L’insostenibile leggerezza del pallone, anno secondo / FINALMENTE I TRE FISCHI DELL’ARBITRO SPENGONO LA TELEVISIONE E L’INSOPPORTABILE SORRISO CHE ACCENDE IL VOLTO DI GASPERINI (VIDEO CONFERENZA)

GASPERINI ATALANTA PARMA 06 01 2020

(Luca tegoni) – Finalmente i tre fischi dell’arbitro spengono la televisione. Spengono anche quell’insopportabile sorriso che accende il volto di Gasperini.

Insopportabile per chi ha perso ma comprensibilissimo per chi può pensare di avere la squadra più forte del mondo, almeno tra i confini italici.

Nessuna irrisione in quella smorfia divina che è il sorriso, ma resta insopportabile.
Cinque goals frutto di una supremazia totale possono essere devastanti. Non è nemmeno stata la partita di SPAL con il Parma che non era sceso in campo. Oggi il Parma è stato dominato e non è riuscito a giocare. Su che cosa lavorare per recuperare soprattutto energie mentali? forse sulla memoria, cancellare questa Epifania 2020 è l’unica cosa da fare.
Da un punto di vista puramente empirico, invece, saprebbe il caso di rendersi conto che certi giocatori, Sprocati, con la serie A non centrano nulla, che Hernani in regia è una pippa, simpaticamente pippa, che Darmian e Pezzella non sono all’altezza della situazione e che la tinta di capelli del mitico Jacopo è da risolvere immediatamente.
Poi c’è quel giocatore che ha fatto partite meravigliose, che ci ha fatto fare un sacco di punti, che secondo me non sa stoppare la palla e che oggi è stato surclassato dai suoi avversari tanto dal punto di vista fisico che tecnico. Vero è che Kulu più volte è stato raddoppiato nella marcatura e a volte addirittura triplicato ma non può giocare da solo, ha bisogno di compagni di reparto sia in attacco che a centrocampo.

Speriamo anche che Grassi acquisti un minimo di dinamismo perchè per come gioca in questo momento, pur con tutta la comprensione, entra a far parte del gruppo dei non credibili. La buona notizia è che Inglese ha giocato un po’ senza farsi male. Le espressioni facciali di D’Aversa, colte dall’indiscrezione della telecamera, (regista di DAZN hai rotto la privacy) hanno rivelato un misto di sentimenti difficilmente descrivibili. Forse incredulità, forse ammirazione, forse impotenza. C’è bisogno di immediata rivalsa.

Per Sant’Ilario speriamo di far festa vera. Nonostante il freddo.

Ad Atalanta il Parma ne prende cinque.

(Apprendo in questo momento che il Lecce ha perso). Luca Tegoni

LA CONFERENZA STAMPA DI GIAN PIERO GASPERINI DOPO ATALANTA-PARMA 5-0

Stadio Tardini

Stadio Tardini

7 pensieri riguardo “L’insostenibile leggerezza del pallone, anno secondo / FINALMENTE I TRE FISCHI DELL’ARBITRO SPENGONO LA TELEVISIONE E L’INSOPPORTABILE SORRISO CHE ACCENDE IL VOLTO DI GASPERINI (VIDEO CONFERENZA)

  • 6 Gennaio 2020 in 23:04
    Permalink

    Vabbè, Gasperini doveva piangere dopo la seconda vittoria di fila per 5-0?

  • 6 Gennaio 2020 in 23:09
    Permalink

    Migliore in campo SEPE
    e ha preso 5 gol.
    Pensate che difesa COLABRODO
    da oratorio avevamo oggi.
    S’insiste su Pezzella ma abbiamo Dermaku
    che per me è nettamente migliore
    Si insiste su Sprocati avendo in panchina Siligardi
    che è nettamente più bravo.
    Su Kurtic sento dire che se arriva lui
    se ne va KUCKA
    Ma,siamo matti?
    Teniamoci allora Kucka
    uno dei pezzi pregiati del PARMA
    e lasciamo Kurtic dov’e.
    Ho paura che quest’anmo faremo un mercato
    peggiore di quello scorso gennaio
    ma i miei sono solo brutti pensieri.
    Io ho fiducia nei
    MAGNIFICI 9

  • 6 Gennaio 2020 in 23:24
    Permalink

    Darmian lo porto io da Conte e Pezzella Faggiano ha pestato una bella deizione umana. Inseguire tre mesi un mediocre del genere è una Minottata.

  • 6 Gennaio 2020 in 23:25
    Permalink

    E Gasperini nell’ambiente si sa come viene considerato. Buon allenatore ma uomo di…..

  • 7 Gennaio 2020 in 08:25
    Permalink

    partita preparata male contro una squadra superiore, in salute e che denota fame. i ns giocatori se erano ancora in vacanza poca male, se invece si è persa l’ umiltà allora direi che la cosa è grave.
    ritengo la giornata di ieri uno spiacevole episodio e sono più propenso a pensare che il campionato ns riprende da oggi / domani.

