PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / DI RITORNO DALLO STADIUM

La Prestazione *

mauro morosky moroni berretto parma(Mauro “Morosky” Moroni) – Intanto un in bocca al lupo a Roberto Inglese, visto che dai primi riscontri medico-sanitari il suo infortunio occorso in Juventus-Parma sembra piuttosto grave. Per il resto: partita persa, partita sofferta, partita dominata (inizialmente) dalla Juve, squadra capolista, vincitrice degli ultimi 8 scudetti, niente da dire né recriminare: non abbiamo sfigurato, non abbiamo fatto le vittime sacrificali, abbiamo giocato, tenuto il campo, creato pochissime, ma buone occasioni, abbiamo trovato il giusto pareggio, abbiamo subito immediatamente il loro raddoppio, pure questo meritato, e abbiamo tenuto testa, sul campo, alla loro superiore qualità tecnico-fisica sul terreno di gioco.
Il nostro primo tempo non è sicuramente stato esaltante, ma, contro il palleggio dei torinesi, “lento nel verticalizzare ma preciso” (sempre ad uno/due tocchi), asfissiante perché pressano altissimo, non c’era molto da fare: o la metti sul piano dell’intensità, della battaglia agonistica, del furore atletico, ma, per fare questo, serve appunto più corsa e fisicità, tutto questo considerando che non la puoi mettere sul piano tecnico perché, indubbiamente, gli altri hanno una caratura molto superiore, sia nei singoli sia come squadra. Sempre del primo tempo che dire? Da parte Crociata un solo tiro in porta, un po’ strozzato da parte di Kuko e null’altro: la Juve passa in vantaggio nel periodo in cui, fuori Inglese per infortunio, i Crociati sono in 10, in  attesa che si prepari “Cornelio” che entra un minuto dopo il gol; c’è ancora il tempo per un rigore in movimento di Ramsey, minuto 47°, che ci grazia, spedendo sul palo e mancando il raddoppio.
cornelius esultanza juventus parmaInizia il secondo tempo con un gran tiro di Danilo (entrato a metà primo tempo al posto di Alex Sandro) che Sepe devia sul palo: il Parma cerca di uscire dalla propria metà campo per imbastire azioni offensive e qualche occasione da gol: sul solito corner di “Scozza”, il gigante biondo “Cornelio” svetta su tutti, capocciata vincente (7° sigillo personale) e meritato pareggio, 1-1, risultato che dura solo 3 minuti quando una bella azione del fuoriclasse Dibala mette una palla pulita pulita per Ronaldo che, in diagonale, fa 2-1! A seguire un buon tiro di Kurtic, un occasione d’oro per Sprocati, ben servito da Dejan K. e poi finisce la gara con una lunga serie di calci d’angolo che mettono strizza alla difesa juventina: per concludere, un Parma migliore nel secondo tempo, una prestazione dignitosa al cospetto di una squadra molto forte, bravo Parma, bravi lo stesso!

Ciò che mi infastidisce, non poco, sono le continue e puntuali proteste di parecchi juventini, ad ogni punizione contro, ad ogni fallo subito e a tutto ciò che serve per condizionare le decisioni arbitrali, sia del momento, sia di quelle a seguire nel corso della medesima partita (Bonucci e Ronaldo sono dei veri maestri, anzi, professori del pianto greco e del lamento incorporato, se invece della Juve, giocaste in una “squadra piccola”, col piffero che vi darebbero tanti vantaggi, non ammonizioni, non rigori contro: come da tempo immemore, VI PIACE VINCERE FACILE VERO? Continuate pure così, che poi, appena prendete l’aereo per l’Europa, avete contro squadre ed ARBITRI che non vi hanno nemmeno in nota!). Dimenticavo una metodologia abituale, molto scorretta, in quanto, a termini di regolamento, il fallo tattico per non far ripartire velocemente l’azione avversaria, DEVE ESSERE SANZIONATO, oltre che con la punizione, pure col CARTELLINO GIALLO, cosa che domenica sera, a Matuidi e Pianic non è successa (come spesso accade a costoro).
Scendiamo all’8° posto (in coabitazione punti col Milan, vincitore però dello scontro diretto), scendiamo a 13 punti sulla quart’ultima ma non importa, a metà aprile saremo salvi, poi si vedrà!

Filo diretto col Mister *

Ciao Roberto, il risultato non mi stupisce, non mi turba e non mi preoccupa per niente: siamo andati in campo, ci siamo difesi, abbiamo subito la loro migliore forza fisica.tecnica e territoriale, abbiamo sofferto, difeso e arrancato: abbiamo pure raggiunto il pareggio, ma, di fronte a questo “strapotere tecnico”, agevolato dai fuoriclasse in campo, abbiamo dovuto cedere le armi: nessun problema, ci saranno future ed opportune occasioni per recuperare punti, prestazioni e gioie migliori.

* Cartlen geld *

  • 3 Gervinho, Grassi, Darmian
  • 2 Kulusewski, Scozzarella, Iacoponi, Pezzella, Hernani
  • 1 Laurini, Sepe, Cornelius, Dermaku, Kucka, Bruno Alves, Inglese
  • 1 Kurtic (devo ancora controllare i precedenti con la Spal)

Marcador Croszè *( totale siglati: 27 )

  • 7 Cornelius (chi l’aris mej dit stistè? Mi propria no! Sfonda la rete, “Cornelio” sfonda la rete, sfonda la reteeee! Bravo biond, ti tira sempar in porta, magari al porter al pol fer anca na gata!)
  • 4 Gervinho, Kulusewski
  • 2 Inglese, Kucka, Iacoponi
  • 1 Gagliolo, Barillà, (autorete Bourabia), Karamoh, Sprocati, Grassi

 Avversari castiga.Paerma 2019-2020 * (Totale subiti: 27)

Chiellini, Lasagna,  Ceppitelli (2), Simeone, Immobile, Marusic, Ansaldi, Belotti (rig), Petagna, Pinamonti,  Candreva, Lukaku&VAR, Lazovic, Castrovilli, Palacio, Dzemaili, Hernandez, Milik, Balotelli, Gomez, Freuler, Gosens, Ilicic (2), Ronaldo (2)

Risultati – 1^ gara di ritorno, 20° turno * 

5-1 LAZIO-SAMPDORIA (Sabato 18/01 ore 15.00)
2-1 SASSUOLO-TORINO (ore 18.00)
0-2 NAPOLI-FIORENTINA (ore 20.45)
3-2 MILAN-UDINESE (Domenica 19/01 ore 12.30)
1-1 LECCE-INTER (ore 15.00)
2-2 BRESCIA-CAGLIARI
1-1 BOLOGNA-VERONA
1-3 GENOA-ROMA (ore 18.00)
2-1 JUVENTUS-PARMA (ore 20.45)
1-2 ATALANTA-SPAL (Lunedì 20/01 ore 20.45)

Borsino Morosky *

borsino dopo juve parma

Vediamo un po’ cosa è successo in questo turno…
Va beh, noi si poteva perdere, a priori sembrava una gara scontata, una volta sbloccato il risultato poi c’era da stare molto attenti a non prendere una “panera” di gol (tipo pallottoliere da sgranare per far divertire i loro tifosi: come mai, come mai, la Coppa non la vincete mai?

  • 3-0 dopo 20 minuti, per la Lazio undicesima vittoria consecutiva di prepotenza, 5-1 ai doriani, tripletta di Immobile (a quota 23 gol) e conferma di un momento importante, sia per i risultati sia per le pregevoli prestazioni sul campo
  • vittoria in rimonta dei neroverdi con un gran gol di Boga (toh, chi si rivede) e Berardi, al nono gol stagionale: dopo 3 sconfitte consecutive i modenesi tornano alla vittoria piena!
  • ennesima sconfitta interna del Napoli da parte della Fiorentina targata Iachini: Chiesa e Vlahovic i “pirati corsari” che raggiungono a 24 punti gli azzurri campani “De.Laurentis boys” (anche questo risultato gioca e giova a nostro favore, è la vita, cosa ci posso fare io?)
  • parto con la grande “chapel” di Donnarumma che lascia la porta aperta per S. Larsen, 0-1, Udinese in vantaggio; nel secondo tempo pareggia subito Rebic e Donnarumma si riscatta con sei o sette parate da urlo: Milan in vantaggio con grande azione dalla destra, Conti mette in mezzo una splendida palla gol che il solito Teo Hernandez va ad impattare, 2-1; un secondo tempo di grande spettacolo calcistico, squadre aperte, allungate, palle gol a ripetizione per entrambe e, all’85°, dopo una bella discesa a destra di S. Larsen, Lasagna pareggia ma, al 93°, ancora un’azione in profondità partita da Zlatan, vede Rebic andare a trovare la sua doppietta, storica ed importante per i rossoneri! Interrotta la striscia positiva di 3 vittorie consecutive per l’Udinese!
  • nerazzurri spreconi, dopo il vantaggio si fanno raggiungere meritatamente da parte dei leccesi che terminano 1-1 e, dopo la Juve, bloccano pure gli interisti: interrotta la striscia negativa di 4 sconfitte consecutive, bravo Lecce!
  • le doppiette di Joao Pedro e Torregrossa suggellano un giusto pari tra le due squadre: tra le note, ritorno in campo di Dessena dopo l’infortunio e l’espulsione di Balotelli per proteste! Si, Mario, se mandi “fuck off” il Direttore di Gara, è evidente che lui ti manda a far la doccia calda, prima di tutti gli altri, non continuare a fare il bambino e a protestare in ogni occasione! Anche i cagliaritani, dopo 4 sconfitte consecutive, tornano a fare punti
  • altro pareggio tra Bologna e Verona, entrambe ben sopra la zona salvezza
  • vittoria di prepotenza della Roma a casa Genoa rimasta al penultimo posto a 14 punti
  • colpaccio della Spal a Bergamo che fa saltare il Banco del Dentista e, proprio stasera, il risolino di Gasperini è sparito anche se, loro giocano come pochi in Italia: queste partite insegnano che bisogna sempre essere misurati nelle proprie esternazioni, capito Giampiero?

A parte la capolista e l’Inter che perde punti, le squadre del momento sono, indubbiamente, Lazio e Roma con l’Atalanta (seppur in calo), in rigoroso ordine di classifica, di gol e prestazioni, risale il Milan, sempre giù il Napoli: ci sarà tutto il girone di ritorno per recuperare prestazioni, punti e classifica, per tutti quanti!

casa trasferta doppo juve

Mercato *

La preziosa vittoria contro il Lecce (non inficiata dall’eliminazione dal turno di Coppa Italia), avendoci fatto raggiungere 28 punti e 7° posto, aveva messo in secondo piano il mercato di riparazione, ma dobbiamo tornare nuovamente al banco della spesa, obiettivo, 1/2 attaccanti (uno centrale ed uno esterno) e un difensore mancino.

Per le mie preferenze (asettiche, senza sentimenti e senza cuore, dettate solo da motivazioni tecniche e/o di adattabilità al campionato), sul taccuino uscite, penso che si potrebbero scrivere i seguenti nominativi:

  • Brugman: a centrocampo sono in 7, lui potrebbe avere mercato in Serie B e sarebbe forse l’unico da “sacrificare” per alleggerire il reparto
  • Sprocati: non conosco a fondo le doti di questo ragazzo, ma le sue chance le ha avute, le tante assenze del girone d’andata l’hanno visto andare in campo spesso, ma, purtroppo, credo che non abbia convinto molto e, non solo la tifoseria credo!
  • Adorante: Doveva essere il nostro giovane da lanciare, almeno così era stato presentato e “sbandierato”; è andato in panchina parecchie volte, ha giocato il turno di Coppa contro il Frosinone, ma, non è stato più utilizzato: recentemente non è stato nemmeno nella lista dei convocati, ma come ha spiegato in un commento in risposta allo Strajè Douglass il Direttore di StadioTardini.it Majo, che è anche il responsabile area comunicazione delle Giovanili, il ragazzo si era fatto male durante la recente amichevole della Primavera Parma-Pisa, con relativa sostituzione precauzionaleComunque, come ho già scritto in precedenza, a 19 anni bisogna giocare, lo si mandi in prestito a fare esperienze coi grandi, solo così si potrà capire quale possa essere la sua caratura, Serie C ? Serie B ? Un futuro in Serie A ?  Tutto ciò vale per la società, ma pure per lui e per il suo avvenire, credo che sia ragionevole la disamina, o sbaglio? Vado ripetendomi dicendo che, se non ha giocato quando mancavano Inglese, Cornelio e Gervinho, con Siligardi fuori lista, purtroppo la vedo male la cosa: o è stato considerato ancora acerbo oppure cosa?
  • Alla luce di quanto sopra, considerando le complicazioni relative al nuovo infortunio di Inglese, al recupero di Gervais e al rientro di Karamoski (a fine febbraio circa?), serviranno 2 giocatori, uno, possibilmente Under, quindi, nato dal ’97 in avanti, tutto ciò, proprio per andare a ripristinare il giusto numero di attaccanti (tenendo conto che potrebbe partire pure Siligardi e la cosa mi farebbe inca$$are parecchio!): operazione dispendiosa, ma, da tenere in grande considerazione, anche per non arrivare nelle condizioni di un anno fa, quando facemmo un girone di ritorno da gamberetti a ritroso!

Sta a vedere che ritorniamo sulla pista Matri (se il Brescia trova il sostituto!), ti co dit Davide?

Da martedì partiranno i quarti di Coppa Italia con le seguenti gare :

  • Napoli-Lazio (Maredì 21/01 ore 20.45)
  • Juventus-Roma (Mercoledì 22/01 ore 20.45)
  • Milan-Torino (Martedì 28/01 ore 20.45)
  • Inter-Fiorentina (Mercoledì 29/01 ore 20.45)

hotel melià milano UPI ASSEMBLEA ANNUALE

Dall’Hotel Melià di Milano, in collegamento WhatApp giornaliero con Giancarlo Di Gennaio (collaboratore di Marzio) per gli aggiornamenti flash-live di mercato, subito seguiti dal Gran Galà delle tartine, delle alici e dei prosecchini made in Palazzo Soragna by Upi, con la gradita compagnia di Davide, che qui è di casa,

vi saluto cordialmente,

Mauro “Morosky” Moroni

Stadio Tardini

Stadio Tardini

21 pensieri riguardo “PARMALAND di Mauro “Morosky” Moroni / DI RITORNO DALLO STADIUM

  • 21 Gennaio 2020 in 18:57
    Permalink

    Moro, arriva Esposito. Faggiano è trattare in sede con l’Inter.

  • 21 Gennaio 2020 in 21:33
    Permalink

    Finalmente Parmaland …..

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 21 Gennaio 2020 in 22:55
    Permalink

    Mauro grazie sono commosso. L’austera e integerrima targa di Palazzo Soragna in strada al Ponte Caprazucca nel bel mezzo delle bagarre di mercato sia da monito per noi del popolino affinché il passo non sia mai più lungo della gamba e le spese sempre oculate. Avvocatoni e dottoroni insieme alle onnipresenti divise da te documentati ci ricordano invece come le teste grige e pelate fumanti sono sempre impegnate x il bene del Territorio e non in sciocchezze come la sostituzione di Inglese.

  • 21 Gennaio 2020 in 23:37
    Permalink

    Io credo che possa arrivare PINAMONTI:

    in altro articolo ho scritto che, se il Genoa non lo riscatta ( 18

    milioni mi pare ) entro il 31 gennaio,

    NON SI PERFEZIONA IL RISCATTO NEI CONFRONTI

    DELL’INTER …. il Genoa ha preso Destro, Perin e Behrami,

    non conosco i termini delle suddette operazioni ma, almeno gli

    stipendi dovrà pagarli ….

    DA CIO’ CHE MI RISULTA, IL LORO PRESIDENTE, SULLA

    PIAZZA LIGURE, non ha molti estimatori, tutt’altro, credo che

    viaggi con la scorta in quanto, tra la tifoseria credo che sia

    INVISO …

    voci di corridoio dicono che RETROCEDERANNO, SI

    PRENDERA’ IL PARACADUTE DI 25 MILIONI e poi….

    chi s’è visto s’è visto …..

    QUI MI FERMO …aspetto la fine del mercato !!!

  • 22 Gennaio 2020 in 08:37
    Permalink

    Pinamonti Ottimo

    • 22 Gennaio 2020 in 12:15
      Permalink

      Pinamonti è un attaccante dal grande futuro e il Parma fa bene a provare ad acquistarlo, fra l’altro è già abituato a giocare assieme ad una prima punta dai tempi dell’Under 20.
      Non è quindi solo un’alternativa ad Inglese e Cornelius, ma un elemento che consentirebbe a D’Aversa soluzioni tattiche nuove

  • 22 Gennaio 2020 in 10:53
    Permalink

    si anche Pinamonti molto bene.
    operazione però non di acquisto definitivo. troppo rischioso.
    non ha ancora trovato la squadra giusta per emergere.

    • 22 Gennaio 2020 in 11:36
      Permalink

      Anche abbiamo Adorante…quando recupera

      • 22 Gennaio 2020 in 12:17
        Permalink

        Cosa deve recuperare? Non gioca mai, nemmeno a briscola. http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_wacko.gif

  • 22 Gennaio 2020 in 11:41
    Permalink

    A me Pinamonti piace.. Ma perché gioca poco nel genoa?

  • 22 Gennaio 2020 in 12:21
    Permalink

    Sanabria..se no viene Pinamonti

  • 22 Gennaio 2020 in 12:21
    Permalink

    Douglas, scordati Adorante ….

    credo che abbia perso sia il treno che la considerazione, vorrei sbagliarmi ma, con fuori gioco Inglese, Cornelio anche lui a rischio, devono avere una PUNTA + strutturata, non solo fisicamente ma anche dal punto di vista del bagaglio tecnico, esperienza, abituata al duro PANE DEI DIFENSORI DI SERIE A….
    che ti picchiano, ti intimidiscono e non ti hanno nemmeno in nota, giovane o no !!

    • 22 Gennaio 2020 in 13:06
      Permalink

      Insoma Pinamonti o Sanabria

  • 22 Gennaio 2020 in 13:12
    Permalink

    Adorante grande operazione di mercato come Inglese infatti.

  • 22 Gennaio 2020 in 16:24
    Permalink

    Visto che sono tanto gustosi e simpatici spero che

    VENGANO ELIMINATI DALLA MAGGGICA…forza lupacchiotti…
    Pellegrini Dzeko

  • 23 Gennaio 2020 in 13:35
    Permalink

    A ne glò miga caveda a CORNACER …che sfiga !!

  • 23 Gennaio 2020 in 16:25
    Permalink

    SILIGARDI NON SI TOCCA E NON ANDRÀ VIA, A MENO CHE, CHI

    LO CERCA, GLI GARANTISCA GLI STESSI EMOLUMENTI CHE

    PERCEPISCE QUI, TUTTO CIO FINO AL 30 GIUGNO 2022…

    mi sembra molto chiaro

    se il Parma lo vuole SBOLOGNARE come un pacco postale deve

    solo elargire un incentivo all’ esodo, ormai hanno imparato tutti

I commenti sono chiusi.