GERVINHO RESTA O NO? EH? O NO? IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA SOCIETA’ E IL VIDEO DI PAPIRUS ULTRA

Logo Parma

(www.parmacalcio1913.com) – Il Parma Calcio 1913 comunica che il calciatore Gervinho, a seguito delle ripetute assenze ingiustificate agli allenamenti della scorsa settimana, svolgerà un programma di allenamento individuale agli ordini dello staff tecnico fino a nuova comunicazione.

(ST) – Poco prima della emissione della nota ufficiale di cui sopra, lo YouTuber Papirus, sul suo secondo canale Papirus Ultra, aveva postato il video che, nell’ambito della collaborazione in atto con lui, Vi proponiamo, specificando che il calciatore, inserito comunque nella lista depositata in Lega dal Parma Calcio, potrebbe essere ancora cedibile sui mercati esteri ancora aperti. Qualora non dovesse essere perfezionato il suo trasferimento è auspicabile una scelta di compromesso che rispetti tutte le parti in causa.

papirus ultra

GERVINHO RESTA O NO? EH? O NO?

 (Video Papirus Ultra)


papirus ultra secondo canale

Stadio Tardini

Stadio Tardini

29 pensieri riguardo “GERVINHO RESTA O NO? EH? O NO? IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA SOCIETA’ E IL VIDEO DI PAPIRUS ULTRA

  • 4 Febbraio 2020 in 16:38
    Permalink

    gervvinho fuori rosa (per ora) è un danno anche economico.
    ritengo però che la società si è dimostrata seria e anche solida economicamente.
    se vuol farsi perdonare che chieda un dimezzamento dell’ ingaggio.

    • 4 Febbraio 2020 in 17:43
      Permalink

      Stai tranquillo che i soldi persi li caccia lui.
      Sanno quello che fanno e in caso di risoluzione contrattuale per inadempimento vi è sicuramente il risarcimento del danno.

  • 4 Febbraio 2020 in 17:05
    Permalink

    Bravo Papirus …. il migliore analisi di situazione di Gervinho ,,
    che ho visto …

    http://www.stadiotardini.it/emoticons/wpml_good.gif

  • 4 Febbraio 2020 in 18:21
    Permalink

    Va ceduto senz’altro il prima possibile perché si è comportato malissimo. Altrimenti la società subirebbe un danno di immagine irreparabile. E sarebbe opportuno che denunciasse agli organismi internazionali la società del Qatar che ha combinato il pastrocchio e anche l’agente del giocatore.

  • 4 Febbraio 2020 in 18:59
    Permalink

    Piuttosto visto l’infortunio 😂😂😂😂😂 di Cornelius e la comica continua Faggiano uno svincolato da dargli due borri da qui a maggio lo prende o bisogna richiamare Minotti?

  • 4 Febbraio 2020 in 19:03
    Permalink

    ho letto poco fa che anche cornelius ha una lesione di primo grado e ha già iniziato le terapie,sarebbe assurdo essere senza attaccanti domenica e lasciare gervinho fuori rosa..sfruttiamolo finchè resta.poi dopo puo tornare fuori rosa(o ancor meglio venderlo prendendo dei bei soldi) finita l emergenza in attacco .

    • 4 Febbraio 2020 in 19:19
      Permalink

      Pienamente daccordo, lasciare fuori Gervinho con la situazione infortunati che abbiamo è un autogol incredibile…

      • 4 Febbraio 2020 in 19:36
        Permalink

        In un gruppo esistono delle regole e se non le fai rispettare sei un quaquaraqua, specie dopo che avevi punito altri, con gogna pubblica, per problemi inferiori. e le punizioni si applicano anche se hai bisogno in quel mentre, se no sei doppiamente quaquaraqua e consenti a tutti e non solo a Gervinho di non rispettare le regole.

        • 4 Febbraio 2020 in 20:05
          Permalink

          D’accordo con Majo. Se non fai rispettare le regole, perdi credibilità verso gli altri e diventa anarchia.

        • 4 Febbraio 2020 in 20:33
          Permalink

          Le parole del Direttore sono PAROLE SANTE. Avanti solo chi merita.

        • 4 Febbraio 2020 in 23:43
          Permalink

          Ovviamente io non conosco le dinamiche del Gruppo e non so cosa ha deciso lo spogliatoio e non so se e come Gervinho si è posto nei confronti degli altri, se ha dato spiegazioni o fatto le sue scuse. Se la scelta del Gruppo è l’esclusione posso solo prenderne atto e rispettarla. Se però così non fosse mi dispiacerebbe moltissimo non poter utilizzare Gervinho da qui alla fine del campionato, in quanto è indiscutibilmente il nostro giocatore più talentuoso e anche con il suo apporto sono fermamente convinto che quest’anno il Parma possa ambire a posizioni di classifica molto prestigiose. Vede Direttore se fosse andata in porto la cessione nessuno avrebbe detto nulla, era giusto così, ma la storia è un’altra per cui occorre voltare pagina, da parte di tutti. Attenzione perché post Cagliari si stà parlando di più dell’affaire Gervinho che della bella prestazione della squadra, se il caso non viene risolto definitivamente in un modo o nell’altro potrebbe diventare un fortissimo elemento di disturbo.
          Io sono il primo che amo le regole ed il rispetto delle stesse, se vengono infrante ci saranno le giuste ammende (ad esempio salatissime multe) ma io non penso sia positiva questa sorta di limbo che mi sembra si sia creata. Poi queste sono le mie conclusioni con le informazioni pubbliche a disposizione, se ci sono altre cose non note che non so ovviamente pronto a rivedere la mia posizione.

    • 5 Febbraio 2020 in 00:14
      Permalink

      No, la decisione su Gervinho è giusta. Quello che non si doveva fare era non prendere una punta a gennaio.

  • 4 Febbraio 2020 in 20:10
    Permalink

    il comunicato del Parma su Gervinho sembra scritto da Flaminio Piccoli. Può e non può, vedremo, conviene non conviene, un vero pugno di ferro …
    Comunque per me Gervinho deve giocare perchè i più buoni, anche se non amano la maglia del Parma, devono giocare. l’amore lasciamolo ai tifosi

    • 4 Febbraio 2020 in 21:04
      Permalink

      Sono d’accordo che deve giocare Giovinho … no per il partido incontra Lazio e vediamo quando …pero ” sooner or later ” deve giocare ….
      Vediamo per La Lazio ….
      abbiamo opzione interessante per un Bel Tridente ..
      Caprari – Kucka – Karamoh o Kulu ( vediamo qui e’ ricuperato )

      • 4 Febbraio 2020 in 21:07
        Permalink

        Scusa Gervinho …..
        jejejejejeje ” Giovinho ” a Freudian slip” …
        Buon ricordi di Giovinco

      • 4 Febbraio 2020 in 22:19
        Permalink

        Deve giocare, al più presto, in una squadra diversa dal Parma. Ha forzato la mano per essere ceduto malgrado gli avessero aumentato l’ingaggio poco tempo prima. Fosse anche Messi, e chiaramente non lo è, una società seria lo terrebbe fuori rosa fino alla cessione

        • 5 Febbraio 2020 in 10:16
          Permalink

          leggi bene Vele ..
          Giovinko e’ un invenzione tuo

      • 5 Febbraio 2020 in 09:53
        Permalink

        più che altro bisogna saper usare le parole, Velenoso

  • 5 Febbraio 2020 in 08:50
    Permalink

    Ma Luca Tegoli che comunicato ha letto ??

    “Collecchio, 4 febbraio 2020 – Il Parma Calcio 1913 comunica che il calciatore Gervinho, a seguito delle ripetute assenze ingiustificate agli allenamenti della scorsa settimana, svolgerà un programma di allenamento individuale agli ordini dello staff tecnico fino a nuova comunicazione.”

    Dove trovi i tuoi fantasiosi “Può e non può, vedremo, conviene non conviene” ?

    Sono d’accordo con quanto scritto sopra da Majo.

    • 5 Febbraio 2020 in 10:16
      Permalink

      “svolgerà un programma di allenamento individuale … fino a nuova comunicazione” non vuol dire fuori rosa e nemmeno reintegrato, linguaggio ambiguo di chi deve ancora fare delle scelte

      • 5 Febbraio 2020 in 11:17
        Permalink

        Che si tratti di una nota interlocutoria in attesa di eventuali sviluppi (cessione sui mercati aperti, reintegro, esclusione) mi pare evidente e corretto visto che la situazione è fluida e non cristallizzata: però l’interpretazione che AL MOMENTO Gervinho sia fuori rosa non è sbagliata, visto che il comunicato informa che lo stesso seguirà – SINO A NUOVA COMUNICAZIONE – ad allenarsi non con la prima squadra, ma sa solo con uno specifico programma

  • 5 Febbraio 2020 in 14:43
    Permalink

    Luca,Tegoni preferivi ti dicessi
    “Che cavolo dici?”
    La sostanza non cambia.
    Chi tradisce paga.
    Bastava che l’ivoriano andasse in società spiegasse il tutto è insieme avrebbero trovato la soluzione migliore per
    ENTRAMBI
    Così facendo si è comportato come un vigliacco traditore.
    No il mercenario non solo non va perdonato ma punito con la massima severità dalla società.

  • 5 Febbraio 2020 in 17:18
    Permalink

    Credo che non sia facile commentare il caso Gervinho da fuori, perchè a mio avviso la realtà dei fatti la conoscono solamente la società e il calciatore ivoriano.

    E’ troppo facile giudicare sulla base dei fatti che conosciamo tutti, per cui preferisco astenermi dall’esprimere un giudizio netto sulla vicenda.

    E’ chiaro che sembrerebbe esserci stato un comportamento scorretto da parte del calciatore, soprattutto nei confronti del gruppo, ma il gesto è talmente eclatante (al punto da sembrare perfino goffo) che non escluderei ci fossero anche situazioni pregresse che non conosciamo.

    Oggi Faggiano ha apertamente parlato di errore di entrambe le componenti. Non mi è chiaro a cosa si riferisse.

    Ma a questo punto la cosa migliore per il bene del Parma, credo sarebbe un graduale rientro del giocatore nel gruppo a seguito delle dovute scuse per eventuali mancanze di rispetto alla squadra e all’allenatore. Poi a Giugno si vedrà.

    Gervinho è troppo importante per il nostro campionato e credo convenga anche a lui continuare a dimostrare il suo valore in un campionato di prim’ordine come quello italiano. Magari in attesa dell’offerta giusta.

    Ricordo a tutti che la nostra maglia porta una Croce sul petto. Non dimentichiamo la parabola del figliol prodigo (si scherza ovviamente)

    Forza Parma con o senza Gervinho!

  • 5 Febbraio 2020 in 18:01
    Permalink

    Parlavo della dignità velenoso

  • 6 Febbraio 2020 in 07:16
    Permalink

    Condivido tutto, tranne il discorso che lui sia il giocatore più forte del Parma!!! 😉

  • 7 Febbraio 2020 in 20:04
    Permalink

    Lo è, a ghe poc da fer.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI