra pure, è riuscito a ottenere dal gruppo prestazioni di alto livello facendolo rendere come fosse al completo. Funziona la squadra che ci ha portati lì in alto, alle soglie di un sogno e ben lontani dal nostro peggiore incubo, in assenza di turnover. Funziona la società che studia da grande, che chiude il bilancio all’insegna di cifre promettenti, che ampli4 (Copia)a la sua struttura con professionisti il cui bagaglio di conoscenze e competenze ci fornirà la spinta necessaria per crescere ancora e consolidarci in massima serie, che disegna il Tardini del futuro (a breve termine) meglio dei club che lo stadio nuovo ce l’hanno solo tra le loro promesse puntualmente disattese. C’è un solo aspetto di cui non ci lamentiamo, e a ben vedere è l’unico del quale dovremmo farlo perché è l’unico che non dovrebbe soddisfarci: la partecipazione dei tifosi alle trasferte. Eravamo pochi a Milano e a Genova, siamo stati pochi a Bergamo. Capiamoci: colpa non dei pochi che c’erano, ma dei tanti che non c’erano. E non ne faccio una questione di bacino di utenza: siamo pochi in relazione ai risultati eccezionali dei gialloblu, che in qualsiasi altra piazza delle medesime dimensioni sarebbero accompagnati da un seguito decisamente più nutrito di sostenitori in viaggio. Sindrome da loggione e pancia piena: due avversari che a Parma neppure Messi riuscirebbe a dribblare. Luca Russo

11 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / PERCHE’ A PARMA LE COSE NON VANNO BENE ANCHE QUANDO VANNO BENE?

  • 9 Gennaio 2020 in 14:44
    Permalink

    Un solo appunto: se si parla di staff tecnico e sanitario non bisogna considerare solo i punti in classifica ma anche i problemi che falcidiano la rosa, personalmente non sono in grado di entrare nel merito ma è evidente che per il secondo anno di fila c’è questo problema. Sportivamente avevo buone aspettative e le stanno mantenendo quindi molto felice di questo parma, dal presidente in giù

    • 9 Gennaio 2020 in 14:52
      Permalink

      Andrebbero anche considerati quelli che stanno in piedi, che grazie all’ottimo lavoro dello staff sanitario hanno goduto fin qui di ottima forma sebbene D’Aversa, privato di qualsiasi possibilità di turnover, abbia dovuto spremerli.

      • 9 Gennaio 2020 in 15:17
        Permalink

        quello fa parte degli elogi che giustamente caratterizzano il pezzo

    • 9 Gennaio 2020 in 16:32
      Permalink

      Bravo Vele …..
      un punto dal sesto …..
      We talking ” Zona Straje’ ” ……
      Vamos por ello …..
      ole ole ole …..
      Forsa Paerma

      http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

    • 9 Gennaio 2020 in 16:53
      Permalink

      Lunedì temo fortemente che non si giocherà causa nebbia…
      Non si può giocare in inverno in pianura padana in orari simili… poi ci si lamenta se la gente non va allo stadio o i giocatori si fanno male.
      Sempre e solo forza Parma

      • 9 Gennaio 2020 in 20:41
        Permalink

        L’obiezione più scontata al suo discorso è che le tv sborsano fior di quattrini per alimentare il carrozzone – quattrini che rappresentano una delle voci principali, se non la principale, del bilancio delle società calcistiche – e quindi fanno un po’ come gli pare. Però io sono d’accordo con lei: nemmeno i soldi andrebbero anteposti al buon senso, giocare in notturna d’inverno in Pianura Padana significa esporsi al rischio di non giocare affatto o di ritrovarsi con uno stadio semideserto.

  • 9 Gennaio 2020 in 16:46
    Permalink

    La partita più importante del girone e una di quelle due/tre decisive per la stagione. Non facciamo cazzate e non facciamo robe tipo Brescia o Spal.

  • 9 Gennaio 2020 in 21:27
    Permalink

    Questa è la sfiata dei vecchi civettoni vanitosi. Una passerella passa, e i rotolini vibrano inesorabilmente. Andí in palestre a rassodavi. Se fatta bene, la palestra (tipo boxe) imparereste a gestire meglio il fiato, miga tant blabla

  • 9 Gennaio 2020 in 23:22
    Permalink

    Una trasferta costa, eh. A meno che non ti organizzi con qualche gruppo per ammortizzare i costi.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI