domenica, Luglio 21, 2024
ColumnistNews

IL COLUMNIST di Luca Russo / IL TORINO PER AVVICINARSI ALLA SALVEZZA, IL PARMA PER BLINDARLA

luca russo 06 01 2020(Luca Russo) – Il Torino per avvicinarsi alla salvezza, il Parma per blindarla e, magari, iniziare a mettere seriamente nel mirino un piazzamento in Europa League. Queste le prospettive del match che oggi, calcio di inizio ore 15, vedrà opposti granata e gialloblu. Gli uomini di Longo sono chiamati a riscattarsi in campionato: cinque sconfitte consecutive sono troppe per chi aveva cominciato la stagione con ambizioni piuttosto distanti dall’esigenza di conservare la categoria. In tal senso vincere è indispensabile non solo per restituire entusiasmo alla piazza, in aperta contestazione con Cairo, ma anche perché col Genoa impegnato contro la Lazio, il Lecce che farà visita alla Roma e la Sampdoria di scena a Milano sponda Inter, i tre punti permetterebbero a Belotti e soci di allontanarsi dalla zona calda e al club di ritrovare la serenità necessaria per pianificare la prossima annata e gettare le basi per il Torino che verrà e che i supporter granata si augurano sia più performante di quello attuale. Se loro, dunque, cercano di risalire la corrente, dalle nostre parti siamo a caccia di conferme. E di un sogno. Inutile nascondersi: sbancando lo stadio “Grande Torino”, il Parma di fatto archivierebbe la pratica salvezza e potrebbe aprire il file “qualificazione all’Europa League”, contendendola a Roma, Napoli, Hellas Verona e Milan. Attenzione, però, perché oggi per i Ducali non sarà una passeggiata di salute. In settimana la truppa di Longo, per volere dello stesso tecnico, si è allenata a porte aperte: chiara l’intenzione di compattare l’ambiente, altrettanto evidente il proposito di caricare a mille la squadra e metterla nella condizione di partire forte contro i Crociati. Un’aggressività, quella in qualche modo “promessa” dai granata, che D’Aversa parrebbe orientato a smorzare riproponendo dal primo minuto il tridente Kulusevski-Cornelius-Geallenamento parma 19 02 2020rvinho che manca dalla vittoriosa trasferta di Napoli. Lo svedese è l’uomo degli assist, il danese è il top scorer e l’ivoriano è la ripartenza che spacca le partite e spesso le indirizza a nostro favore: averli titolari tutti e tre significherebbe aggiungere ulteriore pressione a un Torino già sotto stress per effetto dei suoi recenti risultati a dir poco insoddisfacenti. Al di là delle scelte di formazione, se si vorrà allungare il periodo no dei padroni di casa, e inchiodarli alla settima sconfitta (o non vittoria) di fila tra Serie A e Coppa Italia, sarà fondamentale che i nostri scendano in campo con determinazione e voglia di portare a casa punti. Utili sia per salvarsi che per continuare a cullare il sogno Europa League. Luca Russo

2 pensieri riguardo “IL COLUMNIST di Luca Russo / IL TORINO PER AVVICINARSI ALLA SALVEZZA, IL PARMA PER BLINDARLA

  • Meno male che il cinese è tornato al bar di Funo Argelato da dove è venuto o i dottoroni e avvocatoni avrebbero dovuto mettersi la mascherina ai cídía.

  • Coronavirus 1- Torino/Parma 0

I commenti sono chiusi.