  • 7 Gennaio 2020 in 09:17
    Permalink

    Allora la Dea è più forte dell’Inter?
    Stando alla classifica non direi.
    Siamo noi che abbiamo permesso
    alla Dea di stritolarci come un boa.
    La verità è che con l’Atalanta a
    differenza dell’Inter non abbiamo
    giocato per niente
    ERAVAMO.IN GITA FUORI PORTA
    Sembravano in estasi presenti solo
    con la carcassaBma con la mente
    lontani anni.luce dal campo
    ancora a tavola a mangiare capponi
    e cappelletti.
    Eravamo
    SUPPONENTI
    SPENTI
    STANCHI
    DECONCENTRATI
    PECORONI
    ALTEZZOSI
    IMPAURITI e
    IRRICONOSCIBILI
    Se giocassimo sempre così saremmo
    ultimi a zero punti e già retrocessi.
    Inutile menar il can per L’Aia.
    I GIOCATORI DEL PARMA QUESTA
    VOLTA CI HANNO TRADITO
    Se non c’era Sepe perdevano
    8-0 oppure 10-0.
    Tutti ridevano nella panchina della Dea.
    Il pubblico atalantino sugli spalti
    sghignazzava come se invece di una partita di
    calcio stava assistendo a un film di Ridolini.
    Abbiamo fatto ridere l’Italia.
    L’arbitro nemmeno ha concesso
    il recupero, è come se su un ring
    in una partita di box l’allenatore
    del pugile che le stava
    prendendo di santa ragione,
    avesse gettato la spugna
    per manifesta inferiorità.
    Se giocavamo con.l’Inter in questo modo
    ne prendevamo 13 o 14 e con la Roma
    invece di vincere avremmo preso una goleada.
    D’Aversa ha detto di essere nero mentre.
    IACOPONI invece non era nero ma aveva
    i capelli biondi.
    Stava da cane.
    Dite a IACOPONI di togliersi quel biondo.
    così equivoco…..
    È stato tra i peggiori in campo
    Con quel colore ha portato sfiga.
    In difesa escluso Sepe
    TUTTI e ribadisco
    TUTTI
    hanno fatto la peggiore partita
    da quando sono a Parma.
    Darmian è nullo e poi Sprocati
    veramente,allucinante.
    Anche Alves forse ha finito la benzina
    Correva come un pensionato.
    Ormai è al tramonto.
    Attualmente Dermaku è migliore di lui.
    Sembrava ieri il Parma la squadra
    del dopolavoro ferroviario di Nola.
    D’Aversa dopo la partita di Cagliari disse
    ” Concedo alla squadra IN TUTTO ILCAMPIONATO
    un’altra SOLA giornata storta un’altra sola
    vacanza fuori porta poi…..”
    Il bonus è finito. ieri eravamo vacanzieri
    e se lunedì non si batte il Lecce
    prevedo un ritiro anche perché poi c’e la Roma
    in coppa Italia e la Juventus.
    Il migliore ieri in campo?
    Gagliolo che non ha giocato ed è tutto dire.
    Nonostante tutto abbiamo delle eccellenze
    che sono MAGNIFICI 9 e con loro siamo non
    in buone ma in.ottime mani.
    Io ho terribilmente fiducia in loro.
    Non siamo salvi, tutt’altro e la società lo sa.
    e nel mercato invernale non bisogna fare
    l’errore dello scarso anno in cui sentendoci già
    salvi, abbiamo snobbato il mercato invernale
    rischiando di retrocedere.
    Sbagliare humus est
    Perseverare est diabolicum
    e la,società son certo che lo sa.

  • 7 Gennaio 2020 in 09:28
    Permalink

    Buongiorno a tutti,
    ho visto tutta la partita ieri, o almeno ci ho provato vista la penosa condizione dello streaming DAZN su dispositivi mobile. Incredibile che non si sia ancora fermato questo carrozzone penoso. Penoso come la telecronaca che sin dal minuto 2 ha cominciato a leccare il deretano agli orobici in maniera esponenziale. Non andiamo poi a svelare quanto hanno proferito sul 5-0. Roba che se fossi un dirigente del Parma chiederei quantomeno rispetto. Rispetto che non possiamo avere da un ometto piccolo piccolo come Gasperini il quale da buon gobbo si ricorda sempre che l’arroganza è la miglior arma e si permette di sparare a zero su tutto… e i giornalisti muti. Fossi in D’Aversa mi sarei incazzato anche per questo modo di fare dell’avversario. Ad ogni modo: Partita senza storia, loro andavano non 2 volte ma 4 volte più veloci di noi. Attenuanti della squadra senza punte e con vari infortuni certo, ma ieri la cattiveria e l’agonismo li abbiamo lasciati a Parma o forse l’Atalanta non ci ha concesso nemmeno quello. Qui sono d’accordo con chi ha scritto che occorre essere umili e concentrati. Non c’è altra cosa da fare. Se voliamo troppo alti ci scottiamo. Pensiamo a salvarci e basta. Testa bassa e senza tanti grilli per la testa. Mi auguro che ora il mercato ci porti gente seria e motivata,spessore umano in primis. Gli sporca per casa non ci servono in questo delicato momento. Faggiano mi auguro abbia il taccuino giusto e le carte giuste per portarci a casa gli elementi che servono al Mister.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI